FANTASIE D’INCHIOSTRO – “Emma” & “Nephilim – Guerra in Purgatorio”

10719436_10206440335508131_1166799085_n

Buongiorno Lettori!
Oggi ho l’onore di ospitare sul blog un’iniziativa molto molto carina, organizzata dal gruppo facebook The Dark Zone! Ventisei autori si sono riuniti per omaggiare alcuni fortunati lettori dei loro romanzi e a me è stato affidato il compito di presentare due di loro 😀

Per provare a vincere gli ebook vi basterà condividere sul vostro profilo facebook l’evento in modalità PUBBLICA entro il 3 luglio 2015, invitando almeno due amici a partecipare. Postate nella bacheca evento un PARTECIPO, così da poter essere inseriti nella lista dei partecipanti L’estrazione avverrà attraverso random.org 

LINK EVENTO
FACEBOOK

Emma

11421677_10206440339348227_381518146_nEmma é una ragazza semplice dall’inconsapevole fascino magnetico. La sua vita tranquilla, al confine dell’invisibilità, verrà sconvolta da un cambiamento radicale ed improvviso che la catapulterà nel complesso e violento mondo di streghe e vampiri. Un’inaspettata e travagliata transizione ne muterà in modo definitivo la natura e l’essenza trasformandola in un essere sovrannaturale mai esistito prima. Quando la straordinaria ragazza, accompagnata dai suoi amici di sempre e da un nuovo e viscerale amore, si troverà ad affrontare con coraggio la sua nuova vita imparando ad amarla e ad amare se stessa come mai prima, scoprirà di possedere uno sconfinato ed incontrastabile potere. È, questa, una appassionante ed intensa storia di amicizia, fratellanza e amore.

Oscurità.
Silenzio.
La sola luce che i miei occhi riescono a percepire è quella che prepotentemente si fa strada tra le alte e folte fronde degli alberi secolari che mi circondano.
Si tratta di gigantesche querce dal tronco solido e nodoso.
Si ergono superbe e nobili, come giganti incantati consci della loro immortale ed immobile possenza.
La corteccia fresca e umida al tatto, come una corazza intagliata da centinaia di anni, avvolge e protegge l’intima parte dell’albero che sembra avere al suo interno una forza vibrante di vita.
Sento lo scorrere della linfa sotto le mie mani. Le mie dita lunghe e affusolate accarezzano con curiosità crescente il profilo del tronco come se potessero, in questo modo, decifrarne il più nascosto segreto.

Continua a leggere