Il film del Venerdì Sera #5

IL FILM DEL VSBuon venerdì Amici!
Come sempre ci ritroviamo alle porte del weekend, pronti a parlare di film! Oggi voglio consigliarvi una pellicola a cui sono particolarmente legata, non solo perchè l’ho vista per la prima volta in un momento un po’ speciale della mia vita, ma soprattutto perchè mostra un aspetto reale della vita di alcune persone! Di quale film sto parlando?

Hachiko

Avevo sentito spesso parlare molto bene di questo film, anche prima di vederlo: la trama è liberamente tratta dalla storia vera di Hachi, un cane di razza Akita divenuto famoso per la sua enorme fedeltà nei confronti del padrone, il professore giapponese Hidesaburō Ueno.
Il film viene ambientato in America, con qualche piccola modifica rispetto alla storia originale, ma nulla di sconvolgente.  Il punto forte di questo film è Hachi, questo meraviglioso esemplare che dimostra amore incondizionato per il suo padrone! Non nascondo di essermi commossa parecchie volte guardandi questo film. La storia di Hachi riesce a sciogliere anche il cuore più duro, ve lo assicuro.

Come vi ho anticipato all’inizio, ho un bellissimo ricordo legato a questo film: l’ho visto per la prima volta all’incirca un anno fa, mentre aspettavo che dall’allevamento mi portassero la cagnolina che avevo scelto (troppo piccola per poterla portare via nel momento esatto in cui l’avevo vista).

E’ stata un’emozione incredibile vedere fino a che punto un cane potesse amare il suo padrone: una sensazione che non avevo mai provato, non avendone mai avuto uno prima di allora. Oggi mi accorgo davvero di quanto sia veritiero ciò che traspare dalla pellicola: i cani ti danno tantissimo, senza chiedere assolutamente nulla in cambo se non un po’ di coccole e di affetto.

Non ho mai conosciuto mio nonno. È morto quanto ero piccolissimo. Ma, quando mi parlavano di lui e di Hachi, io sento di conoscerli. Loro mi hanno insegnato il valore della fedeltà.Ora so che non bisogna mai dimenticare chi si è amato. È per questo che Hachi sarà per sempre il mio eroe.

Il vero Hachi e la statua a lui dedicata
Questo monumento si trova nel quartiere di Shibuya, a Tokyo.

La storia di Hachi è molto particolare: un professore (nel film chiamato Parker Wilson) trova il cucciolo Akita alla stazione e decide di portarlo a casa in attesa che il suo padrone lo reclami. Nessuno però si fa vivo e sua moglie Cate, inizialmente contraria, vedendo il legame che si è creato tra il marito e il cucciolo, decide di tenerlo.
Un amico del professore, Ken (di origine giapponese) gli racconta che l’akita non è un cane comune. In giappone viene considerato un cane Reale, molto raro e speciale. E’ il cane a scegliere il padrone, non il contrario. Sulla medaglietta il cucciolo porta l’deogramma giapponese Hachi, che rappresenta il numero 8, considerato un portafortuna. Hachi quindi diventa il suo nome e fra i due si instaura un legame fortissimo. Non vi svelo altro: chi conosce già il film sa cosa succede quando il piccolo Hachiko cresce! A voi che ancora non l’avete visto, lascio il facile e meraviglioso compito di noleggiare il DVD del film e guardarvelo!

E’ carino ricordare che durante le riprese del film Hachiko è stato interpretato da tre cani di razza Akita Inu: Chico, Layla e Forrest; ognuno di loro per  un diverso periodo della vita di Hachi.

Vi consiglio davvero di vederlo, non solo se avete un cane come la sottoscritta, ma anche solo per scoprire  cos’è la vera amicizia!

firma

2 Pensieri su &Idquo;Il film del Venerdì Sera #5

  1. Perchè pubblichi certi film? D:
    Questo l’ho visto, ed è meraviglioso, stupendo…mi commuovo ogni volta che lo guardo! E non è cosa semplice per me, e da questo capisci di che razza di film si tratta!
    -IsmaelFox

  2. Pingback: Clock rewinders 2014 (week10) #5 | Le Parole Segrete dei Libri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *