BlogTAG: The Book Burger

BLOG TAGBuon inizio settimana!!!
I prossimi giorni (come anche gli ultimi appena trascorsi) saranno davvero un tornado, quindi i libri in lettura verranno messi un attimino da parte per fare spazio ad alcune priorità imminenti. Ho deciso quindi di rispondere a questo tag simpaticissimo che ho trovato sul blog La LibRidinosa! Pronti a creare il vostro “panino” di libri?

Primo strato
Innanzitutto dobbiamo prendere la prima fetta di pane/panino che faccia da base al nostro burger. Scegliamo il primo libro di una serie che ci è piaciuta tantissimo!

I lettori affezionati delle Parole Segrete dei Libri conoscono ormai bene la mia passione per Mr Langdon e le sue avventure! Contrariamente a quello che molti pensano (tratti in inganno dai film e dall’ordine di pubblicazione scelto dalla Mondadori), il primo thriller in cui il professore di Harvard entra in scena è Angeli e Demoni (e non Il Codice da Vinci). Potevo non scegliere questo romanzo come primo strato del mio fantastico panino? Ovviamente no 😉

Secondo strato
Ci serve un bell’hamburger! Scegliete un libro che avete letto, che vi è piaciuto e che abbia più di 400 pagine.

Devo dire che la scelta è stata difficile, anche perchè sono un’amante dei cosiddetti mattoni. Alla fine ho optato per il quarto volume della saga di Harry Potter, HP e il Calice di Fuoco, uno dei miei preferiti, se non quello che mi piace di più fra i sette! Un hamburger decisamente di sostanza, dato che è lungo ben 627 pagine! Come già accennato non ricordo quando, avevo intenzione rileggere l’intera saga: bene, ho iniziato! Anche se per ora è tutto un po’ in pausa, vi aggiornerò nel tempo su come procede e scriverò sicuramente le recensioni 🙂

Terzo strato
Adesso aggiungiamo una fetta di formaggio e la lattuga. Scegliamo due libri leggeri: uno che abbiamo già letto e che ci è piaciuto, l’altro che vorremmo leggere ma non l’abbiamo ancora fatto; entrambi non devono avere più di 200 pagine.

Il primo libro, letto e molto apprezzato, è Se questo è un uomo di Primo Levi. Un libro durissimo da leggere, che ti lascia un sapore amaro dentro terribile da mandare giù, ma che deve essere assolutamente conosciuto da tutti! Escluse prefazioni e postfazioni di vario tipo, il libro in sè consta di 195 pagine (almeno nell’edizione che ho io).
Un libro che invece vorrei leggere è La meccanica del Cuore di Mathias Malzieu, una favola per grandi e piccini in stile Burtoniano che sono certa potrebbe catturare il mio cuore tenero e ancora ricco di fantasia <3

Quarto strato
Tocca alle fette di pomodoro. Scegliete un libro, che abbiate amato o odiato, e che sia compreso tra le 200 e le 400 pagine.

Opto per un libro che ho amato: Il risveglio della Sfinge di James Rollins. Nonostante in molti lo ritengano uno dei suoi lavori peggiori a me è piaciuto davvero tanto. Il semplice fatto di avere come setting Piramidi, Sfingi e Regine egiziane mi fa impazzire! Questo è il secondo volume della Saga di Jake Ransom, di cui sto apsettando il sequel (ahimè non trovo mai notizie online in proposito… se qualcuno di voi dovesse sapere qualcosa me lo dica assolutamente).

Quinto strato
È il momento della salsa che non abbiamo mai assaggiato prima e non sappiamo se ci piacerà o meno. Scegliamo un libro che pensavamo di amare e invece abbiamo odiato o, viceversa, un libro che avremmo pensato di odiare e, invece, abbiamo amato.

Ahimè quando leggiamo ci capita di partire prevenuti, ma spesso i nostri pregiudizi vengono smontati a poco a poco dalla lettura, che ci stupisce come mai ci saremmo potuti aspettare: è il caso del romanzo Il sentiero dei nidi di ragno di Italo Calvino. La lettura di questo libro risale all’ultimo anno del Liceo, durante il quale mi era stato assegnato come compito. Tolta la mia antipatia a prescindere per tutte quelle letture “obbligate” che i liceali sono costretti a fare, mi sono trovata davanti ad un romanzo che a distanza di anni ricordo con molto piacere (e questo non accade sempre)!
In conclusione, un libro che pensavo di odiare con tutta me stessa ma che alla fine mi piacque molto e che rileggerò sicuramente! 😀

Ultimo strato
Per concludere, ovviamente, ci serve un’altra fetta di pane. Scegliamo l’ultimo libro di una serie di cui stiamo aspettando l’uscita.

Se devo essere proprio sincera, non ho una saga in lettura di cui mi manca ancora un romanzo, fatta eccezione per quella che vi ho citato prima. Motivo per cui devo pensare ad un romanzo autoconclusivo che vorrei leggere e di cui sto aspettando la pubblicazione… Mi intriga molto Outcast di della scrittrice tedesca Alina Bronsky. Da quel che ho capito sarà il primo romanzo di una serie. Ho letto la trama e penso che potrebbe piacermi. Vi farò sapere 🙂

Adesso passo a tutti voi la patata bollente! Sappiate che mi aspetto di essere accolta in casa vostra con un bel panino succulento ed appetitoso, pronto per essere divorato! XD

firma

0 Pensieri su &Idquo;BlogTAG: The Book Burger

  1. Pingback: Clock rewinders 2014 (week14) #9 | Le Parole Segrete dei Libri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *