Clock Rewinders 2014 (week8) #3

CLOCK RWBuona domenica amici!!!Facciamo insieme il punto su cosa è accaduto questa settimana (con un piccolo spazio dedicato a Sanremo2014, che seguito attentamente e che mi piacerebbe commentare insieme a voi). Premetto che questa settimana è stata molto intensa: vi ringrazio per l’interesse, l’affetto e la presenza che ogni giorno mi regalate! Siete davvero una sorpresa! Non mi sarei mai aspettata tanto, quindi grazie grazie grazie!

Ma ricordiamo brevemente cosa è accaduto sul blog! Una nuova recensione libresca ha fatto capolino fra queste pagine virtuali, Ho smesso di piangere dell’attrice e conduttrice televisiva Veronica Pivetti. Se vi siete persi la mia Top Ten della settimana la trovate qui, dedicata ai motivi per cui amo leggere libri e parlarne!
Non posso assolutamente dimenticare la nuovissima rubrica Misteriosa… mente, in collaborazione con il blog Parole Nascoste! Per ultimo, ma non per importanza, il film che vi consiglio ogni venerdì sera potete riguardarlo qui!

Passiamo adesso, come ogni settimana, ai blog che ho scoperto e che vi voglio assolutamente consigliare:

  • Le Journal de Nina
    Un blog vario ed interessante, gestito da Nina. Di se stessa scrive: “Ho sognato di parlare un giorno accanto a quell’anziano signore della televisione che fa di nome Piero Angela, ed ora eccomi qua, con una laurea magistrale in Storia del Risorgimento, anni di studio in Belgio seppellitta tra mura di archivi storici, depositi museali e biblioteche, ancora spirito libero e sempre in movimento. “ Vi troverete a leggere di libri, film, teatri, mostre e tanto altro che potrà solo interessarvi 🙂
  • Letture disordin@te, Storie lette, amate, condivise… Semplicemente
    Un piccolo blog libresco, proprio come il mio. Davvero molto carino semplice e pulito,  questo angolo web è gestito da Sonia e Simona. Vi consiglio di darci un’occhiata perchè merita di essere letto, parola di Lettrice 😉
  • Se fosse che
    Vi presento il blog di Alessandra, una ragazza semplice che ha scelto di condividere con noi lettori qualche piccolo pezzo di vita! Spunti di riflessione che coglie qua e là e che trasforma in parole per chi sceglie di trascorrere qualche minuto a leggerle.
  • aliceinwritining, critica letteraria e vita da biblioteca
    Ecco… questo è uno dei casi in cui un blog non ha assolutamente bisogno di essere riportato in un altro! Redattore editoriale, bibliotecaria, web editor copywriter: Alice è una grande appassionata di libri, sia per lavoro che per diletto. Tutto questo traspare in maniera chiara dai suoi articoli! Blog super consigliato 🙂

Adesso arriviamo all’argomento del giorno, il Festival di Sanremo, conclusosi ieri sera con la vittoria di Arisa!

Chi ha visto il festival? *Io, io!!!*
Chi ha passato tutte le serate su facebook a criticare le esibizioni (e non solo)?? *Io, io, io!!!!!*
Ebbene sì, la mia telecronaca è stata super seguita ed apprezzata dai miei amici (Ismael lo potrà confermare hihihi). Ma adesso voglio fare un sunto di tutto quello che è il mio personalissimo pensiero a riguardo!

No, assolutamente no!

Questo festival, tranne qualche rarissima eccezione, è stato un fiasco totale. La brutta copia di quello dell’anno scorso (che non è neppure stato uno dei migliori) con un tema, LA BELLEZZA, che ha trovato la sua concreta realizzazione solo nel monologo di Maurizio Crozza fatto ieri sera! Premettendo che non sono un’amanta di questo comico, anzi… ma devo ammettere che ieri sera ha fatto un discorso assolutamente fantastico, divertente e amarissimo allo stesso tempo sulle pessime condizioni del nostro Paese. Vi consiglio davvero di guardarlo, vi stupirà!

 La rai non permette l’inserimento del video, quindi ecco l’indirizzo: http://www.youtube.com/watch?v=kjX-oMB7Uvc

Sanremo CollageTorniamo a Sanremo: sono molto contenta per la vittoria di Arisa, mi piace molto come artista. Molte delle altre canzoni in gara, però, non meritavano assolutamente di stare su quel palco… Non mi esprimerò ulteriormente in proposito, ma  sono state fatte delle scelte sbagliate a monte.
Un altro momento che ha risollevato le sorti di questo Festival è stato quello dedicato alla bellezza alternativa: il discorso della Littizzetto sui bambini malati, il bravissimo ballerino malato di poliomelite che si esibisce con le stampelle, i meravigliosi quadri nati dal genio (nel suo tempo interpretato come mente malata) di Van Gogh, e la sopresa finale del coro a cappella. Se volete rivedere questo momento vi lascio il collegamento al sito di Sanremo.

Due ospiti che davvero mi hanno emozionato sono stati Gino Paoli e Franca Valeri: perle rarissime, ognugna nel loro genere, che hanno incantato il pubblico dell’Ariston insieme a quello che li osservava da casa.

Adesso sono curiosa di sentire la vostra: quanti di voi hanno guardato questo Sanremo? Cosa ne pensate?
In attesa di leggere i vostri commenti… Vi abbraccio forte!

firma

5 Pensieri su &Idquo;Clock Rewinders 2014 (week8) #3

  1. Nel bene e nel male il festival è comunque un evento. L’ho seguito distrattamente e senza troppa lucidità a causa della terribile influenza che mi sono beccata in questi giorni, comunque Arisa mi piace, mi piace il suo stile e mi è piaciuta la sua canzone. Per il resto, io sono un’appassionata di Ligabue e quindi ho apprezzato moltissimo il suo intervento, molto bello l’effetto del coro a cappella e mi è piaciuto Cat Stevens.

  2. Guardare il festival ti faceva come effetto lo stesso che fa una tisana prodotta in un monastero (se non ne hai bevuta mai una, prova! ^^). E’ stato noiosissimo. Inoltre, hanno chiamato tutti cantanti incompetenti, tranne Arisa e la Giusy Ferrero. Il monologo di Crozza è stato l’unico evento carino del festival (e per inciso, ho amato Maurizio dal momento in cui ha aperto bocca fino a che non l’ha chiusa XD ). Per il resto, bah, un fiasco, come hai detto tu, un vero fiasco.

    -IsmaelFox

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *