BlogTAG: Descriviti con i libri

BLOG TAG

Buon lunedì Amici Lettori!
Oggi, per iniziare la settimana, vi propongo un blogTAG divertente che ci invita a descrivere noi stessi attraverso alcuni romanzi: potete scegliere un romanzo semplicemente per il suo titolo o per i temi che tratta. Mi piacerebbe leggere le vostre risposte al tag o qui nei commenti o magari facendo un post sul vostro blog e lasciandomi il link!!!
Iniziamo subito!

1) Sei maschio o femmina?

1702413_0Quale miglior romanzo se non PICCOLE DONNE per presentare la mia appartenenza al sesso femminile? Un ventaglio di donne – la giudiziosa Meg, l’impertinente Jo, la dolce Beth, la vanitosa Amy – che imparano nel corso del romanzo che cosa sia la vita e che cosa comporta la crescita e la maturazione. Mi sono sempre rivista molto in Jo e nella sua impulsività, una caratteristica che mi accompagna da sempre (cosa che, non sempre, viene apprezzata dalle persone che mi stanno accanto).

2) Descriviti

2693-ragione-e-sentimentoUn binomio difficile da far convivere in una stessa persona, RAGIONE E SENTIMENTO, eppure io ne sono l’esempio vivente. Da un lato sono riflessiva, molto oggetiva e spesso tendenzialmente pessimista (anche se mi piace di più dire realistica). Dall’altro mi lascio troppo spesso guidare dai sentimenti e dal cuore, ma puntualmente vengo pugnalata alle spalle. A quel punto torno amaramente ad essere “ragione” e metto da parte il sentimento.

3) Cosa provano le persone quando stanno con te?

la-ragazza-che-leggeva-nei-cuori-brown-corbaccio1-280x424Questa è stata la domanda che mi ha più messo in difficoltà! La sto scrivendo per ultima, dopo aver risposto già a tutte le altre… E’ difficile sapere con precisione cosa pensano gli altri di me, posso solo provare ad immaginarlo. LA RAGAZZA CHE LEGGEVA NEI CUORI, probabilmente mi si addice molto. Per adesso non ho ancora letto questo romanzo, ma il titolo racconta molto della mia persona. Sono sempre disposta ad ascoltare i miei amici, ma al 90% delle volte non ne ho bisogno per capire come stanno. Mi basta osservarli e guardare i loro occhi!

4) Descrivi la tua relazione precedente

1003La mia ultima relazione, nonchè la più importante e duratura che ho avuto è stata bellissima, ma solo fino ad un certo punto. Quel punto in cui ti accorgi che il tuo carattere e il tuo modo di essere sono incompatibili con quelli del tuo compagno. Ci ho messo tanto prima di fare la dura scelta di interrompere la relazione, l’ho fatto solo quando ho capito che stare con una persona stupenda, ma che purtroppo non era adatta a me, mi stava facendo più male che bene. E FINALMENTE TI DIRO’ ADDIO, almeno come fidanzato… siamo ancora amici (anche se a volte è un po’ strano e complicato, ma ci si prova).

5) Descrivi la tua relazione attuale

cav La storia raccontata da Calvino non centra granchè… ma non potevo trovare un titolo più azzeccato: IL CAVALIERE INESISTENTE. Ebbene sì, sono affetta da zitellaggine acuta da quasi due anni ormai… sarà perchè l’uomo perfetto esiste solo nei romanzi?! Mah, io intanto aspetto il mio cavaliere. Non che nel corso di questi mesi non abbia ricevuto delle proposte, ma… Vorrei evitare di star male come in passato, quindi aspetto: se qualcuno si candida sono disposta a conoscerlo 😉

6) Dove vorresti trovarti?

978-88-07-01900-5Londra… Londra… Londra…
Sono anni che provo a mettere da parte i soldi per riuscire ad andarci, ma ogni volta un imprevisto porta quei risparmi a sanare una falla della mia vita. Che sia il forno che si rompe o una qualsiasi altre cosa x, so solo che vorrei stare a Londra al posto de LA RAGAZZA DI CHARLOTTE STREET a fare fotografie per la città, mentre un ragazzo sconosciuto mi cerca credendo che io sia la sua Cenerentola. Uffff… dannata crisi!

7) Come ti senti nei riguardi dell’amore?

516NC++mtBL._E SE POI MI INNAMORO, PAZIENZA… è una gran bella filosofia! Non lo cerco disperatamente, non lo aspetto come se fosse l’unica cosa nei miei pensieri: se arriva sono pronta e felice di innamorarmi. Perchè  no?!
Anche se personalmente non sono una che crede molto nell’amore eterno, nel colpo di fulmine e tutta quella serie di cose romantiche e sdolcinate che esistono solo nei film, di certo non mi precludo (e nè mai lo farò) l’idea di trovare la cosiddetta “persona giusta” con cui trascorrere il resto della mia vita.

8) Come descriveresti la tua vita?

ImmagineDire che la propria vita è come UNA STORIA DI BUGIE DORATE non è bellissimo, me ne rendo perfettamente conto. Ma allo stesso tempo mi accorgo di come la società di oggi mi ha portato a mantenere nel corso del tempo una serie di relazioni (amicizia, conoscenza, lavoro e addirittura di parentela diretta e indiretta) assolutamente ipocrite e basate sul nulla. Tranne poche e rare eccezioni sono circondata da persone che stanno insieme perchè altrimenti starebbero da sole. Che si fingono in un certo modo per essere all’altezza dello standard. Che si uniscono a determinate persone perchè in quel momento gli è più congeniale, più comodo per le loro esigenze. Che schifezza!

9) Cosa chiederesti se avessi a disposizione un solo desiderio?

9780141035871-1279808_0x440 IL GIRO DEL MONDO IN 80 GIORNI. Un viaggio stupendo che mi piacerebbe condividere con la persona più importante della mia vita: mia mamma. Perchè se davvero avessi un desiderio, lo spenderei per renderla felice dopo le tante sofferenze che ha dovuto passare, soprattutto negli ultimi anni. Le farei visitare tutti quei posti che non ha mai potuto vedere, la farei svagare, divertire e rilassare. Lei fa tutto per me, tutto! Se potesse, si toglierebbe l’aria che respira per me. Io cerco già di fare tutto ciò che mi è possibile per lei, ma se potessi le farei vedere il mondo (perchè, ora come ora, non potrei).

10) Dì qualcosa di saggio

GramelliniFai_bei_sogni300dpi_1Più che dirvi qualcosa “di saggio”, vi do un saggio consiglio: FAI BEI SOGNI.
Non so se avete letto questo libro, ma voglio riproporvi una sua frase: Preferiamo ignorarla, la verità. Per non soffrire. Per non guarire. Perché altrimenti diventeremmo quello che abbiamo paura di essere: completamente vivi.
Gramellini affronta un viaggio interiore alla ricerca di se stesso, un sè che ha perso a causa del dolore. Io vi consiglio di viaggiare dentro di voi, perché è la chiave per capire noi stessi, per scoprirci, per affrontarci. Dopo che sarete in pace con voi stessi, allora sognare diventerà ancora più facile, più piacevole, più divertente, più bello.

11) Una musica

home_inferno2012Quando mi chiedono di pensare alla musica, di solito la prima cosa che mi viene in mente è la canzone che mi piace di più al momento, quella che ascolto su spotify, sull’mp3, che canticchio per strada incurante degli sguardi dei passanti che mi prendono per una pazza.
Quando invece mi chiedono di accostare la letteratura alla musica, non riesco a non pensare a lui, al grande Dante Alighieri e al suo capolavoro L?INFERNO, la prima cantica della Divina commedia! Quella è musica, poesia, arte allo stato puro!!!

12) Chi o cosa temi?

Numeri primiAvete mai letto LA SOLITUDINE DEI NUMERI PRIMI? Ecco… se l’avete letto conoscerete la storia di Alice e Mattia, i loro problemi, la loro sofferenza, la loro solitudine! Questa è la mia paura: vivere sapendo di avere una persona destinata a te ma che non riesci a stare insieme a le a causa di te stesso. Una solitudine doppiamente dolorosa perchè la provochi tu, e non sai come cambiarla.

13) Un rimpianto

2e6hqtgIL BIZZARRO INCIDENTE DEL TEMPO RUBATO: un bambino di undici anni è l’unico al mondo a capire che 2 secondi possono fare la differenza… Ma quanti secondi abbiamo perso nel corso degli anni per qualche stupidaggini? Tempo prezioso che avremmo potuto usare in modo migliore! Questo è il mio rimpianto, sarepre di aver sprecato del tempo in cose, persone, progetti che non valevano tanto quanto il tempo che ho dedicato a loro. Magari se avessi falto scelte diverse molte cose sarebbero diverse.

14) Un consiglio per chi è più giovane

bompiani-editore-piccolo-principe-tascabile-il-piccolo-principe-66099000000

Consiglio a tutti, grandi, piccoli, adulti, anziani, adolescenti, persone in crisi di mezz’età… tutti: IL PICCOLO PRINCIPE. Questo romanzo deve essere letto: oltre ad essere  stupendo è un manuale per la vita, vi insegna l’amore, l’amicizia, vi mostra tutti i generi di persone che potrete incontrare sulla vostra strada! Una perla che non può assolutamente mancare nella propria libreria 😉

15) Da evitare accuratamente

orgoglio e pregiudizio giuntiORGOGLIO E PREGIUDIZIO! Non parlo del romanzo, ma parlo di questi due aspetti dell’animo umano che spesso ci capita di conoscere. Impariamo a mettere l’orgoglio da parte perchè ci fa solo male, e fa male a chi sta intorno a noi. Il pregiudizio non ne parliamo nemmeno: sono stati uccisi 6 milioni di persone per il pregiudizio, non lo dimentichiamo. Questo combo di caratteristiche sono una bomba ad orologeria per la convivenza e la pace, non solo con la società ma soprattutti con se stessi! Facciamoci attenzione!

Per oggi e tutto.
Un abbraccio

firma

11 Pensieri su &Idquo;BlogTAG: Descriviti con i libri

  1. Molto molto carino questo giochino letterario, ti lascio qui alcune mie risposte in forma sintetica:
    – Sei maschio o femmina? LE VOCI DI PETRONILLA
    – Descriviti IL MONDO DI SOFIA
    – Cosa provano le persone quando stanno con te? ZIA MAME e anche EHI, PROF!
    – Descrivi la tua relazione attuale UN AMORE DI ZITELLA
    – Dove vorresti trovarti? UNA SERA A PARIGI
    – Come ti senti nei riguardi dell’amore? L’AMORE è UN DIFETTO MERAVIGLIOSO
    – Come descriveresti la tua vita? PICCOLE COSE MERAVIGLIOSE
    – Dì qualcosa di saggio NOSTRO FRATELLO DI ASSISI
    – Una musica QUANDO PENSO CHE BEETHOVEN E’ MORTO MENTRE TANTI CRETINI ANCORA VIVONO
    – Chi o cosa temi? SE QUESTO E’ UN UOMO
    – Un rimpianto IL CASTELLO DEI PIRENEI
    – Da evitare accuratamente L’ELEGANZA DEL RICCIO

  2. Difficile questo gioco, ma farò come Monique 😉

    – Sei maschio o femmina? I RAGAZZI DELLA VIA PAL, (di Ferenc Molnar)
    – Descriviti IL FIGLIO DEL CIMITERO
    – Cosa provano le persone quando stanno con te? FUORI DAI GIOCHI. LA PSICOLOGIA DI FRONTE ALL’ESCLUSIONE SOCIALE (di Villano Paola)
    – Descrivi la tua relazione attuale SINGLE E’ BELLO. LA RESISTENZA (di Coppia Luigi)
    – Dove vorresti trovarti? VADO A VIVERE A NEW YORK (di Stefano Spadoni)
    – Come ti senti nei riguardi dell’amore? MEGLIO EVITARE (di Eleanor Dallwert)
    – Come descriveresti la tua vita? IL TRONO DI SPADE
    – Dì qualcosa di saggio LA CONOSCENZA COME BENE COMUNE (di Charlotte Hess e Elinor Ostrom)
    – Una musica NOTE STONATE (di Nestor Piacenti) [Sono stonato, purtroppo, altrimenti il canto sarebbe una cosa magnifica]
    – Chi o cosa temi? LA SOLITUDINE DELL’ANIMA (di Eugenio Borgna)
    – Un rimpianto QUESTO PICCOLO GRANDE AMORE (di Baglioni Claudio) [Dal titolo magari non si capisce molto, lo spiego. E’ da 4 anni che mi piace una tipa, e quando potevo confessarmi, non l’ho fatto, mi sono tirato indietro, non so come mai. Sarà stato per la paura, per la timidezza, o semplicemente perchè non ne ero sicuro, non ero ancora pronto.]
    – Da evitare accuratamente PERCHE’ GLI UOMINI SONO STRONZI E LE DONNE ROMPICOGLIONI (di De Martini Alberto) [Da evitare gli uomini stronzi e le donne rompicoglioni. Ops! ormai, praticamente tutti lo sono! 😛 ]

    E’ stato difficilissimo, ma ce l’ho fatta 😉
    -IsmaelFox

    • Forse un passo devo spiegarlo ^^
      – Cosa provano le persone quando stanno con te? FUORI DAI GIOCHI. LA PSICOLOGIA DI FRONTE ALL’ESCLUSIONE SOCIALE (di Villano Paola)
      Non è che non ho amici. Quelli ne ho, ma mi manca una compagnia. Avere degli amici ed avere una compagnia sono due cose mooolto diverse. E poi, il fatto di non avere una compagnia, è una mia scelta. Ora, tutte le compagnie dei miei coetanei è zeppa di gente tossico-dipendente, fumatori incalliti, alcolizzati e drogati. Tutti! Quindi, mi dispiace, ma preferisco avere i miei due grandi amici senza un cervello fumato, piuttosto che ridurmi così male. Quindi, sono contento di non avere una compagnia, non voglio morir prima solo perchè devo seguire l’omogeneità di questa vita, il credo comune che essere dei drogati è figo. Mi dispiace, ma mi tolgo da questa religione, e seguo la mia strada. Almeno vivrò fino a che non sarà vecchio! E comunque, se entro in una compagnia, dovrò assolutamente smettere di leggere, perchè una persona che legge è considerata “Sfigata”. Ecco, ho spiegato quel che c’era da spiegare…altrimenti avreste capito male 😉

      -IsmaelFox

  3. Pingback: Clock rewinders 2014 (week9) #4 | Le Parole Segrete dei Libri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *