L’Angolo delle Recensioni: Alice from Wonderland (A. Coppola)

image

Buongiorno Lettori!
Ecco la prima delle *taaaaaante* recensioni che devo pubblicare in questi giorni 🙂 Quella di oggi è dedicata ad un romanzo a cui tengo davvero moltissimo, Alice from Wonderland di Alessia Coppola. Quando parlo della nuova creatura di Alessia mi sento sempre un pochino di parte, come se fossi una madrina del suo “bimbo” <3 Ho accompagnato e supportato (e continuerò a farlo) questa autrice perchè merita davvero tantissimo, e vi assicuro che tutti i sacrifici e le lacrime versate per questo romanzo hanno dato vita ad una storia meravigliosa!!! ^_^

Alice from Wonderland

 

cover alice

Cosa accadrebbe se Alice varcasse la dimensione di Wonderland?
Quanto labile diverrebbe il confine tra lucidità e follia?
Una strega, un sortilegio e un libro sono il principio di tutto. Alice non è più la bambina sprovveduta che vagheggiava tra labirinti di carte. È una giovane innamorata, alla ricerca della propria identità. Per trovarla viaggerà nel tempo e oltre il tangibile.
Scrittori, scienziati, circensi e matti sono i suoi compagni in uno straordinario viaggio verso una meta impossibile.
Sottomondo non è mai stato così sopra.
Che la magia abbia inizio, la tana del coniglio vi aspetta.

Titolo: Alice from Wonderland
Autore: Alessia Coppola
Prezzo: €9,90 cartaceo – €2,99 eBook
Pagine: 254
Editore: Dunwich Edizioni

 

la-mia-recensione

Senza un briciolo di pazzia che saremmo noi,
se non alberi senza foglie? Secchi, rigidi, immobili.
Le foglie sono per gli alberi ciò che per noi è la follia:
il movimento, la linfa così come il frutto. L’evoluzione.

jh5oPnSAlice è pura follia…
Lo è sempre stata, sin dalla sua prima nascita su carta e inchiostro. Papà Carroll le cucì addosso un abito di fanciullesca ingenuità, decorato con merletti di curiosità e piccole perle di fantasia. Ma adesso quella dolce fanciulla caduta nel Paese delle Meraviglie è pronta per indossarne uno nuovo, talmente bello da togliere il fiato. Non più un abito per bambina, ma destinato a una giovane donna.

Se pensate di poter trovare Wonderland, allora mettetevi pure in coda… Dal Paese più matto che ci sia sono usciti in molti per abitare il nostro mondo. In che modo? Dove sono? Cosa fanno? Che aspetto hanno adesso?

Ecco Alice!
O forse è Astrid
O chissà, magari Marianna!

Sì, lo so… vi sto confondendo le idee, vi sto facendo diventare un po’ matti! Ma l’intento è proprio quello… Portarvi fuori dalle vostre comode casette fatte di noiosa monotonia e condurvi nel mondo di misteri inspiegabili, ricordi svaniti, straordinarie invenzioni, amori travolgenti e baci rubati che circondando la nuova Alice!

Alice aveva il coraggio di essere matta
in un mondo in cui tutti si sforzano di essere normali.
Era anche questo a renderla meravigliosa ai miei occhi.

426032_786782641374889_3456005428000366432_nSiamo a Guildford, Inghilterra, agli utlimissimi sgoccioli del 1800. Mentre la pioggia incessante trasforma le buie strade della città in un lucido specchio, una fanciulla dai biondi capelli vaga infreddolita, senza meta e senza memoria. Non conosce il suo nome, non ricorda da dove viene, nè tentomeno dove sia diretta. Eppure una parte della sua mente è occupata da strane immagini e assurdi discorsi, tutte “cose da matti”…
Sarà una coppia della buona società di Guildford ad accogliere questa ragazza in casa propria, regalendole una famiglia, alcuni passatempi, un ipotetico marito e soprattutto un nome. Una parola rubata alla morte, che sulla pelle di questa piccola creatura torna a prendere vita. Astrid.

Ma Astrid non è felice, anche se vorrebbe esserlo… ha tutto ciò che una ragazza potrebbe desiderare al mondo. Ma chi proviene da altri mondi, o da nessundove, non ha gli stessi desideri nel cuore di chi ha sempre abitato sulla nostra Terra. Un solo particolare riesce a catturare la sua piena attenzione: un occhio color del muschio e un altro dai toni cobalto, dolcemente uniti sullo stesso volto… uno sguardo che fa tremare le gambe ad Astrid, inspiegabilmente connessa allo strambo ragazzo incontrato in una sartoria.

Sono legami infiniti e indistruttibili quelli che la penna, col suo tratto deciso, crea su un foglio bianco. Legami che basta un attimo per risvegliare. Legami che neppure le più meticolose e ingannevoli macchinazioni possono scogliere.

«Ma attenta, fanciulla: hai due strade davanti a te.
Una ti porterà a perdere te stessa, l’altra e ritrovarti.
Sappi sce­gliere.
E l’amore…
attenta a chi concedi il tuo cuore.»

Due mani che si sfiorano e tutto ciò che la mente aveva annebbiato torna a splendere. Alice è la chiave, solo lei può risvegliare i ricordi sopiti dei Matti di Carroll… Solo lei, con l’aiuto dei suoi amici, può riportare Wonderland alla vita… C’è una magia da spezzare, un libro da far vivere, un passato da scoprire e un grande amore da far fiorire.

10906554_768487143204439_9090655466140291792_nAlessia Coppola si riconferma una narratrice dalla parola sublime. E’ riuscita a donare all’indimenticabile classico di Lewis Carroll una nuova luce, senza mai attraversare quella linea di confine che trasforma un delizioso omaggio in un terribile errore.
Alice from Wonderland ci permette di osservare da vicino la crescita di Alice e ciò che da essa deriva: maturità, coraggio, avventura e sentimenti. Il tutto strutturato in maniera originale, con una poesia, una padronanza e un’abilità stilistica davvero eccezionali.

Punto forte del romanzo è sicuramente la presenza di una doppia voce narrante, cosa che solitamente non amo nei romanzi, ma che in questo caso regala al lettore uno squarcio nel cuore di colui che è la vera novità disarmante della storia.

Se Wonderland vi era sembrato un luogo di follia, la nostra Terra non sarà da meno. Io sono matta, voi lo siete… Per forza, altrimenti non sareste venuti qui! Questo romanzo vi farà sentire finalmente a casa, promesso <3

QUESTO ROMANZO MERITA:

stellastellastellastellastella

Link d’acquisto su AMAZON

Sito ufficiale del romanzo | Pagina Facebook Autrice
Pagina Facebook Editore

SEGNALAZIONE: A giugno arriva Siara!!!

Buongiorno Lettori!
Cominciamo la giornata con una segnalazione a cui tengo moltissimo!!! Torna finalmente a far sentire la sua voce la dolcissima e soprattutto bravissima Cristina Zavettieri, autrice del romanzo Il Figlio Ribelle (che, se mi seguite da un po’, saprete già che ho adorato) *-*

Il 18 giugno Cristina uscirà negli gli store online con una nuova creatura: Siara – Il sentiero d’oro, un romanzo breve dalle tinte fantasy, romance e distopiche… non vi dico altro! Vi lascio nelle mani di Siara, sapranno affascinarvi come hanno fatto con me 😀

Siara
Il sentiero d’oro

«Per ritrovare la sua vera natura
dovrà perdere una parte di se stessa.
Ma d’altronde, non desidera davvero la libertà?»

11224070_784487435004826_380040404114696446_n
Cover a cura di Elisabetta Baldan

Un assaggio…

11103035_784352781684958_3514517477612885676_nAveva lasciato un pezzo della sua stessa carne a quell’uomo. Aveva dato qualche goccia del suo sangue e lo aveva fatto bere dalla sua anima sovraccarica di impurità ora nuova e vigorosa. Aveva dato il suo cuore che si stava sgretolando in una lacrima sottile sul profilo della propria guancia, sporcando ancora più di rosso il suo viso devastato.


Immagine

Take Me Back (Manuel Nuñez)

Tu non sei una schiava e non è questo il tuo nome. Non lasciarti sopraffare dall’incertezza. Sei fregiata d’oro perché così doveva essere ed è stato. Non posso guardati svanire: devi ricordare chi sei stata. Credi di essere Siara ma non credi alle mie parole? Quando ti dico che bastava un tuo pensiero per esaudire la pace nella moltitudine di cuori, non è abbastanza? Sei più di quel che osi pensare. Io immagino che tu non voglia ricordare, Salvatrice. Tu non voglia, e questo non fa male a me quanto alla tua stessa anima. Tradisci lei e tradisci noi tutti. Se però vuoi continuare a essere chiamata Siara, ricorda che accanto a te avrai solo quest’uomo, un principe senza più terre. Un uomo e il tuo sangue eletto dimenticato, macchiato, perso.

Pagina Facebook Autrice

Il Figlio Ribelle | Vorrei che fossi tu

BlogTAG: Because Feelings Matter Book TAG

image6

Buongiorno miei dolci Lettori!!!
(In ritardo di un giorno) ricominciamo le sane e vecchie abitudini del blog!!! I lavori stanno finalmente per terminare, poi dovremo *io e il Destino* darci tanto da fare per donare nuovamente luce a questo spazio web!!! Ma torniamo a noi… Ringrazio la dolcissima Jessica del blog La libreria di J. per avermi taggata in questo giochino letterario super carino dedicato alle emozioni che i libri ci regalano <3 cominciamo suuuuuubito!

Quale libro ti ha fatto sentire sicuro, di te stesso o della tua vita?

Più che un solo libro, mi vengono in mente tutta una serie di romanzi dove i protagonisti (sopratutto quelli femminili) si spingono oltre i loro normali limiti per riuscire in uno scopo… Spesso questo accade nei distopici, tipo Hunger Games, Divergent o la Saga R.I.G, oppure nei fantasy, dove però prevalgono protagonisti maschili *non capisco perchè…* XD
Pensare di poter essere forte e determinata come loro, mi spinge ad provarci davvero e a sentirmi più sicura di me stessa ^_^

Quale libro ti ha fatto sentire partecipe o particolarmente solidale con i personaggi?

9977_387315221415946_5328785360011287926_nUn romanzo che davvero coinvolge il lettore in un circolo di sentimenti forti e spesso contrastanti fra loro è Il mio lieto fine di Eilan Moon… La storia di Serena non può lasciare indifferente chi la legge: ti catapulta in un mondo estremamente umano e reale, una scacchiera dove ogni mossa porta in sè un carico emozionale potentissimo. Romanzo super consigliato!!! <3

Quale libro ti ha fatto sentire ansioso?

La mia lista di libri da leggere mi fa sentire ansiosa, ma proprio tanto… ahahahah!!! *oh povera me…*

d441a33c316704a1d3f883d5373664dc

Quale libro ti ha fatto sentire annoiato?

Ok… evito di dire il titolo del romanzo, perchè altrimenti attirerei certamente l’ira funesta delle fan dell’autrice in questione. Vi lascio qualche indizio al volo: prima self, poi grande CE, storia estremamente scontata (anche se scritta bene, ma piena zeppa di scene viste e riviste)… ok, così è difficile da capire, ma se vi dico “Carlotta” e “30” è più facile? *se vi piace questo romanzo, non odiatemi: io non riesco proprio a connettermi con questa autrice… neppure i suoi fantasy mi ispirano* 🙁

Quale libro ti ha fatto sentire deluso o insoddisfatto?

Il-mondo-di-cenere-179x300Questa è una delle ultime letture che ho fatto, a breve ne leggerete una recensione completa… sto parlando de Il mondo di Cenere di Jeaniene Frost. Il romanzo in sè non mi è dispiaciuto, è ben scritto e lo scenario paranormale in cui è ambientata la storia è originale, molto carino… il problema è che la storia ha troppi clichè dei “paranormal romance” e questa cosa ormai mi manda in trip il cervello mentre leggo. Cavolo, di libri di questo genere ce ne sono a centinaia, metteteci un pochino di originalità, non fate i personaggi con lo stampino e le trame col copia-incolla!!! ufffffffff >_<

Quale libro ti ha fatto sentire confuso?

Safarà_Ragazze_che_Scompaiono_Oliver_bassaLa risposta in questo caso è immediata!!! Vanishing Girls di Lauren Oliver… qui la confusione è assolutamente un pregio del romanzo!!! Vi dico solo che, una volta terminata la lettura, sono tornata indietro per rileggere una serie di scene che a prima lettura non avevo inquadrato al 100%! La Oliver è veramente brava, mi sono innamorata del suo stile e adesso voglio recuperare assolutamente gli altri suoi lavori *-* questo thriller è un ottimo modo per approcciarsi ai suoi scritti, secondo me 😉

Quale libro ti ha fatto sentire soddisfatto?

Amiamoci-nonostante-tuttoQui la lista potrebbe essere luuuuunghissima, ma vi cito un’altra delle ultimissime letture fatte, di cui potrete leggere fra poco la recensione! Amiamoci nonostante tutto di Vittorio De Agrò, una raccolta di racconti molto particolare, storie nelle storie che si intrecciano e regalano anche al lettore più cinico e meno sensibile al fascino dei sentimenti una speranza in quello più cercato e temuto di tutti: l’Amore <3

Quale libro ti ha fatto sentire come se potessi davvero relazionarti con i protagonisti?

Una caratteristica che ricerco in ogni lettura è quella di sentire i personaggi accanto a me, come se mi parlassero nell’orecchio, raccontandomi la loro storia… Ci sarà sempre il personaggio che amiamo di più e quello che preferiremmo fosse rimasto ben rintanato nella mente dell’autore. Nonostante questo, ognuno di loro deve essere lì, per coccolarci o darci schiaffi, deve farlo a pochi centimetri da noi, farci venire i brividi lungo la colonna vertebrale e la “pelle di papera” come la chiamo io 😉
Quindi… per rispondere a questa domanda vi invito a scorrere le mie recensioni. Quelle che hanno voto positivo appartengono sicuramente a questa categoria, altrimenti sarebbero insufficienti!


TAGGO:

– Paola di Books… what else?
– Anncleire di Please Another Book
– Erika di Wonderful Monster
– Nadja di A thousand lives
– Stefania di Cricche mentali di un’aspirante scrittrice

Ovviamente sentitevi liberi di fare anche voi il tag, anche se non vi ho direttamente taggati 😀

firma

Nuovo Blog e Cookies – COME, QUANDO & PERCHÉ?

Buongiorno Lettori!
Credo di non aver mai ricevuto così tante domande sul blog come nelle ultime ventiquattr’ore! XD Tranquilli, per me è un piacere aiutarvi e cercherò di spiegare tutto in maniera semplice, chiara e (spero) esaustiva… nel caso abbiate altri dubbi, scriveteli pure!

Coockies e nuova normativa sulla Privacy?

A partire dal 3 giugno 2015 entrerà ufficialmente in vigore la nuova normativa sulla privacy per tutelare gli utenti nella loro navigazione sui siti web. Perchè questa nuova legge? Cosa c’entrano questi dannatissimi cookies?

In parole povere, la struttura dei nuovi siti online prevede in automatico la presenza di cookies, piccoli programmini che permettono ad un utente di rimanere costantemente loggato durante la navigazione, senza dover reinserire ad ogni cambio pagina lo username e la password. Questi programmini, preesistenti su ogni piattaforma, sono come un’aspirapolvere di dati e catturano in automatico elementi sull’utente che sta navigando, senza che quest’ultimo lo sappia. Questi dati servono semplicemente al server del sito per assicurare una navigazione più scorrevole e, in caso di hackeraggio o spam, di poter rintracciare e bloccare l’utente. Continua a leggere

BENVENUTI!!!

Eccoci finalmente!!!

Auguro a tutti i vecchi e nuovi Lettori una serena e piacevole permanenza su questo nuovo angolo virtuale <3

Se ci siete… battete un colpo, lasciate un commento e fatevi sentire! Un super bacio 😀

welcome-november-tumblr-4

ANTEPRIMA: Le avventure di Chariza di Francesca Angelinelli

Ben ritovati Lettori con la seconda anteprima di oggi, anche questa Made in Italy! Parliamo della raccolta Le avventure di Chariza, un avvincente intreccio di racconti fantasy-orientali firmati Francesca Angelinelli!

Le avventure di Chariza

unnamed

Titolo: Le avventure di Chariza
Autore: Francesca Angelinelli
Pagine: 224
Editore: Self published, YouCanPrint
Prezzo: eBook €2,49 – cartaceo 12,90
Pubblicazione: 03 giugno 2015

Chariza, la Combattente della Trasparenza del monte Tōmei, è tornata nell’Impero Si-hai-pai dopo avertrascorso lunghi anni oltre i suoi confini, imparando a controllare la maledizione di avidità che l’affligge. Tra demoni e intrighi, tra nobili e contadini, tra immense vallate e lo splendore della capitale Hoh-ma, Chariza viaggia per la sua terra natale cercando sempre un nuovo impiego e nuovi modi per assecondare l’avidità che l’attanaglia. “Le avventure di Chariza”, un’antologia di racconti inediti, in attesa della nuova edizione del romanzo “Chariza. Il soffio del vento”

 

Estratto

Chariza se ne stava placidamente sdraiata sul fondo di una vecchia barca di legno, che scivolava, scricchiolando di tanto in tanto, proprio in mezzo al lago. La donna teneva le braccia incrociate dietro la nuca e la gamba destra abbandonata sopra la sinistra, con le caviglie intrecciate. A volte un alito di vento agitava le chiome degli alti pini che crescevano lungo le rive, e insieme con esse il filo d’erba che la donna teneva in bocca; la barca allora traballava un poco, ma lei continuava tranquillamente a fissare il cielo limpido di quella tiepida primavera. Sentiva i passi dei contadini sul sentiero che costeggiava la riva destra del lago, e il cigolio delle ruote dei carri che avanzavano spediti, trainati da cavalli o da uomini, verso il vicino villaggio. Però si limitava a immaginare come le sagome dei passanti si riflettessero nell’acqua del lago che, come uno specchio lucente, rilasciava una fedele copia sia del serafico bosco di conifere sia dei campi di riso e avena nei quali si agitavano gli operosi contadini

Autrice

cover Le avventure di CharizaDopo aver frequentato corsi di scrittura creativa e essersi dedicata alla stesura di racconti, Francesca Angelinelli esordisce nel 2007 con i primi due romanzi di una serie fantasy orientale, Chariza. Il soffio del vento e Chariza. Il drago bianco, editi da Runde Taarn Edizioni. Sempre per Runde Taarn Edizioni nel 2009 pubblica il fantasy eroico Valaeria, ispirato al mondo della Roma tardo-antica.
Nel 2009 pubblica anche il paranormal romance Werewolf per Linee Infinite Edizioni. Il 2010 è l’anno del suo ritorno al fantasy orientale con la raccolta Racconti di viaggio del monaco Kyoshi, vincitrice della seconda edizione del Premio di Narrativa Fantastica – Altri Mondi e edita da Montag Editore, e con la pubblicazione del primo volume della Serie delle Cucitrici, Kizu no Kuma. La cicatrice dell’orso, per i tipi di Casini Editore, primo volume del progetto Ryukoku Monogatari.
Negli anni alcuni racconti brevi sono pubblicati in riviste e antologie e dal 2013 decide di passare al selfpublishing, prediligendo il formato dell’ebook.

Link di acquisto su AMAZON

Pagina Facebook Ufficiale | Twitter dell’Autrice

ANTEPRIMA: La Magiara di Alessio Fabbri

Buongiorno Lettori!
Più tardi pubblicherò la prima delle due recensioni più votate sul mio profilo facebook, ma nell’attesa, vi lascio con qualche anteprima singola, tutte rigorosamente Made in Italy 😉 La prima è dedicata ad Alessio Fabbri e al suo romanzo d’esordio La Magiara!

La Magiara

image1

Titolo: La Magiara
Autore: Alessio Fabbri
Pagine: 170
Prezzo: 16.00€ cartaceo
Editore: Sillabe di Sale
Pubblicazione: 10 maggio su Sillabe di Sale www.sillabedisale.it
disponibile su Amazon nella seconda metà di maggio
(ma già preordinabile)

Agnese Mallasz è una giovane e tormentata ragazza di Venezia. Dopo aver perso la madre, ella viene a conoscenza dell’esistenza di una famiglia aristocratica a cui è legata, rappresentata dal suo fratellastro Luigi Alfonso Salisbeni che, volente o nolente, la invita a ricongiungersi al suo vero luogo d’appartenenza. Ad attenderla, con aspettative del tutto differenti, vi sono anche la gelida sorellastra Giuliana e la timida, ma inquieta nipote Sibilla, figlia di Luigi Alfonso.

Costretta da esigenze finanziarie e dalle dolorose conseguenze della fine di un amore illusorio, Agnese adotta Ferrara come sua nuova dimora e destinazione della sua fuga, ritrovandosi però combattuta fra necessità di sopravvivenza e desiderio di rivolta. Scoprendosi sempre più femminista e ribelle, esplora l’emancipazione della donna attraverso mezzi inconsueti ed ingiustificati come la violenza o le armi: unica risposta al disequilibrio delle sue emozioni è l’involontaria e casuale adozione dell’identità della Magiara, lato della personalità della ragazza che tende sempre più a creare scompiglio nella cerchia dei Salisbeni e nell’aristocrazia ferrarese degli anni ‘20. Circondata dai segreti che rendono i suoi nuovi parenti vittime e carnefici di loro stessi, ella intraprende un percorso di dolorosa passione, giungendo sull’orlo dell’abisso, in un viaggio apparentemente senza ritorno.

 

Estratto

Entrai nell’atrio della scuola, lasciando Sibilla a conversare con una amabile mamma ed una carissima nonna di qualche scolaro, e sentii accuse riprovevoli che variavano nel tono in cui venivano espresse. Un passo solo, e a sinistra la porta semi aperta mi mostrò il direttore mentre premeva sé stesso contro Domenica, mettendole una mano sulla bocca. Non dissi nulla per qualche istante e poi, sbottai: “Maledetto! Che stai facendo?”, urlai senza ritegno. Lui si girò, indemoniato, e con lo sguardo animalesco di un lupo in affanno. “Chi diavolo siete voi? Andatevene da questo istituto!”
Le sue parole stridevano con la posizione nella quale s’era trovato costretto a restare: “Vi farò denunziare alle autorità, se non ve ne andate!”
Io risi, spavalda. Domenica, appoggiata al muro di quell’aula, non faceva che strofinarsi la bocca e guardare in terra. “La porta è aperta, signore. Non ho violato alcuna legge. Voi, piuttosto …”
Si scostò da Domenica, si stirò i vestiti con le mani per riportarli in piega e si diresse verso di me, agguerrito. Vidi arrivare le mani molto prima della sua intera figura, e mi presentò i suoi occhi neri come la pece.
Mi ritrovai a spingerlo via, a calciare come un’ossessa, e lo resi impacciato, esagitante, blasfemo. Il calcio fatale lo stese a terra, con le mani tese a custodire i gioielli danneggiati. Piangeva come un bambino, ed io ridevo, di quelle risate nervose che partono senza controllo. Domenica invece piangeva, con le mani al volto, accovacciata contro quella parete. Mi avvicinai, dicendole con la voce più dolce del mondo che era stata liberata da un male che credeva incurabile. Le venne fatto sapere che, come donna, aveva una voce e che mostri come quello potevano essere combattuti. Ma lei, dietro a quelle mani, mi presentò un lago di lacrime ed un’espressione contrita, disgustata. “Come farò, eh? Voi non avete la benché minima idea del guaio in cui m’avete cacciato. Voi non lo capite! Ma da dove diamine siete uscita fuori? Con quei calci, quel modo di fare. Voi sì che siete un mostro, una creatura strana.”
Mi rialzai, interrompendo ogni comunicazione con quella schiava consenziente, e lasciai quei poveri diavoli al loro inferno perfetto.

L’Autore

alessiofabbrifotoAlessio Fabbri nasce a Lugo (Ra) nel 1981. Laureato in Lingue e Letterature Straniere all’Università di Ferrara, svolge la professione di docente di Lingua Inglese da diversi anni. Ama la letteratura, in particolare i romanzi inglesi ed americani del periodo modernista, e considera Virginia Woolf e Francis Scott Fitzgerald come sue principali influenze artistiche. La scrittura gli concede l’opportunità di esplorare luoghi e personaggi che vogliono raccontare una storia, che cercano una voce d’espressione.
Ambientato nella Ferrara degli anni ‘20, “La Magiara” è la sua prima esperienza letteraria.

Link d’acquisto AMAZON

Pagina Facebook Autore | AlessioFabbri.com

ANTEPRIMA: Nuove Pubblicazioni Mondadori

Buon pomeriggio Lettori,
Ebbene sì, anche il nostro piccolo angolo virtuale è stato accolto nella grande famiglia libresca della Mondadori! Oggi, per inaugurare la collaborazione, sono qui per mostrarvi alcune delle loro prossime pubblicazioni 🙂 Curiosi??

Regina Rossa
di Victoria Aveyard

Regina RossaTitolo: Regina rossa
Autrice: Victoria Aveyard
Pagine: 432
Prezzo: € 19,00
Data di uscita: 1 giugno 2015

Il mondo di Mare Barrow è diviso dal colore del sangue: rosso o argento. Mare e la sua famiglia sono Rossi, povera gente, destinata a vivere di stenti e costretta ai lavori più umili al servizio degli Argentei, valorosi guerrieri dai poteri sovrannaturali che li rendono simili a divinità. Mare ha diciassette anni e ha già perso qualsiasi fiducia nel futuro. Finché un giorno si ritrova a Palazzo e, proprio davanti alla famiglia reale al completo, scopre di avere un potere straordinario che nessun Argenteo ha mai posseduto. Eppure il suo sangue è rosso… Mare rappresenta un’eccezione destinata a mettere in discussione l’intero sistema sociale. Il Re per evitare che trapeli la notizia la costringe a fingersi una principessa Argentea promettendola in sposa a uno dei suoi figli. Mentre Mare è sempre più risucchiata nelle dinamiche di Palazzo, decide di giocarsi tutto per aiutare la Guardia Scarlatta, il capo dei ribelli Rossi. Questo dà inizio a una danza mortale che mette un nobile contro l’altro e Mare contro il suo cuore.
Regina Rossa apre una nuova serie fantasy vivida e seducente dove la lealtà e il desiderio rischiano di esseri fatali e l’unica mossa certa è il tradimento.

La serie “Red Queen” è composta da:
1. Red Queen (Regina Rossa)
0.5 Queen Song
2. Ancora Inedito
3. Ancora Inedito

L’Autrice

Victoria Aveyard è nata e cresciuta a East Longmeadow, una cittadina del Massachusetts famosa solo per ospitare la peggiore rotatoria di tutti gli Stati Uniti. Si è trasferita a Los Angeles dove si è diplomata in sceneggiatura. Ora fa la scrittrice e la sceneggiatrice, entrambi i mestieri sono una scusa perfetta per vedere troppi film e leggere troppi libri.

Continua a leggere

Un tè con Alice – Vi presento Edmund

11117870_10203608259956538_1835114231_nBuon pomeriggio Lettori,
Ebbene sì, ci siamo fatti attendere: ovviamente per un buon motivo! Anzi ottimo, direi 😉

L’appuntamento del tè di oggi è speciale. Lo è davvero, miei cari!!! Perchè la persona che è qui insieme a me ha alcune cose da raccontarvi, ma… beh, non posso mica svelarvi ogni cosa! Se volete scoprirlo, io vi consiglio di aprire occhi, orecchie e cuore, perchè potrebbe essere l’unica occasione che avrete per stare in sua compagnia.

…o forse no <3

EDMUND

«L’amore è folle.
L’amore cos’è se non un tuffo
nel vuoto senza paracadute?
È un atto di fede, una confessione,
così come una preghiera o un’opera d’arte.
L’amore è un’altalena
che oscilla tra sogno e realtà.»

11251597_821849481201538_1049255651_n

Il mio nome?
Mi chiamo Edmund e, vi basti sapere sono dannatamente folle. Non posso farci nulla, è nella mia natura. Ma il vero folle è il mio cuore. Folle per lei a cui ho donato il mio amore.

Le Filastrocche del Cappellaio

 

Come crisalidi ci siam trasformati
il nostro creatore ci ha liberati.
E al mondo ci ha lasciati
inerti e disperati.

Anime senza pesi,
tra due mondi sospesi,
galleggiamo come bolle
in questo mondo folle.
Realtà, illusione
che confusione!

Seppur ci appaia irreale,
questo mondo è tristemente reale.
Dov’è il colore e la follia
in questo mondo che
le favole ha buttato via?

Dispersi, viandanti
nella Londra dei mille Volti.
Strade e vicoletti,
cattedrali e grigi tetti.
Dov’è che realmente ci troviamo,
miei matti?

E se la fuga non è una via,
se non altro lo è la follia.
A fiato corto correremo
e la meta toccheremo.
Tante porte apriremo
e al fine forse,
una soluzione troveremo.

11264416_821851331201353_468063451_n

Alice from Wonderland
is here, among us!

ANTEPRIMA: Grandi romanzi per Grandi Lettori #7

Buongiorno miei cari!
Oggi vi riempirò di articoli, quindi preparatevi psicologicamente alla mia presenza 😛 ehehehe! Partiamo con un mix di anteprime moooolto lunghe, ma soprattutto interessanti che ho messo da parte per voi in questi giorni <3

Dunwich Edizioni

 cover 3 moon witchkindleStreghe della Luna

Titolo Streghe della Luna (Moon Witch – Episodio III)
Autore Maria Benedetta Errigo
Pagine 85
Prezzo 0,99 ebook (gratis per kindle unlimited)

Lara Mariani è una ragazza che ha perso di recente la madre e cerca di essere il collante del resto della famiglia. Non si tratta però di una famiglia qualunque: gli uomini dei Mariani fanno parte dell’Inquisizione, potente cerchia legata alla Chiesa che da secoli cerca le discendenti della Moon Witch, una congrega sterminata a Salem.
Le anime delle streghe, contenute in oggetti, sono tra-smigrate da un corpo all’altro nella cerchia delle loro di-scendenti, fino ad arrivare alla prescelta per far rivivere la Moon Witch.
Ed è proprio in questo momento che la vita di Lara su-bisce un cambiamento, quando tocca una spilla della sua mamma e lo spirito di Sara entra in lei.
Inizia così il difficile percorso di Lara, combattuta tra il suo essere strega e allo stesso tempo figlia di un membro dell’Inquisizione, che tutto sta facendo pur di non far risorgere la coven.
Con l’aiuto del fratello e del loro amico Gianluca, anche lui affiliato all’Inquisizione, Lara dovrà prendere la decisione più importante della sua vita, fino ad arrivare al drammatico scontro finale che coinvolgerà lei e i suoi affetti più cari.

Continua a leggere