L’Angolo delle Recensioni: Il diario di velluto cremisi (S. Jio)

RECENSIONI

Buongiorno a tutti!
La sessione estiva è ormai alle porte e la mia presenza da queste parti si riduce notevolmente per far spazio allo studio! Quindi perdonate la mia quasi totale indifferenza verso ciò che scrivete/commentate ma le giornate sono fatte di sole 24 ore che per me sono decisamente poche. Ho perfino rallentato le letture *Lettrice estremamente triste* 🙁

In compenso, però, ho tante recensioni arretrate e alcuni articoli in mente da scrivere… Quindi, quando ne avrò la possibilità, non vi lascerò soli 😉
Per cominciare, ecco una delle recensioni arretrate 😀

Il diario di velluto cremisiDESCRIZIONE:

È ormai notte quando Emily sale sul traghetto per Bainbridge Island, poche miglia al largo di Seattle. Davanti a sé, le luci dell’isola la accolgono come un abbraccio. Quel luogo è sempre stato il suo rifugio, la sua oasi di tranquillità, ed è quindi il posto ideale per dimenticare, per lasciarsi alle spalle le carte del divorzio appena firmate, il romanzo che il suo editore attende con ansia, ma che lei non ha ancora scritto, e l’oceano di rimpianti che la opprime. Così, per qualche tempo, sarà di nuovo ospite dell’anziana zia Bee, nella casa in cui, da ragazzina, ha trascorso lunghe estati luminose e spensierate. E proprio in quella grande casa, piena di fotografie in bianco e nero e di stanze chiuse a chiave, Emily scopre qualcosa che cambierà per sempre il suo destino: un diario con una consunta copertina di velluto cremisi, in cui una donna di nome Esther racconta la sua storia d’amore con Elliot, una storia che risale al 1943, avvincente e tragica, esaltante e impossibile.
Ma chi sono Esther e Elliot? Sono esistiti davvero? E perché quel diario si trova lì, in casa di zia Bee? Nessuno sembra disposto ad aiutare Emily a far luce sul mistero; anzi, di fronte alle sue domande, tutti si chiudono in un ostinato silenzio. Ma, per Emily, capire cosa sia accaduto a quella donna – così lontana eppure così simile a lei – diventa una ragione di vita. Come se dipanare quell’antica rete di passioni e tradimenti fosse l’unico modo per ricominciare a sperare. Come se il segreto nascosto tra le pagine di quel diario la riguardasse molto da vicino…

la-mia-recensione

Gli scheletri nell’armadio non hanno mai migliorato la vita a nessuno, per quel che ne so! Se poi ci si ritrova a dover capire quanti e quali segreti sono nascosti nel passato della nostra famiglia, per poter dare finalmente un senso alla propria di vita, beh… questo rende certamente il tutto più interessante! E’ esattamente quello che farà Emily: un viaggio fra passato e presente alla ricerca di risposte che nessuno vuole darle!

Emily, scrittrice newyorkese, distrutta da un amore appena finito, risorge dalle sue ceneri alla ricerca di qualcosa di nuovo… ma sulla sua strada non troverà soltanto qualcuno che farà battere di nuovo il cuore! Le pagine di un diario dalla consimata copertina di velluto cremisi le racconteranno una storia difficile, passionale, piena di gioia e dolore: la storia d’amore di Esther, che guiderà Emily passo passo verso una verità sconvolgente sul suo passato, sulla sua famiglia e anche su di lei.

Quando Emily comincia a vedere delle inspiegabili similitudini tra la sua vita e il rapporto tra Esther e Elliot, protagonisti del diario, decide di indagare sulle persone citate nel diario. E tra queste troverà parte della sua famiglia. Cosa rende le due vicende un’unica storia? Il diario si rivelerà incompleto, e sarà proprio Emily a scrivere la parola Fine. Quale essa sia, sta a voi scoprirlo 😉

Un mix ben costruito di romanticismo e mistero. Un romanzo davvero carino, molto più di quanto mi aspettassi!

QUESTO ROMANZO MERITA:

stellastellastellastella

firma

 

11 Pensieri su &Idquo;L’Angolo delle Recensioni: Il diario di velluto cremisi (S. Jio)

    • Ciao cara!
      È decisamente un titolo da “sotto l’ombrellone” 😉 poi si lascia leggere molto facilmente, anzi… Ti trascina pagina dopo pagina fino alla fine! Magari l’inizio è leggermente più lento rispetto al resto, ma comunque scorrevole 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *