Cantami, o Diva #4

Ben ritrovati Cuori Vibranti!
Eccoci ancora una volta a parlare di poesia, a raccontare di come ognuno di noi potrebbe trasformarsi in un poeta, se solo riuscisse a tradurre in versi una sensazione vissuta con passione.

A volte, davanti a un posto conosciuto riaffiorano i ricordi… Basta un profumo, una musica, una luce e, in un attimo, si torna indietro nel tempo a rivivere situazioni che inebriano l’anima e fanno nuovamente fremere i sensi… E lì, all’improvviso, è il silenzio a vincere!!!
È in quell’armonia di suoni invisibili, lontani dal resto del mondo, che sentiamo il nostro cuore vibrare più forte… un sorriso illumina il nostro viso, o una lacrima lo bagna, ma la sensazione alla fine, in un caso o nell’altro, sarà quella di aver rivissuto, con la stessa intensità di un giorno lontano, un’esperienza che il tempo aveva scolorito, ma che il cuore non aveva dimenticato.

Se, in quei momenti, ognuno di noi avesse davanti a sé un foglio bianco e riuscisse a scrivere ciò che sente, nascerebbe un poeta!

Urbino – Piazza del Duomo
Urbino - Piazza Duomo

LA STRADA SUONA

La strada suona.
Un passante frettoloso
continua il suo cammino.
Solo le pietre
consumate dal tempo
ascoltano indifferenti,
mentre la musica sale
verso il cielo!

(R. C.)

A presto, Cuori Vibranti!

IMG_2208