About

Benvenuto, caro Lettore, fra Le Parole Segrete dei Libri!
Io sono Gaia, anche se in molti amano chiamarmi Lettrice <3 Se sei capitato qui per caso, ti invito a curiosare in giro… troverai una vasta gamma di articoli e recensioni che spero potranno essere di tuo interesse!

Se invece ci conosciamo già, allora ti ringrazio per esserti “trasferito” in questa nuova sede virtuale, dove tutto ricomincia da zero per me! La tua presenza può fare la differenza, può riportare il blog alla grande affluenza che ha avuto in passato sulla piattaforma “wordpress.com”.


thousand-livesUn lettore vive mille vite prima di morire. L’uomo che non legge mai ne vive una sola

Martin non sbaglia mai!
Avete mai pensato a quante storie noi lettori riusciamo a vivere attraverso quelle magnifiche pagine stampate? Tante, tantissime… Non riuscirei mai a stancarmi di queste avventure, ne sono certa! Ho aspettato tanti anni prima di scoprire questa passione meravigliosa, e adesso  non riesco proprio a smettere. Ci sono quei “periodi critici” in cui fra l’università, il lavoro e la quotidianità mi risulta davvero difficile leggere, ma questo non riesce tuttavia a frenare la mia pazza voglia di farlo!!!

divider_zpsae4d5737

Dall’intervista “Quando gli scrittori
intervistano i lettori: La Lettrice Segreta

a cura di ERICA STORI

La lettrice segretaOrmai in molti sanno che il mio vero nome è Gaia, ma quando ho aperto il blog cercavo un nickname che mi rispecchiasse e che allo stesso tempo mi proteggesse in qualche modo. Nel corso della mia vita il web non si è sempre rivelato un amico. Ho voluto quindi prendere un po’ di tempo per ambientarmi e farmi conoscere, per poi rivelare a poco a poco chi sono davvero 😀 È nata quindi la Lettrice Segreta, un nome che ormai mi accompagnerà per sempre (spero) e a cui mi sono affezionata molto più di quanto mi aspettassi!


pagina fbQuando ho deciso di creare uno spazio virtuale tutto mio dedicato alla lettura, mi sono subito chiesta quale nome potesse avere. Ho pensato a me e a tutti i “booklovers” che conoscevo: ho immaginato le emozioni che il libro può donarti sotto forma di parole, parole che da persona a persona cambiano (essendo la lettura estremamente soggettiva) e sono note solo al singolo lettore. Nella mia mente il mio blog si era quindi trasformato in una finestra attraverso cui quelle “parole segrete” che solo io conoscevo, perché donatemi dai romanzi pagina dopo pagina, potevano essere rivelate ad altri lettori. Da qui… LE PAROLE SEGRETE DEI LIBRI <3

37 Pensieri su &Idquo;About

  1. Per leggere ci vuole tempo e calma, soprattutto. Io leggo molto d’estate ma durante il resto dell’anno fra lavoro, famiglia e scrittura (due blog più una collaborazione esterna) di tempo ne ho davvero poco e pochissima calma.
    In ogni caso, è vero: chi non legge vive una sola volta e non sa quel che si perde di un mondo che ha mille volti e altre storie da raccontare.

    Un saluto e a presto.

    Marisa

  2. Ciao, mi sono subito iscritta ovviamente:)
    Mi angoscia il pensiero che alla morte perisca per me il mondo della fantasia: nello scritto.
    Sogno poco convinta un aldilà di storie che prendono vita coi pensieri.

    • Un aldilà di storie in cui vagare in eterno! Un paradiso *__*
      Quindi noi lettori, di conseguenza, abbiamo un piccolo angolo di paradiso sulla terra!!! Hai appena creato nella mia testolina un’immagine stupenda! <3
      Grazie e benvenuta!

  3. Non ho mai saputo da dove venga la mia passione per la lettura,per il semplice motivo che leggevo già a 4 anni tutto quello che mi capitava sotto mano!
    Ricordo che da principio sfogliavo i settimanali che mia madre comprava ,poi non so come imparai da sola a leggere e non ho più smesso.
    mi ricordo che arrivai in prima elementare con il libro di lettura già letto da settimane,allora la scuola li consegnava un mesetto prima.
    Poi passai ai fumetti ,ma a 11 anni ebbi un colpo di fortuna,conobbi e feci amicizia con una ragazzina che possedeva tutta o quasi la narrativa per ragazzi,fu la più bella estate della mia vita ,riuscii a leggere un sacco di libri.
    Pensa che nel mio paese la biblioteca pubblica ha aperto solo nel 1984,dato che allora ero velocissima nel leggere ritiravo 6 libri ogni 2 settimane ,avevo iscritto i miei figli per cui ritiravo anche a nome loro anche se poi ero io a leggere.
    Dal 1990 in poi iniziai a scendere in città e facevo scorta di libri,adesso ne ho circa un migliaio ,non ho più un buco libero ,meno male che 1 anno fa ho scoperto gli ebook ,mi sono abituata subito ,credevo avrei trovato differenza nella lettura ,invece mi trovo benissimo.
    Adesso sto leggendo il libro che hai recensito ultimamente”Il cavaliere d’inverno”,mi piace ,ma ci sono dei passi in cui Tania pensa come un’adulta e passi in cui sembra una bambina dell’asilo eppure 17 anni non sono pochi specialmente negli anni ’40 in cui ragazze e ragazzi facevano una vita dura e crescevano prima del tempo!
    Temo di essermi fatta prendere la mano e ho scritto un commento fiume,scusa!
    un caro abbraccio
    liù

    • Tania è una giovane donna che pensa ancora come una bambina: sarà solo nel corso del romanzo che scoprirà di essere una donna, di avere delle responsabilità e di doversi comportare di conseguenza! Dai tempo al tempo…

      La lettura è una cosa talmente personale che quanto un romanzo può essere fantastico per uno, tanto non lo è per un altro… <3 grazie per aver condiviso con me un piccolo pezzo della tua vita, lo apprezzo tantissimo!

      Un abbraccio grande
      Lettrice!

  4. Grazie per essere passata a salutarmi, anche se questo è un periodaccio, internet che ballonzola e quindi diventa un problema fare qualsiasi piccolo lavoro, spero vivamente che passato questo periodo si possa tornare alla normalità.
    Buone vacanze a presto.
    Angela

  5. Ciao 🙂 Grazie per esserti iscritta al mio blog 🙂
    Gia molte volte mi sono trovato a passare di qui ma, ogni volta, mi terrorizzavo: tutti questi titoli sono come uno tsunami ed io mi sento come un piccolo uomo, sotto l’onda.
    Mi divertirò a leggere i tuoi consigli, sperando di poterne trovare una tavola da surf, per poter cavalcare quella montagna d’acqua 🙂
    Ciao e grazie ancora 🙂

  6. Buongiorno Lettrice ^^
    E’ da aprile che ho abbandonato il circuito wordpress, ma ora ritorno attivo. Su facebook ti ho inviato il link del nuovo blog, questa volta in collaborazione con un mio amico. Ecco, giusto per avvisarti 😉

  7. Ciao, vedo che nella tua wishlist c’è Divergent, libro che ho appena recensito sul mio blog
    Volando con i libri.
    <a href=”https://volandoconilibri.wordpress.com/2015/03/23/recensione-divergent-veronica-roth/ "
    Se ti interessa, passami a trovare; potresti trovare nelmio sito di libri (e pensieri che mi frullano in testa) qualcosa di interessante… Ti aspetto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *