I Consigli della Lettrice: LETTURE ESTIVE [parte 2]

I CONSIGLIBuongiorno a tutti!
Continua oggi la nostra super maratona di titoli per le letture estive! 🙂 Avete già preparato carta e penna per segnare i titoli che vi colpiscono di più? Se vi venisse in mente qualche romanzo da consigliare, scrivetelo nei commenti!

Storia e Mistero

Due grandi generi che spesso si intrecciano fra loro dando vita a storie appassionanti e mozzafiato! I romanzi storici, come i gialli e i thriller sono fra i generi che amo di più quindi ho davvero una marea di titoli interessanti per voi. Come ho fatto nella prima parte, inserirò anche qualche romanzo che devo ancora leggere ma che ha attirato in qualche modo la mia attenzione e spero catturi anche la vostra!

(avevate qualche dubbio sulla loro presenza?) XD
libroil-codice-da-vinci-librocover3Inferno

LA RAGAZZA CON L’ORECCHINO DI PERLA di Tracy Chevalier
IL FIGLIO RIBELLE di Cristina Zavettieri
71+j1gh3dxL._SL1440_Il figlio ribelle

LA TRILOGIA DEL MERCANTE DI RELIQUIE di Marcello Simoni
127041361607662918715096

IL SENTIERO DEI NIDI DI RAGNO di Italo Calvino
IL SEGRETO DELLO SCRIVANO di Peter Harris
71e3f2854b38d3fd1219f25971318835_orig51PTNx3ucyL._

Oggi purtroppo il tempo a mia disposizione è davvero poco, quindi mi devo fermare qui! Vi invito a tenere d’occhio il blog in questi giorni perche tanti altri generi e numerosi titoli stanno per arrivare!!! Avete qualche proposta da fare in proposito? Scrivete tutto nei commenti 😉

firma

I Consigli della Lettrice: LETTURE ESTIVE [parte 1]

I CONSIGLIBuongiorno Lettori!
Innanzi tutto voglio dare il benvenuto a tutti i nuovi arrivati fra le Parole Segrete dei Libri! 🙂
Nella giornata di ieri molte persone sono entrate a far parte della nostra piccola grande famiglia di lettori. Questo perchè, su consiglio della dolcissima Alessandra, ho aperto un profilo facebook e creato la pagina ufficiale del blog! A destra trovate il riquadro per raggiungerla: se vi va mipiacciate, così resteremo in contatto anche lì 😀

Oggi sono davvero molto contenta ed ispirata, motivo per cui ho deciso di creare una nuova rubrica! Sarà a cavallo fra recensioni e parliamo di, un angolo virtuale in cui consigliarvi un po’ di romanzi senza scendere troppo nel dettaglio (altrimenti verrebbe fuori un papiro noiosissimo).
Per questa prima volta mi limiterò ad una bella lista consistente di libri, genere per genere: il tema di oggi è…

LETTURE ESTIVE

Io ho già scelto quali saranno le mie letture (che potete leggere qui), ma in questo articolo troverete qualche altro romanzo interessante per le vostre letture sotto l’ombrellone o a casa con il condizionatore.

Amore e Romanticismo

Uno dei generi più gettonati per le giornate estive in spiaggia è sicuramente il Romance, storie d’amore tranquille e senza troppo impegno che permettono al lettore di trascorrere qualche ora in compagnia di coppie sfortunate che cercano di ottenere il loro happy ending. Come penso abbiate capito dai miei precedenti articoli è un genere su cui non sono ferratissima. Per questo mi sono rivolta ad alcune amiche speciali che possono consigliarvi molti più titoli della sottoscritta <3
Vi presento Mariana, Margareth, Maristella e la bravissima scrittrice Cristina Zavettieri (già nota alle Parole segrete dei Libri per il suo romanzo Il Figlio Ribelle).

Mariana consiglia…
NOVEMILA GIORNI E UNA SOLA NOTTE di Jessica Brokmole  9000giorni e una sola notte

Margareth consiglia…
I GIORNI DEL TE’ E DELLE ROSE di Jennifer Donnelly
LA DOTE DI SARA di Julie Garwood
i_giorni_del_te_e_delle_roseladotedisara

Maristella consiglia…
LA MIA ECCEZIONE SEI TU di Partisha Mar
UN’AQUILA NEL CIELO di Wilbur Smith
indexla-mia-eccezione-sei-tu-P.Mar_-e1402048400525

Cristina consiglia…
BELLA E INNOCENTE di Elizabeth Elliott
IL FALCO E LA COLOMBA di Virginia Henley
bellaeinnocente ilfalcoelacolomba

Magia, Azione e Paranormale

Quando parliamo di magia e paranormale mixati ad un bel po’ di azione iniziano a brillarmi gli occhi! <3
Qui posso dar sfogo alla lunga lista di titoli che hanno accompagnato le mie ultime estati, e che spero continueranno a farlo! Vi propongo sia titoli che ho già letto, sia qualche romanzo con ottime recensioni che non sono ancora riuscita a “vivere” 🙂
PS: Cercherò di non citarvi romanzi o saghe già dette!

HALF BAD di Sally Green
half-bad-green-rizzoli-248x360

(se siete appassionati della saga ShadowHunters)
LA TRILOGIA DELLE ORIGINI di Cassandra Clare
shadowhuntersleoriginilangeloclaremondadori_01Shadow_origini_Principe-560x860COP_Clare_Shadow_Le_origini_La_Principessa

(i primi due libri de) LA SAGA DEL TRONO DI GHIACCIO di Sarah J. Maas
il-trono-di-ghiaccio-maas-mondadori-280x42010173746_681146531955315_9209603319336296938_n

LA TRILOGIA DEL PECCATO di Liliana Marchesi (qui la recensione)
R.I.P. REQUIESCAT IN PACE di Eilan Moon (qui la recensione)
La trilogia del Peccato RIP

La prima parte di questo articolo è finita! Nei prossimi giorni pubblicherò tanti altri consigli libreschi genere per genere 😉

firma

BlogTAG: Zombie Apocalypse Tag!

BLOG TAGBuon sabato sera a tutti!
Ogni tanto ritorno da queste parti per staccare un po’ dai continui impegni quotidiani! Quale modo migliore per distrarmi, se non con un divertente tag?
Stavo girovagando sul web alla ricerca di qualche gioco carino da fare con voi qui sul blog e ho trovato questa sorta di avvenura apocalittica: mi è sembrato davvero divertente e originale e ho deciso di farlo proprio adesso “on the road” insieme a voi mentre scrivo… Se volete partecipare fate un commento sotto o linkatemi il vostro post di risposta! Siete tutti taggati 🙂

REGOLE (le ho leggermente modificate rispetto all’originale per rendere il gioco più divertente):
Lo scopo del gioco è quello di creare una storia Apocalittica, in maniera del tutto casuale, assegnando ad un personaggio dei nostri romanzi un ruolo tutto nuovo in questa storia, di cui però i veri protagonisti SIAMO NOI…
Essendo la Sorte a regnare sovrana, il vostro personaggio preferito potrebbe diventare il cattivo, o ancora peggio, morire! Siete printi a stravolgere le vostre certezze libresche per dar spazio alla fantasia?

1. Scrivete su dieci pezzetti di carta i titoli di 10 romanzi che preferite, di qualsiasi genere si voglia.
2. Piegate i foglietti e metteteli in un barattolo
3. Pescate un foglietto alla volta e aprite il libro in questione ad una pagina a caso.

IL PRIMO PERSONAGGIO DI CUI APPARE IL NOME ENTRA NELLA STORIA! Non barate, il bello è proprio nell’affidare al caso la scelta dei personaggi per la nostra apocalisse 😉

Cominciamo! Ecco i romanzi che ho scelto:

Zombie ApocalypseOrgoglio e Pregiudizio, Jane Austen
Cuore d’inchiostro, Cornelia Funke
Il Codice da Vinci, Dan Brown
Il nome della rosa, Umberto Eco
Il Cavaliere d’inverno, Paullina Simons
La Storia Infinita, Michael Ende
Il ritratto di Dorian Gray, Oscar Wilde
Il Miglio Verde, Stephen Kinga
I Pilastri della Terra, Ken Follett
Harry Potter #1, J.K. Rowling

sidebardivider

La prima persona a morire

Lord Henry Wotton
[IL RITRATTO DI DORIAN GRAY]

Nonostante sia, a mio parere, uno dei migliori personaggi di Wilde (le sue frasi su bellezza, arte e piacere sono assolutamente fantastiche), ahimè creerebbe troppi problemi e sarebbe di poco supporto in una situazione di tipo apocalittico. Sono sincera… non mi dispiace affatto doverlo sacrificare! Con il suo fascino e la sua infuenza avrebbe portato sulla cattiva strada il resto della “ciurma”, i cui componenti sono ancora avvolti da un alone di mistero.

Voi che morte dareste ad un personaggio come questo? Io, quasi quasi, lo coinvolgerei in qualche atto eroico, una sorta di redenzione finale. Dopo tutto, l’ho sempre adorato, pur rappresentando il “diavolo tentatore”.

La prima persona che tradirai
per scappare dagli zombie

Paul Edgecombe
[IL MIGLIO VERDE]

Nooooooooo 🙁 Cattiva sorte!!!! Mi dispiace tantissimo doverlo sacrificare, però se la sua morte mi permette di rimanere viva… direi che posso chiudere un occhio e sarlvarmi la pelle! *Lettrice egoista*

Ve lo immaginate il capo delle guardie del braccio della morte mentre fa una brutta fine? Devo ammettere che questa volta mi sento davvero in difficoltà e, immaginandomi all’ipotetica stesura storia, sarebbe un dolore immenso scrivere la sua morte. Addio Paul, mi piacevi davvero <3

La prima persona a diventare uno zombie

Sophie Neveu
[IL CODICE DA VINCI]

Un po’ me lo sentivo che sarebbe uscita lei… Non so, un sesto senso da lettrice!
Però, a questo punto, meglio lei che altri! A Langdon Zombie non avrei resistito, ma sulla sua trasformazione ci posso passare sopra.

Se avessi potuto scegliere avrei lasciato trasformare Silas, il monaco killer… Sarebbe stato un’immenso piacere ucciderlo, o anche solo provarci hihihihi ^__^

La prima persona che ti tradirà
per scappare dagli zombie

Alfred
[I PILASTRI DELLA TERRA]

«Tu, brutto perfido lurido schifoso scarafaggio!» Da uno come Alfred queste cose dovevo aspettarmele!!! Personaggio odioso: adesso mi sta ancora più antipatico!
Non riuscirei mai a perdonarlo, neppure se me lo chiedesse in ginocchio! Cattivo, cattivo, cattivo!!! Adesso una bella sculacciata non te la toglie nessuno XD Perfino tuo padre Tom aveva capito che eri una merdina di persona, ma adesso ho l’ennesima conferma. Mi vendicherò ahahahah *risata da strega cattiva*

 L’idiota del Team

Charles Bingley
[ORGOGLIO E PREGIUDIZIO]

Certe volte il caso fa proprio centro!!! Trovatemi un personaggio più fesso in Orgoglio e Pregiudizio!
Talmente stupido da lasciare la ragazza che ama, solo per andare dietro ai consigli di altri fessi come lui (si, mio amato Darcy: all’inizio sei un gran fesso anche tu, non c’è nulla da fare).
Nonostante la sua natura da fesso, è gentile e simpatico con tutti, e le sue risorse economiche potrebbero rivelarsi altamente utili durante i momenti di difficoltà! Diciamo che è un personaggio da non buttar via 😉

Il cervello del Team

11a7Adso da Melk
[IL NOME DELLA ROSA]

Lo ammetto… speravo venisse fuori Guglielmo, ma dovrò accontentarmi del suo discepolo! Dopotutto, con un grande maestro come il frate francescano, avrà pure imparato qualcosa!!

Il mio maestro mi diede molti buoni consigli per i miei studi futuri, e mi regalò le lenti che gli aveva fabbricato Nicola, lui avendo ormai di nuovo le sue. Ero ancora giovane, mi disse, ma un giorno mi sarebbero tornate utili (e invero le tengo sul naso ora che scrivo queste righe). Poi mi abbracciò forte, con la tenerezza di un padre, e mi congedò. 
(Il nome della rosa – Ultimo folio)

Il medico del Team

Minerva McGranitt
[HP E LA PIETRA FILOSOFALE]e

Adoro la McGranitt e penso che le sue conoscenze magiche, nonostante non sia un vero e proprio medico o infermiera (tipo la Chips), potranno essere molto utili al nostro team anti-Apocalisse!!! Sono certa che una donna saggia come lei diventerebbe un punto di rifetimento per molti <3

L’esperto di armi

inkheart36Fenoglio
[CUORE D’INCHIOSTRO]

Se lui è l’esperto d’armi… beh, SIAMO SPACCIATI!!!
Fenoglio è l’autore del libro “Cuore d’inchiostro”, è un uomo piuttosto anziano e diffidente ma che sceglie di aiutare il protagonista solo perchè insieme a lui viaggia uno dei personaggi che lui stesso ha creato, Dita di polvere (ora quello che ho scritto vi sembrerà assurdo, ma nel romanzo succede proprio questo) 😉
Quest’uomo è sicuramete un genio, un ottimo scrittore dalla fantasia eccezionale, ma non penso ci capisca qualcosa di armi, quindi… SIAMO SPACCIATI!!!

 L’attaccabrighe

Bastiano
[LA STORIA INFINITA]

Ma daiiiiiii… Lui non può essere un attaccabighe!!! E’ un piccolo lettore compulsivo come me, uno che ama la solitudine per immeggersi nelle pagine dei libri, un sognatore! Mi sono sempre rispecchiata tanto in lui e nel suo amore per la lettura, non potete rovinarmelo così!!! XD
*Lettrice tanto triste*

Il capitano del Team

Alexander Barrington (Shura)
[IL CAVALIERE D’IVERNO]

Il mio amato Shura al comando?? Allora possiamo stare decisamente più tranquilli! 😉
Lui sì che è un vero soldato, un leader… Se solo non avesse qualche scheletro nell’armadio sarebbe perfetto, ma tanto quelli li abbiamo un po’ tutti. No?! Sono più che sicura che farebbe le scelte migliori per salvaguardare gli altri, anche sacrificando la sua stessa vita.
Chi vorrebbe di meglio? <3

sidebardivider

Bene Lettori, il mio cast è completo! Secondo voi riusciremmo a sopravvivere all’attaco degli Zombie?? Chissà che non mi venga in mente di inventare davvero una storia con questo simpatico gruppo di personaggi da condividere con voi qui sul blog 😀

Fatemi sapere se giocherete anche voi, io nel frattempo vado ad uccidere qualche morto vivente. Ciaooooooooo 😉

firma

Parliamo di… Coppia reale, scoppio virtuale?

PARLIAMO DIBuongiorno a tutti!
Oggi voglio essere off-topic, fuori dai miei standard e dalle “regole”, un po’ come la simpatica signora che ha contattato Vittorio:

Mi contatta una persona su facebook, in privato, senza chiedere l’amicizia. Dice di aver letto qualche racconto e che le è piaciuto. La ringrazio. Parlando un po’ (non potevo vederlo sul profilo) salta fuori che è sposata ma che il rapporto si è incrinato in maniera quasi irreparabile. Così, per non pensarci, ha deciso di trascorrere un po’ di tempo su facebook. Scelta sua, magari ha voglia semplicemente di guardare avanti. E’ un suo diritto. Viene fuori che il rapporto ha iniziato ad incrinarsi DOPO la sua iscrizione al famoso social network. Allora le rivolgo una domanda nient’affatto casuale: quanto tempo trascorri su facebook? Risposta: sedici ore al giorno (in pratica non lo usa solo quando dorme ma in bagno sì ndVittorio). Seconda domanda: con tuo marito sei sempre andata d’accordo? Risposta: tantissimo, non mi ha mai trascurata. Terza domanda: allora non sarà che tuo marito si sarà rotto i coglioni di essere ignorato perché tu la dai a tutti su facebook?! E’ sparita senza rispondere.

Ho tanti dubbi su queste relazioni che sfumano per “colpa” di internet… [CONTINUA QUI]

Forse per esperienza (non esattamente diretta, ma quasi), forse per presunzione… dubbi non ne ho!

Non venite a fare i moralisti o i filosofi con me! Studio psicologia: so benissimo che queste situazioni si analizzano caso per caso, vedendo l’età dei coniugi, la situazione economica e sociale, il carattere delle persone coinvolte, l’esperienza passata sia da singoli che come coppia… Nonostante una marea di come, quando e perché doverosi da fare, ci sono dei quadri standard che da qualche anno a questa parte si ripetono costantentente *non dite che non è vero, vi cresce il naso e vi si accorciano le gambe* XD
Non sono mai semplici da spiegare: con un cervello complicato come il nostro sarebbe impossibile fare cose semplici, perchè avrebbero una soluzione semplice…

Vi parlo di storie che ho visto con i miei occhi, più o meno da vicino (una da moooolto vicino), in cui si poteva leggere tra le righe sempre lo stesso “modus operandi” dell’infedeltà e della menzogna.

Problemi + Facebook + nuove “amicizie” piccola-freccia-sottile-sinistra_318-25358Ribellione/tradimento +
“Inspiegabile” senso di colpa = nascondere e negarepiccola-freccia-sottile-sinistra_318-25358SCOPPIO

Non dico che questo schema sia “vangelo”, ma molto spesso segue questo percorso.

Quando c’è un problema da affrontare (quello c’è sempre nella vita) per alcuni risulta più facile aggirarlo, cercando un evasione dalla realtà su una piattaforma virtuale. Quella piattaforma diventa teatro di nuove conoscenze, magari di persone che ti dicono “Ma che te ne frega, sei giovane e puoi rifarti una vita”.
Magari incontri pure un zoccolo/una zoccola che apre le gambe e ti senti rinato, pensando di poter ancora conquistare il mondo.

Poi inizia la fase più strana: quella del vero tradimento unita ad uno strano, quasi inspiegabile (nella mente di chi tradisce) senso di colpa che ti porta a nascondere, a negare qualsiasi coinvolgimento, a mentire anche quando ti viene sbattuta in faccia la verità con prove concrete di quello che hai fatto.

Infine ovviamente c’è lo “scoppio”.

sidebardividerDopo questa breve e sintetica (direi quasi stitica, ma non volevo dilungarmi troppo) spiegazione, passiamo al giudizio personale.
Ok, lo ammetto… in teoria non dovrei farlo, soprattutto per la professione che ho scelto e per cui sto studiando, ma quando una cosa del genere la vivi in casa tua è difficile non dire la propria.
Ho visto cambiare totalmente una persona, l’ho vista trasformarsi in qualcuno che non era più mio padre… Ho visto nascere un’assurda cattiveria, solo per poter nascondere i propri segreti, ho sentito con le mie orecchie frasi che farebbero rabbrividire chiunque. E quando tutto questo avviene mentre l’altra metà della coppia ha grossi problemi è ancora più grave (Ciao mamma, so che stai leggendo dal tuo telefono… ti voglio bene <3 ).

Tanta gente mi incontra e mi chiede “…E tuo padre? Hai notizie?”
La mia risposta in genere è “No, è così strano  che non mi importi della sua nuova vita?”
Lo giuro, ciò che è diventato oggi non mi importa… non dico che non faccia male (sarei una bugiarda), ma fa più male quello che ha fatto non solo a mia madre, ma anche a me. Ci sono cose che non cancelli, parole che non si dimenticano, anzi… ti rimangono impresse nel cuore per sempre.

Tornando alla questione del web: esattamente come dice Vittorio, va usato responsabilmente. Per mia esperienza personale, il web è stato ed è tuttora una fonte inesauribile di sorprese e regali. Ho conosciuto persone meravigliose, che nel tempo sono diventate davvero importanti. Anche qui sul blog sto stringendo legami speciali…

Ma tutto questo non toglie che internet non è sempre dalla nostra parte: non mi proteggerei dietro un nickname se non fosse così… Bisogna imparare a capire dove sta il limite fra ciò che è buono per noi e ciò che non lo è, in tutte le cose.

Fatemi sapere la vostra 🙂

firma

BlogTAG: The Reading Habits Tag!

BLOG TAG Ciao a tutti!!!
Ecco finalmente dopo tantissimo tempo un nuovo tag, creato dalla mia compagna di avventure Nelly! Pronti per cominciare?

1. Hai un luogo preciso a casa dove ti piace leggere?

Sì è no… Solitamente leggo sul letto, ma non lo amo molto come angolo di lettura. Le posizioni che assumo non sono esattamente il prototipo della comodità. Preferisco il divano a casa di mio zio, perché riesco a stare un po’ più dritta sulla schiena 😉 decisamente più rilassante!

2. Segnalibro o pezzo di carta?

Non sono una collezionista di segnalibri, ne ho pochissimi e non li uso mai perché non vorrei rovinarli. Solitamente uso i cartellini dei vestiti o dei pezzi di carta qualsiasi per segnare le pagine che ho letto… Questo soprattutto perché, senza nemmeno accorgermene, qualsiasi cosa io abbia in mano durante i miei momenti lettura ne esce sempre distrutta, come per magia.

3. Smetti semplicemente di leggere, oppure chiudi il libro quando hai finito il capitolo o un certo numero di pagine?

Dipende da quanto tempo ho a disposizione o, se leggo di sera, da quanto sono stanca… non mi impongo nulla, leggo in base a come mi sento e a ciò che devo fare.

4. Mangi o bevi mentre leggi?

Né uno, né l’altro… al massimo, se mi vien voglia di fare una delle due cose, interrompo la lettura e vado.

5. Hai la musica o la TV accesa mentre leggi?

Mi capita spesso di leggere mentre mia mamma guarda la televisione: all’inizio mi risultava difficile concentrarmi sulla lettura, ma con il tempo mi sono abituata. Il momento più bello però rimane quando è sera tardi, tutto viene spento e io posso leggere con la lucina da lettura. Pace e silenzio regnano mentre la mia mente viaggia insieme al romanzo.

6. Un libro alla volta o più alla volta?

Più di uno, solitamente uno cartaceo e un ebook.

7. Leggi a casa o ovunque?

Ovunque, essendo ormai abituata a leggere con i rumori di sottofondo. Mi piace molto leggere in treno, lo trovo estremamente rilassante…

8. Leggi ad alta voce o in mente?

Dipende dalla lingua in cui leggo: in italiano sempre e solo nella mente, ma se leggo in inglese mi piace farlo ad alta voce. E’ un ottimo esercizio 😉

9. Hai letto delle pagine in anticipo o ne hai saltate?

Come dissi già nell’articolo sulle “manie” da lettori (qui), la primissima cosa che faccio quando inizio a leggere un libro è guardare qual è l’ultima parola del romanzo, cercando di non far cadere l’occhio sull’intera frase. Un rituale un po’ particolare, lo ammetto… Per il resto non leggo in anticipo, nè salto nulla. Al massimo rileggo 😉

10. Rompi il dorso o lo mantieni come nuovo?

Tengo tantissimo ai miei libri e cerco di trattarli bene, forse anche troppo… non li rovino mai (o almeno ci provo), contrariamente ai libri universitari che puntualmente distruggo!

11. Scrivi nei tuoi libri?

Sempre per la teoria di prima… ASSOLUTAMENTE NO!
Se voglio appuntare una frase o qualcosa lo faccio sulla mia agenda. Non ce la faccio proprio a scriverci sopra, è come se li rendessi meno importanti: so che è difficile da capire e probabilmente sono anche io che non mi spiego molto bene. L’unica scritta ammessa nei miei romanzi è la dedica di chi me li regala, quella la adoro! <3

Non vedo l’ora di leggere le vostre risposte!!! Un bacione a Nelly e un saluto a tutti voi 😉

firma

Per dirvi 1000 volte…

Congratulations on getting
1.000 total likes on Le Parole Segrete dei Libri.

Per dirvi mille volte che siete i lettori più dolci del mondo, perchè mi avete fatto sentire in famiglia sin dal primo giorno!

Quando ho iniziato questa avventura non avrei mai immaginato di ricevere un riscontro così positivo, genuino, semplice e forte allo stesso tempo. Mi date tutta la carica che serve per scrivere! Che sia una recensione, un racconto, un articolo di vario genere: scrivo con il sorriso 🙂

Forse può sembrare banale, ma negli ultimi anni non è sempre stato così… Per questo e tantissime altre cose non potrò mai ringraziarvi abbastanza!

Siete speciali <3

firma

A tu per tu con… BRIDGET NELLAN

Buongiorno amici lettori!
Oggi sono molto felice di poter ospitare nel mio angolo web una scrittrice emergente! Sapete quanto sia legata al mondo dell’autopubblicazione, un oceano di squali dove non tutti riescono a farsi conoscere. Io, nel mio piccolo, vi propongo autori e autrici che ritengo all’altezza. In questo caso parliamo di un’autrice alla sua primissima pubblicazione, di cui non ho letto molto, se non estratti (più o meno corposi) del suo romanzo: piccole premesse che spero si trasformeranno in una bella recensione, una volta letto il libro per intero.

Vi presento Bridget Nellan
e il suo romanzo Accorgiti di me.

⇒ Ciao Bridget, benevnuta fra Le Parole Segrete dei Libri.
Ciao a te, e grazie mille per avermi invitato.

⇒ Innanzi tutto complimenti per l’imminente pubblicazione di “Accorgiti di me”. Com’è nata l’idea di questo romanzo?
10297965_1393104544307433_178320221567943029_n
Grazie mille. Allora, tutto è nato in una calda giornata di settembre, quasi per caso. In quel periodo ero molto presa da alcune cose che stavano accadendo nel mio piccolo mondo e quasi senza rendermene conto sono stata ispirata da questi avvenimenti. All’inizio non ero convinta della storia, ma dopo vari indugi ho impugnato la penna ed ho creato la trama del romanzo. Sono rimasta davvero soddisfatta del risultato e così ho deciso di far nascere Accorgiti di me.

Leggendo la trama, sono stata molto colpita da una frase:

...non tutte le storie d’amore sono limpide come l’acqua. Alcune nascondono segreti oscuri, difficili da rivelare. Segreti che trasformano una carezza in uno schiaffo, un bacio in una lacrima!

Cosa significano per te queste parole e quanto sono importanti nella storia?
Questo stralcio della trama racchiude l’essenza stessa del romanzo. In sole quattro righe sono nascosti tutti gli avvenimenti che caratterizzano la storia e che sono fondamentali per il suo sviluppo.

Parliamo un po’ di te… Scrivere è sempre stato un sogno nel cassetto oppure è una scelta recente?
Direi un sogno nel cassetto che solo recentemente sono riuscita a prendere in mano.

Hai già qualche nuovo progetto in mente?
Accorgiti di Me è il primo romanzo di una trilogia, quindi dopo questo lavorerò ai due sequel. Al di fuori di essa invece nulla frulla nulla nella mia mente per ora.

Wow! Una trilogia… Io le adoro! Perchè non ci anticipi qualcosa sui protagonisti di questa storia?
I protagonisti principali sono Diana e Seth, due ragazzi diciannovenni molto particolari. Diana è fermamente convinta nell’amicizia fra uomo e donna, e farà di tutto per dimostrare la sua teoria. Ripudierà il suo amore verso quella persona che rende felici i suoi giorni e questo provocherà in lei molto dolore. Seth invece, è un ragazzo impulsivo ed estroverso, e non accetterà le idee di Diana. Si spingerà oltre i confini dell’amore per far sua quella donna che da tanto ossessiona i suoi pensieri.

“Ora puoi capire l’effetto che mi fai Diana.”
“Basta!” Appoggiando le mie mani sul suo petto lo spinsi via facendolo indietreggiare.
“Cosa fai?” domandò Seth con il fiato spezzato.
“Dobbiamo fermarci!”
“Perché?” Abbassai il volto, in quel momento non riuscivo a reggere il suo profondo sguardo.
“Io non mi sento ancora pronta.”
“Pronta? Ma se stavi andando così bene; tutto era perfetto.”
“Seth” pronunciare quel nome mi era diventato difficile “Io non voglio.”
“Non vuoi cosa?”
“Non voglio che la nostra amicizia sia compromessa.”

Estratto da Accorgiti di me
In esclusiva per Le Parole Segrete dei Libri

Bridget ti ringrazio per essere stata qui, e ti faccio i miei migliori auguri per questo e tutti i prossimi romanzi che scriverai. Ovviamente torna quando vuoi, sarai sempre una graditissima ospite delle Pagine Segrete dei Libri!
Grazie mille, davvero! Il blog è fantastico ed è stato bellissimo essere una tua ospite. Grazie ancora!

sidebardivider

Accorgiti di me sarà disponibile su Amazon a partire dall’8 GIUGNO!

DESCRIZIONE:

Un amore passionale, un amore di quelli rari. Elettricità li unisce, un filo impercettibile tiene uniti i loro destini.
Dove va uno, inevitabilmente va l’altro. Ogni bacio è una dolce sinfonia, ogni carezza è una nuova pagina della loro vita insieme. Solo loro devono capire quanto si amano, solo loro possono cambiare il proprio futuro.
Diana: ragazza che cerca in tutti i modi di ripudiare l’amore, quell’amore tanto cercato e desiderato.
Seth: estroverso e troppo impulsivo, cercherà di far sua quella donna che da tanto ossessiona i suoi pensieri.

Però, non tutte le storie d’amore sono limpide come l’acqua. Alcune nascondono segreti oscuri, difficili da rivelare. Segreti che trasformano una carezza in uno schiaffo, un bacio in una lacrima!

sidebardivider

Quanti di voi sono curiosi di scoprire cosa ha da raccontarci questa giovane scrittrice? 😀

firma

L’Angolo delle Recensioni: Il diario di velluto cremisi (S. Jio)

RECENSIONI

Buongiorno a tutti!
La sessione estiva è ormai alle porte e la mia presenza da queste parti si riduce notevolmente per far spazio allo studio! Quindi perdonate la mia quasi totale indifferenza verso ciò che scrivete/commentate ma le giornate sono fatte di sole 24 ore che per me sono decisamente poche. Ho perfino rallentato le letture *Lettrice estremamente triste* 🙁

In compenso, però, ho tante recensioni arretrate e alcuni articoli in mente da scrivere… Quindi, quando ne avrò la possibilità, non vi lascerò soli 😉
Per cominciare, ecco una delle recensioni arretrate 😀

Il diario di velluto cremisiDESCRIZIONE:

È ormai notte quando Emily sale sul traghetto per Bainbridge Island, poche miglia al largo di Seattle. Davanti a sé, le luci dell’isola la accolgono come un abbraccio. Quel luogo è sempre stato il suo rifugio, la sua oasi di tranquillità, ed è quindi il posto ideale per dimenticare, per lasciarsi alle spalle le carte del divorzio appena firmate, il romanzo che il suo editore attende con ansia, ma che lei non ha ancora scritto, e l’oceano di rimpianti che la opprime. Così, per qualche tempo, sarà di nuovo ospite dell’anziana zia Bee, nella casa in cui, da ragazzina, ha trascorso lunghe estati luminose e spensierate. E proprio in quella grande casa, piena di fotografie in bianco e nero e di stanze chiuse a chiave, Emily scopre qualcosa che cambierà per sempre il suo destino: un diario con una consunta copertina di velluto cremisi, in cui una donna di nome Esther racconta la sua storia d’amore con Elliot, una storia che risale al 1943, avvincente e tragica, esaltante e impossibile.
Ma chi sono Esther e Elliot? Sono esistiti davvero? E perché quel diario si trova lì, in casa di zia Bee? Nessuno sembra disposto ad aiutare Emily a far luce sul mistero; anzi, di fronte alle sue domande, tutti si chiudono in un ostinato silenzio. Ma, per Emily, capire cosa sia accaduto a quella donna – così lontana eppure così simile a lei – diventa una ragione di vita. Come se dipanare quell’antica rete di passioni e tradimenti fosse l’unico modo per ricominciare a sperare. Come se il segreto nascosto tra le pagine di quel diario la riguardasse molto da vicino…

la-mia-recensione

Gli scheletri nell’armadio non hanno mai migliorato la vita a nessuno, per quel che ne so! Se poi ci si ritrova a dover capire quanti e quali segreti sono nascosti nel passato della nostra famiglia, per poter dare finalmente un senso alla propria di vita, beh… questo rende certamente il tutto più interessante! E’ esattamente quello che farà Emily: un viaggio fra passato e presente alla ricerca di risposte che nessuno vuole darle!

Emily, scrittrice newyorkese, distrutta da un amore appena finito, risorge dalle sue ceneri alla ricerca di qualcosa di nuovo… ma sulla sua strada non troverà soltanto qualcuno che farà battere di nuovo il cuore! Le pagine di un diario dalla consimata copertina di velluto cremisi le racconteranno una storia difficile, passionale, piena di gioia e dolore: la storia d’amore di Esther, che guiderà Emily passo passo verso una verità sconvolgente sul suo passato, sulla sua famiglia e anche su di lei.

Quando Emily comincia a vedere delle inspiegabili similitudini tra la sua vita e il rapporto tra Esther e Elliot, protagonisti del diario, decide di indagare sulle persone citate nel diario. E tra queste troverà parte della sua famiglia. Cosa rende le due vicende un’unica storia? Il diario si rivelerà incompleto, e sarà proprio Emily a scrivere la parola Fine. Quale essa sia, sta a voi scoprirlo 😉

Un mix ben costruito di romanticismo e mistero. Un romanzo davvero carino, molto più di quanto mi aspettassi!

QUESTO ROMANZO MERITA:

stellastellastellastella

firma