ANTEPRIMA ESCLUSIVA: I lunghi giorni della Arctic Sea di Michael Sfaradi

Buongiorno miei cari Lettori!
Oggi sono veramente orgogliosa di presentarvi un romanzo conosciuto qualche settimana fa in maniera speciale, assolutamente inaspettata e probabilmente troppo lunga da raccontare in questo momento… Da questo incontro ne è nato un progetto di lettura che ho davvero molto a cuore, e che oggi finalmente condivido con voi! Parliamo dell’ultimo romanzo di Michael Sfaradi, un giornalista che da tutta la vita si divide fra Italia e Israele e, senza peli sulla lingua, ci racconta il mondo.

I lunghi giorni della Arctic Sea

10941128_10205120458064420_4315339286655548112_nIl 23 Luglio 2009 la Arctic Sea, cargo battente bandiera maltese, salpa dal porto finlandese di Pietarsaari con un carico di assi di abete destinati in Algeria, ma cosa c’era nelle stive? Tratto da un fatto di cronaca realmente accaduto fra il luglio e l’agosto del 2009 questo romanzo basato su informazioni in possesso dell’autore che come giornalista seguì il caso, racconta i retroscena della vicenda e come, ipoteticamente, le cose sarebbero potute andare. Negli ambienti giornalistici girava forte il sospetto che oltre al carico di legno finlandese la Arctic Sea trasportasse anche sistemi missilistici di fabbricazione russa di ultima generazione come gli S300 e gli N55 destinati all’Iran. Ancora oggi sono in molti sono pronti a giurare che dietro la sparizione della Arctic Sea ci fosse stata la lunga mano del MOSSAD, i servizi segreti israeliani, che agirono al fine di bloccare la possibilità che la repubblica islamica si dotasse di sistemi missilistici che avrebbero impedito a Israele di agire militarmente per fermare la minaccia che si nasconde dietro il nucleare iraniano. 

***Cover a cura di Rosj Domini

Estratti
IN ANTEPRIMA

Questo sentirsi diversa accanto a lui era piacevole e inquietante al tempo stesso, Inka non riusciva però ad accettare
l’idea che qualcosa in lei si stesse modificando, aveva paura dei cambiamenti e soprattutto non voleva che dipendessero da un uomo.
Le piacevano gli uomini ma li voleva a distanza. David però riusciva ad avvicinarsi senza infastidirla, era come la fiamma di una candela che attrae lo sguardo con la sua eleganza e fa dimenticare il pericolo potenziale che nasconde dentro sé, bella, elegante e, a volte, distruttiva. Avrebbe voluto tenere nascosti i suoi segreti dietro un mare di bugie, creare paraventi di parole pur di mantenere nel buio della sua mente i pensieri che non voleva pensare e i ricordi che voleva dimenticare.
David però con la sua fiamma, e la luce che ne scaturiva, si stava pericolosamente avvicinando a quel confine che lei difendeva mimetizzandolo nelle ombre dei sorrisi, del buon umore, della musica dura sparata a tutto volume e del profumo delle droghe leggere che ogni tanto fumava per costringersi a credere che il mondo fosse un luogo più bello di quello che in effetti era.
Si sentiva in debito, gli doveva un orgasmo….

divider_zpsae4d5737

Ce n’era abbastanza per far saltare gli equilibri della regione e dare il via a una guerra aperta, e questa eventualità, secondo la filosofia del Memuneh, era da evitare con ogni mezzo. Lui era una spia e alle guerre rumorose preferiva le battaglie giocate sul filo del rasoio, quelle combattute all’ombra e con i silenziatori avvitati sulle canne di pistole di piccolo calibro, non era un caso se lo chiamavano ‘Cecchino’.

Book Trailer

L’Autore

10582916_10203691337937310_5415077116210499554_oMi chiamo Michael Sfaradi e sono nato a Roma nel lontano 1961. Ho passato la mia vita a cavallo fra l’Italia ed Israele; come appassionato di politica mediorientale e come giornalista non posso fare a meno di essere un “politicamente scorretto”.
Nei miei articoli faccio di tutto per riportare con etica ed onestà i fatti della realtà senza guardare in faccia il potente di turno. Nelle mie analisi spingo il lettore a volgere lo sguardo verso ciò che la stampa “importante” vorrebbe lasciare in ombra.

L’amore per la narrativa, la lettura e lo scrivere, mi permettono di raccontare le esperienze di immensa gioia o profondo dolore tipiche del medio oriente e di Israele in particolare, provare a farle conoscere è sempre stato per me una missione.

MichaelSfaradi.it | Acquista i suoi lavori

I romanzi di Michael sono acquistabili solo sul suo sito, di cui vi ho lasciato il link, oppure contattandolo sul suo profilo facebook. Io vi consiglio caldamente di leggere questo suo ultimo lavoro!

firma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *