Giovedì… TEATRO! #1

Giovedì...TEATRONasce oggi una nuova rubrica dedicata ad un mondo che amo molto: il TEATRO!
Per inaugurare questo nuovo spazio offtopic, vi propongo una perla del teatro italiano, un meraviglioso atto unico nato dalla mente di Luigi Pirandello!

L’uomo dal fiore in bocca

L’avventore. Ma forse la sua signora…

L’uomo dal fiore. Mi lasci dire ! Se la morte, signor mio, fosse come uno di quegli insetti strani, schifosi, che qualcuno inopinatamente ci scopre addosso… Lei passa per via; un altro passante, all’improvviso, lo ferma e, cauto, con due dita protese le dice: «Scusi, permette? lei, egregio signore, ci ha la morte addosso ». E con quelle due dita protese, la piglia e butta via… Sarebbe magnifica!
Ma la morte non è come uno di questi insetti schifosi. Tanti che passeggiano disinvolti e alieni, forse ce l’hanno addosso; nessuno la vede; ed essi pensano quieti e tranquilli a ciò che faranno domani e doman l’altro.

Ora io, caro signore, ecco… venga qua… qua sotto questo lampione… venga… le faccio vedere una cosa… Guardi, qua, sotto questo baffo… qua, vede che bel tubero violaceo? Sa come si chiama questo? Ah, un nome dolcissimo… più dolce d’una caramella: – Epitelioma, si chiama. Pronunzii, sentirà che dolcezza: epitelioma… La morte, capisce? è passata. M’ha ficcato questo fiore in bocca, e m’ha detto: – «Tientelo, caro: ripasserò fra otto o dieci mesi!»

Straordinaria interpretazionde di Vittorio Gassman!

firma