Domino Letterario – AGOSTO ’15

Buonasera Lettori!
Come annunciato questa mattina, ecco la recensione per il Domino Letterario di agosto! Per chi ancora non lo conoscesse, il Domino è un gioco libresco inventato da alcune booktubers italiane (MissTortellino, Spiccycullen, ItsMeMartin e OrangeDinosaurRawr) in cui un gruppo di lettori sceglie a catena, proprio come nel domino, cosa leggere in base al precedente lettore e alla sua scelta! L’ordine di partenza viene estratto a sorte e in base ad esso si scelgono le letture ^_^

Ecco l’elenco dei partecipanti con le loro recensioni (che inserirò man mano che verranno pubblicate). Subito dopo il mio parere sul libro del mese 😉

DOMINO LETTERARIO

Agosto 2015

Ruben -> Suite Francese (I. Némirovsky)
Valentina -> La straordinaria invenzione
di Hugo Cabret (B. Selzink)

Silvia -> Una piccola libreria a Parigi (N. George)
Eleonora -> L’opera al nero (M. Yourcenar)
Io -> L’alchimista (P. Coelho)
Sebastiano -> La regina scalza (I. Falcones)
Martina -> Io prima di te (J. Moyes)

Questo domino è stato particolamente complesso… Scegliere un libro da legare a quello della Yourcenar è stata una vera impresa… ma credo che il romanzo di Coelho sia stata una scelta meravigliosa, almeno per ciò che riguarda in sè il romanzo! Una di quelle perle rare, rarissime, che si conservano nel cuore per sempre ^_^
Come sempre sono in super mega ritardo quindi passiamo alla recensione! 😛

L’Alchimista


51z+4HuBURL._SX312_BO1,204,203,200_

“L’Alchimista” è la storia di una iniziazione. Ne è protagonista Santiago, un giovane pastorello andaluso il quale, alla ricerca di un tesoro sognato, intraprende quel viaggio avventuroso, insieme reale e simbolico che lo porterà fino all’Egitto delle Piramidi. E sarà proprio durante il viaggio che il giovane, grazie all’incontro con il vecchio Alchimista, salirà tutti i gradini della scala sapienziale: nella sua progressione sulla sabbia del deserto e, insieme, nella conoscenza di sé, scoprirà l’Anima del Mondo, l’Amore e il Linguaggio Universale, imparerà a parlare al sole e al vento e infine compirà la sua Leggenda Personale.

Titolo: L’Alchimista
Autore: Paulo Coelho
Prezzo: €12,00 cartaceo
Pagine: 184
Pubblicazione: 2012
Editore: Bompiani

 

la-mia-recensione

“Esiste un linguaggio che va al di là delle parole,” pensò. “L’ho già sperimentato con le pecore, e adesso lo sto sperimentando con gli uomini.”
Stava imparando tante cose nuove: cose che aveva già provato ma che tuttavia gli suonavano nuove, perchè prima gli erano passate accanto senza che lui se ne accorgesse.
E non se ne era accorto perchè vi era abituato.
“Se imparerò a decifrare questo linguaggio senza parole, riuscirò a decifrare il mondo.”
“E’ un tutt’uno” aveva detto il vecchio.

Trovare il coraggio di ascoltare il proprio cuore, lasciare ogni cosa ed inseguire un sogno non è cosa da poco. Questo Santiago lo sa molto bene. Lui e le sue pecore sono una cosa sola ormai, da anni camminano insieme, si muovono come arti di uno stesso corpo e donano al giovane pastore quel senso di felicità che sembra bastare. Perchè l’unica cosa importante è viaggiare, vedere volti nuovi, leggere nuovi libri…
E se tutto questo non fosse sufficiente? E se un tesoro stesse aspettando Santiago dall’altra parte del mare? E se ognuno di noi, come il giovane andaluso, avesse un tesoro da trovare?
Un sogno sotto un tetto di stelle… basta un sogno fatto in una piccola chiesetta diroccata per accendere una fiammella di speranza.

L’Alchimista lo invitò ad avvicinare la conchiglia all’orecchio. Il ragazzo, che lo aveva già fatto tante volte da bambino, ascoltò il rumore del mare.
“Il mare è ancora dentro questa conchiglia, perché è questa la sua Leggenda Personale. E non l’abbandonerà mai, fino a quando il deserto non si coprirà di nuovo d’acqua.”

Coelho mostra con la sua favola dai sapori mistici ed esotici quanto meravigliosa sia la vita, con i suoi tasselli che uno dopo l’altro si abbracciano alla conquista della Leggenda Personale. Tutti hanno uno scopo nella vita, un sogno da realizzare. C’è chi lo nasconde al mondo (o perfino a se stesso) per paura. C’è chi trova il coraggio di inseguirlo. C’è chi ha bisogno di un piccolo incoraggiamento, come Santiago, perchè “soltanto una cosa rende impossibile un sogno: la paura di fallire”.

“Per questo esiste l’Alchimia”, aggiunse. “Affinché ogni uomo cerchi il proprio tesoro e lo scopra e poi desideri essere migliore di quanto non fosse nella vita precedente. Il piombo svolgerà il proprio ruolo fino a quando il mondo non ne avrà più bisogno. Ma poi dovrà trasformarsi in oro. E’ quanto fanno gli Alchimisti: dimostrano che, ogniqualvolta cerchiamo di essere migliori di quello che siamo, anche tutto quanto ci circonda diventa migliore.”

Credo che questo sia uno di quei romanzi che davvero ti cambia dentro, come Il Priccolo Principe. Una storia che puoi rileggere mille e mille volte, ma ogni pagina sfogliata avrà sempre qualcosa in più da regalarti e raccontarti. Un amico fedele con cui confidarti quando qualcosa non va come vorresti, quando tutto sembra andare nella direzione sbagliata.
Santiago con le sue (dis)avventure, i suoi incontri, i suoi amori e le sue scoperte sarà sempre lì, pronto ad accoglierti nel suo abbraccio d’inchiostro. Perchè Santiago sei tu, con il tuo sogno e un mare e un immenso deserto che vi separa. Con il denaro che ti verrà rubato e il lavoro nel negozio di cristalli che ti verrà offerto dal mercante. Con Urim e Tumim nella tasca e la benedizione del re che ti protegge. Con un oasi ricca di sorprese lungo il cammino e l’Amore che attende di essere scoperto e vissuto.
Santiago sei e sarai per sempre tu.

I suoi sogni sono i tuoi.
I segnali aspettano solo di essere letti.
Il cerchio è pronto a chiudersi sotto un tetto di stelle.

QUESTO ROMANZO MERITA:

stellastellastellastellastella

 

ANTEPRIMA: Grandi romanzi per Grandi Lettori #13

*Toc Toc* C’è nessuno?
Spero davvero di sì… Bentornati miei adorati Lettori!
Il blog si è preso una vacanza, senza dire nulla si è zittito all’improvviso perchè, tra caldo e altri problemini vari, stare al pc era l’ultima cosa al mondo che volessi fare 😉 Ma settembre è alle porte, l’autunno non è mai stato così atteso e il fresco è quel caro amico che non vedo l’ora di incontrare di nuovo eheheh! Motivo per cui anche il blog non può che rifiorire insieme alla mia voglia di scrivere che ultimamente è andata a farsi benedire (ho accumulato una decina di recensioni… estate 2015 mi hai uccisa!!!!) Oggi riprendiamo in pompa magna con tante anteprime e con la recensione del Domino Letterario che arriverà in serata 😀 Pronti per scoprire alcune fra le ultime pubblicazioni delle nostre care CE??

tumblr_kvqejfmt911qzcp6io1_1280

Titolo: Il tuo corpo adesso è un’isola
Autore: Paola Predicatori
Editore: Rizzoli
Pagine: 252
Prezzo: €16,00

Ascanio è stanco. Dei suoi amici, dei suoi genitori, di tutto, eppure vuole che nulla cambi e l’atteggiamento di indifferenza che offre a quanti lo circondano è l’unico modo che conosce per continuare a cullarsi giorno dopo giorno in un presente sempre uguale. Quando però a scuola conosce Adele, i ricordi tornano e minacciano il suo piccolo mondo tranquillo mandando in pezzi la facciata che si è costruito e che lo protegge. Sarà proprio lei a insegnargli il valore di una libertà assoluta che a poco a poco lo spinge lontano dagli altri e dai vincoli della famiglia. E poi c’è Jacopo, il fratello il cui ricordo ogni volta lo conduce verso quella parte di sé intrappolata nella memoria e mai vissuta completamente. Infine, quando tutto diventa troppo difficile da comprendere e la libertà diventa un bisogno insopprimibile, Ascanio fugge. Alla ricerca di un’isola.

11895956_675899025844400_5800729459223406843_n

Titolo: Firebird – La caccia
Autore: Claudia Gray
Editore: Harlequin Mondadori
Pagine: //
Prezzo: €16,00

Continua a leggere

L’Angolo delle Recensioni: After (A. Todd)

imageBuongiorno Lettori!
Missione compiuta 😀 ahahaha! Ebbene sì, in un momento a cavallo fra l’insonnia e la disperazione più totale (da sonno e caldo) mi sono avventurata in una lettura assolutamente inaspettata, che ho portato a termine solo grazie a tanta forza d’animo e al sostegno di tutti voi su facebook! Parliamo di uno degli ultimi successi editoriali (che personalmente mi spiego solo grazie a tanto, ma proprio taaaaanto marketing), After di Anna Todd, una storia nata qualche anno fa su sito online Wattpad e poi ripubblicata e tradotta in tutto il mondo.
Il grande onore e ònere di leggerla qui in Italia ci è stato gentilmente offerto dalla Sperling & Kupfer, che non riuscirò mai a ringraziare abbastanza di avermi fornito un nuovo titolo per la mia lista delle schifezze letterarie del secolo. Se fino a qualche giorno fa il primato era nelle mani del caro “Cristiano Grigio“, ora l’indiscusso re delle tenebre deve contendersi lo scettro d’oro con Harry Styles… Hardin Scott!
Perdonate la svista, ma per chi non lo sapesse, After prende vita come fanfiction dedicata al cantante del gruppo britannico One Direction, dove il giovane Styles viene vestito di tatuaggi, piercing e di una “leggera” bipolarità altamente irritante… Ma non perdiamoci ulteriormente in chiacchiere e passiamo alla recensione!

After


9788820058678(1)

Acqua e sapone, ottimi voti e con un ragazzo perfetto che l’aspetta a casa, Tessa ama pensare di avere il controllo della sua vita. Al primo anno di college, il suo futuro sembra già segnato… Sembra, perché Tessa fa a malapena in tempo a mettere piede nel campus che subito s’imbatte in Hardin. E da allora niente è come prima.
Lui è il classico cattivo ragazzo, tutto fascino e sregolatezza, arrabbiato con il mondo, arrogante e ribelle, pieno di piercing e tatuaggi. È la persona più detestabile che Tessa abbia mai conosciuto. Eppure, il giorno in cui si ritrova sola con lui, non può fare a meno di baciarlo. Un bacio che cambierà tutto. E accenderà in lei una passione incontrollabile. Una passione che, contro ogni previsione, sembra reciproca. Nonostante Hardin, per ogni passo verso di lei, con un altro poi retroceda. Per entrambi sarebbe più facile arrendersi e voltare pagina, ma se stare insieme è difficile, a tratti impossibile, lo è ancora di più stare lontani. Quello che c’è tra Tessa e Hardin è solo una storia sbagliata o l’inizio di un amore infinito?

Titolo: After
After #1
Autore: Anna Todd
Prezzo: €14,90
Pagine: 448
Pubblicazione: 9 giugno 2015
Editore: Sperling & Kupfer

 

la-mia-recensione

Può farmi arrabbiare, farmi soffrire, ma basta che mi sfiori e divento la sua schiava.

Benvenuti, Signore e Signori, alla fiera delle banalità e dei clichè, dove i personaggi sembrano fatti con lo stampino e il finale (altamente raccapricciante) rappresenta uno dei più grandi insulti al mondo femminile che mi sia mai trovata a leggere.

Protagonisti di questa gigantesca montagna di mmmmmmm… sono Theresa Young, detta Tessa, detta Tess e Hardin Scott, detto Scott, detto Stronzo “Lunatico” dell’anno! *quest’ultimo, ovviamente, è il mio soprannome personale ahahah*

Siamo alla WCU, la Washington Central University, dove Theresa si trasferisce per frequentare il suo primo anno da universitaria. Tessa è la noia in persona: vestiti che risalgono all’era preistorica, un’ossessione maniacale per le liste e il controllo su ogni cosa, una madre che tenta in tutti i modi di fare della figlia la sua fotocopia e un fidanzato, Noah (che chiameremo amichevolmente “povero N”), se è possibile ancora più noioso di lei, pappa e ciccia con la mamma naziskin di Tessa.
E chi poteva incontrare la nostra ingenuotta protagonista se non Hardin, migliore amico della sua compagna di stanza Steph, bello da far venire un infarto e dall’animo così dannato che manco i gironi dell’inferno dantesco sono paragonabili a lui?
Preparatevi ad una serie infinita di scene viste e riviste! Ci hanno appena fatto salire sulle montagne russe e, state tranquilli, la nausea finale è assicurata!

«Dev’essere stancante», afferma poi.
Cosa? «Cosa?»
«Fingere di non volermi, mentre sappiamo entrambi che mi vuoi», dice, e si avvicina.
«Cosa? Non ti voglio affatto. Ho il ragazzo.» Le parole mi escono troppo in fretta, rivelando la loro assurdità e strappandogli un sorriso

I due inizialmente si odiano *ci aspettavamo qualcosa di diverso?* poi magicamente lui inizia ad avere attacchi di inspiegabile ed improvvisa gentilezza nei confronti di Tessa, che puntualmente vengono smentiti pochi attimi dopo dal ritorno in superficie della sua natura arrogante, cattiva ed egoista. E il libro, vi assicuro, è tutto così. Un continuo alternarsi di momenti in cui vanno di sesso e d’accordo… ops! volevo dire d’amore e d’accordo ad altri in cui lui sembra posseduto da uno spirito demoniaco in cerca di vendetta contro Tessa.
La cosa peggiore di tutto questo è guardare ogni signolo momento con gli occhi di Theresa, una delle persone d’inchiostro più insipide, banali e senza spina dorsale che abbia mai incontrato nelle mie letture. Lascia che il mondo intero la manipoli e poi tenta di fare la dura con Hardin, ma puntualmente le sue mutande durano addosso cinque minuti al massimo.

Sentirlo ridere mentre mi faceva il solletico, la dolcezza con cui mi baciava sulle labbra, le sue braccia tatuate strette intorno a me, il modo in cui chiudeva gli occhi quando lo accarezzavo sulla pelle nuda… tutto ciò mi ha fatto innamorare ancora di più.

*********

Sono ferita. Non per il suo passato, ma per il modo in cui mi ha trattata, spinto dalla rabbia. L’ha detto in quel modo solo per farmi male. Batto le palpebre per non piangere, ma le lacrime escono lo stesso. Gli volto le spalle. «Vattene», dice, andando alla porta. «Cosa?» esclamo, girandomi verso di lui. «Vattene e basta, Tessa.»

*due esempi al volo

Ovvio, tutto ciò che farà sotto le coperte con il nostro bad boy è una novità assoluta… potevate mai immaginare una protagonista new-adult che non fosse pura, vergine ed immacolata? Ma ovviamente no! Sarebbe quasi un affronto al genere letterario se lei avesse già avuto qualche esperienza con il suo povero (e  in tutta questa storia… cornuto) fidanzato.

Sta di fatto che le umiliazioni che Tessa subisce nel corso di tutta la storia non sono NULLA in confronto al gran finale che il caro Hardin e la sua (malata) creatrice ha in serbo per noi lettori.

**SPOILER IMMENSO**
SE VOLETE LEGGERE IL ROMANZO SALTATE QUESTO ESTRATTO

Non sono sicura di riuscire a parlare. «Dimmelo», mormoro con una fatica immane.
«Quella sera… la seconda sera… la seconda festa a cui sei venuta, quando abbiamo giogiocato a Obbligo o verità… e Zed ti ha chiesto se eri vergine…» Chiude gli occhi come per raccogliere i pensieri. […]«Hai detto che lo eri… e a qualcuno è venuta un’idea…»
«A chi è venuta un’idea?» lo interrompe Molly.
«A me… a me è venuta l’idea…» ammette Hardin. Non smette per un attimo di guardarmi negli occhi. Il che non semplifica le cose. «Che potesse… essere divertente fare… fare una scommessa.» China il capo.
[…]«Non ci ho creduto quando ha detto di aver vinto, anche se con il preservativo», ridacchia Jace.
«Vero? Non ci credevo neanch’io! Le lenzuola, però. Insomma, come si fa a dubitare, con il sangue sulle lenzuola!» Molly scoppia a ridere.
Le lenzuola. Ecco perché erano ancora in macchina… […] Non mi ero mai sentita così. Non avrei mai immaginato di potermi sentire così umiliata. Hardin mi ha ingannata per tutto questo tempo; per lui era solo un gioco. Tutti gli abbracci, i baci, i sorrisi, le risate, i «ti amo», il sesso, i progetti… Cazzo, quanto fa male. Ha pianificato ogni mossa, ogni notte, ogni dettaglio, e lo sapevano tutti tranne me. Persino Steph, che pensavo stesse diventando un’amica. Lo guardo, concedendomi un momento di debolezza, e me ne pento subito. Sta lì impalato, come se non mi avesse appena rovinato la vita, come se non mi avesse umiliata davanti a tutti.

**FINE SPOILER**

Capite lo schifo? E se penso che un romanzo del genere riceve delle critiche positive mi sale ancora di più la bile in bocca.
Ma come fate? Non vi viene in mente che un libro così possa andare in mano a delle ragazzine?? Che possano vedere in tutto questo uno specchio di loro stesse, perchè stanno crescendo e sentono la spinta degli ormoni??
Questo è solo il primo di quattro romanzi e le premesse virano tutte verso una futura riappacificazione dei due personaggi!!! Rendiamoci conto di cosa avete davanti: una storia in cui una ragazza si lascia umiliare in tutti i modi possibili, però poi “l’amore trionfa” e tutto ritorna normale!

Non è questo il messaggio che dovrebbe passare. Non bisogna svendersi. Bisogna avere amor proprio e dignità di se stessi. E non venitemi a dire che sono bigotta, perchè non sto dicendo che ci si debba mettere la cintura di castità! Ma dire a delle ragazzine che “tutto questo è normale” è una cosa SBAGLIATA!!!

Giusto per fare il punto sul libro in sè e su come è scritto, potete evincere chiaramente dalla lettura degli estratti quanto lo stile dell’autrice sia acerbo e privo di alcuno spessore. I personaggi sembrano presi qua e là da romanzi erotici e YA, miscelati insieme per ottenere un banale canovaccio su cui buttar giù una storia vagamente leggibile.

Quando ripenso al fatto che After sia nato come fanfiction sul Harry Styles, a me personalmente vengono i brividi lungo la schiena: non per il cantante in sè, ma per come il suo nome avrà certamente attirato lettrici di ogni età, anche le più piccine fra le fan del gruppo britannico. E più penso a questo libro fra le mani dei lettori, più mi si accappona la pelle >_<

Per puro spirito di gruppo (ormai abbiamo formato una comunità ahahaha), andrò avanti con la serie. Voglio capire fino a quanto un autore/autrice possa scendere in basso.

QUESTO ROMANZO MERITA:

stella

Currently Reading #1

image8

Buongiorno Lettori (a quei pochi superstiti)…
Fare ulteriori scuse per la mia assenza sarebbe inutile, quindi saltiamo questa parte e facciamo quattro chiacchiere insieme 😉 come procedono le vostre vacanze? Spero al meglio! Qui fa troppo caldo anche solo per pensare a muovere un passo quindi mi limito ad azioni necessarie alla sopravvivenza: mangiare, lavarmi, respirare e (ahimè) lavorare quando arriva il momento 😛 eheheheh!

Fra una cosa e l’altra lo spazio per i libri non manca mai! Quindi oggi voglio condividere con voi le letture che sto facendo in questo periodo!

77113_originalreal

5560009_283670

Voi cosa state leggendo di bello? Se volete rimanere aggiornati sulle mie letture vi basta andare sul profilo Goodreads 😉

firma

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: E tu credi al Destino? (K.J. Lee)

image

Buongiorno Lettori!
Inauguriamo la settimana nel modo più bello che potesse esserci, con una bella recensione in anteprima di un romanzo che proprio da oggi potrete trovare negli store online. Parlo di E tu credi al Destino? romanzo d’esordio nel panorama self-publishing della talentuosa autrice Kathrine J. Lee! Fidatevi se vi dico che sentirete parlare ancora di questa ragazza 😉 ma ora passiamo ai dettagli del romanzo e al mio parere in proposito!

E tu credi al Destino?


E tu credi al Destino

L’inchiostro le rivelerà i segni del Destino.
Una giovane donna, un pittore, un segno impresso sulla pelle e nelle stelle.
Quando il Destino intreccia i percorsi accade sempre l’imprevedibile. Lo sa bene Allyson che ha deciso di serrare il cuore, delusa dal suo unico amore. Ma arriverà qualcuno a salvarla dall’abbraccio della solitudine, qualcuno che porta con sé il disegno del fato.
Sotto il cielo di una San Francisco multicolore una giovane donna cercherà se stessa, ma verrà trovata dall’amore.
E tu credi al Destino?

Titolo: E tu credi al Destino?
Autore: Kathrine J. Lee
Prezzo: €0,99
Pagine: 153
Pubblicazione: 3 agosto 2015
Editore: Self-publishing

 

la-mia-recensione

A me bastava solo il colore delle sue iridi, in cui esplodeva l’oro del grano, la ferocia delle tigri e la pace del deserto.
Casa era ovunque sentissi il suo respiro.

Amore e Destino sono parole che fanno paura. Possono trasformare la nostra vita in un dolce paradiso o distruggerla in un solo istante, impedendoci di reagire fra roventi catene di lacrime… Se combinati insieme, questi spaccati dell’animo umano danno vita ad un cocktail potentissimo, un mix di luce ed ombra che Kathrine J. Lee ha scelto di porre al timone del suo romanzo d’esordio!

Siamo a San Francisco dove Allyson, giovane pittrice “in pensione” da alcuni anni, cerca di guadagnare qualche extra lavorando occasionalmente nei posto più disparati. L’ultimo ingaggio (in una fiera per coppie in procinto di fare il grande passo) lo deve alla sua amica Sabine, che in tutti i modi la spinge ad uscire dalla campana di vetro in cui Ally si nasconde da una vita, una “rifugio” di nome Lucas.

«Dimentichi che c’è Lucas…» mormorai a mezza voce.
«E lui è dello stesso avviso? No, perché… sono due settimane che non si fa sentire. O sbaglio?»
Il suo tono mi fece mettere in dubbio l’affetto che professava nei miei riguardi. O forse, era proprio quello a indurla a parlami duramente. Credo avesse ragione e io ero troppo cieca per accorgermene. Be’, me ne accorgevo sì, ma lui era la mia dipendenza, la mia prigione e allo stesso tempo la mia libertà.

Lucas è esattamente il tipo di fidanzato che nessuna donna vorrebbe accanto, ma questo non ha mai frenato Ally negli ultimi dieci anni. Perchè lui è il suo primo ed unico amore sin dall’adolescenza, il solo ad averle sfiorato anima e corpo, ad averle fatto provare cosa significhi essere donna e, soprattutto, l’unico ad averle spezzato il cuore tradendola più e più volte.
Ma noi donne siamo capaci di tutto per amore, o almeno per ciò che consideriamo tale… ci facciamo del male fino all’insopportabile pur di non essere sole, di assaporare ogni momento quei baci che tanto agogniamo, baci che spesso hanno il sapore salato e amaro delle lacrime.

E se piccole fiammelle provassero ad illuminare il buio e tortuoso tunnel che Allyson sta attraversando? Ahimè sono solo fuochi fatui che si fingono incendi, ma nulla di tutto questo riesce davvero a dare una svolta alla vita di Allyson.
Nulla… tranne un dragone azzurro e un giovane pittore con l’animo di un poeta!

Di nuovo, sollevò il foglio e me lo mostrò.

青龍 청룡

«Che cosa significa?» domandai.
«Kanji Hangŭl.»
«Eh?»
«Dragone azzurro. Sei venuta per questo, non è così?»
Rabbrividii. Come faceva a saperlo? La vecchia ci aveva visto giusto e mi spaventava che ci riuscisse. Fui tentata di andarmene, ma restai.
«Sì, vorrei vederne l’immagine.»

Kathrine J. Lee ha saputo intessere con le sue parole una storia dal sapore magico, ma estremamente realistica allo stesso tempo. Ally è una ragazza esattamente come noi, intrappolata nella prigione dell’abitudine da cui non ha la forza di uscire. Le sue emozioni vibrano nel cuore del lettore come fossero le proprie, perchè tutti prima o poi soffriamo per amore, cadiamo e non riusciamo a trovare la forza di rimetterci in piedi. Una forza che in realtà è dentro di noi, capace di spianare le montagne se solo gliene dessimo la possibilità.
Lo stile della Lee è pura poesia, dipinge sotto i nostri occhi una storia d’amore che accarezza l’animo di chi legge con le setole dei suoi pennelli d’inchiostro e lo trasporta fino alla fine con la viva speranza che il Destino, almeno una volta, decida di sorridere alla nostra protagonista.

QUESTO ROMANZO MERITA:

stellastellastellastellastella

Link d’acquisto su AMAZON

Profilo Facebook Autrice | Contatta via E-mail