Domino Letterario – NOVEMBRE ’15

Buongiorno Lettori!
Se vi dico 28 novembre cosa vi passa per la mente? Ma certo, è tornato Il Domino Letterario, puntuale come sempre! Questo mese ha portato con sè una lettura un po’ “fuori stagione”, ma ugualmente piacevole 🙂

DOMINO LETTERARIO

Novembre 2015

Francesca -> La quasi luna (A. Sebold)
Sebastiano -> Una luce improvvisa (G. Stein)
Valentina -> L’arte di correre sotto la pioggia (G. Stein)
Io -> Dog Crazy (M. Donohue)
Marika -> Il buio oltre la siepe (H. Lee)
Anna -> Il Dominio del Fuoco (S. Tahir)
Simona -> Incanto di Cenere
Ruby -> Implosion (M.J. Heron)
Debora -> Caldo come il fuoco (J.L. Armentrout)
Valentina S. -> L’incendiaria (S. King)
Marcello -> Pet Sematary (S. King)

Crazy Dog


Dog Crazy

Specializzata nell’assistenza a chi deve affrontare il lutto per la perdita di un amico a quattro zampe, Maggie Brennan usa un mix di empatia, intuizione e humor per aiutare i suoi pazienti. È molto brava nel suo lavoro, ha un dono speciale nel guidare gli altri attraverso situazioni difficili, ma la stessa cosa non si può certo dire per lei, che deve ancora imparare a gestire la sua paura per le novità. Tutto cambia quando un giorno si presenta nel suo ufficio una donna che sostiene che il suo cane non è morto, ma è stato rubato. Partita alla ricerca dell’animale per le strade di San Francisco, Maggie si trova coinvolta in una storia misteriosa che la costringerà ad affrontare le sue paure più profonde e ad aprire il suo cuore a un nuovo amore.

Titolo: Dog Crazy
Autore: Meg Donohue
Prezzo: €14,90
Pagine: 284
Pubblicazione: 7 luglio 2015
Editore: Harlequin Mondadori

la-mia-recensione

Alcune delle storie più edificanti e divertenti che conosco mi sono state raccontate dai miei pazienti. Si tratta di persone eterogenee, le cui storie esprimono sempre una verità comune: i cani ci rendono migliori.

Avete mai provato la sensazione di stringere fra le mani una storia che racconta di voi? Pagine e pagine che sembrano essere state scritte appositamente per la vostra persona, mescolando elementi di pura fantasia a sensazioni ed emozioni reali, così reali da far quasi paura. No no… tranquilli, il periodo delle storie inquietanti è passato da un pezzo, eppure un brivido lungo la schiena l’ho avuto.

Ho sentito scorrere un piccolo serpentello lungo la mia colonna vertebrale mentre Maggie descriveva, nero su bianco, i suoi attacchi di panico, le sue fobie, il suo amore incondizionato per Toby, la sensazione magica che quegli occhietti luminosi fossero arrivati nella sua vita al momento giusto…

Ecco, la mia vita è un po’ così, o meglio… lo è stata! Gli attacchi di panico mi hanno accompagnato per oltre un anno e, con loro, tutta una serie di paure dettate dall’insicurezza di non farcela. Poi è arrivata una piccola nuvoletta bianca che ha travolto la mia vita, riportando il sorriso ad un volto che da mesi e mesi non ricordava neanche più cosa fosse!

E’ per questo che Dog Crazy mi è entrato nel cuore, perchè racconta una realtà che tocca molti di noi. La bellezza di un musetto dolce e simpatico che aggiunge colore alla vita di chi lo accoglie.

Ci portiamo dietro i nostri amori e le nostre perdite, ma anche se non sappiamo cosa c’è in serbo per noi, impariamo lungo il cammino – non importa da chi, cane o essere umano – ad andare avanti

Maggie, la protagonista della nostra storia, è una psicologa e si occupa di coloro che devono superare il lutto di un amico a quattro zampe. Un’attività insolita, non estattamente ben retribuita, ma dal grande valore. Peccato che per questa dottoressa valga il detto “fate come dico, non fate come faccio”…
Ebbene sì, mentre ottiene ottimi risultati nell’aiutare gli altri a superare i loro problemi, con i propri fa decisamente a cazzotti, rimanendo prigioniera di tremendi attacchi di panico appena mette il naso fuori dal cancello di casa e tornando dritta fra quelle quattro mura in cui si sente più protetta… un vero problema!

Lei ascolta in silenzio, finchè non arrivo al fatto che Anya vuole che cerchi Billy assieme a lei.
«Be’, devi senz’altro aiutarla a trovare il suo cane» m’interrompe mia madre. «Che differenza fa se parlate nel tuo studio o camminando per la strada? Se pensi che lei debba necessariamente parlare con qualcuno, vai ad aiutarla a cercare il suo cane, e parla con lei mentre lo fai.»

Sarà Anya a dare il primo vero scossone alle fondamenta di queste paure. Una paziente decisamente fuori dal comune, ma proprio lei farà fare un primo passo verso un meraviglioso percorso di rinascita, fatto di amicizia, amore e fiducia fra “bipedi” e “quadrupedi” ♥

Dog Crazy è una lettura forse più adatta ad una calda giornata sotto l’ombrellone che a una fredda sera davanti al caminetto, ma nonostante ciò rimane perfetta per alcune ore da trascorrere in pura serenità, magari con un piccolo quadrupede accanto o (come me in questo momento) sulle ginocchia. Perchè lo stile fresco e pulito della Donohue permette al lettore di entrare in piena sintonia con Maggie e le persone che le sono accanto, trasportandolo sin dalla prima pagina nel viaggio che più che concludersi, inizierà ancora una volta con la parola fine.

firma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *