ANTEPRIMA ESCLUSIVA: Impianto di Liliana Marchesi

Buongiorno Lettori e RIGenerati!!!!
Oggi il blog è davvero felicissimo e onorato di ospitare una chicca in anteprima esclusiva tratta dal romanzo di Liliana Marchesi IMPIANTO!!!!

Impianto
R.I.G. Saga #2

Impianto coverDopo essere stata strappata ad una vita che credeva sua, Kendall si è ritrovata immersa in un mondo completamente diverso da come le era apparso sino a quel momento. E proprio mentre era sul punto di scoprire l’origine del legame fra lei e Trevor, il leader degli Orfani, un susseguirsi di avvenimenti imprevedibili l’hanno costretta a separarsi da lui.

Kendall è ora nelle mani di Axel, che più di chiunque altro desidera riesumare i suoi ricordi perduti in modo tale da poter entrare in possesso dell’informazione che brama disperatamente.
Ma come la convincerà a collaborare?
Che effetto avrà l’innesto della Radice su di lei?
I giorni che trascorrerà nella sede del Mind comprometteranno l’opinione che si era fatta degli Orfani?
Oppure farà di tutto per trovare il modo di tornare al Mausoleo da Trevor?

Estratto
IN ANTEPRIMA

10957064_648317805290509_2061839339_o

L’Autrice

10931411_646132328842390_5796451401277199192_nLiliana Marchesi è nata nel 1983, è una giovane donna con tanti sogni nel cassetto e una gran voglia di realizzarli. Nella primavera della sua vita ha viaggiato per il mondo abbracciando diverse culture, alla ricerca di un posto con sopra inciso il proprio nome, luogo che, ironia della sorte, ha trovato esattamente nel luogo dal quale era partita, e dove vive tutt’ora con i suoi amori, il marito appassionato di motori, il figlioletto impavido amante della buona cucina, e la piccola Asia, detta Lady Fulmine per la velocità con la quale è venuta alla luce.
Autrice di “Harmattan”, Paranormal Romance autoconclusivo ambientato in una splendida quanto misteriosa Africa, della “Trilogia del Peccato”, un’audace rivisitazione contemporanea del Peccato Originale, e di “Lacrime di Cera”, un Distopico autoconclusivo popolato da automi molto particolari. Tutti romanzi in cui amori, intrighi, suspense e colpi di scena la fanno da padroni! Attualmente Liliana sta lavorando ad una Trilogia Distopica che trae ispirazione dalla credenza secondo la quale l’uomo conosce e utilizza solamente una minima parte delle reali capacità del cervello. Il primo volume di questa Trilogia, “Radice”, è già stato pubblicato. Ma le sorprese non finiscono, infatti Liliana ha in serbo un altro romanzo Distopico autoconclusivo, che sconvolgerà ogni leggenda esistente riguardante le sirene.

IMPIANTO su Goodreads | LilianaMarchesi.it


Pagina Facebook DiabolicaMente

L’Angolo delle Recensioni: L’Erede di Tahira (L. Bertasi)

RECENSIONIBuongiorno Lettori! Anche oggi una recensione tutta Made in Italy! Parliamo dell’ultimo romanzo di Linda Bertasi, L’erede d Tahira (qui l’anteprima completa).

L’erede di Tahira


lerede-di-tahira

Viserbella 1561.
Una donna, accusata di praticare la stregoneria, sta per essere condotta sul rogo. Prima di morire consegna alla figlia un prezioso diario e il suo ciondolo a forma di stella a sette punte.

Viserbella 2013.
Arianna è in vacanza e, passeggiando sulla spiaggia, trova un misterioso volume incustodito. Subito, lo riporta nella libreria indicata sulla copertina, ma non farà più ritorno a casa.
Catapultata in una dimensione parallela con la mente spoglia di ricordi, tenterà di sopravvivere e di recuperare la memoria aiutata da un gruppo di ragazzi che sembrano conoscerla molto bene.
Nel suo passato si annida la magia, la superstizione e il dramma. Tutto un mondo sta per esserle svelato e un gravoso fardello la investirà, perché lei è l’Erede e deve compiere una missione.

Tra cristalli e Libri delle Ombre, incantesimi e leggende che affondano le loro radici nell’Antico Egitto, l’atavica lotta tra Bene e Male domina le pagine di un romanzo dove niente è come sembra, il tempo è una corsa a ostacoli e i nemici si nascondono nell’ombra.
Prefazione di Monique Scisci.

Titolo: L’Erede di Tahira
Autore: Linda Bertasi
Prezzo: €0,99 ebook – €14,56 cartaceo
Pagine: 290
Pubblicazione: 29 marzo 2016
(SECONDA EDIZIONE)
Editore: Self Published

la-mia-recensioneQuando passato, presente e futuro si mescolano fra loro in un vortice di magia, il lettore non può fare altro che lasciarsi trascinare sempre più nel cuore della tempesta e aspettare che le acque si calmino, per riuscire finalmente a capire in quale landa sperduta è giunto…

E’ un po’ questa la sensazione che ho provato leggendo L’erede di Tahira di Linda Bertasi. Un romanzo fantasy dalle premesse sicuramente originali e dal finale (almeno per me, in parte un po’ prevedibile) che comunque cattura il lettore e lo calamita fino all’ultimo istante nella surreale vita di Arianna. La Bertasi, nel calderone della sua fantasia, mescola sapientemente un vasto numero di ingredienti, recuperati qua e là nella Storia, nella Letteratura, e nel Folklore di tutto il mondo, dando vita ad un romanzo ricco e coinvolgente al punto giusto.

Due sono i cuore pulsanti di questo romanzo, due fiumi in piena che bagneranno ogni pagina e ogni attimo della storia. La lotta contro il Male, un lato oscuro che, ahimè, non è sempre facile da riconoscere e che spesso viene identificato nelle persone sbagliate… E il sacrificio, un atto di amore vero, grande dimostrazione di forza d’animo e coraggio.

L’erede di Tahira è un romanzo che sicuramente prende per mano il lettore e lascia che i suoi personaggi gli entrino nel cuore. Tuttavia, almeno per i miei canoni di lettura, ha qualche piccolo difetto… primo fra tutti il famigerato antagonista, Aidha.

**SPOILER** Se vi capitasse di leggere altre recensioni di questo romanzo (ma vi potrebbe anche bastare la sinossi), uno dei maggiori aspetti positivi tirati in ballo è questo “finale insaspettato e sconvolgente” che lascia qualsiasi lettore basito. Aspetto principale della conclusione è sicuramente Aidha, strega malvagia e nemica di Arianna e dei suoi compagni di avventura, e la persona attraverso cui sta agendo, possedendone il corpo. Ho sperato fino all’ultimo momento di rimanere stupita da un colpo di scena assoluto, ma le mie previsioni (fatte all’incirca a pagina 50) su chi fosse il volto di Aidha si sono ahimè rivelate esatte! **FINE SPOILER**

Nonostante questo inconveniente, ho concluso con grande piacere la lettura del romanzo, trasportata fino alla parola “fine” dalla bellissima scrittura di Linda… Uno stile fluido, a tratti più pulito, a tratti più poetico ed articolato, che dona al lettore una chiave per immergersi completamente nella storia. La penna della Bertasi è davvero bella, non mi lascerò assolutamente scappare le sue future pubblicazioni!

Linda Bertasi Blog | Linda Bertasi su Amazon

Cover senza sfumature 68 BASSA

*Clicca sulla cover per leggere la mia recensione di
Il silenzio del peccato di Linda Bertasi*

firma

L’Angolo delle Recensioni: Rebirth – I tredici giorni (A. Coppola)

RECENSIONIBuongiorno Lettori!
Vi chiedo scusa per l’assenza, ma sto avendo giornate davvero piene e frenetiche… Riprendiamo la nostra super impresa letteraria delle recensioni con il romanzo d’esordio di Alessia Coppola, Rebirth – I tredici giorni. Ho divorato questo libro in un solo pomeriggio ed è stata sicuramente una delle letture più appassionanti del 2014. Una ventata di originalità nel mondo dei fantasy, dove le emozioni si intrecciano creando un tornando da cui difficilemente si esce illesi.

Rebirth
I tredici giorni

covercompletargbDESCRIZIONE

New Orleans, 1939
Le luci del teatro si spengono. Grace stempera il trucco di scena. Si specchia. Segue con lo sguardo una ruga. Si rende conto che il tempo scorre anche per lei. Ma lei non vuole invecchiare. Con il cuore in tumulto esce dal teatro. Ad attenderla c’è un uomo in nero che le promette l’eterna giovinezza.
E se riuscisse davvero a impedirle di invecchiare?
Grace stringe un patto con lui, ignorando che in realtà è un demone figlio della Morte. Un Chronat.
Da questo momento, ha tredici giorni per fuggire. Se il demone riuscirà a trovarla prima della mezzanotte del tredicesimo giorno, lei apparterrà alle schiere della Morte e diventerà un Chronat a sua volta. In caso contrario, sarà libera.

Ma il percorso che attende la seducente attrice è pregno di sorprese. Non ultima quella che la porterà tra le braccia di Ayku, custode designato per proteggerla dal Chronat. Tra creature angeliche dedite al Bene e demoni votati al Male, Grace si ritroverà per la prima volta nella sua vita a dover scendere a patti con il Destino… e a compiere la sua scelta.

Editore: Dunwich Edizioni
Prezzo Ebook: 2,99 € (Acquistabile qui)
Prezzo Cartaceo: 9,90 €
Pagine: 182

la-mia-recensione L’artista è il creatore di cose belle.

Parole meravigliose ed importanti queste, nate dalla penna del grande Oscar Wilde… parole che quest’oggi voglio dedicare ad Alessia e al suo bellissimo romanzo Rebirth. Una storia che ho seguito con grande interesse prima ancora che venisse pubblicata, di cui ho potuto scorgere piccolissimi squarci in anteprima, per poi godere finalmente del romanzo completo una volta pubblicato.


E’ nella natura dell’uomo invecchiare, cambiare, veder fiorire sul proprio corpo i segni dell’incessante scorrere del tempo. Nessuno può esserere giovane per sempre. Neppure Grace, talentuosa attrice dalla paticolare ed incredibile bellezza.

Una giovane donna, una dea per molti uomini di New Orleans. Ma per quanto le sue esibizioni possano aver fatto battere centinaia di cuori, tutto questo non è sufficente per meritare un qualche favore dal Destino. Una sera, a spettacolo ultimato, con un batuffolo d’ovatta Grace porta via non solo il trucco, ma anche la speranza che il tempo con lei sia clemente.

Il mio successo era la combinazione di due fattori: il talento e la giovinezza.
Persa la seconda, avrei potuto solo interpretare ruoli di vecchie matrone shakespeariane imbronciate.
Il cerone era tutto sul piumino e, con esso, l’illusione di irretire il tempo. Mi avvicinai alla superficie riflettente e serrai gli occhi. Percorsi il contorno delle palpebre nude con un dito. Mi fermai lì dove indugiano le lacrime. E la vidi.
Una ruga.

ImmagineTutto comincia da qui, da uno specchio e quella piccola imperfezione che riesce a far tremare il cuore della ragazza. Una crepa grazie alla quale una malvagia entità si insinua nella mente della protagonista.

Un Chronat, Nephisis.
Questo figlio della morte stringe un patto d’eterna giovinezza con un’alquanto ingenua ed inconsapevole Grace. Ma, che si sia coscienti o no del contratto stipulato, un prezzo da pagare c’è sempre, e in questo caso è la vita stessa della ragazza…

In questo mare di surreali difficoltà, il Destino dona a Grace un faro luminoso che proverà in tutti i modi a condurla verso la salvezza. Lo Jupfer Ayku, uno spirito dei tempi antichi diventato il suo custode nell’istante in cui l’anima della giovane si è dannata in nome della vanità e della bellezza.

Tredici giorni. Questo è il tempo concesso a Grace per salvarsi. Trecentododici ore per sfuggire alla terribile sorte di chi vende la propria anima ad un Chronat: diventare anche lei un figlio della morte. Un tempo così infinitamente lungo per ottenere la libertà, ma allo stesso tempo così dannatamente breve e sufficiente per innamorarsi di quell’unico essere che Grace non potrà mai amare…

Provo spesso a racchiudere in poche parole il senso più profondo di ciò che leggo. Mi piace definire Rebirth il romanzo delle scelte. Perchè uno dei suoi cuori pulsanti risiede proprio qui: nelle decisioni, alcune affrettate, altre sofferte e combattute, altre prese nella totale inconsapevolezza di farlo, altre ancora perfettamente consce delle conseguenze che avranno… piccoli tasselli che porteranno la protagonista in luoghi e situazioni che mai avrebbe immaginato.

Rebirth è un viaggio appassionante, poetico, emozionante ed estremamente tortuoso nel complesso mondo dei sentimenti umani. E non pensiate di leggere una stravagante copia del grande capolavoro di Oscar Wilde… Rebirth mette certamente le sue radici in una terra che profuma di classico, di pagine consumate e ben salde nel cuore di tutti i lettori, ma crescendo, pagina dopo pagina, ci propone uno spettacolo nuovo e sorprendente, dove il sipario si abbasserà quando meno ce lo aspettiamo.

QUESTO LIBRO MERITA:

stellastellastellastellastella

Blog Ufficiale del Romanzo | Anima d’Inchiostro
Sito Ufficiale di Alessia Coppola

Parliamo di… #OUABookClub!!!

PARLIAMO DI

Cosa sarà mai questo #OUABookClub?

Qualche giorno fa, in collaborazione con la meravigliosa Lucia, del blog Tra sogno e realtà, è nato il…

Once upon a BOOK CLUB

Immagine 2

Ebbene sì, io e Lucia abbiamo creato un club del libro virtuale!
Avevo in mente questo progetto da tantissimo tempo, ma continuavo a tenerlo in un cassetto. I dubbi e i timori in proposito erano davvero tantissimi, talmente tanti da frenare puntualmente il mio entusiasmo. Piacerà a qualcuno? Troverò qualcuno pronto ad affiancarmi in una cosa del genere? Riusciremmo a coinvolgere davvero dei lettori?

Tutti i dubbi si sono sciolti quando, annunciando sul mio profilo facebook l’iniziativa, la risposta è stata immediata e spettacolare, decisamente oltre ogni mia immaginazione <3

La prima lettura di gruppo partirà a febbraio: in questi giorni il gruppo sta decidendo quale sarà il primo romanzo! Le proposte sono tante e davvero tutte interessanti. Dovesse  toccare solo a me la scelta… beh, non ci riuscirei assolutamente!!! >_<

Per entrare a far parte del nostro club vi basterà avere un profilo sul famoso social network e cliccare sul banner che trovate in alto a questo post! Verrete subito rimandati alla pagina del gruppo 😀

Vi aspettiamo!!!

SUPER SEGNALAZIONE: Saga R.I.G. di Liliana Marchesi

Buongiorno Lettori!
Oggi torniamo a parlare di un’autrice che seguo ormai da un annetto e continua a piacermi sempre di più: Liliana Marchesi! Manca davvero pochissimo alla pubblicazione del secondo capitolo della sua ultima creazione, la Saga R.I.G.

Quanti aspettano da mesi di poter leggere IMPIANTO??
Se vi siete persi RADICE, il primo libro di questa saga distopica, dovete assolutamente recuperare!!!

RADICE
R.I.G Saga #1

22843529Una Saga Distopica costruita sulla credenza secondo la quale l’uomo conosce e utilizza solamente una minima parte delle reali capacità del cervello.
Una Saga in cui cuore e mente si scontreranno in uno scenario di disordini, passioni, complotti e atti estremi.
Una storia che sconvolgerà le vostre menti!

Un mondo perfetto in cui non vi è posto per la criminalità.
Un Sistema impeccabile, il Mind, che ha saputo estirpare il marcio dalla società e donare a tutti una vita serena e tranquilla.
Certo, le differenze fra classi sociali ci sono ancora, ma a tutti è stata data l’opportunità di vivere con dignità.
Solo una piaga affligge l’umanità: le numerose ed inspiegabili morti neonatali alle quali nessuno sembra voler dare il giusto peso. Nessuno eccetto Kendall, che si ritroverà suo malgrado coinvolta nell’incredibile verità che si cela dietro a questi decessi.
In una fredda notte di Brooklyn, la vita di Kendall Green verrà sconvolta da un incontro inaspettato che le rivelerà l’esistenza degli Orfani, una fazione segreta che è riuscita a sottrarsi al controllo del Mind e che farà di tutto per far crollare quest’impero di menzogne.

“Ciò che ci rende unici è la libertà di essere noi stessi.
Se ci tolgono questo… è come se ci condannassero a vivere nell’ombra della morte.”

**LA MIA RECENSIONE**

Link per l’acquisto:
Amazon | Kobo

Prezzo ebook: 2,99 euro
Pagine: 340

IMPIANTO
R.I.G Saga #2

Impianto coverDopo essere stata strappata ad una vita che credeva sua, Kendall si è ritrovata immersa in un mondo completamente diverso da come le era apparso sino a quel momento. E proprio mentre era sul punto di scoprire l’origine del legame fra lei e Trevor, il leader degli Orfani, un susseguirsi di avvenimenti imprevedibili l’hanno costretta a separarsi da lui.

Kendall è ora nelle mani di Axel, che più di chiunque altro desidera riesumare i suoi ricordi perduti in modo tale da poter entrare in possesso dell’informazione che brama disperatamente.

Ma come la convincerà a collaborare?
Che effetto avrà l’innesto della Radice su di lei?
I giorni che trascorrerà nella sede del Mind comprometteranno l’opinione che si era fatta degli Orfani?
Oppure farà di tutto per trovare il modo di tornare al Mausoleo da Trevor?

Prezzo ebook: 2,99 euro
Pagine: 320

Pagina Goodreads:
IMPIANTO


Questa bellissima saga vedrà, nei mesi a venire, la pubblicazione del terzo volume della saga, GERMOGLIO e di un prequel, LA NASCITA DEGLI ORFANI, dedicato all’affascinante gruppo di ribelli nascosti nel Mausoleo!!!

10604677_579035108885446_1381988775356604410_o Orfani

Nei prossimi giorni arriveranno altre interessanti chicche su Impianto! Stay tuned <3

firma

ANTEPRIMA: Novità Gargoyle Books

Buongiorno Lettori!
Rieccoci con la seconda carrellata di anteprime! Approfitto dell’occasione per ringraziare la Gargoyle Books per avermi accolta nella loro famiglia librosa! Qui troverete le loro ultime novità editoriali più interessanti 😀

Le spade dell’imperatore

Cover_Imperatore.qxp:Layout 1Titolo: Le spade dell’imperatore
Autore: Brian Staveley
Pagine: 624
Prezzo: 19,50

Un’oscura minaccia incombe sui figli dell’Imperatore di Annur.
Kaden, erede al Trono Incompiuto, ha trascorso otto anni in un eremo sperduto sulle montagne, dove i monaci devoti al Dio Assoluto gli hanno trasmesso un enigmatico sapere. I loro rituali contengono la chiave per raggiungere un potere antico che Kaden deve imparare a controllare prima che sia troppo tardi.
Sulle Isole Qirin, lontano da tutto, Valyn si sottopone allo stremante addestramento impartito dai Kettral, un’élite di guerrieri che combatte volando su giganteschi rapaci. Prima di affrontare il mondo esterno, però, Valyn dovrà superare un’ultima, terribile prova.
Nella capitale dell’Impero, Adare, as­surta al rango di ministro, vuole dimostrare il proprio valore davanti al popolo. Ma ha anche un’altra missione: vendicare suo padre. Niente e nessuno potrà fermarla, se riuscirà a dominare l’indole che ha ereditato dalla sua stirpe.
Ora che l’Imperatore Sanlitun è morto, il destino dei suoi tre figli sarà deciso in una battaglia spietata contro nemici sconosciuti, sotto lo sguardo di antichi dèi sanguinari.

Ci sono due mondi, quello della vita e quello delle tenebre, e non si può vivere in entrambi. […] Sembrava una buona lezione per un Kettral, una lezione che non si sarebbe mai potuta imparare sulla terra, né in mille giorni passati a tirare di scherma o a sganciare barili; il tipo di lezione che doveva entrare nelle ossa. «Un mondo di vita e un mondo di tenebre», mormorò Valyn tra sé, vagamente consapevole di cominciare a delirare. Non c’era nulla da fare, nient’altro se non spingersi nelle viscere della terra, giù, giù, giù all’infinito, oltre le biforcazioni e le diramazioni, guadando con l’acqua alla vita i fiumi sotterranei, arrampicarsi sulle sporgenze rocciose, a volte camminando, altre strisciando finché le ginocchia e i palmi delle mani non diventavanoappiccicosi di sangue.

Le mie due vite

Cover_lemiedueviteBROSSURA.qxp:Layout 1Titolo: Le mie due vite
Autore: Jo Walton
Pagine: 320
Prezzo: 18,00

Patricia ha dei ricordi molto confusi del suo passato. Le immagini dell’adolescenza sono nitide e intatte, ma dopo cosa è successo?
Ha sposato Mark ed è stata moglie e madre come le sue coetanee, oppure ha scelto di amare liberamente la sua compagna Bee sfidando tutti i pregiudizi? Davvero le sue scelte hanno influenzato il destino del mondo al punto di farlo diventare contemporaneamen­te un posto meraviglioso in cui vivere e il palcoscenico di atti terribili?
Patricia non lo sa. Non sa come sia possibile ricordare di essere stata sia Trish sia Pat. Le sfugge qualcosa, è “molto confusa” come annotano i medici sulla sua cartella clinica. E tuttavia deve tentare di rimettere insieme i frammenti per capire chi è stata in realtà…
Due incredibili versioni della storia del XX secolo diverse dalla nostra, due possibilità di vita vissute dalla medesima donna, in cui, come nell’effetto farfalla, le conquiste personali hanno il potere di cambiare i destini di molti altri allo stesso modo in cui il battito d’ali di una farfalla può provocare un uragano dall’altra parte del mondo.

Se i mondi erano due, cosa la induceva a scivolare dall’uno all’altro? […] L’anno era lo stesso, qualunque esso fosse. Solo che le cose erano differenti, e invece non avrebbero dovuto esserlo. Aveva quattro figli, oppure tre. […] Ricordava cose che non potevano essere entrambe vere allo stesso tempo. Ricordava l’assassinio di Kennedy, ma anche che il presidente si era rifiutato di ricandidarsi dopo la crisi dei missili di Cuba. Non potevano essere accadute tutte e due le cose, eppure lei ricordava così. Aveva fatto una scelta che avrebbe potuto condurla in due direzioni diverse e, di conseguenza, aveva avuto due vite? Due vite cominciate entrambe a Twickenham nel 1926 ed entrambe concluse lì in quella casa di cura nel 2014 o 2015, qualunque dei due fosse?

L’ultima colonia

Cover_UltimacoloniaBROSSURA.qxp:Layout 1Titolo: L’ultima colonia
Autore: John scalzi
Pagine: 320
Prezzo: 18,00

Dopo anni passati a combattere per le Forze di Difesa Coloniale come soldato artificialmente potenziato, John Perry ha infine trovato un’oasi di pace in un universo violento. Un piccolo pianeta periferico dove vive con moglie e figlia servendo l’Unione Coloniale come semplice difensore civico.

Un giorno però il passato bussa alla porta della sua fattoria: John e Jane, anche lei ex soldato delle FDC, sono stati scelti per guidare la colonizzazione di un nuovo pianeta in un’operazione che si prospetta da subito di grande importanza strategica per il futuro dell’Unione.

I due non ci impiegheranno molto a capire che nulla è come sembra e che la nuova colonia è solo una pedina in un gioco di potere interstellare fra la razza umana e gli alieni, in bilico fra diplomazia e azioni di rappresaglia militare. John Perry dovrà districare una fitta rete di menzogne per salvare se stesso e la gente di cui è responsabile, impedendo che la loro finisca per essere l’ultima colonia del genere umano.

In altre parole, nulla di ciò che verrà detto o fatto in questa stanza dovrà essere svelato a chicchessia, pena l’accusa di tradimento”, proseguii.
“Sì, certo, come no”, disse Trujillo.
“Mi creda”, ribattei. “Questo non è uno scherzo. Se ne fate parola con qualcuno prima che io o Jane ve ne diamo il permesso, sarete nella merda”.
“Definisca merda”, disse Gutierrez.
“Vi sparerò”, rispose Jane.

firma

ANTEPRIMA: Novità Dunwich Edizioni

Buon pomeriggio Lettori!
Ritorno oggi dopo una piccola assenza *perdonatemi, ma la vita reale è decisamente frenetica*, per segnalarvi un bel po’ di anteprime che, per comodità, dividerò per Case Editrici. Partiamo subito con le novità editoriali della Dunwich Edizioni 😀
Tutto ciò che troverete in questa anteprima è già disponibile sugli store in ebook, mantre per il cartaceo dovrete attendere il primo febbraio 😉

Nel Profondo
Racconto vincitore del concorso
L’Ultimo Canto delle Sirene

GiulianaRICCInelprofondokindleTitolo: Nel Profondo
Autore: Giuliana Ricci
Genere: Paranormal Romance
Pagine: 40
Prezzo: 0,99 (solo ebook)

**LINK D’ACQUISTO**

Quali leggende o ignote realtà nasconde la profondità dell’oceano? I ruderi di una civiltà perduta, il canto di un’eterea creatura o forse solamente un miraggio? Ario è un esploratore e un esperto di immersioni subacquee. Conosce bene il fascino e la pericolosità dei fondali ma neanche immagina quale abisso di segreti possa celare. Alcune foto lo hanno incuriosito. Ritraggono strutture di roccia tagliate con precisione e figure geometriche simili a costruzioni templari. Potrebbero essere formazioni naturali, i risultati di un’abile manipolazione grafica oppure i resti di una città sottomarina. Lui è intenzionato a svelare il mistero. Diverrà prigioniero di un richiamo irresistibile e testimone di un antico destino che lo porterà sulle tracce di un mondo sommerso

Fu allora che il canto ricomparve dietro di lui.
Perderai le stelle
troverai la luce nell’abisso…
Ario si voltò. L’immagine di Jamila era lì come una Venere incoronata da una fila di perle e conchiglie. Un angelo in castigo, capace soltanto di tendere le dita in cerca di perdono.
«Liberami», sussurrò.
Ario allungò una mano versò di lei in segno di comprensione e le toccò una spalla avvertendo con meraviglia la pienezza della carne. Stavolta era vera, reale, materiale.
Era riuscito ad arrivare a lei.

Scritti con il sangue

LuglikindleTitolo: Scritti Con Il Sangue
Autore: Francesco G. Lugli
Genere: Horror
Pagine: 223
Prezzo: 2,99 ebook – 9,90 cartaceo

**LINK D’ACQUISTO**

A volte per scacciare gli incubi bisogna aprire gli occhi, a volte basta chiuderli, a volte non c’è niente da fare…
A volte ritornano, verrebbe da dire, citando il titolo di una celebre antologia del maestro Stephen King, ma in questo caso non se ne sono mai andati del tutto e non ci resta che rievocarli, magari con una seduta spiritica. Stiamo parlando di quei racconti horror capaci di appassionarci e spaventarci in gioventù e che ancora oggi sono fulgidi esempi di come anche la carta stampata possa provocare brividi lungo la schiena e notti insonni. Fra le mani avete una raccolta tributo a quegli autori che hanno fatto la storia del mistero e del terrore. E così non sarà difficile
scorgere riferimenti al sopraccitato Re del Maine o a Richard Matheson, ma anche a Philip K. Dick, Edgar Allan Poe, H.P. Lovecraft e tanti altri.

Tutte le fottute volte, la sensazione che mi riconosca mi coglie impreparato e d’istinto mi viene da andargli incontro. Ma poi il suo viso si deforma, schiude oscenamente le fauci e cerca di afferrare la mia immagine al di là del vetro con quelle mani
adunche e bramose. E mentre articola l’orifizio maleodorante che ha al posto della bocca, muove le dita oblunghe e nodose, come se afferrasse l’aria.
Quante volte avrei voluto abbracciarlo, dirgli che va tutto bene. Quante volte ho pensato che volesse solo un po’ di calore umano. In realtà in me vede esclusivamente cibo per le sue disarticolate mandibole insaziabili. Ormai dovrei essermene fatta una ragione e invece no. Cazzo, anche se così conciato è sempre lui, mio padre.

Pavlov’s Dogs
L’armata dei Lupi

pavlovs_dogs_armata_dei_lupiKINDLETitolo:Pavlov’s Dogs -L’armata dei Lupi
Autori:D.L. Snell / Thom Brannan
Genere: Horror
Pagine: 250
Prezzo: 3,99 ebook – 9,90 cartaceo

**LINK D’ACQUISTO**

LUPI MANNARI
Il dottor Crispin ha creato i salvatori dell’umanità: i Cani di Pavlov, un team di soldati in grado di trasformarsi in bestie spaventose. Ma quando il dottore e i suoi collaboratori danno il benvenuto al nuovo neuroscienziato si rendono conto di aver messo il loro lavoro nella mani di un uomo di cui non si fidanocompletamente.
ZOMBIE
Ken Bishop e il suo miglior amico Jorge restano bloccati nel traffico mentre stanno tornando a casa dal lavoro. C’è un incidente poco più avanti. E qualcosa di peggio. Sono i primi segni di un’epidemia. Ken e Jorge sono proprio a un punto morto. Non devono solo fuggire, ma anche salvare il maggior
numero di persone
ARMAGEDDON
Ora Crispin e i suoi devono prendere una decisione difficile: mandare i Cani nel bel mezzo dell’apocalisse zombie per salvare i sopravvissuti o seguire i consigli del neuroscienziato che suggerisce loro di risparmiare le risorse e usare i soldati-bestia come guardie dell’isola?

Hayte chiuse la presa con l’altra mano e poi si chinò in modo da guardare l’Epsilon negli occhi. «L’ho sempre saputo, Kaiser. Non sei mai stato un uomo che si trasformava in un lupo. Il trattamento… ha solo messo a nudo il vero te.»
Kaiser cominciò a ridere e un lampo di allarme attraversò gli occhi del nativo. Era troppo tardi. Il muso aveva già cominciato a crescere. Il Cane piegò la testa all’indietro, la cartilagine e le ossa stavano cambiando e questo gli consentiva una flessibilità innaturale. Le zanne dell’Epsilon raggiunsero l’addome dell’altro e vi si infossarono.

firma

L’Angolo delle Recensioni: Il mio lieto fine (E. Moon)

RECENSIONIBuonasera a tutti, Lettori del mio cuore!
Parte oggi una lunghiiiissima serie di recensioni *sono circa 10, oh povera me* dedicate ai romanzi letti fra novembre e dicembre. Scelgo di iniziare con il libro che sicuramente mi ha più sorpresa, motivo per il quale l’ho inserito fra le migliori letture del 2014: Il mio lieto fine di Eilan Moon!

Ci tengo davvero molto a fare un ringraziamento alla dolcissima Eilan. Qualche giorno fa l’autrice ha reso disponibile sugli store online l’edizione cartacea del romanzo e… mi ha fatto un regalo speciale, che non potrò mai dimenticare <3 se sbirciate sul retro della cover, ci sono anche io, con alcune delle parole che ho dedicato a questo suo ultimo lavoro. E’ stata una sopresa del tutto inaspettata, che mi a riempito il cuore di gioia 🙂

Il mio lieto fine

9977_387315221415946_5328785360011287926_nDESCRIZIONE

Serena è un agente letterario di Milano. Si sente realizzata e ama il proprio lavoro. Quando sulla sua strada si incroceranno i destini di Christian e Nicola, la vita di Serena cambierà. Lei, che non aveva mai cercato di piacere a nessuno e che era sempre stata se stessa, si ritroverà a indossare una maschera per piacere al proprio principe azzurro. Ma Serena ha davvero bisogno del principe azzurro o piuttosto dell’indomabile pirata?

La vera storia di una ragazza che non credeva di poter essere una principessa.

Editore: Self published
Prezzo Ebook: 1,90 € (Acquistabile qui)
Prezzo Cartaceo: 6,85 €
Pagine: 134

la-mia-recensioneSe mi leggete già da un po’, avrete certamente capito che non sono una grande appassionata di romanzi romance. Spesso li trovo noiosi perchè, a grandi linee, seguono scontati filoni narrativi che di libro in libro si ripetono e non lasciano nulla di speciale al lettore.
C’è chi i libri non li legge se i protagonisti non si innamorano… e poi ci sono io, che scatto in piedi e “faccio la ola” all’autore se i protagonisti rimangono solo amici *sono matta, me ne rendo conto* XD

Ho fatto questa premessa, un po’ fuori dalle righe, per riuscire a farvi cogliere un punto fondamentale della recensione di oggi: se un romanzo come l’utimo nato in casa Eilan Moon, incentrato su una storia d’amore, riesce ad entrare nei miei preferiti, allora ha davvero qualcosa di speciale, di diverso dalla massa… di unico nel suo genere. Il mio lieto fine ha tutto questo!

La prima avventura nel mondo romance fatta da Eilan Moon, che già vi avevo presentato con R.I.P. Requiescat In Pace, ci catapulta nella vita di una giovane donna, ricca di soddifazioni sul lavoro e (almeno per ora) molto innamorata del suo principe azzurro Chris:

Le favole, dove la principessa si imbatteva nel proprio principe azzurro, non erano mai state adatte a me, io vivevo con i piedi ben saldi a terra. Ero una ribelle e facevo ciò che preferivo, senza pormi troppi problemi, e il più delle volte non ascoltavo la testa, ma solo l’istinto, facendomi finire in casini assurdi da cui riaffioravo con difficoltà. Le favole erano adatte alle bambine, non a me. Ormai ero cresciuta e non credevo più alle fiabe con il lieto fine, anche se ancora le sognavo. Però Christian sembrava davvero il mio principe azzurro.

Serena potrebbe sembrare davvero la persona più felice della terra: ha un lavoro che ama e la gratifica, un’amica speciale che la accompagna fianco a fianco nella sua vita, un fidanzato molto bello e mooolto ricco che la chiede in moglie… cosa potrebbe volere di più?
Peccato basti davvero poco a mettere in crisi la certezza di una vita così meravigliosa. Un evento decisamente fuori dai piani della nostra protagonista, ma  decisivo nel disegno che il Destino ha tracciato per lei: l’incontro con Nicola.

Chris e Nico. Due persone completamente diverse che riusciranno a dividere il cuore di Serena a metà. Un cuore che vi racconterà ogni suo singolo battito, alcuni senza neppure comprenderli a pieno. Una voce sincera, nel bene e nel male, che si lascia coinvolgere e sconvolgere da ciò che le accade attorno e ce lo riporta senza mezzi termini.

Vi renderete conto, pagina dopo pagina, che ogni parola prenderà vita davanti ai vostri occhi, come se un’amica vi stesse raccontando la sua storia: un susseguirsi di emozioni vere, autentiche, difficili da gestire perfino per voi, che siete semplicemente i suoi ascoltatori.
Serena è una donna che non va giudicata a priori. E’ un personaggio da analizzare, capire e accettare in tutte le sue sfaccettature, perchè ha l’umiltà di mostrarvi the dark side of the moon,  quel mondo buio e negativo del nostro Io che nella società attuale siamo abituati a nascondere.

Vi assicuro che leggere Il mio lieto fine non è facile. Non è un libricino leggero, non è una favola dove tutti vivono felici e contenti e le scelte sembrano facili come fare “m’ama, non m’ama” con una margherita. La storia di Serena è un cammino di introspezione, di lotta fra mente e cuore, di decisioni difficili, di lacrime e battiti accelerati.

Se proprio vogliamo chiamarla favola… allora è una favola al contrario! Perchè questa volta nessun pirata andrà a rapire la principessa e nessun principe potrà salvarla. Questa volta è la principessa a dover scegliere se vivere al sicuro nel castello, schiacciata dalla vita di corte, o partire all’avventura su una nave dalla rotta incerta, libera di essere se stessa in ogni attimo del suo viaggiare.

QUESTO LIBRO MERITA:

stellastellastellastellastella

Un romanzo adatto a tutti, perchè tutti almeno una volta ci siamo trovati davanti ad un bivio senza sapere come comportarci!

Storie di notti senza luna | EilanMoon.it
Pagina Facebook

#JESUISCHARLIE

29502834,31077388,dmFlashTeaserRes,jesuischarlie

Ho sentito persone dire:

«Erano stati avvertiti, potevano evitare di pubblicare…
non sarebbero stati uccisi»

Ho sentito persone dire:

«Non voglio vivere in un mondo
dove non c’è libertà d’espressione!»

Questi sono i momenti in cui il Mondo dovrebbe unirsi. In cui l’opinione pubblica dovrebbe diventare un’unica voce.
Tutti noi parliamo, ogni giorno. Scriviamo, chattiamo, pubblichiamo, inviamo mail e messaggi, facciamo telefonate, chiacchieriamo a lungo con chi condivide la nostra quotidianità!
Esprimiamo pareri, scherziamo, ridiamo, piangiamo, ci sfoghiamo, riempiamo costantemente il mondo di sentimenti e di suoni. Esattamente come Stéphane Charbonnier, direttore del Charlie Hebdo, e i suoi collaboratori, che ogni mattina andavano a lavoro con la certezza di condividere la loro opinione con chiunque volesse ascoltarla.

image.adapt.960.high

Vero è, che la penna
in mano di un eccellente scrittore
riesce per sé stessa un’arme
assai più possente e terribile,
e di assai più lungo effetto,

che non lo possa mai essere nessuno scettro,
né brando, nelle mani d’un principe.

Vittorio Alfieri

Quanta paura fa la penna nelle mani dell’uomo? Quanto si può essere terrorizzati da una risata?
Dei terroristi hanno messo a tacere una parola, ma milioni di altre parole stanno nascendo intorno al globo. Non smettiamo mai di parlare, di scrivere, di dire la nostra. Mai!

#JeSuisCharlie