Calendario dell’Avvento #4

Buongiorno Lettori!
bd51e83b73c5b6bb2889b07a42089859Oggi vorrei tornare un pochino con i piedi per terra… Siamo solo al 4 dicembre, e mi sembra sia già arrivato il momento di dire la verità! *non che non mi piaccia la fantasia, mondo da cui io stessa provengo, ma voi non siete elfetti come me*

La vita non è una favola! Su questo concordiamo un po’ tutti… Non esistono principi con il cavallo bianco, non ci sono le famiglie del Mulino Bianco, non si risolvono i problemi con una bacchetta magica, nè tantomeno basta una festa come il Natale per cambiare il mondo e renderlo migliore!
Con questo, tuttavia, non voglio sminuire tutti i discorsi fatti fino ad ora! *No no no… io non cambio mai idea* Anzi, li voglio rafforzare: vorrei che si provasse davvero a rendere più bella una festa che di anno in anno diventa arida e priva di spirito!

Quindi vi propongo un gioco!
Vorrei che ognuno di voi commentasse questa tappa del Calendario con una foto, una frase, un estratto libresco… una qualsiasi cosa che descriva cosa dovrebbe essere il Natale!

L’estratto che ho scelto è davvero molto speciale: non parla del Natale, nè tantomeno è tratto da un romanzo ambientato in questo periodo. Tuttavia rappresenta molto bene quei sentimenti veri di affetto, gioia e amore che tutti dovrebbero provare durante queste festività.

Rimasero così, senza aver voglia alcuna di sciupare quel momento che appariva così vero, giusto, da non poter essere spezzato o spazzato via. Quell’attimo di pace era il simbolo e la certezza di una felicità condivisibile. Laddove due anime sembravano volersi unire fra i silenzi e la poesia e nella magia di un momento.

tratto da IL FIGLIO RIBELLE
di Cristina Zavettieri

 Voi che estratto scegliereste? <3

Necile