ANTEPRIMA: D’Ambra e D’Ombra di Davide Camparsi

Buongiorno Lettori!
Anche oggi giornata super super piena di cose da fare! Sto cercando di mostrarvi tutti i comunicati dell’ultimo periodo, anche quelli che per un motivo o per un altro non ero ancora riuscita a farvi vedere! Poi passeremo alle recensioni 😀
La segnalazione di oggi è dedicata al secondo capitolo della serie Moon Witch. Il primo era stato scritto da Giulia Anna Gallo (qui l’anteprima), questo è invece frutto della penna di Davide Camparsi!

D’Ambra e D’Ombra
(Moon Witch – Episodio II)

cover 2 moon witchkindleTitolo: D’Ambra e D’Ombra (Moon Witch – Episodio II)
Autore: Davide Camparsi
Editore: Dunwich Edizioni
Pagine: 90
Prezzo: 0,99€ ebook (gratis per kindle unlimited)

1692, Salem
Rebecca Nurse e le sue consorelle, le streghe della congrega Moon Witch, dopo essere state smascherate e sconfitte dall’Inquisizione, ardono sul rogo. Prima che la morte le raggiunga, riescono tuttavia a pronunciare un incantesimo unico nel proprio genere che, pur non potendo proteggere i loro corpi, ha lo scopo di salvarne le anime. Gli spiriti delle donne trovano rifugio all’interno di oggetti incantati, in attesa che persone a loro affini li trovino e li risveglino, riportandoli in vita.
Nel tempo i manufatti hanno finito per separarsi e si trovano ora sparsi per il globo.
Oggi, streghe moderne, inquisitori e altre misteriose creature tessono le loro ambigue trame, senza sapere che i tempi sono maturi: la congrega Moon Witch sta per tornare.
Il primo febbraio di quest’anno le vicende della congrega di Rebecca Nurse prendono vita con il primo episodio della serie Moon Witch. Ogni novella della serie, scritta da un autore diverso, avrà differenti protagonisti e sarà autoconclusiva. Tutte le storie si svolgeranno però all’interno della medesima cornice narrativa e seguiranno le sorti delle streghe di Salem.

Episodio II – D’Ambra e d’Ombra

Celestine Seymour da qualche tempo fa strani sogni nei quali rivive i drammatici eventi accaduti a Salem nel 1692, durante la caccia alle streghe. Incubi costellati di tradimenti, inganni e corruzione. Di giorno, invece, nella sua casa di Stirling, in Scozia, all’interno del ciondolo d’ambra ereditato dalla madre intravede qualcosa di altrettanto inquietante e ancora più incredibile.

Una guerra tanto segreta quanto mortale è in atto tra le donne che vengono chiamate streghe e la misteriosa Inquisizione del Labirinto.

Richard, il giovane parroco di St. Mary, vecchio amico d’infanzia, e la donna enigmatica e selvaggia che le appare in alcune visioni divengono i suoi confidenti mentre il dubbio la rode e la sua sanità mentale vacilla.

Celestine dovrà capire chi sono gli amici e i nemici, se prendere parte a questa battaglia o diventarne vittima, mentre vicino al suo cuore, il ciondolo d’ambra palpita sempre più impetuoso. Sfidandola a correre libera sotto la luna.

Estratto

Rebecca si volta, poi pare avere un ripensamento.
«Falle un dono», dice, rivolta ad Abigail.
La strega la fissa, perplessa, ma anche in questo caso obbedi­sce. Dopo averci riflettuto, si sfila dal collo una collana e la cinge a quello della giovane Abigail Williams. È allora che Celestine si accorge che dalla catenina pende un monile d’ambra: non uno qualunque, il suo. Il ciondolo che sua madre ha conservato fino alla morte, lungo un’eredità di generazioni.
Celestine le guarda allontanarsi fino a quando Rebecca Nurse si volta un’ultima volta, piantando i suoi occhi ardenti nei suoi. Mai come ora la sua vecchiaia pare un’illusione a uso e consu­mo degli ingenui.
Quando parla, Celestine trema. «Corri con noi», dice la Nurse. «Non pensare che non ti veda.» E poi: «Lascia che sia. Il tempo è prossimo.»

Link d’acquisto AMAZON

Pagina Facebook Dunwich

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *