#JESUISCHARLIE

29502834,31077388,dmFlashTeaserRes,jesuischarlie

Ho sentito persone dire:

«Erano stati avvertiti, potevano evitare di pubblicare…
non sarebbero stati uccisi»

Ho sentito persone dire:

«Non voglio vivere in un mondo
dove non c’è libertà d’espressione!»

Questi sono i momenti in cui il Mondo dovrebbe unirsi. In cui l’opinione pubblica dovrebbe diventare un’unica voce.
Tutti noi parliamo, ogni giorno. Scriviamo, chattiamo, pubblichiamo, inviamo mail e messaggi, facciamo telefonate, chiacchieriamo a lungo con chi condivide la nostra quotidianità!
Esprimiamo pareri, scherziamo, ridiamo, piangiamo, ci sfoghiamo, riempiamo costantemente il mondo di sentimenti e di suoni. Esattamente come Stéphane Charbonnier, direttore del Charlie Hebdo, e i suoi collaboratori, che ogni mattina andavano a lavoro con la certezza di condividere la loro opinione con chiunque volesse ascoltarla.

image.adapt.960.high

Vero è, che la penna
in mano di un eccellente scrittore
riesce per sé stessa un’arme
assai più possente e terribile,
e di assai più lungo effetto,

che non lo possa mai essere nessuno scettro,
né brando, nelle mani d’un principe.

Vittorio Alfieri

Quanta paura fa la penna nelle mani dell’uomo? Quanto si può essere terrorizzati da una risata?
Dei terroristi hanno messo a tacere una parola, ma milioni di altre parole stanno nascendo intorno al globo. Non smettiamo mai di parlare, di scrivere, di dire la nostra. Mai!

#JeSuisCharlie

 

 

13 Pensieri su &Idquo;#JESUISCHARLIE

  1. Reblogged this on Tra sogno e realtà and commented:
    “Non smettiamo mai di parlare, di scrivere, di dire la nostra. Mai!”
    Qualcosa che non dovremmo mai smettere di imparare e che l’amica Lettrice condensa a meraviglia nelle sue bellissime parole.
    Non dimentichiamo chi siamo e cosa siamo in grado di fare, soprattutto se uniti <3

    • Non voglio fare discorsi di parte, ma è lampante quanto i musulmani non siano particolarmente inclini al dialogo.
      Arrivano nei nostri paesi e pretendono moschee, pretendono che i crocifissi vengano tolti, pretendono… pretendono… pretendono! Cosa fanno in cambio? Uccidono la gente che, giustamente, dice la sua. Io sono tollerante, non faccio discriminazioni (a nessun livello). Ho amici di colore, uno dei miei più cari amici è gay, pur essendo molto credente non mi sono mai permessa di fare lavaggi del cervello a chi non professa il mio stesso credo… Ma alla VIOLENZA, da qualunque parte provenga, dico NO!!! E i musulmani di violenza ne fanno decisamente troppa per i miei gusti 🙁

  2. Collegandoci a questo avvenimento, in classe con un prof abbiamo parlato per due ore filate dell’immigrazione in Italia: come la vediamo, come dovrebbe essere, cosa non ci piace degli stranieri. E pure dai miei compagni di classe è venuto fuori che sanno solo pretendere. Ma non solo mussulmani, anche altre culture. Ed è vero, sì. Nessuno è stato razzista, ma hanno detto tutti la verità. Bisogna dare un freno all’immigrazione, anche secondo me. Arrivano troppi immigrati, che prendono 32 euro al giorno anche se non fanno nulla. E soldi che servono, sinceramente, di più agli italiani. Secondo me in primo luogo bisogna pensare alla propria Patria, ai propri concittadini. E invece si pensa di più agli immigrati. Nei loro paesi l’Italia fa pubblicità di come sia bello il nostro Paese, di come sia conveniente viverci, e che qui faranno fortuna. E loro ci credono. Beh, per questo non gli do contro, visto che molti abitano in Paesi in guerra…al loro posto io farei lo stesso. Ma vengono qua e non si comportano come ospiti. L’Italia da tutto e di più (anche troppo), e loro cosa fanno? Si comportano male e pretendono (come dici tu e come hanno detto tutti in classe mia). Secondo me, arrivati a questo punto bisogna chiudere le frontiere. Troppi terroristi con il dito puntato contro l’Europa, non possiamo svegliarci a danno già fatto, ma bisogna prevenire.
    Ripeto che questa è solo un’idea generale, mia (e anche di altri). Non sono razzista, mai lo sono stato e mai lo sarà. Non ho nulla contro di loro, dico solo che è meglio prevenire che curare.
    -elysium

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *