LETTURA DI GRUPPO: Le risposte di Eilan #1

IMG_5358

Buongiorno Ragazze!
Ecco la seconda parte delle domande a cui Eilan ha risposto 😀

Marika: tu hai visitato molti dei luoghi descritti nel primo romanzo, è possibile che negli altri due compaiano città o comunque ambienti che ti abbiano rapita come la Polonia?

Non posso dirvi ora le ambientazioni dei prossimi due romanzi della trilogia, eviterei gli spoiler, però si alterneranno luoghi che ho davvero visitato e amato con altri che ho conosciuto grazie a ricerche e a suggerimenti di una valente archeologa di cui ancora non farò nome.

Chiara: Eilan perché la scelta dell’Ungheria e Polonia?! I termini che usi tipo avatara, Wawel, athame sono parole reali?! I nomi dei personaggi hanno un significato all’interno della storia?! Hai dovuto fare molte ricerche x date, luoghi e rituali?!

Perché Ungheria e Polonia? La gotica e misteriosa Polonia ho avuto l’immenso piacere di visitarla e di appurare che è l’ambiente ideale per questo genere di narrazione perché, come la descrivo io, non è frutto di immaginazione ma è davvero così -cimiteri maledetti a parte- L’Ungheria è stata una scelta quasi obbligata perché dovevo narrare le vita dell’abate Calmet e quindi ho dovuto cercare nella sua storia i luoghi dove si era recato.

10849870_1378516809110593_4818877972773915092_nNon ci sono termini inventati nel romanzo. L’athame è il pugnale sacro utilizzato dai pagani e dalle cosiddette streghe durante i rituali. Il Wawel è una antica zona, circondata da mura e posta su una collina al centro di Cracovia. Non vi è un cimitero antico nella realtà, questa è stata una mia libertà narrativa. Per quanto riguarda la parola “Avatara” deriva dal sanscrito e significa “discesa” cioè incarnazione di un essere divino. E qui mi fermo perché se entro troppo nel merito di questo termine rischio di svelarvi un po’ troppo della trama.
I nomi dei protagonisti li ho scovati nel web, cercando quelli che vengono usati in Polonia, per quanto riguarda i personaggi che appunto hanno questa origine. A seconda del luogo e della lingua di provenienza abbiamo i giusti nomi propri e cognomi che rendano reale la narrazione. In particolare per Asia ho cercato un nome piacevole che fosse anche un nomignolo oppure un diminutivo per rendere più simpatica e umana la protagonista. Ecco che ho scovato questo che proviene dal nome originale Joanna che vanta un diminutivo molto carino in polacco e dalla pronuncia originale davvero sexy: àscia.
Sì, certo mi sono documentata ancor prima di aver nella mente la storia. Ho letto tantissimo sugli scritti dell’epoca del Calmet e delle inquisizioni. I brani riportati all’interno del romanzo sono infatti originali. Ho fatto diverse ricerche, questa trilogia non è stata scritta con pura e semplice immaginazione. Le ricerche costano molta fatica e tanto tempo, ma danno grandi soddisfazioni.

Damiana: perché Bor viene inviato la prima volta a casa di Asia? Come fanno i custodi ad avere il potere del sangue? Perché nel cimitero del Wawel se è maledetto perché non fanno in modo di chiuderlo ed evitare nuovi risvegli?

La motivazione per cui Bor conosce la prima volta Asia è spiegata nel brano del loro incontro non presente nel romanzo, ma scritto appositamente per il blog Atelier dei libri durante un giveaway. Questo mi suggerisce l’idea di renderlo più accessibile a tutti perché lì potrebbe appunto sfuggire. Comunque, in poche parole, i Venatores fanno controlli periodici nei sette cimiteri maledetti e si scambiano i vari compiti, ma il nostro guerriero approda a Cracovia a seguito di un avvertimento delle Veggenti che avevano visto un imminente pericolo per il fratello di Asia, all’epoca Custode con il padre.
Il “Come” fanno i Custodi ad essere i possessori del Potere del Sangue è accennato in due passi di questo primo romanzo, senza mai entrare nei particolari perché sarà qualcosa che verrà svelato meglio in futuro.
Questa è una domanda a cui posso non posso rispondere perché è alla base dell’intera trilogia e dell’agire dell’Avatara. Ci sono, a mio parere, degli spunti già comunque da alcuni discorsi qui, ma sarà tutto più chiaro nel secondo romanzo.

divider_zpsae4d5737

Se vi siete persi
i commenti e le domande
della seconda tappa
CLICCATE QUI

IMG_5363

Un pensiero su &Idquo;LETTURA DI GRUPPO: Le risposte di Eilan #1

  1. Leggendo il capitolo inedito, non ho potuto fare a meno di commuovermi per l’amore che c’è tra Asia e Jozef e di chiedermi da cosa nasce il soprannome di Asia! xD
    Grazieeee!! <3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *