W…W…W… Wednesdays #2

Buonasera Lettori!
Anche se a tarda ora, causa di forza maggiore, volevo condividere con voi le mie attuali letture! Mi piace molto questa rubrica del mercoledì, peccato che nella “puntata” di oggi  non abbia grandi novità da raccontarvi. Nell’ultima settimana ho letto davvero poco, ma passiamo al q&a e vediamo cosa ne viene fuori 😉

Ecco le domande a cui potete rispondere anche voi 😀 mi raccomandò, fatemi sapere nei commenti le vostre letture!

∗ What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)

∗ What did you recently finish reading? (Qual è il libro che hai appena finito?)

∗ What do you think you’ll read next? (Quale sarà la tua prossima lettura?)

Cosa stai leggendo?

Shadowhunters_le origini_l angelo infinito + 1

Come preannunciatovi la settimana scorsa, ho aggiunto (al romanzo che già avevo in lettura) L’Angelo, il primo volume della trilogia The Infernale Devices scritta dalla mia adorata Cassie Clare. Ho letto solo un paio di capitoli, ma lo stile di questa autrice già si riconferma di grande impatto e incredibilmente accattivante… Il setting mi ispira moltissimo, prevedo da parte mia un amore spassionato per questa serie!!!

In contemporanea ho iniziato a dare uno sguardo a Infinito+1, romanzo in uscita domani per la Newton Compton. Se riesco a fare una super maratona e a finirlo entrò domani ve lo recensisco in anteprima 😉 ho letto fino ad ora dei pareri davvero positivi e incoraggianti, quindi sono ottimista in proposito 😀 *finger crossed*

Qual è il libro che hai appena finito?

Qui si tocca un tasto dolentissimo, negli ultimi sette giorni non ho completato nessuna lettura! T_T confidiamo nella prossima settimana 😉

Quale sarà la tua prossima lettura?

LA QUINTA ONDA

Un paio di giorni fa ho visto l’adattamento cinematografico del romanzo La quinta onda e mi è piaciuto moltissimo, motivo per cui è immediatamente nata in me la voglia di provare anche la sua forma d’inchiostro… Non mi dispiace conoscere già la trama, da poco è anche uscito il sequel in italiano, Il mare infinito, edito sempre Mondadori, quindi sono davvero curiosa di vedere come proseguirà la storia! 

firma

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: La notte che ho dipinto il cielo (E. Laure)

Buongiorno miei dolci Lettori e buon lunedì!
Spero abbiate trascorso un weekend felice e, soprattutto, ricco d’amore (in qualsiasi forma lo vogliate intendere) ♥ Oggi inauguriamo la nostra settimana librosa con una recensione in anteprima davvero speciale. La De Agostini, che ringrazio infinitamente, mi ha inviato qualche settimana fa questo immenso meraviglioso romanzo, La notte che ho dipinto il cielo di Estelle Laure, e ahimè non ho potuto parlarvene fino ad oggi.
Ma ora, finalmente, il sipario si è alzato e non resta altro che mettere in scena le mie emozioni. Buona lettura 🙂

La notte che ho dipinto il cielo


la-notte-che-ho-dipinto-il-cielo

Per Lucille, diciassette anni e una passione per l’arte, l’amore ha il volto della sorellina Wrenny. Wrenny che non si lamenta mai di niente, Wrenny che sogna un soffitto del colore del cielo. E poi ha il volto di Eden. Eden che è la migliore amica del mondo, Eden che sa la verità. Quella verità che Lucille non vuole confessare nemmeno a se stessa: sua madre se n’è andata di casa e non tornerà. Ora lei e Wrennie sono sole, sole con una montagna di bollette da pagare e una fila di impiccioni da tenere alla larga. Prima che qualcuno chiami i servizi sociali e le allontani l’una dall’altra. Ma è proprio quando la vita di Lucille sta cadendo in pezzi che l’amore assume un nuovo volto: quello di Digby. Digby che è il fratello di Eden, Digby che è fidanzato con un’altra e non potrà mai ricambiare i suoi sentimenti. O forse sì? L’unica cosa di cui Lucille è sicura è che non potrebbe esserci un momento peggiore per innamorarsi…

Titolo: La notte che ho dipinto il cielo
Autore: Estelle Laure
Prezzo: €14,90
Pagine: 315
Pubblicazione: 16 febbraio 2016
Editore: De Agostini

la-mia-recensione

Quando ho finito mi ritrovo davanti a un tornado di colori. Sono sicura al cento per cento che artisticamente sia una schifezza.
Ma so il significato di quel rosso, dell’arancione, del giallo. Sono io, sono io che brucio. E l’azzurro, il verde, il viola? Quello è Digby.

Amore è una parola complicata… molto rara e estremamente complessa.
Chi lo dice? Nella mia poca esperienza, oso farlo io. Sia chiaro, ho timbrato il cartellino del “cuore che batte” decisamente poche volte nella mia vita e non posso ritenermi ancora una veterana di questo genere di battaglie, ma credo che quel poco mi sia stato comunque sufficiente per iniziare a delineare un’idea personale di amore.

Sapete una cosa? Ho trovato un romanzo che racchiude tutto quello in cui credo e che ho vissuto, tutto ciò che sento vibrarmi dentro e riempirmi l’anima. Il suo titolo è La notte che ho dipinto il cielo e, se in questi anni avete imparato a fidarvi un po’ dei miei giudizi, dovete necessariamente correre alla prima occasione in libreria e recuperare questa piccola grande perla.

Era come se non ci vedesse, come se fossimo dei fantasmi. Ma ormai lei era solo un guscio vuoto. La mamma che conoscevo non c’era più, se n’era andata da un pezzo. Quindi, più che salutarla, abbiamo lasciato andare ciò che restava di qualcosa che era comunque un ricordo sbiadito.
Non ci ha mai telefonato.

Nessuno dovrebbe crescere così in fretta. C’è chi rimane bambino tutta la vita e chi invece è costretto a maturare in poco tempo, a farsi spazio nel mondo adulto quando ancora il suo involucro parla agli altri di gioventù, spensieratezza e ingenuità. Questa è la vita di Lucille Bennett, un susseguirsi di giornate in cui il vero adulto si è lasciato offuscare da una nebbia impenetrabile, mentre lei ha dovuto grattare via i colori dell’arcobaleno e tornare con i piedi per terra.

Ma per quanto la vita possa costringerti ad essere diverso, certe cose non cambiano mai. L‘amore, ad esempio, che impertinente spalanca la porta senza che gli venga accordato alcun permesso. E tu, impassibile, accogli quel soffice abbraccio come se avessi scritto a mano un invito formale. Perchè rimane e sarà sempre la forza più potente al mondo, quella che crea magia dove la realtà opprime e porta un sorriso dove le lacrime rigano le guance.

Queste sono tutte cose che mamma faceva senza che se ne accorgesse nessuno. Ora invece me ne accorgo. Me ne accorgo perché lei non c’è. Me ne accorgo perché lei non le fa. Vorrei stuzzicare Wren, capire come mai non mi chiede dov’è sua madre il primo giorno di scuola, perché non è qui.
Forse perché in fondo sa che prima o poi sarebbe successo, che tutto è iniziato la sera che è venuta da noi la polizia e che questa non è altro che la necessaria, inevitabile conclusione?
Certe volte le cose si sanno e basta.

Per Lucille ogni giorno è una lotta continua da quando il suo papà ha perso il lume della ragione e la sua mamma ha abbandonato lei e Wren. Ci sono le bollette da pagare, la scuola da frequentare, un vuoto immenso da colmare e un mare di occhi puntati addosso da eludere. Se mai qualcuno dovesse scoprire che lei e la piccola Wrenny vivono da sole, gli assistenti sociali potrebbero dividerle e questo Lucille non può accettarlo. Rimboccarsi le maniche è l’unico modo per andare avanti!

Lei e Wren, sole. Questa è la realtà… o forse non è davvero così! Perchè quando la vita toglie, in qualche modo ridà indietro e l’amore non fa eccezione. Amore come amicizia, come sostegno, come sorprese, inaspettate e disarmanti che prendono per mano queste due sorelle e a piccoli tasselli ne ricorstruiscono la vita. Degli angeli custodi dalle ali invisibili, forse più reali e vicini di quando Lucille possa mai immaginare.

Che senso ha vivere, se non sei disposto a lottare per ciò che di vero hai nel cuore, se non sei disposto a rischiare qualche ferita?

ThisRagingLight_hresNulla è facile, soprattutto a diciassette anni, quando l’adolescenza e i suoi drammi ti sembrano un muro insormontabile. Se poi devi farti carico di problemi ancora più grandi, allora sì che la parola “facile” si cancella dal tuo vocabolario. E se per amore ci fosse il rischio di perdere altro amore? Perchè magari ti sei innamorata di Digby, il fratello della tua migliore amica Eden, e non vuoi che questo interferisca con il vostro legame. Eden è l’unica persona di cui Lucille possa fidarsi, lei sa tutto, è sempre dalla sua parte, pronta ad aiutarla. La partita, però, non si è ancora chiusa e le carte in tavola possono cambiare da un momento all’altro.

Sì, miei cari. Dimenticate le storie semplici e lisce come l’olio quando inzierete a sfogliare questo meraviglioso romanzo d’esordio. Lasciate che le sue pagine vi entrino dentro, vi prendano per mano e vi mostrino ogni angolo, luminoso o oscuro che sia, di questa impresa titanica che ci piace chiamare vita. Estelle Laure ha conquistato il mio cuore dalla prima all’ultima emozione, mi ha ricordato quanto le difficoltà possano in qualche modo sorprenderci, ma soprattutto quanto ci si possa rivelare forti e determinate, anche a soli diciassette anni.

Non ripensavo alla mia adolescenza col sorriso sulle labbra da molto tempo… poi ho letto le parole di Estelle Laure e, nonostante qualche lacrima, mi sono guardata indietro e non ho visto solo il buio. Questo è un regalo che non potrò mai ripagare ♥

firma

Blog Tour “Beauty and the Cyborg” di Miriam Ciraolo – 3ª Tappa – Intervista

blog tour

Buongiorno Lettori!
Torna anche oggi a trovarci Beauty and the Cyborg! Sono sempre felice di poter dare spazio ad autori e autrici che lo meritano, e Miriam Ciraolo è sicuramente fra questi ♥ Per questo incantevole blog tour organizzato da Miriam, ho avuto il piacere di poter chiacchierare direttamente con lei (non che non lo faccia già quasi ogni giorno eheheh) sulla sua esperienza nel creare il mondo di Bellatrice e dare vita alla sua storia!

Alla fine della tappa troverete tutte le informazioni per partecipare al Giveaway legato al tour!!! Una copia cartacea e una digitale del romanzo in palio, io non me lo lascerei sfuggire, fossi in voi 😉

Beauty and the Cyborg

ciraolo

E se questa storia iniziasse con: 
C’era una volta l’elettricità? 
Il Nido di Spine è una cittadina francese dove la corrente elettrica non scorre più come un tempo. Dopo una guerra chiamata “Nuova Notte” gli equilibri mondiali sono cambiati e i continenti sono stati messi in ginocchio dai Cyborg, esseri privi di anima che torturano innocenti. 
In un mondo dove la parola scritta è vietata e gli esperimenti elettrici sono punibili con la morte, si muove la ricercata Bellatrice Sparks. 
Lei sa leggere, sa scrivere e dal giorno in cui ha fatto funzionare una torcia elettrica nella sua città, è costretta a fuggire per salvaguardare la sua famiglia. 
Rapita dai trafficanti di schiave viene venduta ai sovrani di Elettra. Ma in un castello dove l’elettricità pulsa ancora un essere ignoto si aggira nell’ombra. Per fronteggiare l’enigmatica creatura e per riabbracciare la sua famiglia, Bellatrice dovrà sottrarsi agli inganni della proibita e misteriosa Ala Ovest del castello. 
Ma deve fare molta attenzione, cosa si cela dietro la maschera dell’odio? 
Continua a leggere

W…W…W… Wednesdays #1

Buongiorno Lettori!
Ogni tanto mi piace inserire qualche novità sul blog! Ecco perchè, nella speranza di coinvolgere voi librofili un po’ silenziosi ultimamente, ho deciso di introdurre la rubrica W…W…W… Wednesdays!, un appuntamento settimanale in cui chiacchieriamo al volo delle letture in corso 😀 Pronti??
Ecco le tre semplici domande a cui rispondere:

∗ What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)

∗ What did you recently finish reading? (Qual è il libro che hai appena finito?)

∗ What do you think you’ll read next? (Quale sarà la tua prossima lettura?)

Cosa stai leggendo?

 81xVl2HVAtL

Di solito non amo leggere un solo romanzo alla volta. Mi piace poter saltare da un mondo d’inchiostro ad un altro e scegliere qual è la lettura che più si adatta al mio mood giornaliero.
Ma dato che ho terminato proprio ieri uno dei romanzi in lettura, al momento non posso che parlarvi dell’unico libro già cominciato: Il Patto di Jodi Picoult. Sono alla mia primissima esperienza con questa autrice: nonostante abbia sentito parlare spesso dei suoi lavori e anche molto bene, non mi ero mai avvicinata al suo mondo… Non posso che ringraziare la Harper Collins Italia per questa opportunità! La trama è interessante, molto toccante e delicata. Ve ne parlerò meglio non appena lo avrò finito 😉

Qual è il libro che hai appena finito?

la-notte-che-ho-dipinto-il-cielo 2066641cover_800_800X50 Città_di_vetro

Eh sì, potete invidiarmi un pochino… continuo a leggere romanzi fantastici, uno dopo l’altro! *mi aspetto una catastrofica schifezza da un momento all’altro, sesto senso da Lettrice!* Andiamo con ordine: La notte che ho dipinto il cielo, mandatomi in anteprima dalla De Agostini, che ringrazio infinitamente, è di sicuro uno dei libri più belli che il 2016 ci abbia regalato fino ad ora! Non vedo l’ora di potervene parlare… appena esce in libreria correte a prenderlo e preparate quintali di fazzoletti!

Se mi seguite su facebook, lo saprete già! Dopo il trailer release del film Io prima di te, nelle sale cinematografiche a giugno, non ho saputo resistere… DOVEVO leggere il romanzo di Jojo Moyes! Sarà che il cuore di ghiaccio della vostra Lettrice si sta finalmente sciogliendo, ma ultimamente sto apprezzando queste storie soffici come lo zucchero filato, ma dal sapore dolce amaro! Ve ne parlerò meglio in una recensione e nel wrap up di febbraio, me nell’attesa ve lo stra consiglio (con un bel po’ di fazzolettini pronti all’uso) *questo febbraio si sta rivelando davvero umido eheheheh*

Ultimo, ma non per importanza, Città di Vetro di Cassandra Clare. La pubblicazione di Lady Midnight è imminente e vorrei tanto riuscire a finire la saga prima di allora. E’ un’impresa impossibile, tenendo conto che uscirà il 15 marzo e mi mancano ben sei romanzi al traguardo, ma almeno mi avvicinerò alla fine. I libri della Clare scorrono meravigliosamente e, nonostante le numerose fitte al cuore che i suoi colpi di scena ci provocano, sono sempre fantastici e (almeno fino ad ora) non mi hanno delusa.

Quale sarà la tua prossima lettura?

Shadowhunters_le origini_l angelo

Ogni qual volta devo scegliere un nuovo romanzo mi prende un po’ il panico. Fra i libri da recensire e quelli che vorrei leggere mia sponte la lista è davvero infinita… Questa volta, volendo dare la precedenza al romanzo che ho in lettura attualmente, mi limito a citarvi il prossimo volume della Clare in cui mi fionderò!
Da brava bambina qual sono ho deciso di seguire l’ordine di lettura consigliato da Cassie in persona, quindi (avendo concluso la prima trilogia) adesso è arrivato il turno della Infernale Devices, prequel della serie principale, e in particolare di Shadowhunters – L’Angelo ♥

firma

L’Angolo delle Recensioni: Beauty and the Cyborg (M. Ciraolo)

Buonasera Lettori!
Avete presente quando programmate alla perfezione i vostri piani, ma poi qualcosa li manda all’aria? Ecco, avrei voluto scrivere questo articolo ieri, ma ne è mancato materialmente il tempo. Perciò eccoci qui, finalmente, a parlare di Beauty and the Cyborg, un romanzo di cui mi sono perdutamente innamorata! Vi ho già accennato qualcosa in proposito nel wrap up di gennaio, ma oggi scendiamo nel dettaglio e analizziamo, punto per punto, tutto ciò che rende l’ultimo lavoro di Miriam Ciraolo un romanzo imperdibile! ^_^

Beauty and the Cyborg


beauty

E se questa storia iniziasse con:
C’era una volta l’elettricità?

Il Nido di Spine è una cittadina francese dove la corrente elettrica non scorre più come un tempo. Dopo una guerra chiamata “Nuova Notte” gli equilibri mondiali sono cambiati e i continenti sono stati messi in ginocchio dai Cyborg, esseri privi di anima che torturano innocenti.
In un mondo dove la parola scritta è vietata e gli esperimenti elettrici sono punibili con la morte, si muove la ricercata Bellatrice Sparks.
Lei sa leggere, sa scrivere e dal giorno in cui ha fatto funzionare una torcia elettrica nella sua città, è costretta a fuggire per salvaguardare la sua famiglia.
Rapita dai trafficanti di schiave viene venduta ai sovrani di Elettra. Ma in un castello dove l’elettricità pulsa ancora un essere ignoto si aggira nell’ombra. Per fronteggiare l’enigmatica creatura e per riabbracciare la sua famiglia, Bellatrice dovrà sottrarsi agli inganni della proibita e misteriosa Ala Ovest del castello.
Ma deve fare molta attenzione, cosa si cela dietro la maschera dell’odio?

Una rivisitazione della favola “La Bella e la Bestia” in chiave distopica.

Titolo: Beauty and the Cyborg
Autore: Miriam Ciraolo
Prezzo: €12,94 cartaceo – €1,99 ebook
Pagine: 398
Pubblicazione: 14 dicembre 2015
Editore: Self Publishing

la-mia-recensione

«Un giorno scriverò un libro» dico, senza pentirmi del mio improvviso coraggio.
La sua risposta cura le mie paure. «Non sarò io a ucciderti per questo.»
E detto da un Cyborg equivale a una promessa d’amore.

Arriva un momento, nella vita di noi lettori, in cui crediamo di averle viste e sentite davvero tutte. Poi, come se non ci fosse limite al peggio, puntualmente attraversiamo periodi “oscuri” in cui le pubblicazioni sembrano conoscere una sola storia, trita e ritrita, rimescolata in infinite salse per cercare di farla passare come originale. E noi, abbagliati da tanto splendore, le leggiamo per rimanere alla fine con nient’altro che una grande delusione fra le mani!

Ci sono invece storie che hanno il marchio della bellezza stampato in copertina e, una volta aperte, catapultano il lettore in un mondo affascinante e coinvolgente che non annoia mai, che si arricchisce pagina dopo pagina regalando a chi le sfoglia un esperienza unica. Ecco, Beauty and the Cyborg ha un posto d’onore in questa categoria e nessuno potrà mai dire il contrario.

Ho iniziato a vedere le mie cicatrici come lettere. Lettere scritte una dopo l’altra per formare una parola. Con il passare degli anni, ho imparato a non leggere più la parola errore sulla mia schiena – come vorrebbe chi mi ha sottomesso – ma oggi, quando osservo la mia pelle nuda allo specchio, io leggo la parola libertà.

L’universo distopico che Miriam Ciraolo intesse con la sua penna è come una rosa colta a mani nude, meravigliosa e pungente, che lascia segni indelebili sulle dita con le sue spine. Segni come quelli che Bellatrice ha sulla schiena, dolorose ferite inferte dai suoi “carcerieri”.
Sono i Cyborg infatti a controllare il Nido di Spine, robot dall’aspetto quasi umano, ma dagli inconfondibili occhi di luce rossa con cui puniscono chi infrange la legge. L’elettricità è vietata, provare a crearla è un reato. Leggere e scrivere è proibito, conoscere il passato e farsi domande sul presente è impensabile.

Come si può vivere in un mondo come questo? Per Bellatrice, l’intraprendente e coraggiosa protagonista del romanzo, è una tortura. Lei sa leggere e sa scrivere, ha imparato a farlo di nascosto. Lei riesce a produrre energia, ad aggiustare e accendere una torcia, per esempio. Lei infrange la legge e per questo è costretta a scappare nel bosco oltre il Nido di Spine, ma quello sarà solo il primo tassello di una lunga serie di avventure che la porteranno dove mai avrebbe potuto immaginare.

Quando vivi un’intera vita in un mondo buio e senza speranza, ritrovarsi catapultati in una città dove la luce e lo scintillio sono sovrani (tanto quanto la falsità e la menzogna) potrebbe essere traumatico, ma stimolante allo stesso tempo. Ed è proprio a Elettra che Bellatrice diventa una Donna, con la “d” maiuscola, si fa forza fra misteri e paure che non tutti sarebbero in grado di affontare. Silenziosamente si ribella, scioglie quelle trecce che le frenano pensieri e azioni e si trasforma nella luce che sconfigge il buio, nella scintilla che accende la rivolta.

Immancabile ingrediente per la riuscita di un retelling perfetto è l’amore. E Miriam Ciraolo ci regala una storia che fa battere il cuore senza bisogno di ricorrere agli eccessi. Basta un sussurro per creare un brivido, per suscitare emozioni. Anche a un Cyborg e una serva, perfino a colui che un cuore neppure lo ha. Un’ombra dall’occhio rosso che si nasconde agli occhi del mondo nell’ala ovest, un segreto celato per anni pronto a sbocciare come una rosa, talmente bella e profumata da attrarre la giovane ribelle e farla innamorare.

Lo so, non vi sto raccontando quasi nulla della trama. Dirvi di più sarebbe come rubare a una corona il suo gioiello più bello, quello che le dona lucentezza e la fa brillare. Lasciate che la storia vi avvolga, che vi prenda per mano e vi trascini fino al suo epilogo, quando vorrete leggerne ancora e ancora e la curiosità sarà al massimo.

Ciò che più ho amato di questo romanzo è stata la capacità di lasciare ad un’appassionata di favole come me il dolce ricordo de “la Bella e la Bestia”, ma riadattandone la storia e creando un setting tutto nuovo, originale ed intrigante. Il mondo di Elettra, fatto tanto di scintillanti luci quanto di silenzi, ipocrisia e buio, rappresenta un perfetto esempio di come la fantasia non abbia davvero confine e, nonostante sia quest’ultima a dare corpo alla storia, ogni cosa sembra vera, reale perchè vibra e respira attraverso le parole di Miriam e batte all’unisono col cuore del lettore, senza mai lasciarlo.

L’abilità dell’autrice nel disseminare qua e là silenti indizi è incredibile. Si arriva al gran finale con un carico emozionale alle spalle senza pari. Nonostante ciò all’ultima pagina si è ancora affamati di storia, di sapere, di continuare a viaggiare in compagnia di Bellatrice, Alec, Lum e Lulabelle… perchè, come diceva Jane Austen: se un libro è ben scritto, lo trovo sempre troppo corto”. E ora non posso che aspettare impaziente tutto ciò che Miriam ci regalerà, su Bellatrice e molto altro ancora!

firma

Letture di Gennaio | WRAP UP

Wrap up gennaio

da Instagram @lalettricesegreta

Buon venerdì Lettori!
Con qualche giorno di ritardo, vi lascio al wrap up del mese di gennaio, un breve recap dei romanzi letti e di cosa ne penso in *supersupersuper* breve ^_^
Posso ritenermi più che soddisfatta di queste prime settimane del 2016: ho letto molto (ben 1952 pagine in totale, un numero fantastico per ciò che mi riguarda) e nel complesso le letture sono state molto piacevoli. Capita che dei romanzi possano piacere più o meno di altri, ma noi non cerchiamo la perfezione… No, noi affamati librovori cerchiamo emozioni e queste, di certo, non sono mancate 😀

divider_zpsae4d5737

Orgoglio e Pregiudizio e Zombie
Jane Austen & Seth Grahame-Smith
367 pg. (€ 9,00 brossura)

71Lok2CEoLLNon fatevi impressionare dal titolo, non lasciate che i pregiudizi vi frenino dal leggere una così “assurda” rivisitazione del grande classico di Jane Austen… Sono certa che nessuno si starà rivoltando nella propria tomba! 😉 Beh, quando si parla di zombie, le tombe non sono mai tranquille, ma il bello è proprio questo! Vi stra-consiglio questo romanzo, perchè non pretende nè di scimmiottare, nè ha l’ardire di sostituire un romanzo che amiamo. Gioca con il lettore e lo fa divertire, lascando intatta l’essenza di tutti i personaggi e aggiungendo un elemento paranormale che, per assurdo, ci sta meravigliosamente bene!


Life and Death – Twilight Reimagined
Stephenie Meyer
457 pg. (€ 15,00 brossura)

life-and-death-bookPotremmo definirlo il romanzo rivelazione di questo mese. Pensavo mi sarebbe piaciuto? No. Dopo averlo letto, mi è piaciuto? Sorprendentemente, sì!
Vi giuro, ogni volta che lo dico vorrei guardarmi allo specchio per osservare le espressioni che faccio… eheheheh! Non sono mai stata una fan della serie, non credo nemmeno di aver letto tutti i romanzi (i film sì, li ho visti tutti) e non avrei mai pensato che la recensione alla fine potesse essere positiva… E invece sono qui a consigliarvi questo romanzo, anche se non siete amanti di Bella e del suo vampiro sbrilluccicoso. Perchè, come me, potreste rimanere davvero stupiti da Beau e Edyth 😉 Un tentativo non ha mai fatto male a nessuno 😀


Fangirl
Rainbow Rowell
480 pg. (£7,99 brossura)

FangirlWIPMeraviglioso!
Quando ripenso a questo romanzo è la prima parola che mi salta in mente: meraviglioso! Lo definirei il romanzo YA per eccellenza, con tutte le tematiche giuste, scritte nel modo giusto, le risate al punto giusto, le lacrime lo stesso. Se poi aggiungiamo che è un libro dedicato interamente a chi ama i libri, allora direi che è perfetto! Non vi dico altro, se non LEGGETELO (o, se non leggete in lingua, iniziate a sperare che lo traducano… sarebbe un sacrilegio non farlo!!!)

Ps: sì, il prezzo è in sterlina perchè non ricordo assolutamente quanto l’ho pagato su Book Depository, perdonatemi 😛


Odio l’amore, ma forse no
Lidia Ottelli
252 pg. (2,99 ebook)

odio-lamore-ma-forse-no_7267_x600Questo romanzo non mi ha convinta come avrei voluto. Non per come sia scritto, anzi… Lo stile di Lidia, semplice, lineare ma al contempo diretto e molto incisivo, lascia passare un ricco ventaglio di emozioni al lettore. Tuttavia non sono riuscita a instaurare un legame con la protagonista, probabilmente troppo lontana da me come personalità e stile di vita, e la lettura ha sicuramente risentito di questa connessione mancata. Peccato, ma sicuramente leggerò altro di questa autrice e vedrò se riuscirà a farmi ricredere ^_^


Beauty and the Cyborg
Miriam Ciraolo
396 pg. (€12,94 brossura)

beautyPiù li leggo e più mi piacciono… Adoro i retelling perchè, se ben fatti, stimolano la fantasia del lettore in modi che non avrebbe mai potuto immaginare! Il nuovo lavoro di Miriam Ciraolo ci regala un mondo distopico originale e coinvolgente e vi catapulta l’immortale storia d’amore della Bella e la Bestia, nel nostro caso Bellatrice e Alec, un cyborg!
L’abilità narrativa di Miriam è innegabile, ma la sua fantasia regna sovrana in una storia che coniuga alla perfezione azione, amicizia, mistero, suspance e amore! Correte a leggerlo, è un ordine 🙂

firma

L’Angolo delle Recensioni: Life and Death – Twilight Reimagined (S. Meyer)

Buongiorno miei cari Lettori!
Spero che le letture fatte in questo primo mese del 2016 siano andate come speravate! Io posso ritenermi davvero soddisfatta, ho letto tanto e per la maggior parte mi sono rimaste tante sensazioni positive sulla pelle e nel cuore. Meglio di così?! ♥

Oggi però ci concentriamo solo su uno dei romanzi letti a gennaio, una storia che mi ha piacevolmente stupita, molto più di quanto mi sarei aspettata. Parliamo di Life and Death, il nuovo romanzo di Stephenie Meyer, mamma d’inchiostro della fortunata saga di Twilight. Se fino ad ora Bella e Edward erano riusciti a farvi battere il cuore, allora di certo non potete perdere Life and Death, dove il vampiro diventa una lei dai folti capelli ramati e la giovane umana impacciata e taciturna prende le vesti di un ragazzo dagli occhi cristallini e dal futuro incredibile.

Ero tutt’altro che certa su quale sarebbe stato il mio giudizio a fine lettura. Non credo di potermi definire una fan della saga, tantomeno del personaggio di Bella Swan… Ma è proprio qui che è cascato l’asino! Sono ancora adesso stupita *in positivo eh!* dal fatto che il suo alterego maschile mi sia piaciuto tanto. Quindi fate tutti insieme un grande applauso alla sig.ra Meyer, che per la seconda volta nel giro di pochi mesi ha fatto breccia nel mio cuore (qui la mia recensione del romanzo L’ospite) e godetevi la recensione!

Life and Death
Twilight Reimagined


life-and-death-book

Nello Stato di Washington c’è la cittadina più piovosa d’America. La conoscono bene Edward Cullen e Bella Swan, i protagonisti di Twilight. Lei, dolce ragazza qualunque; lui, giovane misterioso con un segreto inconfessabile. La loro storia d’amore ha conquistato i cuori di tutti.
Ma cosa succederebbe se i ruoli si ribaltassero? Se non fosse lui la creatura straordinaria, l’eroe meraviglioso dotato di capacità sovrumane ma… lei? Beaufort è un ragazzo alto e dinoccolato trasferitosi dall’Arizona. Quando incontra la bellissima Edythe, non sa che la fortissima attrazione che prova per lei potrebbe essere la sua rovina…

Spettacolare riscrittura di Twilight, Life and Death riapre le porte del piccolo mondo di Forks. Ricalcando il palcoscenico della storia d’amore più amata degli ultimi anni e ardenti di quella stessa passione che ha stregato milioni di fan in tutto il mondo, Beaufort e Edythe conquisteranno il lettore con il calore rassicurante di un’atmosfera conosciuta e la sorpresa di un finale completamente nuovo.

Titolo: Life and Death – Twilight Reimagined
Autore: Stephenie Meyer
Prezzo: €15,00
Pagine: 858 (457, Life and Death)
Pubblicazione: 14 gennaio 2016
Editore: Fazi – Collana Lain YA

la-mia-recensione

Sapevo che se non fossi mai andato a Forks non mi sarei trovato di fronte alla morte. Per quanto fossi terrorizzato, tuttavia, non riuscivo a pentirmi di quella scelta. Se la vita ti offre un sogno che supera qualsiasi aspettativa, non è giusto lamentarsi se alla fine quel sogno si conclude.

Le prime cinquanta pagine vi lasceranno sconcertati. Vi sembrerà una copia dalle note stonate di una qualche canzone famosa già sentita.
Le successive cinquanta iniziaranno ad interessarvi, magari per un masochistico senso di inquietudine, misto alla voglia di diventare il nuovo Sherlock Holmes dei romanzi gender bender: vi immagino già scattanti, lente d’ingrandimento alla mano, pronti a trovare le prove lasciate dal nostro (autore) “colpevole”.
Infine, dopo esservi abituati a tutti quei cambiamenti che all’inizio vi sembravano inconcepibili, assurdi e senza alcun senso, arriverete pagina dopo pagina alla fine, inconsapevoli di come abbiate fatto o del perchè, in fin dei conti, vi sia piaciuto.

Ve lo spiego io… perchè ci sono storie che rimarranno immortali, che ci piacciano oppure no, che siano a generi inversi oppure no. Continueranno fino alla fine dei tempi a ricordarci della loro presenza, perchè in qualche modo hanno fatto storia, hanno cambiato qualcosa nel corso del tempo. E anche adesso, che scelgono di tornare sotto inaspettate spoglie, lasciano ancora il segno.

«Non ce la faccio a dirlo» confessai.
«Neanche a me piace molto quella parola». Il suo volto riprese vita, pareva di nuovo umano. «Ma evitare di pronunciarla non la fa sparire. Anzi, a volte ho la sensazione che non pronunciarla ma renda più potente».
Mi chiesi se avesse ragione.
«Vampiro» mormorai.

Forks è sempre la sessa piccola cittadina americana, stessa pioggia incessante, stesse famiglie che si conoscono da una vita.
Ma questa volta a movimentare la monotona vita di casa Swan è Beaufort, detto Beau. Un ragazzo semplice, studioso, un po’ imbranato e taciturno, ma con un grande cuore desideroso di “battere”. E batterà, questo è sicuro… quando un paio di occhi neri (o forse color miele), circondati da folte ciglia e una pelle chiara come il marmo, incroceranno i suoi. Gli occhi della misteriosa e bellissima Edyth Cullen.

Se quello che state pensando è  «Ma è tutto uguale?!», la risposta è sì, ma anche no.
Perchè se le fila della storia sono le stesse che i vostri occhi hanno già percorso leggendo Twilight, io ho personalmente trovato le emozioni e le sensazioni molto diverse, più vere, più dolci e al contempo più forti rispetto alla mia prima lettura. Per assurdo, è stato più facile calarmi nelle emozioni di Beau, nelle sue incertezze, nelle sue paure, nel suo voler amare ma doversi contenere (per amore), piuttosto che entrare in connessione con Bella anni fa. Forse ero giovane, non riuscivo a capire a pieno il vero senso di parole come sacrificio, passione, amore… questo non lo sapremo mai!
Sta di fatto che Beau ha vissuto sulle pagine del libro tanto quanto lo ha fatto dentro di me, mentre i suoi pensieri si trasformavano nei miei, quando le sue inquetudini diventavano le mie e la sua storia si scriveva, parola dopo parola, nei miei occhi.

Le strinsi più forte la mano e fissai i suoi occhi dorati.
«Tu sai già cosa provo. Sono qui perchè preferirei morire con te, piuttosto che vivere senza di te». Mi resi conto che suonava troppo melodrammatico. «Scusa, sono un idiota».
«Già, proprio così» esclamò lei, con una risata. Anch’io iniziai a ridere. Era una situazione assurda, impossibile e magica.

L’errore che molti fanno, approcciandosi a Life and Death, è di paragonarlo a Twilight. Mai cosa fu più sbagliata!
Questo romanzo nasce per rispondere alle infinite domande “E se..?” che un autore può rivolgersi: e se avessi cambiato questo? e se avessi scritto quest’altro? e se il finale fosse stato diverso? Tutte questioni che a noi lettori possono sembrare insignificanti, se rimangono semplici interrogativi nella caotica mente dello scrittore. Ma nel momento in cui diventano reali, si trasformano in inchiostro nero su foglio bianco, il lettore diventa nuovo protagonista di un’avventura entusiasmante. La domanda fondamentale a quel punto diventa: rimarrà soddisfatto?

Per quel che mi riguarda, la risposta è assolutamente sì!
Ho sempre visto Bella e Edward come due clichè ambulanti, destinati ad incontrarsi per rendere rispettivamente la vita dell’altro il miracolo dell’amore per eccellenza. Ok, lo ammetto… nonostante la mia mancanza di interesse per la loro vita fatta con lo stampino, o per il prevedibile triangolo amoroso fra il lupetto e il ghiacciolo ambulante, ho sempre trovato di grande intrattenimento la storia nel complesso. La Meyer ha senza ombra di dubbio la capacità di incatenare il lettore alle pagine *anche qualora la storia non si rivelasse il massimo dell’originalità*

Probabilmente se avesse scritto di Beaufort e Edyth sin dall’inizio avrei lottato a spada tratta per difendere la serie e il suo onore, da bravo cavaliere templare! Perché è proprio Beau a stupire il lettore. Non siamo abituati a leggere di protagonisti maschili come lui. La maggior parte delle storie vedono la donzella in pericolo e l’eroe tutto muscoli e super poteri pronto a salvarla dalla sua torre.
Qui invece è tutto stravolto, tutto nuovo. Ciò che fa un romanzo non è solo la storia o i colpi di scena che, come tante piccole calamite, ci legano alle pagine. Un romanzo è fatto dai suoi personaggi, dalla loro psicologia, dai loro pensieri che per osmosi diventano i nostri.

E’ questo che rende una storia da clichè ad unica. Personalmente, con le mie idee fuori dal coro, continuerò a ricordare con un dolce sorriso Beau, Edyth e il loro eterno amore.

firma

COVER REVEAL: “Eleinda 2 – La formula dell’immortalità” di Valentina Bellettini

Buongiorno Lettori!
A pochissimi giorni dal compleanno del nostro angolo virtuale mi trovo a scrivere un articolo mai fatto prima… Anche a due anni di distanza ci sono sempre cose nuove da provare!
Benvenuti quindi alla prima cover reveal del blog, un appuntamento speciale per mostrare in anteprima la cover di un romanzo di prossima uscita!

Parliamo, in questo caso, di Eleinda 2 – La formula dell’immortalità, nuovo capitolo nella serie fantascientifica di Valentina Bellettini. La copertina che state per vedere è stata realizzata dalle abili mani di Dario De Vito (che ha realizzato l’artwork) e di Massimiliano Giordano (che ne ha curato l’elaborazione grafica). Pronti??

Eleinda2

Io la trovo bellissima e non vedo l’ora di iniziare la lettura dell’intera serie!!!
Adesso vi lascio quindi a tutti i dati sui romanzi ♥

Eleinda
Una leggenda dal futuro

EleindaIn un futuro non molto lontano, uno scienziato a capo della European Technology utilizza le tecniche di clonazione fino a riprodurre il DNA di una creatura leggendaria. L’esperimento è un segreto dell’azienda, ma per una serie di eventi finisce nelle mani dell’universitaria Eleonora Giusti, già contraria agli animali creati dalla E.T. destinati alla vendita. Quando Eleonora incontra la creatura, però, percepisce che c’è qualcosa di particolare in lei, una forza misteriosa che arriva addirittura a proteggerla durante una visita alla E.T, decisa a riprendersi l’esemplare con qualsiasi mezzo.
È l’inizio di un viaggio tra leggende e fatti reali, tra ideali e progresso, tra la Natura e l’uomo che dimentica di farne parte, verso la libertà, la verità, e la riscoperta di sé. Perché il potere più grande dell’uomo è amare.
Anche una creatura diversa dall’uomo.

246 pg. – €20,00

Eleinda 2
La formula dell’immortalità

Marzo 2016

Eleinda2Il legame empatico tra Eleonora e il drago Indaco impedisce ai due di stare lontani l’una dall’altro. Al tempo stesso, nemmeno lo scienziato dottor Brandi è disposto a rinunciare a quella che ritiene essere una sua creazione. Lontano dal laboratorio della European Technology studia la formula per un nuovo esperimento, una strategia che gli permetta di riprendersi Indaco: intervenire sul DNA del drago, stavolta causando una mutazione; renderlo debole, inoffensivo, mortale. Umano.
L’amore impossibile tra Eleonora e Indaco si fa reale, ma a quale prezzo? E cosa ne sarà di Alessandro, l’amore umano che fatica a decollare? Tra drammi e turbamenti, Eleinda ha anche una missione da compiere: il regno dei draghi è impaziente di risorgere. Hanno vissuto solitari per millenni, ma qualcosa li sta richiamando…
Il viaggio tra le antiche leggende continua, di pari passo con la scoperta dei sentimenti umani. Perché i sogni non vanno sottovalutati: possono essere pericolosi.

291 pg. – €20,00

Eleinda
La vita prima della leggenda

Racconto Prequel

Eleinda PrequelEleonora sta per diplomarsi, e questa è l’ultima occasione per dichiararsi al suo compagno di scuola prima di trasferirsi da Verona all’università di Milano. È anche l’ultimo anno che deve sopportare un gruppetto di “bulle” che la rendono protagonista di episodi imbarazzanti.
A Milano, la European Technology sta attraversando la perdita del fondatore “I”: mentre l’egocentrico dipendente Davide Guerra cerca una ragazza con cui dividere l’affitto del suo appartamento, il dottor Brandi prende le redini dell’azienda, usando i laboratori per il compimento dei suoi piani segreti.
Nella frazione di Villapace, il nonno Salvo e il nipote Alessandro sono costretti ad affrontare una serie di eventi che minacciano il futuro della loro fattoria, compresa l’eventualità del giovane di abbandonare la vita in campagna per una fidanzata molto ambiziosa.
Ambientato tre stagioni (primavera, estate e autunno) prima degli eventi di “Eleinda – Una leggenda dal futuro”, il racconto narra le vite dei cinque protagonisti, inconsapevoli che le loro strade sono destinate a incrociarsi.
L’uovo di una creatura leggendaria si sta per schiudere.

76 pg. – Gratuito (scarica qui)


ValentinaBellettini.com

Link Amazon | Pagina Facebook

firma