L’Angolo delle Recensioni: Con un poco di zucchero (C. Parenti)

RECENSIONIBuonasera Lettori! San Valentino si avvicina ,e mentre termino di scrivere il mio intervento per il caffè letterario, vi propongo la recensione di un libro perfetto per questi giorni così dolci e coccolosi! Parliamo del cincillosissimo romanzo di Chiara Parenti, Con un poco di zucchero!
A breve Chiara uscirà con il suo terzo romanzo per la Rizzoli, che inizierò a leggere proprio questa sera in super anteprima!!! <3 Ma non perdiamoci in chiacchiere e lasciamo che la storia di Matteo ci sciolga il cuore!

Con un poco di zucchero

1604823_10204317274910942_7381977368243834204_nDESCRIZIONE:

A volte per aggiustare le cose basta davvero un po’ di zucchero. A trent’anni suonati Matteo Gallo, aspirante scrittore senza soldi e senza speranze, è costretto a vivere con la sorella Beatrice e “loro”, Rachele e Gabriele, i due scatenatissimi nipotini. Nessuna delle tate finora ingaggiate è riuscita a domarli. Ma ecco che, come per magia, un pomeriggio di fine settembre, un forte vento che spazza le nubi dal cielo porta tata Katie. Beatrice e i suoi bambini restano subito incantati da questa ragazza inglese un po’ stravagante e scombinata, che fa yoga, mangia verdure, va pazza per i dolci… e che con le sue storie fantastiche e i suoi giochi incredibili è in grado di cancellare l’amaro della vita. Matteo invece cercherà (o crederà) di sottrarsi al suo influsso: ma sarà tutto inutile, perché Katie compirà su di lui la magia più grande. Quella dell’amore…

Dall’autrice del romanzo rivelazione dell’estate 2014 “Tutta colpa del mare (e anche un po’ di un mojito)” una nuova, divertente e supercalifragilistichespiralidosa storia d’amore, che fa rivivere il mito di Mary Poppins.

la-mia-recensioneNon fate confusione fra la antipatica Tata Ketty, la governante che all’inizio del film Mary Poppins dà improvvisamente le dimissioni da casa Banks, e la dolce (e un po’ sopra le righe) Tata Katie, simpaticissimo personaggio nato dalla penna di Chiara Parenti. Un nome simile, ma una storia completamente diversa, ve lo assicuro… 😉

Vento dall’est la nebbia è là
qualcosa di strano fra poco accadrà

Troppo difficile capire cos’è
ma penso che un ospite
arrivi per me.

Il protagonista del romanzo Con un poco di zucchero, nonchè voce narrante, è Matteo, aspirante scrittore di gialli, trentenne, senza fama e senza soldi che, per mancanza di risorse, vive con la sorella Beatrice e i suoi due teppistelli, “Loro” come li chiama lui, Rachele e Gabriele, due bambini le cui pile duracell non si scaricano mai, ma proprio mai. Esattamente come i bambini non trovano una tata adatta a loro, allo stesso modo Matteo non vede un po’ di fortuna nella sua vita da tempo (nel lavoro, nella vita in genere e tantomeno con le donne)…

«Sei qui da otto mesi ormai e non sei ancora riuscito a finire il tuo romanzo. Non hai un lavoro, una fidanzata, né niente. Mi spieghi che cos’hai intenzione di fare?»
Okay, adesso giuro di dire la verità, tutta la verità, nient’altro che la verità, Vostro Onore.
Sono ospite da mia sorella da quando il padrone del mio appartamento in centro mi ha sfrattato otto mesi fa, per una inappianabile divergenza di vedute: lui voleva che pagassi l’affitto, il mio conto in banca, no.
Dopo che La Stronza mi ha lasciato e la mia vita si è trasformata in una serie tale di sfortunati eventi da far impallidire anche Lemony Snicket, sono stato licenziato perché il caposervizio del giornale per cui lavoravo, che pure era così “comprensivo”, non aveva capito che la riga sulle fiancate della sua Mercedes non voleva essere uno spregio per essersi preso la mia ragazza, ma solo una verifica di quanta polvere fosse depositata su quella preziosa carrozzeria. Era manutenzione straordinaria, Vostro Onore.

Tutto cambia quando in casa Gallo arriva lei, Katie. Una ragazza inglese decisamente particolare che, in risposta all’annuncio sul giornale per il posto di tata, si presenta al colloquio e da quel momento rivoluziona la vita di tutti i membri, grandi e piccini, della famiglia. Una nuova Mary Poppins, con la passione per i dolci «Occhebuoni!», per lo yoga e i cincillà. Un concentrato ambulante di simpatia e fantasia che rappresenterà la perfetta cura zuccherosa per quel buio che da troppo tempo alberga nella vita di Matteo, Beatrice e i bambini.

«Oh, santo il cielo!» esclama una voce da qualche parte in giardino.
Esco fuori incuriosito e vedo una ragazza che rincorre un ombrello ribaltato tra le primule.
Aggrotto la fronte, perplesso. «Ehm, serve aiuto?»
La ragazza riesce finalmente ad agguantare l’ombrello posseduto e prende a correre affannata verso di me.
«No! È che quando lo porto in un posto nuovo gli piace esplorarlo per bene!» mi dice in un sorriso.
Annuisco. «Certo, anche il mio fa sempre così.»

32426208_con-un-poco-di-zucchero-di-chiara-parenti-1Chiara Perenti si riconferma una scrittrice unica, dallo stile inconfondibile capace di far ridere fino alle lacrime il lettore senza mai scadere nella volgarità, mezzo molto comune nella comicità attuale. Le sue originali metafore e le scene divertenti che riesce a creare sono davvero lo zucchero necessario a mandar giù qualsiasi pillola… di sicuro un antidoto per la tristezza!

Rimarrà per sempre con me la dolce Tata Katie, con la sua borsa a forma di papera e la sua parlantina euforica. Un personaggio leggero come una nuvoletta, ma allo stesso tempo maturo e profondo, in grado di insegnare ad ogni lettore che la vita va affrontata con il sorriso, nonostante tutto… <3

QUESTO LIBRO MERITA:

stellastellastellastellastella

Vi lascio il link al Blog Ufficiale del romanzo!!!

Correte ad acquistare…
CON UN POCO DI ZUCCHERO

firma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *