COVER REVEAL: “Né a Dio né al Diavolo” di Aislinn

Buongiorno Lettori!
Oggi il blog si unisce al grande flash-mob digitale per il nuovo romanzo di Aislinn Né a Dio né al Diavolo. Pronti a saperne di più??

Biveno. “Capitale del nulla”. Sessantamila anime dimenticate da Dio ai piedi delle Alpi piemontesi. Da lì un giorno d’estate del 2010 parte una macchina diretta a un colossale festival metal in Germania, con a bordo il terzetto peggio assortito della storia: Ivan, senza lavoro ma con qualche segreto, depresso con l’orlo del baratro a portata di mano; Tom, idraulico per professione e giullare per vocazione, troppo abituato a fingere di essere un idiota; e il tizio silenzioso che tutti chiamano Lucifero, capelli lunghi e occhiali scuri d’ordinanza, vampiro da quasi quattrocento anni. E non serve a nulla che lui parli tranquillamente della sua vera natura, tanto nessuno ci crede, Tom meno di chiunque altro. Dovranno cominciare a balenare gli artigli e a scorrere il sangue perché i due ragazzi si rendano conto che frequentare un mostro non è innocuo come una canzone black metal. Men che meno un mostro che si trascina dietro amanti immortali, vendette secolari e una sete che nulla al mondo può spegnere. Ma le notti sono lunghe a Biveno, e c’è tempo per imparare…

Estratto

“Il sangue gli riempiva la gola. Inzuppava la paglia. Lui tremò, tremò più forte. Scivolò su un fianco. Il respiro era più faticoso. Un’ombra gelida sommerse la cella, lo strinse in un’ultima morsa. Era un buio aggressivo, eppure quasi rassicurante. Tutto scorreva via. Anche le parole si perdevano, e se pure avesse avuto ancora voce, le parole che gli rimanevano non le avrebbe rivolte né a Dio, né al diavolo. La promessa che aveva infranto non l’aveva fatta nel loro nome.”


L’Autrice

Aislinn è nata a Biella nel 1982, ama scrivere ascoltando rock e metal e ha una passione inesauribile per la lettura. Nel 2013 ha pubblicato con Fabbri Editori il suo primo romanzo urban fantasy Angelize; nel 2014 è uscita la seconda e ultima parte della storia, Angelize II – Lucifer. Ha partecipato al romanzo storico In territorio nemico di Scrittura Industriale Collettiva (minimum fax, 2013) e a diverse antologie. Vive ad Arona, ma potreste incontrarla spesso anche a Milano; tiene corsi e workshop di scrittura, è traduttrice, editor e consulente editoriale per vari studi, agenzie e case editrici. Gestisce il blog http://aislinndreams.blogspot.it e pagine sui principali social network. Quando non è impegnata con tutte queste cose si aggira per i boschi cercando divinità, canta per la gioia dei vicini di casa e fa da schiava a due gatti.

firma

Blog Tour “Anche la morte ascolta il jazz” di Valeria Biuso – AMBIENTAZIONE: la New York di fine anni ’40

Buongiorno miei dolci Lettori!
Vi do il benvenuto alla quinta tappa del tour dedicato a Anche la morte ascolta il jazz di Valeria Biuso. Mi raccomando ad arrivare fino alla fine del post perchè, per tutta la durata del blogtour, sarà attivo un giveaway! 😉

Oggi parliamo di uno degli aspetti più interessanti e affascinanti del romanzo, la sua ambientazione. Siamo a New York alla fine degli anni ’40: preparatevi ad immergervi in una storia che profuma di musica e ha il sapore di tempi ormai perduti.

Anche la morte ascolta il jazz

William Brooks è un giovane scrittore alla ricerca d’ispirazione a zonzo per le livide strade della febbricitante e contraddittoria New York della fine degli anni ’40. Scrive recensioni per il Partisan Review, la rivista più radicale della città, e frequenta i locali storici del bebop, costipati da morfinomani, perdigiorno e hipster. L’inaspettato incontro con un lontano parente, l’azzimato e nebuloso Noah Tats, riesce però a scuoterlo dal languore in cui si sentiva da tempo impaludato. Una seducente e misteriosa promessa di consapevolezza illumina d’improvviso l’orizzonte di William. Ma la strada è ancora percorsa da fittissime ombre e pesanti inquietudini…
Valeria Biuso racconta la crisi identitaria di una generazione, evocando il relativismo dei nuovi valori fondamentali e le antinomie irrisolvibili che governano la società occidentale. Poesia beat, moda, jazz, esoterismo, gusto fantastico e controcultura hipster si fondono in un’appassionata e trasversale ricerca di autenticità.


Minton’s Playhouse

© Getty – Thelonious Monk, Howard McGhee, Roy Eldridge and Teddy Hill all’esterno del Minton’s ad Harlem, 1947

Fondato nel 1938, il Minton’s si trova al primo piano del Cecil Hotel sulla 118esima strada ad Harlem. Furono le jam session di Dizzy Gillespie e Charlie Parker a renderlo famoso alla fine degli anni ’40, conferendogli l’appellativo di luogo di nascita del bebop. Rimasto chiuso per oltre trent’anni, ha riaperto nel 2006 sotto il nome di Uptown Lounge at Minton’s Playhouse.

 

Cinquantaduesima strada

© William P. Gottlieb 52nd Street, New York, 1948

Dagli anni ’30 fino ai primi anni ’50, la Cinquantaduesima strada è stata la sede dei più famosi locali jazz di New York: dal 3 Deuces al Birdland, era qui che i maggiori musicisti jazz dell’epoca si esibivano. Ma non solo, vi erano infatti anche diversi nightclub, come il Samoa, che offrivano spettacoli per adulti in chiave burlesque.

Pennsylvania Station (o Penn Station)

Penn Station, New York, 1949

Costruita a Manhattan nei primi del Novecento, la Penn Station vantava il più grande spazio pubblico interno al mondo, combinando ampie vetrate e archi sorretti da travi in acciaio a un’entrata monumentale foderata da colonne in stile romano. La Penn Station fu poi demolita nei primi anni ’60 per far spazio al Madison Square Garden e alla Pennysilvania Plaza.

21

21, esterno

Situato tra la 5th e la 6th Avenue, il 21 era Inizialmente un locale “speakeasy”, ossia un luogo di vendita illegale di alcol durante il proibizionismo. A partire dalla fine degli anni ’30, il 21 cambia veste, trasformandosi in un ristorante di classe tanto da annoverare tra i suoi ospiti ogni presidente americano a partire da Roosvelt e ad eccezione di Bush. Tuttora è un luogo di ritrovo per diverse celebrità.

Waldorf-Astoria Hotel

Marilyn Monroe al ballo “April In Paris” al Waldorf-Astoria, New York, 1957

Nato alla fine dell’Ottocento, il Waldorf-Astoria è uno dei più celebri hotel di lusso di New York. Già famoso per essere stato il luogo dove si tennero le indagini sul’affondamento del Titanic e dove fu presentato il primo LP della storia, fu a partire dagli anni ’40 che assunse una nuova popolarità. I suoi gala e party esclusivi all’insegna del glamour attiravano celebrità, uomini d’affari e milionari da tutto il mondo.

divider_zpsae4d5737

Estratto

Il quintetto di Parker – con Navarro, Russell, Powell e Blakey – suonava al Birdland, un nuovo club all’angolo con Broadway. Non me lo volevo perdere e presi appuntamento con Dirk al locale. Mangiai un sandwich al formaggio in una tavola calda all’uscita da Penn Station, passai da casa per mettere via la divisa e lavarmi la faccia, poi corsi a prendere la metro. Arrivai sulla Cinquantaduesima intorno alle otto. C’era puzza di bruciato e di sudore, misto all’aspra aulenza di Martini ed eau de toilette inacidita tra le cosce di prostitute in pantaloni aderenti.
Intravidi Dirk con la sua giacca a quadrati gialli e marroni sotto il tendone dell’entrata. Se ne stava appoggiato con le spalle al cartellone, coprendo i nomi dei musicisti, con la sigaretta tra l’indice e il medio e il palmo chiuso alla maniera di Humphrey Bogart.
«Lo sai che stai mettendo il culo in faccia a Parker?» gli dissi avvicinandomi.
«Come? Ah, il cartellone… Hai visto che folla?» fece lui, gettando a terra la cicca e pestandola. «Muoviamoci o non resterà un tavolo libero».

divider_zpsae4d5737

Giveaway e Tour

 

Partecipate all’evento Facebook per vincere una copia cartacea o digitale di “Anche la morte ascolta il jazz” e due illustrazioni originali a tema, create proprio dall’autrice!

Hashtag ufficiale: #BTNewYork40

Prima tappa
13.03.2018: Presentazione del romanzo e del blog tour – Tre domande all’autrice
Blog: Zebuk (http://zebuk.it)

Seconda tappa
20.03.2018: La controcultura hipster
Blog: Les fleurs du mal (https://lesfleursdumal2016.wordpress.com/)

Terza tappa:
27.03.2018: Golden Age Hollywood
Blog: Feel the book (https://www.feelthebook.com/)

Quarta tappa:
03.04.2018: Playlist bebop
Blog: Viaggiatrice Pigra (http://viaggiatricepigra.blogspot.it/)

Quinta tappa:
10.04.2018: Ambientazione: la New York di fine anni ’40
Blog: Le Parole Segrete dei Libri

Sesta tappa:
17.04.2018: Moda e costumi nella New York di fine anni ’40
Blog: FantasyAmo (https://aratakblog.blogspot.it/)

Settima tappa:
24.04.2018: Estrazione e annuncio vincitori nell’evento Facebook del blog tour!

Ecco i premi in palio:
1. Copia cartacea di “Anche la morte ascolta il jazz”
2. Copia digitale di “Anche la morte ascolta il jazz” + Illustrazione (cm. 20×30) a tema
3. Illustrazione (cm. 20×30) a tema

Condizioni per partecipare:
– Gradita ma non obbligatoria la condivisione di questo evento sulla vostra bacheca, con modalità della privacy impostata su “pubblica”
– Gradito ma non obbligatorio il “mi piace” alle pagine dell’autrice e dei blog che partecipano all’evento
– Obbligatorio invece è il commento sotto il video di benvenuto di Valeria Biuso, in cui dovrete confermare di voler partecipare. Se poi taggate anche due amici che potrebbero essere interessati al libro o alle tematiche dell’evento ci farebbe molto piacere!

firma

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: Il profumo del mosto e dei ricordi (A. Coppola)

Bentornati Lettori!
Sono davvero emozionata nel presentarvi la recensione in anteprima del romanzo, uscito oggi per Newton Compton, Il profumo del mosto e dei ricordi di Alessia Coppola. I fedelissimi del blog conosceranno sicuramente Alessia, autrice (e amica) che seguo e leggo con piacere da molti anni. Un suo grande sogno si realizza oggi e non potrei essere più felice nel festeggiarlo con lei ❤ Buona lettura!

Il profumo del mosto
e dei ricordi


Lavinia vive a Firenze con la madre e lavora come restauratrice. È una ragazza schiva: poche parole e pochi legami. Quando un giorno un telegramma annuncia la morte del nonno, con il quale la madre aveva interrotto i rapporti da anni, sarà lei a doversi recare in Puglia a valutare l’entità dell’eredità ricevuta. Al suo arrivo trova un’antica masseria da ristrutturare, terre e vigneti. Ma trova anche una grande famiglia ad accoglierla: i dipendenti del nonno. Lavinia, ragazza di città, si sente a disagio in quell’ambiente rustico, mentre quegli uomini e quelle donne la accudiscono con grande affetto, convinti che Lavinia sia venuta per risollevare le sorti della tenuta. Invece lei è pronta a vendere, anche se non ha il coraggio di dirlo. E quel viaggio ha delle sorprese in serbo per lei. Alessandro, il giovane agronomo che lavorava al fianco del nonno, le fa conoscere ogni angolo della proprietà, per svelarle i segreti nascosti dietro i silenzi di sua madre. Ripercorrere quel passato avvolto dal mistero le farà cambiare idea su tante cose…

Titolo: Il profumo del mosto e dei ricordi
Autore: Alessia Coppola
Prezzo: ebook €5,99 – cartaceo €10,00
Pagine: 320
Pubblicazione: 29 marzo 2018
Editore: Newton Compton

la-mia-recensione

Affrontare il proprio passato non è mai facile.
Guardarsi indietro, rileggere pagine e pagine già scritte che ormai nessuno è in grado di cambiare, può rivelarsi più complicato di quanto si immagini.

E quando si crede di non avere alcun passato? Perchè nessuno te lo ha mai raccontato, rimasto da sempre avvolto in un manto di mistero e silenzio… e poi tutto insieme ti crolla sulle spalle. Perchè un passato c’è sempre, anche quando non si vede.
Questo accade a Lavinia, giovane restauratrice fiorentina dalle origini pugliesi, che scopre all’improvviso di avere nel tacco d’Italia molto più che parte di DNA.

«Prima che venda senza darti la possibilità di visitare la tenuta, fallo. Hai diritto di conoscere la nostra eredità», disse implorandomi con lo sguardo.
Averi, eredità, terra? Di che diamine parlava?
Non potevo credere a quanto mi stava dicendo.
«Non fai sul serio».
«Sono seria, Lavinia. Va’ a vedere ciò che ci ha lasciato. Sarà tuo, non lo voglio. Potrai bruciarlo, venderlo, farne ciò che vorrai».

Quando suo nonno Umberto viene a mancare, Lavinia decide di andare a Santa Cesarea, dove l’aspetta la tenuta che lei e sua madre hanno avuto in eredità. E lì, nella Masseria Rosa Bianca, ci sono Anna, Sergio, Amalia, Sabrina, Lorenzo e suo figlio Alessandro, pronti a mostrare alla giovane cosa le ha lasciato in dono quel nonno che non ha mai conosciuto.
Tutti a Santa Cesarea si aspettano che lei prenda il posto del tanto amato e rispettato Umberto e che possa riportare la tenuta al suo vecchio splendore. Peccato che i piani della ragazza siano totalmente diversi, almeno al suo arrivo in Salento. Una visita di ricognizione, poche foto prima della vendita, un luogo che non fa parte di lei pur essendo una sua proprietà.

«Prendi un respiro e non pensare a niente. Tanto ti conduco io. Ti fidi di me?»
Lo guardai accigliata. «Ma se nemmeno ti conosco!»
«Di quanto tempo hai bisogno per conoscere una persona?»
«Ah, boh… mesi, anni, decenni. Secoli!»
«Addirittura… Capisci all’istante quando puoi fidarti di qualcuno».

Eppure la vigna e il profumo di mare riescono ad accarezzare il cuore di Lavinia, insieme all’inaspettato e travolgente affetto di (quasi) tutti gli inquilini della masseria. A fare breccia nel suo cuore saranno i ricordi di una vita mai vissuta, il suo vino che aspetta solo di essere curato e amato e un ragazzo dagli “occhi d’inchiostro” che proverà in tutti i modi a farle cambiare idea sulla vendita.

Pian piano tutto acquistava un senso, i fili smarriti del mio passato e quello di mia madre si legavano di nuovo insieme, tramite le parole di Alessandro che mi restituivano l’immagine di mio nonno. Stavo imparando a conoscerlo come non mi sarei mai aspettata. Lui non c’era più, ma era quasi vivo attraverso il ragazzo che avevo di fronte.

Anche questa volta la penna di Alessia Coppola non delude… anzi, ci stupisce e affascina l’elasticità con cui la sua poesia si adatta perfettamente alla narrativa contemporanea. Con Alessia siamo abituati a leggere di magia e paranormale, ma chi conosce i suoi precedenti lavori sa bene quanto i sentimenti e le emozioni siano importanti nelle sue storie. Questa volta ci immergiamo nella nostra realtà e lasciamo che siano i rapporti familiari, i ricordi e i sentimenti a creare l’incantesimo più bello.
Quando l’anima è messa a nudo sul foglio bianco, le emozioni liberate dal tratto nero dell’inchiostro colpiscono dritti dove batte il cuore. La voce di Lavinia fa centro più e più volte, nonostante il suo iniziale distacco e la difficoltà a lasciarsi andare. È una protagonista vera, sincera nel bene e nel male, che fatica a dimenticare numerose cicatrici che porta sulla pelle, ma che per la prima volta nella vita prova a mettere radici dove si sente amata.

Che questo nuova storia possa portarti dove meriti, cara Alessia, e che le tue parole possano toccare tanti, tantissimi lettori.
Buon viaggio a te e a tutti coloro che sfoglieranno le pagine di questo romanzo

firma

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: I Figli del Male (A. Lanzetta)

Ben ritrovati miei dolci Lettori!

Sono felicissima di portarvi sul blog la recensione del nuovo romanzo di Antonio Lanzetta, uscito oggi per La Corte Editore, I Figli del Male. Lo scrittore salernitano si immerge nuovamente nel mondo thriller, mettendo un nuovo tassello alle vicende cominciate con Il buio dentro.
Ringrazio di cuore la Casa Editrice per avermi mandato il romanzo in anteprima e Antonio per la fiducia ❤ è stato un piacere immmenso!

I Figli del Male


È ancora notte quando Damiano Valente viene svegliato da una telefonata e in pochi minuti si ritrova sulla scena di un crimine atroce e inspiegabile: davanti ai suoi occhi un uomo con la gola tagliata, riverso in un’auto su una spiaggia vicino Castellaccio. Sporco di sangue e conficcato nella ferita, un biglietto con un messaggio contenente solo due parole: Lui vede.
Damiano, lo Sciacallo, uno scrittore diventato famoso ricostruendo i casi di cronaca nera nei suoi libri, aveva promesso di non farsi più coinvolgere, di non scrivere più. Per dimenticare. Per sfuggire a un passato di morte e sangue che invece continua a tormentarlo.
Ma gli incubi non sono finiti e lui non può tirarsi indietro. Anche perché il suo amico Flavio viene inghiottito dal buio, mentre cerca di aiutare una paziente della clinica psichiatrica in cui lavora.
Quale può essere il collegamento?
Per scoprire la verità Damiano dovrà tornare indietro fino al 1950, nel suo Sud profondamente segnato dalla guerra e dal regime fascista.
Sono gli anni del giovane Mimì e del suo amore per Teresa. Gli anni del piccolo Tommaso e del pomeriggio in cui ritrova il corpo martoriato di un bambino sulla riva di un fiume.
Gli anni in cui tutto ebbe inizio

Titolo: I Figli del Male
Autore: Antonio Lanzetta
Prezzo: ebook €9,99 – cartaceo €17,90
Pagine: 356
Pubblicazione: 15 marzo 2018
Editore: La Corte Editore

la-mia-recensione

Cos’è il male?
Da dove nasce? Cosa lo scatena?
Come cresce nel cuore dell’uomo?
Può essere fermato?

Se per Darwin la natura di un individuo è scritta nel suo sangue, stampata quasi totalmente in ogni minuscolo filamento di DNA, per il filosofo seicentesco Locke sono le esperienze a determinare ciò che siamo, a formare la persona nel suo essere più profondo.
Una disputa che va avanti da secoli, sul bordo della quale Antonio Lanzetta sceglie di camminare per dare nuovamente vita ai suoi personaggi Damiano, Flavio e Stefano nel thriller fresco di pubblicazione I Figli del Male.

Aveva promesso a se stesso che non si sarebbe fatto trascinare in una nuova indagine, non più. Niente più libri, niente più morte. Il commissario però era suo amico e Damiano gli doveva un favore. Era riuscito a mettere le cose a posto anche grazie a lui.

Un mistero color sangue viene portato all’attenzione dello Sciacallo, lo scrittore Damiano Valente, di nuovo in gioco dopo silenzio editoriale sul caso dell’Uomo del Salice che lo aveva visto coinvolto tempo prima. Ancora una volta la polizia si rivolge al suo occhio attento e alla sua mente brillante per riuscire a sciogliere i nodi di questo omicidio. Un uomo con la gola tagliata e un biglietto lasciato in quella ferita mortale con sopra scritto due sole parole: “Lui vede“.

Anche quando le parole non ci sono, mangiate dal trauma e dal terrore, fanno rumore. Come per Fabio e la sua paziente numero 68 nella clinica La Quiete, chiusa in un mondo senza suoni e senza emozioni, una bolla da cui fatica ad uscire e che spinge il medico a fare il possibile per aiutarla.

È da qui che passato e presente si intrecciano, percorsi narrativi che convergono pagina dopo pagina in un solo destino che non farà sconti a nessuno: il 1987 quando Flavio viene preso in affido da una famiglia di Salerno dopo la morte del nonno, l’estate del ’50 a Castellaccio quando il piccolo Tommaso ritrova il corpo dilaniato di un bambino, e il presente che porta addosso le profonde cicatrici di domande a cui mai è stata data risposta.

Tornò a guardarsi allo specchio, gocce d’acqua impigliate alla barba screziata di grigio, poi abbassò gli occhi sulla mano e accarezzò quel vecchio taglio con un dito. Un movimento lento e cadenzato.
Il primo, si disse. Il primo di tutto.

Non ho ancora avuto il piacere di leggere i romanzi fantasy precedenti a Il buio dentro, ma con la sua penna noir Antonio Lanzetta mi ha conquistata. La trama complessa e mai scontata si poggia su uno stile narrativo di alto livello, senza nulla da invidiare ai grandi nomi del thriller internazionale. La punta di diamante sono i personaggi e la loro affascinante (e, a volte, inquietante) psicologia, che colpisce, coinvolge e sconvolge in quel gioco di luci e ombre che è insito nella natura umana, perfino nella più spezzata e lacerata.

Una lettura imperdibile per tutti gli amanti del genere e per chi vorrebbe scoprirsi tale.

firma

Blog Tour “L’inganno delle tenebre” di Jean-Christophe Grangé – Parla Maggie Morvan

Buongiorno Lettori!
Sono onorata di darvi il benvenuto nella quarta tappa del blogtour dedicato a L’inganno delle tenebre di Jean-Christophe Grangé, secondo e conclusivo capitolo della dualogia dedicata alla singolare famiglia Morvan. Questi due thriller, intensi e coinvolgenti, accompagnano il lettore in un lungo e complesso viaggio nel cuore della vera oscurità, dove l’uomo diventa puro male indecifrabile.


Se nel tour di presentazione del primo romanzo vi abbiamo fatto scoprire le strutture fondamentali della storia, questa volta abbiamo organizzato qualcosa di unico. Non saremo noi a parlare, ma le creature di Grangé: sei personaggi che attraverso noi blogger prendono nuova vita per stimolare la vostra curiosità. Alla mia penna si è affidata Maggie Morvan, moglie di Grégoire (conosciuto qui) e madre di Erwan (qui), Gaelle (qui) e Loic (che conoscerete nei prossimi giorni).

Se amate immergervi in storie che non fanno sconti, che tengono incollati i lettori alle pagine fino a tarda notte pur di conoscere la verità nascosta sotto cumuli di macerie e bugie, allora Il rituale del male e il nuovo arrivato i libreria L’inganno delle tenebre fanno assolutamente al caso vostro. Buona lettura 🙂

L’inganno delle tenebre


Con fatica Erwan scende la scaletta dell’aereo che lo ha portato a Lubumbashi. Non riesce a respirare: la polvere gli si appiccica in gola. Rossa, come il sangue che impregna quella terra. Il sangue che l’Uomo Chiodo ha versato quarant’anni prima. E che ancora non ha smesso di scorrere.
Sulle tracce del diabolico serial killer, Erwan, comandante della prestigiosa squadra Omicidi di Parigi, è ritornato in Congo, nel cuore della terra che ha fatto la fortuna della sua famiglia, i Morvan. Erwan e Grégoire, padre e figlio, sono determinati a mettere la parola fine alla spirale di tenebre che da decenni sembra perseguitarli e destinarli alla perdizione: ancora una volta passato e presente, lontano e vicino, si confondono in un incubo di macabri rituali e lugubri rivelazioni. Ma per Erwan scoprire la verità sull’Uomo Chiodo significa soprattutto fare luce sulla storia della propria famiglia e sulla sua stessa identità. Che cosa lega Grégoire alla morte della donna che per ultima, quarant’anni prima, ha conosciuto la follia omicida dell’Uomo Chiodo? Come ha fatto suo padre a fermarlo? Come si è arricchito? Chi è veramente? E mentre l’Africa rifiuta ostinatamente di appagare la sete di verità di Erwan, per la terza volta l’Uomo Chiodo ritorna a colpire, a migliaia di chilometri di distanza. In Francia. E questa volta il suo obiettivo è più chiaro che mai: sterminare i Morvan.

Dopo lo straordinario successo del Rituale del male, tradotto in trenta lingue e per settimane in testa alle classifiche dei bestseller, Jean-Christophe Grangé torna a ridare vita all’Uomo Chiodo, uno dei suoi personaggi insieme più inquietanti e avvincenti. E, questa volta, si tratta di una sfida senza via d’uscita. Dal cuore tenebroso dell’Africa fino alle piovose prospettive parigine, la lotta per la sopravvivenza dei Morvan è iniziata.

Titolo: Il Rituale del Male
Autore: Jean-Christophe Grangé
Prezzo: €19,90
Pagine: 704
Pubblicazione: 5 ottobre 2017
Editore: Garzanti

Parla…

Quando ho aperto gli occhi questa mattina ho pensato una cosa sola: ad Erwan, a quanto si stia dimostrando sempre più il figlio di suo padre. Testardo, orgoglioso, determinato, pronto a tutto. Ma stupisce ognuno di noi con quel senso di innata giustizia che al mio Grégoire spesso è mancato. Mi porto sulla pelle la rabbia di mio marito da così tanti anni che è diventata mia.
O forse lo è sempre stata. Sì, quel veleno è sempre stato anche mio. E adesso Erwan sta per scoprirlo. E io non sono pronta a sopportarne il dolore ancora una volta.

Ora che ha lasciato tutto per tornare di nuovo in Africa…

Capirà ogni cosa, metterà insieme i punti e ci distruggerà. È troppo intelligente e caparbio per lascarsi sfuggire i dettagli. Sono passati tanti anni, ma la verità lascia sempre delle tracce. Grégoire crede di poter controllare tutto e tutti, idiota. La nostra famiglia è come un albero che affonda le sue radici nel fango e nel sangue: Erwan sta per strapparlo via a mani nude, col dolore e la fatica che questo comporterà.

Credevamo di aver abbandonato e sotterrato per sempre il marcio del passato a Lontano, che lo spettro dell’Uomo Chiodo non sarebbe mai più tornato a perseguitarci, e invece la vita dei Morvan è un incubo da cui non ci si può svegliare.
I nostri errori, miei e di Grégoire, sono un cancro che non guarisce, ma instancabile infetta ogni cosa che tocca. Siamo stati in grado di rovinare la vita dei nostri figli, l’abbiamo contorta e distorta ed ecco cosa abbiamo ottenuto: solo e soltanto dolore. E non finirà qui, il dolore continuerà. Si moltiplicherà.
Erwan crede di chiudere questo capitolo mettendo un punto alle menzogne. Ma non capisce, non può capire… la verità per i Morvan è un vaso di Pandora alla fine del quale neppure la speranza può restare sul fondo. La sua caccia ci rovinerà tutti, per sempre.

lo avevo detto a Grégoire: «Abbiamo fatto un patto col diavolo, a essere in gioco è la nostra anima, non i nostri quattrini». Forse non sono mai stata più saggia di così. Erwan ci perderà tutti, pezzo dopo pezzo, vedrà la sua famiglia scivolare via.

Non è mai stato perfetto, ma il clan dei Morvan è ciò che abbiamo. Lo perderemo, non saremo più li stessi quando mio figlio tornerà a casa.
Tanti sacrifici, tante sofferenze per nulla.
Tanto sangue, tante lacrime per nulla.
Tutto quanto per nulla.
Erwan, cosa ci sai facendo?

Il Tour

Viaggiatrice Pigra | Liberi di scrivere | The Mad Otter
Il Mondo di sopra | Nali’s Shelter

Vi aspetto qui sul blog
il 19 novembre
per la recensione finale del romanzo!

firma

SEGNALAZIONE: “I Giardini dell’Altrove” finalmente in eBook (+Intervista)

Bentornati miei cari Lettori!
Oggi vi porto una segnalazione che mi sta molto a cuore. Parliamo del primo romanzo di Loredana La Puma per l’editore pugliese Les Flaneurs, I Giardini dell’Altrove, e in questo momento non potrei sentirmi più “a casa” di così. Conosco Loredana da oltre un anno e ho avuto il piacere di affiancarla nella presentazione ufficiale del romanzo presso la sua libreria Il Paiolo Magico.
Ho amato profondamente I Giardini dell’Altrove in ogni sua pagina, nel suo raccontare e emozionare senza essere mai sfrontato o sopra le righe… motivo per cui sono felicissima di dirvi che potete finalmente trovarlo in formato eBook sulle principali piattaforme online ❤

AMAZONKOBO
LES FLANEURS SHOP

Due settimane a Natale. Sara Brera, ventitreenne che ha lasciato la famiglia per cercare la propria strada, si licenzia dall’ultimo di una lunga lista di lavoretti precari e indegni delle sue reali aspirazioni. Sull’orlo della disperazione e con gli ultimi spiccioli in tasca, si ritrova casualmente davanti a una vetrina polverosa: è L’Antro di Leo, libreria dall’aria antiquata che sembra quasi materializzarsi lì per lei. La ragazza si fa coraggio e chiede un lavoro al proprietario Ismaele, uno strambo vecchietto che la accoglie e la accetta in prova fino alla vigilia; con sommo disappunto dell’altro commesso, lo scontroso Gabriel. La ragazza sente finalmente di aver trovato il suo posto, ma da quel momento in poi iniziano a susseguirsi una serie di avvenimenti inspiegabili di cui l’Antro sembra essere il fulcro: l’invalicabile porta della cantina, quello scampanellio che sembra fermare il tempo e infine l’incontro con il piccolo Marco e la sua storia inquietante. Cos’è accaduto nelle ultime ore? Cosa nascondono i due librai? Sara sta per scoprire una realtà più grande di lei che la precipita nel bel mezzo di un’indagine investigativa a tinte sovrannaturali. E sta per compiere una scelta: sarà in grado di rinunciare ai suoi sogni in nome di un bene superiore?

Prezzo: €22,00 cartaceo – €4,99 eBook
Pagine: 464
Pubblicazione: 26 giugno 2017
Editore: Les Flaneurs Edizioni


Vi lascio anche un paio delle domande fatte in fase di presentazione, sono certa che stuzzicheranno la vostra curiosità 😉

Uno degli aspetti più particolari del romanzo è il suo vasto cast di  personaggi. Qual è quello che ti ha stimolata di più a livello di scrittura e fantasia?
Loredana: Un personaggio che mi è piaciuto tantissimo scrivere è certamente Ismaele, questo libraio un po’ misterioso e dal carattere non sempre facile, con la sua brutta abitudine di non raccontare sempre le cose davvero come stanno, ma dando solo mezze verità. Fra lui e la protagonista non ci sarà un costante rapporto idilliaco. A livello di fantasia mi ha stimolato moltissimo, nel suo essere un tipico “personaggio da fiaba” (sa tutto, esperto in tutto, con un negozio alle spalle da tanto tempo, ammantato da un’aura di mistero, perfetto come mentore) che lascia poi a lettura conclusa ancora qualche segreto da svelare… 😉

Per chi ti conosce già come autrice, una delle prime cose che salta all’occhio è la differenza di genere fra questo romanzo e i tuoi precedenti lavori. Sei passata dall’Urban Fantasy al Mistery (aggiungendo quel pizzico di magia che per te non deve mai mancare). Come mai questo cambiamento?
Loredana: I gialli mi hanno sempre affascinato, non solo a livello letterario, ma specialmente dal punto di vista cinematografico e televisivo. Mi piaceva l’idea di cominciare qualcosa che riprendesse questo elemento. Come tutte le storie che mi capita di scrivere è venuta un po’ da sé: ho avuto un’idea, ho cominciato a buttarla giù e a quel punto si è scatenata una voglia incredibile di proseguire, quasi si stesse scrivendo da sola. Un grande aiuto me lo ha dato aprire la mia libreria Il Paiolo Magico, che con L’Antro di Leo ha un fattore fondamentale in comune: sono luoghi unici che hanno una vita propria, data dalle persone che la frequentano.

Quanto c’è di Loredana in questo romanzo?
Loredana: Chi mi conosce lo sa, io detesto i romanzi programmati a tavolino dove l’autore prende una penna in mano solo per scrivere di un determinato tema X qualsiasi. Della serie “Devo far passare questo messaggio importantissimo!”, stop. A livello artistico trovo queste opere un po’ fasulle e artificiose. Quando un opera è spontanea, tutto quello in cui l’autore crede e ha vissuto inevitabilmente finisce fra le sue pagine.
Man mano che scrivevo I Giardini dell’Altrove, mi sono resa conto che una delle tematiche più ricorrenti era il rapporto genitori-figli. È diventato un filo conduttore di tutta la storia senza che me ne rendessi conto. Tanto i protagonisti quanto i personaggi secondari hanno qualcosa da raccontare sui loro legami familiari: questo rispecchia ovviamente quanto l’argomento mi stia a cuore ❤

divider_zpsae4d5737

Mi raccomando, non lasciatevi sfuggire l’occasione di leggere questa storia… non ve ne pentirete 😀

firma

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: Mirror, Mirror (C. Delevigne)

Buongiorno Lettori!
È con immenso piacere che vi porto oggi la recensione in anteprima del romanzo Mirror, Mirror scritto dalla famosissima modella e attrice Cara Delevigne. Ci tengo a ringraziare la DeA Planeta Libri per avermi permesso di leggere il romanzo con grande anticipo rispetto alla sua pubblicazione. Insieme a pochissime altre blogger, ho potuto immergermi nel debutto editoriale della celebre star, scoprendo un storia intensa e avvincente che non potete assolutamente perdere.

Il romanzo sarà disponibile in libreria a partire da domani 10 ottobre! Vi lascio alla mia recensione, buona lettura ❤

Mirror, Mirror

 

AMICI. AMANTI. VITTIME. TRADITORI.
QUANDO VI GUARDATE ALLO SPECCHIO CHE COSA VEDETE?

Niente è come sembra. La verità dello specchio è sempre capovolta.

Red, Leo, Naomi e Rose. Quattro ragazzi diversi ma uniti da un’unica passione: la musica. È stata la musica a renderli non solo una band, i Mirror Mirror, ma anche una famiglia. Inseparabili.
Almeno fino al giorno in cui Naomi è scomparsa nel nulla e la polizia l’ha ritrovata in condizioni disperate sulle rive del Tamigi.  Da quel momento niente è più stato come prima: uno specchio si è rotto e un pezzo si è perso per sempre nelle vite di Red, Leo e Rose. Perché Naomi era la più solare di tutti, l’amica migliore del mondo.
Ma in fondo al cuore nascondeva un segreto… Un segreto inconfessabile che nemmeno Red aveva fiutato e che nessuno avrebbe mai potuto immaginare. E mentre Rose si abbandona agli eccessi e Leo si chiude in se stesso, Red non accetta il destino dell’amica: ha bisogno di sapere, di capire. Che cosa ha ridotto Naomi in quello stato? Può davvero trattarsi di un tentato suicidio come crede la polizia?
Per scoprire la verità Red dovrà trovare la forza di guardarsi allo specchio, conoscersi e imparare ad amarsi per quello che è. Perché, a volte, bisogna accettare che niente è ciò che sembra e che la realtà può essere capovolta.
L’esordio nella narrativa della top model e attrice di fama mondiale Cara Delevingne, un romanzo dal ritmo serrato e dal finale mozzafiato. Una storia potente, provocatoria e indimenticabile che parla di amicizia e identità, ma soprattutto dell’insolubile conflitto tra quello che si è e quello che si finge di essere.

Titolo: Mirror, Mirror
Autore: Cara Delevigne (con Rowan Coleman)
Prezzo: €16,90 cartaceo – 9,99 ebook
Pagine: 356
Pubblicazione: 10 ottobre 2017
Editore: DeA

la-mia-recensione

 Abbiamo continuato a cercarla noi, Naomi, a lungo, anche dopo che tutti avevano smesso. Abbiamo guardato ovunque.
Ma lei non era da nessuna parte.
L’unica cosa che abbiamo trovato erano i posti che frequentava.

Naomi è scomparsa.
Era già successo in passato, ma non come questa volta.
Mai così a lungo, mai senza poi tornare.
Red, Leo e Rose sono più preoccupati che mai. Loro, quel gruppo di amici che sfidava ogni regola e convenzione: così diversi, ma ormai legati e inseparabili. La musica come collante: la loro band, i Mirror Mirror, una vera famiglia su cui poter sempre contare.

Tutti credono che quella di Nai sia la solita bravata adolescenziale: andare via di casa senza dare notizie di sé non è cosa di cui preoccuparsi troppo per una come lei, abituata a farlo. Qualcosa finalmente cambia quando il corpo della ragazza, in fin di vita, viene trovato poco distante dal Westminster Bridge.

Qualcosa cambia, è vero, ma non quanto dovrebbe.
Saranno Red e la sorella di Naomi, Ashira, a sentir puzza di bruciato, più di chiunque altro.

La vita va avanti. Ma è una balla, perché la notte in cui Naomi è sparita ha premuto il tasto PAUSA per tutti noi. I giorni passano, e anche le settimane e le stagioni e qualsiasi altra cavolata, ma il resto no. Per niente. È come se vivessimo in apnea da otto settimane.

Per coloro che amiamo (o che crediamo di amare) siamo risposti a rischiare ogni cosa, a superare limiti che nessuno dovrebbe passare. Dove questo possa portarci, ma soprattutto dove porterà i protagonisti di questa storia lo lascio scoprire a voi.

Quando ho cominciato a leggere Mirror Mirror non ero sicura di cosa avrei trovato fra le sue pagine. Un YA come tanti altri? Uno psicodramma adolescenziale con poca profondità e tanti cliché? Un piatto tentativo della famosa Cara Delevigne di inserirsi nel panorama editoriale contemporaneo?

Avevo tanti dubbi, ma anche moltissime aspettative. E sono state proprio queste ultime a non rimanere deluse.

La Delevigne, in collaborazione con Rowan Coleman, tesse abilmente una storia intricata e complessa, che combina le più classiche problematiche adolescenziali ad un ben più difficile e doloroso mistero. Pagina dopo pagina, gli occhi di Red proiettano ogni istante nella mente del Lettore e le sue emozioni vanno lentamente a fondersi con le paure di chi, ormai rapito da Mirror Mirror, sente come proprie le vicende dei giovani protagonisti.

«Non mi importa da dove vengono le persone, di che colore hanno la pelle o quanti soldi hanno, se preferiscono i maschi o le femmine, o… o tutta quella merda. Perché le persone non possono essere persone e basta?»

Lo stile è asciutto, diretto e incisivo. Arriva con facilità e colpisce con veemenza, lasciandoci quasi tramortiti. È un libro che può affascinare tanto i giovani quanto gli adulti.

Mostra un quadro realistico (e, a tratti, molto difficile da digerire) di quanto l’adolescenza nell’oggi dei social, dell’apparenza prima di tutto e delle amicizie troppo spesso inconsistenti sia più complessa che mai. Crediamo di condividere la nostra persona sul web e di poter conoscere gli altri grazie a ciò che leggiamo online… ma in pochi colgono quanto sia filtrato e impoverito il reale quadro che rappresenta ognuno di noi.

Creare amicizie dovrebbe voler dire andare oltre quel velo digitale, approfondire e scoprire. E anche quando si è convinti di conoscere tutto dell’altra persona, allora quello è il momento di scavare ancora più a fondo, perché l’anima ha infinite camere ricche di tesori.

Imparare ad essere ciò che siamo davvero è la più ardua sfida dell’adolescenza. Crescere e maturare significa amarci nei nostri pregi e difetti, vivere in armonia con noi stessi (anche se il resto del mondo ci vede sbagliati) e scoprire che i sentimenti veri non hanno bisogno di sovrastrutture e respirano solo se lontani dalle catene dell’ipocrisia.

Specchio specchio delle mie brame, mostrami così come sono.
E lascia che tutti mi vedano. Solo io, senza maschere.
Perché è così che sono davvero la più bella di tutto il reame.

firma

SEGNALAZIONE: R.I.G. Saga – Edizione integrale

Buongiorno Lettori!
Oggi sul blog torniamo a parlare di Liliana Marchesi. Se mi seguite dall’inizio, saprete certamente che questa donna fantastica è stata praticamente la prima autrice che io abbia mai conosciuto online, mi ha aperto le porte al vasto (e complesso) mondo dell’autopubblicazione e sono sempre felice di darle spazio qui fra Le Parole Segrete dei Libri.

La segnalazione di oggi è dedicata alla sua R.I.G. Saga, che finalmente giunge su Amazon nella sua versione ebook INTEGRALE!!! Proprio così, un solo ebook, un prezzo contenuto, e una meravigliosa saga distopica che vi terrà col fiato sospeso dall’inizio alla fine 😀 Da ex Lady 007, ovvero da lettrice in incognito durante la stesura dell’ultimo romanzo della trilogia – Germoglio – sarò sicuramente di parte, ma trovo Liliana sempre più matura e all’altezza delle storie che sceglie di raccontare al lettore… Per questo non vedo davvero l’ora di poter leggere E17, il romanzo che Liliana pubblicherà quest’anno *e di cui potrete leggere un capitolo in anteprima nell’ebook della Saga R.I.G.* 🙂

R.I.G. Saga
Edizione integrale

Edizione integrale della Saga Distopica costruita sulla credenza secondo la quale l’uomo conosce e utilizza solamente una minima parte delle reali capacità del cervello.
Una Saga in cui cuore e mente si scontreranno in uno scenario di disordini, passioni, complotti e atti estremi, per dare vita a una storia d’Amore destinata a cambiare il mondo.

Un mondo perfetto in cui non vi è posto per la criminalità.
Un Sistema impeccabile, il Mind, che ha saputo estirpare il marcio dalla società e donare a tutti una vita serena e tranquilla.
Certo, le differenze fra classi sociali ci sono ancora, ma a tutti è stata data l’opportunità di vivere con dignità.
Solo una piaga affligge l’umanità: le numerose ed inspiegabili morti neonatali alle quali nessuno sembra voler dare il giusto peso. Nessuno eccetto Kendall, che si ritroverà suo malgrado coinvolta nell’incredibile verità che si cela dietro a questi decessi.
In una fredda notte di Brooklyn, la vita di Kendall Green verrà sconvolta da un incontro inaspettato che le rivelerà l’esistenza degli Orfani, una fazione segreta che è riuscita a sottrarsi al controllo del Mind e che farà di tutto per far crollare quest’impero di menzogne.

“Ciò che ci rende unici è la libertà di essere noi stessi.
Se ci tolgono questo… è come se ci condannassero a vivere nell’ombra della morte.”


Questo volume comprende:
Radice
Impianto
Germoglio
La nascita degli Orfani (Spin off)

E in anteprima esclusiva il primo capitolo di E17, Romance Distopico autoconclusivo di prossima pubblicazione.

Per informazioni in merito alla Saga R.I.G. e a tutto ciò che riguarda l’autrice, vi invitiamo a visitare il suo sito web: www.lilianamarchesi.it

LINK AMAZON


Ho già letto il capitolo in anteprima e… se Liliana fosse così gentile da darci E17 adesso, tipo fra una frazione di secondo, sarebbe assolutamente gradito! Come sempre di grande impatto, la nostra Autrice Diabolica non si smentisce mai!!! Come dovrò fare ad aspettare fino alla pubblicazione?? 😀 Nel frattempo vi lascio la cover ufficiale del romanzo, guardate che meraviglia *_*

Fatemi sapere se lo leggerete, mi raccomando!!! 🙂

firma

ANTEPRIMA: Amore Tormentato di Tiziana Cazziero

Buongiorno Lettori!
Oggi sul blog vi aspetta un super sabato ricco di libri, ma per adesso concentriamoci su questa anteprima che, sono certa, farà brillare gli occhi a molti di voi ❤ Torna a giugno su Amazon la dolcissima Tiziana Cazziero con la suo nuovo romanzo Amore Tormentato. Una storia importante, che annega nei dolori del passato e attende una grande rinascita nella calda luce dell’amore. Buona lettura 😀

Amore Tormentato

AMORE TORMENTATO

Titolo: Amore Tormentato
Autore: Tiziana Cazziero
Prezzo: €1,99 ebook – €10,00 cartaceo
Data uscita: 15 giugno 2016

Giorgia è partita. Ha lasciato la sua amata terra sicula perchè non riesce a convivere con il passato che ha rischiato di schiacciarla. Come tutte le ragazze giovani sognava l’amore, una famiglia e di vivere felice con il suo uomo; qualcosa però non è andato come lei sperava. I sogni sono stati infranti da un ragazzo infido, ambiguo, possessivo. Ha vissuto nell’oblio per tanti anni, poi un evento ha cambiato tutto, ridisegnando un nuovo destino. Giorgia per sfuggire al mal di vivere ha dovuto prendere una decisione importante: lasciare tutto per recarsi lontano, in un’altra Terra. É salita su un aereo per scappare da quella realtà diventata troppo stretta e dolorosa. Spera di creare una nuova vita lontano da tutto e di essere felice. Il suo presente è sereno nonostante i fantasmi tornino ogni tanto a tormentare le sue notti insonni. In terra straniera ha conosciuto nuove persone capaci di mostrarle affetto e rispetto, qualcosa di assolutamente nuovo per lei. Per la prima volta ha scoperto cosa significhi vivere senza l’oppressione degli occhi indagatori puntati addosso; non deve più vergognarsi per una colpa non sua, per aver detto basta, per essersi ribellata. Non è stato facile per lei prendere quella decisione, andare contro la famiglia e le antiche tradizioni, ma non ha avuto altra scelta. Il futuro è diventato un’incognita, ma non vuole arrendersi al dolore, Giorgia è giovane e può ancora sperare di essere felice.
Quando pensa di aver riconquistato la sua esistenza, una nuova figura irrompe in quella quotidianità spezzando la falsa armonia che si è costruita: Alex. Lui le fa provare sensazioni ed emozioni sconosciute, le presenta un amore sconosciuto, forte, passionale, con lui pensa per la prima volta dopo tanti anni di solitudine, a una reale possibilità di essere felice. Ma non tutto è come sembra, Alex conserva un terribile segreto legato al passato di Giorgia che sconvolgerà tutto ciò che lei ha costruito in sette anni di assenza da casa. Alex però non è l’unico uomo con cui deve confrontarsi, una figura enigmatica appare all’orizzonte, agisce nell’oscurità; l’ombra del passato ritorna inevitabilmente bussando alla sua porta in modo cruento e doloroso, mettendo a rischio la sua stessa vita. Riuscirà Giorgia ad affrontare i suoi demoni e a sconfiggerli? Sarà capace di amare ancora dopo il suo tormento? Sconfiggerà per sempre il suo passato?


Estratto

card 4

L’Autrice

Tiziana Cazziero è un’autrice emergente con all’attivo diverse pubblicazioni, genere romance, erotico e fantasy. È presente nel web dal 2011, da quando ha aperto un blog sull’editoria emergente; collabora con diverse redazioni on line, scrive articoli di vario genere e vive a Siracusa, la città dove è nata e cresciuta. Convive con il suo compagno, è mamma di una bambina e ha due cani.
La sua esperienza nell’editoria comincia nel 2011 quando pubblica il romanzo Voltare Pagina con editore; nel gennaio 2015 questo romanzo è stato pubblicato in self su amazon in seconda edizione.

Le altre pubblicazioni sono:
– E tu quando lo fai un figlio? Diario di una maternità negata
– Quell’amore portato dall’Africa, un cuore nero che batte
– Blogger e autore, la mia verità sul mondo social
– L’ultima Notte (Delos -senza sfumature )
– Sensazioni dell’anima
– Ritrovarsi, la forza dell’amore
– Ritrovarsi, passione inaspettata
– Patto con il vampiro
– Il coraggio d’amare
– Maya, angelo del mio cuore

Ha curato l’antologia benefica a favore dell’AIRC A Natale ti regalo l’amore

Ha fondato un blog personale dedicato all’editoria dove cura rubrica personali di settore: http://tizianacazziero.com/

Legge ogni genere di libri, le piace cucinare (potete trovare alcune delle sue ricette nel suo blog) e appena può trascorre ore al computer per scrivere, creare storie ed emozionare con la sua penna virtuale chi avrà voglia di leggere i suoi scritti.

Pagina Facebok Autrice | Tiziana Cazziero su Amazon

firma

ANTEPRIMA: Il mio imprevisto più bello di Carmen Bruni

Buonasera e bentornati, miei dolci Lettori!
Eccoci alla seconda segnalazione di oggi, dedicata a Carmen Bruni e alla sua nuova pubblicazione, in arrivo su Amazon per fine maggio, Il mio imprevisto più bello. Mentre attendiamo il suo secondo romanzo per Fabbri Editore, Carmen ci regala una storia tutta nuova (non legata a Questione di Cuore) che coinvolgerà il lettore nella caotica vita della protagonista Arianna. Fra lavoro, vita privata, coinquilini più unici che rari e incontri inaspettati, questo romanzo ce ne farà vedere delle belle 😉

 Il mio imprevisto più bello

cover

Titolo: Il mio imprevisto più bello
Autore: Carmen Bruni
Prezzo: €2,99
Data uscita: 24 maggio 2016

Arianna e Cristian. Come il sole e la luna – o meglio – il sole e un pianeta che non è ancora stato scoperto.
Lei tradizionalista e riflessiva, assunta come giornalista in prova dal Roma Stars. Lui impulsivo e approfittatore, giornalista a tutti gli effetti per il Roma Forever. Non hanno proprio niente in comune e le loro auree così contrapposte dovrebbero spingerli a camminare su due emisferi lontanissimi, ma… galeotto fu quello speed date!
Più che amore a prima vista è odio a prima vista. Sin da subito le loro divergenze caratteriali e i modi di pensare sono così diversi da apparire insormontabili. Ma nonostante il breve incontro Arianna non riesce a togliersi dalla testa quello sguardo strafottente, non riesce a soffocare l’attrazione che prova, e l’irritazione che lui le provoca. Per fortuna non lo rivedrà mai più e piuttosto che usare il bigliettino da visita che Cristian le ha dato, si taglierebbe le mani… E se invece il destino ci mettesse lo zampino?
Fra giri in moto, baci dati a tradimento, proposte maliziose, il ritorno di un ex fidanzato pentito, il lavoro, chiacchierate con un coinquilino spogliarellista e litigi col padre prepotente, Arianna cercherà di uscire indenne dal caos che è diventata la sua vita, sperando di non esserne completamente stravolta.


Estratto

Entrambi avevamo capito che non c’era senso nel continuare a frequentarci. Con un tacito accordo avevamo smesso di vederci e nessuno dei due aveva mai provato a cambiare le cose.
Però ci sentivamo. In alcuni giorni lo facevamo senza tregua. Dalla mattina alla sera. La notte. Così aumentava la nostra confidenza, la conoscenza e la complicità. E aumentava pure la mia frustrazione, la sensazione di vuoto e la voglia di lui.
Tagliare i ponti sarebbe stata la scelta più sensata, ma non ci riuscivo, anzi avevo peggiorato le cose: mi ero arresa.
Sapevo che era così…
Ero stata in un perimetro di guerra insieme a lui e poi ne ero uscita entrando in una zona protetta. Adesso stavo rientrando nel perimetro di guerra, ma Cristian era ancora lì?
Mi accarezzò la testa e strofinò il naso sulla mia guancia, scoccandomi qualche bacio con quelle labbra morbidissime. «Buon compleanno» sussurrò.

L’Autrice

indexDiplomata in Ragioneria, studia Lingue e Letterature Straniere, ha lavorato nel campo della grafica e in quello alberghiero. Amante di viaggi e di nuove scoperte non c’è campo in cui non vada a ficcare il naso. La passione per la scrittura è nata da qualche anno, per puro caso, finché non è diventata una vera e propria dipendenza di cui non riesce più a fare a meno.
Ha pubblicato diversi racconti e Fan Fiction sul sito EFP e successivamente su Wattpad. La sua prima prova ufficiale è il romanzo self-publishing Questione di cuore, bestseller Amazon successivamente pubblicato da Fabbri Editori (RCS) a marzo del 2015. Il suo secondo romanzo è Guarda dentro me, che verrà pubblicato da Fabbri Editori nel 2016.
A maggio del 2016 si metterà di nuovo alla prova autopubblicando il contemporary romance, stand alone, Il mio imprevisto più bello.
Attualmente l’autrice è in stesura del suo terzo romanzo che concluderà la serie Rainbow of Love.

Pagina Facebook Autrice

firma