L’Angolo delle Recensioni: La Trilogia del Mago Nero (T. Canavan)

RECENSIONIBuongiorno amici lettori! Sta diventando quasi un’abitudine usare il mercoledì per scrivervi una recensione, ma vi assicuro che è solo un caso… potrebbe capitare di non avere recensioni da scrivere… Oggi vi vorrei parlare di una trilogia che ho letto parecchio tempo fa: la Trilogia del Mago Nero di Trudi Canavan. Trattandosi della recensione della trilogia per intero vi inserirò la trama del primo romanzo, giusto per darvi un’idea della storia, e vi dirò poi in generale cosa ne penso. Fatemi sapere se preferite questo genere di recensione o se vi piacerebbe di più leggere una recensione libro per libro.

trudi canavan

I tre romanzi che compongono la Trilogia
La Corporazione dei Maghi
 La Scuola dei Maghi
 Il Segreto dei Maghi

DESCRIZIONE:

A Imardin è il giorno dell’Epurazione, l’appuntamento annuale durante il quale, su ordine del re, la Corporazione dei maghi scaccia dalla città vagabondi, mendicanti e tutti coloro che sono sospettati di procurarsi da vivere in modo criminoso. E, come ogni anno, gli abitanti dei quartieri poveri si radunano nella piazza del Nord, per protestare contro l’iniquo provvedimento, urlando la propria rabbia all’indirizzo del sovrano e lanciando sassi contro i maghi, i quali, però, essendo protetti da una barriera magica, ignorano altezzosamente quella rivolta. Tutto sembra svolgersi secondo un triste ma collaudato copione; poi, d’un tratto, una pietra manda in frantumi la protezione e ferisce un mago. Tra l’esultanza della folla e lo sgomento dei maghi, viene subito individuata la responsabile dell’incredibile gesto: è Sonea, una giovane orfana, che subito dopo fugge via, spaventata. Ma la Corporazione dei maghi non può permettere che qualcuno dotato di un simile potere sfugga al loro controllo e mette a soqquadro i bassifondi in cerca della ragazzina, per convincerla a unirsi a loro e a sottoporsi al necessario addestramento, in modo che impari a controllare la magia e non sia più un pericolo per se stessa e per chi le sta intorno. Tuttavia, all’interno della Corporazione, c’è anche chi trama per sfruttare Sonea e raggiungere così i suoi scopi malvagi…

la-mia-recensione

Io adoro il genere fantasy, mi piace entrare attraverso le pagine dei libri in mondi nuovi, sempre pieni di cose da scoprire!
L’ambientazione fantasy di Imardin è ben costruita e credibile: nella sua aura magica resta comunque molto umana (ricorda quasi la Parigi del periodo rivoluzionario: i ricchi, i poveri, il Re, i giovani che lottano per la libertà…),  un’ambientazione che aiuta molto il lettore a immedesimarsi nella vicenda. La lettura scorre abbastanza veloce, la Canavan ha uno stile pulito e semplice: nella sua purezza descrive comunque benissimo ogni situazione e personaggio, a partire dalla protagonista Sonea fino a tutto il cast della storia. Chi legge coglie perfettamente la loro mentalità, che determina scelte e azioni.

La vera pecca di questa trilogia risiede nel suo primo romanzo, La Corporazione dei Maghi, ahimè: voltato l’ultimo foglio, mi resi effettivamente conto d’aver letto un prologo di 400 pagine, quando la storia vera era appena iniziata… alla fine del libro! È un po’ come se ad una cena vi servissero acqua naturale per tutti i pasti e solo arrivato il momento del dolce portassero del buon vino a tavola: la domanda che sorge spontanea è “perché non l’hai fatto prima??”

In sè la trama è abbastanza originale , narra delle disavventure di Sonea, una ragazzina che scopre – in sfortunate circostanze – di avere dentro di sè la magia, cosa che le procura parecchi guai! Il libro è quasi totalmente articolato nel tentativo della ragazza di sfuggire ai Maghi, aiutata dal suo caro amico Cery e dai Ladri (che oserei definire definire “i Mafiosi” di Imardin)!

Dovrete aspettare il secondo libro per buttarvi in un vortice impetuoso di avventure, e vi assicuro, non rimarrete delusi! Se solo la Canavan avesse inserito qualche tassello in più nel primo capitolo della Trilogia, il tutto sarebbe risultato molto più equilibrato!

Proseguendo con la storia, si potrebbe subito pensare ad una scopiazzature della trama adottata da J. K. Rowling nei volumi di Harry Potter: una scuola di magia, una protagonista dotata di poteri magici, un malvagio antagonista e la magia nera. Eppure La Scuola dei Maghi non risulta ripetitivo o poco originale: la Canavan è riuscita a creare una storia avvincente e molto interessante, una di quelle storie che ti tengono attaccati al libro fino a che non sei costretto ad interrompere la lettura! Oltre ad essere un ottimo fantasy, la Canavan sceglie di trattare un tema molto delicato, l’omosessualità, affrontandolo con intelligenza e coscienza.

Il terzo ed ultimo capitolo, Il Segreto dei Maghi, è sicuramente il romanzo che ho preferito: un’avventura stupenda, unica e ricca di intrighi e colpi di scena. I personaggi sono cambiati molto da quando è iniziata la storia, a causa delle scelte che hanno dovuto fare per proteggere loro stessi o chi li circonda. Durante quest’ultimo libro tutto cambia: si impara a vedere i personaggi sotto una luce differente, a rivalutare le opinioni  che ci siamo creati nei primi due capitoli e a rivedere le parti dei buoni e dei  cattivi.

Il finale  dal sapore inaspettato, in parte doloroso, pieno di suspance, appassionante e coinvolgente ha aperto la strada ad una nuova trilogia, dedicata al figlio della nostra protagonista Sonea, Lorkin. Questa trilogia non è ancora in mio possesso, in parte per la paura di rimanere delusa dopo la storia di Sonea, che nel bene e nel male mi è rimasta nel cuore.

Passiamo alle votazioni: darò un voto per ogni romanzo, e poi uno generale alla saga.

LA CORPORAZIONE DEI MAGHI MERITA:

stellastellastella

LA SCUOLA DEI MAGHI MERITA:

stellastellastellastella

IL SEGRETO DEI MAGHI MERITA:

stellastellastellastellastella

QUESTA TRILOGIA MERITA:

stellastellastellastellamezza stella

Ho aggiunto un mezzo punto alla media matematica perchè comunque è una saga moooolto bella!
Alla prossima recensione!

firma

0 Pensieri su &Idquo;L’Angolo delle Recensioni: La Trilogia del Mago Nero (T. Canavan)

  1. Amo il genere fantasy e mi appassionano tantissimo le saghe, le trilogie! Credo che appena finirò il libro di Paulo Coelho che sto leggendo, andrò subito a prendere il primo libro di questa trilogia 🙂

  2. Pingback: Clock rewinders 2014 (week9) #4 | Le Parole Segrete dei Libri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *