SPECIALE: George Saunders trionfa al Man Booker Prize 2017 con “Lincoln nel Bardo”

Buongiorno miei cari Lettori
Il mio radar dei vincitori ha fatto di nuovo centro: proprio come avevo scritto (e sperato fortemente) nell’articolo di ieri, è stato proprio George Saunders a vincere l’ambito Man Booker per il 2017 con il suo capolavoro Lincoln nel Bardo!

Alla presenza di Camilla, Duchessa di Cornovaglia, e della giuria d’eccellenza presieduta dalla Baronessa Lola Young (già docente di Studi Culturali presso la Middlesex University e Presidente della Greater London Authority), Saunders è diventato il secondo autore di nazionalità americana a vincere il più importante premio britannico per la letteratura contemporanea.

La Baronessa Lola Young ha elogiato Lincoln nel Bardo con parole di grande peso: “The form and style of this utterly original novel, reveals a witty, intelligent, and deeply moving narrative” (La forma e lo stile di questo originale romanzo rivelano una narrazione spiritosa, intelligente e profondamente commovente). Il libro è spiccato sugli altri cinque finalisti per l’innovazione stilistica, che a primo impatto può quasi destabilizzare il lettore, e la sua incredibile forza emotiva.

In una precedente intervista al TIME Magazine, Saunders aveva affermato che scrivere di Lincoln (mostro sacro per il popolo americano) non era mai stato nei suoi piani, ma la leggenda secondo cui il Presidente avesse lasciato tutti i suoi impegni politici alle porte della guerra di secessione pur di entrare nella cripta di suo figlio Willie e abbracciarlo un’ultima volta, lo aveva affascinato a tal punto che “I thought of the book as a way of trying to instil the same reaction I’d had all those years ago” (Ho pensato a questo libro come il tentativo di instillare la stessa reazione che ebbi io tanti anni fa).

Pubblicato in originale da Bloomsbury e portato in Italia da Feltrinelli, Lincoln nel Bardo rappresenta sicuramente un coraggioso e affascinante “salto nel vuoto” per letteratura odierna: strutturato quasi come un testo teatrale, con alternanza di voci e sentimenti, difficilmente lascia indifferente chi legge. Il mio più grande consiglio è di correre in libreria e divorarlo in una notte, proprio come sotto la luce di una sola luna è ambientata la storia dei due Lincoln.

 

firma

 

SPECIALE: Man Booker Prize 2017

Buongiorno miei cari Lettori!
Anche quest’anno torna sul blog l’immancabile appuntamento con il celebre Man Booker Prize, riconoscimento letterario assegnato ogni anno al miglior romanzo scritto in inglese e pubblicato nel Regno Unito.

Proprio questa sera nella Guildhall a Londra verrà celebrato il vincitore fra i sei finalisti del premio e devo ammettere di essere (forse per la prima volta) parecchio indecisa su chi sarà a trionfare.
Già la shortlist aveva stupito in molti, non solo per la presenza di tre autori di nazionalità americana, ma ancor di più per quella di ben tre romanzi d’esordio nella sestina.

Personalmente sono molto contenta dei sei titoli di quest’anno. Nelle mie previsioni sui finalisti uno dei tre esordienti era sicuramente sostituito da “La Ferrovia Sotterranea” di Colson Whitehead, nominato fra i tredici semifinalisti e già vincitore di Pulitzer e National Book Award, ma la scelta dei giudici ha preferito dare spazio alle novità dell’ultimo anno editoriale (cosa che ho comunque apprezzato moltissimo). Ma ora basta chiacchiere e vediamo quali sono i sei titoli in gara 😉
Possiamo ritenerci particolarmente fortunati visto che il 2017 ci ha donato tre traduzioni italiane fra i sei titoli in gara: quindi niente scuse, tutti a leggere! ♥

4321 di Paul Auster, edito Einaudi, è il mastodontico volume nato dopo il lungo silenzio editoriale dell’autore a partire dal 2010. Auster torna in libreria con una storia forte e appassionante: è Archie Ferguson il protagonista di 4321, o meglio…Archie è i protagonisti. Perché alla domanda: “Che vita avrei avuto se avessi fatto scelte diverse?” Archie risponde con quattro storie, quattro percorsi narrativi nati da scelte differenti, quattro vite come romanzi nel romanzo, accomunate dalla sola presenza dell’affascinante Amy Schneidermann, “l’indispensabile altro che abitava nella sua pelle” (anche se non sempre nella stessa veste).


History of Wolves di Emily Fridlund, ancora inedito in Italia, è uno dei tre esordi candidati alla vittoria. Il romanzo si concentra sulla vita di Linda, quattordicenne americana del Nord Minnesota, e sui suoi percorsi di crescita, soprattutto a livello emotivo-sociale. Il lettore segue questo viaggio andando avanti e indietro nel tempo, fra una Linda adolescente e una ormai adulta. Nata e cresciuta nell’ultimo baluardo di una antica comunità e per questo vista a scuola come una straniera, Linda si trova ad affrontare la vita e le conseguenze del non capire ogni cosa che intorno le accade con la giusta maturità, limitata da scelte e situazioni non sempre sotto il suo controllo.


Exit West di Mohsin Hamid (anche questo edito Einaudi), è una breve, ma intensa opera a cavallo fra fantascienza e denuncia sociale, che porta al lettore la storia di Saeed e Nadia, due giovani innamorati costretti a scappare da una terribile guerra civile in una mai nominata città del Medio Oriente. Una storia che parte dai drammi dell’immigrazione all’ordine del giorno e si tinge di incredibile, quando a permettere il viaggio dei protagonisti in giro per il mondo non sono barconi carichi di profughi, ma porte magiche, spuntate all’improvviso nel bel mezzo della loro corsa.


Elmet di Fiona Mozley, secondo volume ancora inedito e anch’esso romanzo d’esordio in lista per il Booker, si concentra sulla vita di Daniel, sua sorella Cathy e suo padre detto Daddy, un nucleo familiare ai margini della società contemporanea. L’esordio della Mozley si fa notare per il netto contrasto tra l’ambientazione rurale e la penna squisitamente lirica, tinta di noir quando l’animo umano viene spinto fino e oltre ogni limite.


Lincoln nel Bardo di George Saunders, edito in Italia da Feltrinelli, è la commovente storia di Abraham Lincoln e di suo figlio Willie, venuto a mancare a soli undici anni. Innovativo nello stile, tanto quanto nella storia, il chiaccherato esordio di Saunders ferma momentaneamente il tempo nella vita di entrambi i Lincoln, il primo incatenato dal dolore della perdita del suo bambino, il secondo intrappolato in un limbo in cui neppure sa di trovarsi, e per una notte lascia che siano accompagnati da tre spiriti dal sapore Dantesco sospesi tra una vita ormai conclusa e una nuova da iniziare.


Autumn di Ali Smith (autrice di cui Sur è il nuovo editore italiano), è il primo libro di un quartetto dedicato alle stagioni. Storie autoconclusive, ma al contempo interconnesse e cicliche, così come lo sono le quattro parti dell’anno. Da riflessioni post-Brexit a più filosofici pensieri sul tempo che passa e che fu, la Smith tratteggia, con salti avanti e indietro nella storia e un percorso narrativo tutt’altro che lineare, un quadro emotivo sul nostro presente (in qualunque periodo storico esso sia) e su come possa dilatarsi e restringersi in base a come lo percepiamo.

divider_zpsae4d5737

Chi sarà il vincitore? Anche volendo azzardare delle ipotesi, mi rendo conto di quanto ognuno di questi romanzi abbia qualcosa di davvero speciale che potrebbe farlo emergere sugli altri. Abbiamo riflessioni su temi importanti (come pedofilia, immigrazione, cambiamenti politico-sociali), abbiamo innovazione stilistica e narrativa di altissima qualità, abbiamo viaggi introspettivi nelle profontità dell’animo umano: la shortlist di quest’anno presenta un ventaglio di romanzi da cui sarà stato davvero difficile prendere un solo vincitore.

Io questa sera incrocerò le dita per George Saunders e il suo Lincoln nel Bardo (anche se difficilmente verrà assegnato il premio nuovamente ad un autore americano, dopo la vittoria di Paul Beatty lo scorso anno). Voi avete qualche preferenza? Conoscevate i titoli in gara?

Vi aspetto domani mattina per commentare il libro vincitore delle £50.000!

firma

Best Books of 2015!!!

Buongiorno Lettori e BUON 2016!!!
E’ una bella sensazione ritornare a battere le dita sulla tastiera 🙂 come potevo non riprendere le regolari attività del blog adesso che un nuovo anno è iniziato?? Spero con tutto il cuore che i giorni a venire possano riempire me e voi, miei affezionati lettori, di serenità, amore e… sì, anche di qualche bella soddisfazione (che non guasta mai) 😀

Non sono riuscita ad immaginare un articolo più ad hoc di questo per cominciare: i libri più belli da me letti nel corso del 2015!!! Vi avviso, non è stato affatto facile stilare questa lista, soprattutto perchè (almeno a livello libroso) è stato un anno di grande qualità e scegliere il meglio del meglio è sempre complesso… nel corso del 2015 ho letto ben 52 libri, un numero contenuto rispetto ad altri lettori, ma assolutamente grande per me: non ero mai arrivata a 50 prima d’ora e posso ritenermi soddisfatta al 100%! Ma ora basta chiacchiere e passiamo ai libri ^_^

Miglior Romanzo Storico
Storia di una ladra di libri

zusakStoria di una ladra 2013

Il giorno del suo diciannovesimo compleanno, la principessa Kelsea Raleigh Glynn, cresciuta in esilio, intraprende un pericoloso viaggio verso il castello in cui è nata, per riprendersi il trono che le spetta di diritto. Determinata e coraggiosa, Kelsea adora leggere e non somiglia affatto a sua madre, la fatua e frivola regina Elyssa. Protetta dal gioiello del Tearling uno zaffiro blu dagli straordinari poteri magici – e difesa dalla Guardia della Regina – un gruppo scelto di cavalieri guidato dall’enigmatico e fedele Lazarus – Kelsea ha bisogno di tutto l’aiuto possibile per sopravvivere alle cospirazioni dei nemici, che proveranno a impedire la sua incoronazione con agguati, tradimenti e incantesimi di sangue. Una volta diventata regina, e nonostante il nobile lignaggio, Kelsea si dimostra troppo giovane per un popolo e un regno dei quali sa ben poco, oltre che per gli orrori inimmaginabili che infestano la capitale. Kelsea deve scoprire di quale tra i suoi servitori fidarsi, perché rabbia e desiderio di vendetta si annidano fra i nobili di corte e perfino fra le sue stesse guardie del corpo. La sua missione per salvare il regno e compiere il suo destino è appena cominciata: Kelsea sarà chiamata ad affrontare un viaggio alla scoperta di se stessa e una prova del fuoco che la farà diventare una leggenda… se solo riuscirà a sopravvivere!

Voto: ★★★★★

Recensione: clicca qui


Miglior Romanzo Distopico
The Queen of the Tearling

Il giorno del suo diciannovesimo compleanno, la principessa Kelsea Raleigh Glynn, cresciuta in esilio, intraprende un pericoloso viaggio verso il castello in cui è nata, per riprendersi il trono che le spetta di diritto. Determinata e coraggiosa, Kelsea adora leggere e non somiglia affatto a sua madre, la fatua e frivola regina Elyssa. Protetta dal gioiello del Tearling uno zaffiro blu dagli straordinari poteri magici – e difesa dalla Guardia della Regina – un gruppo scelto di cavalieri guidato dall’enigmatico e fedele Lazarus – Kelsea ha bisogno di tutto l’aiuto possibile per sopravvivere alle cospirazioni dei nemici, che proveranno a impedire la sua incoronazione con agguati, tradimenti e incantesimi di sangue. Una volta diventata regina, e nonostante il nobile lignaggio, Kelsea si dimostra troppo giovane per un popolo e un regno dei quali sa ben poco, oltre che per gli orrori inimmaginabili che infestano la capitale. Kelsea deve scoprire di quale tra i suoi servitori fidarsi, perché rabbia e desiderio di vendetta si annidano fra i nobili di corte e perfino fra le sue stesse guardie del corpo. La sua missione per salvare il regno e compiere il suo destino è appena cominciata: Kelsea sarà chiamata ad affrontare un viaggio alla scoperta di se stessa e una prova del fuoco che la farà diventare una leggenda… se solo riuscirà a sopravvivere!

Voto: ★★★★★

Recensione: *coming soon*


Miglior Romanzo YA
L’ultima volta che ti ho detto addio

L-ultima-volta-che-ti-ho-detto-addio_hm_cover_big

Lexie Rigs è un genio della matematica. Tutto per lei è rigorosamente razionale, così quando inizia a percepire in casa segni della presenza del fratello, da poco scomparso, non riesce a confidarsi con nessuno. Di certo non lo può dire a sua madre, già convinta che Tyler sia ancora con loro. Non può raccontarlo alle amiche nerd come lei, perché la prenderebbero per pazza. Non può lasciarselo scappare nemmeno con il suo psicanalista: non vuole certo finire imbottita di farmaci. Alla fine, lo confida alla vecchia amica e vicina di casa, Sadie, che non si scompone di fronte a quell’assurdità, e anzi la aiuta a capire che cosa potrebbe volere Tyler da lei, se davvero si trattasse di lui. Inizia così per Lexie una sorta di viaggio nelle ultime ore del fratello, e ogni tassello del mistero che circonda la sua morte trova il suo posto. Così Lexie capisce che un fantasma non deve per forza essere reale per impedirti di andare avanti.
E ora è il momento di farlo..

Voto: ★★★★★

Recensione: clicca qui


Miglior Romanzo Romance
L’incastro (im)perfetto

l-incastro-imperfetto

Quando Tate Collins incontra il pilota di linea Miles Archer, sa fin da subito che non potrà trattarsi di amore. A dire il vero, i due non potrebbero nemmeno considerarsi amici, se non fosse che condividono un’innegabile e travolgente attrazione reciproca. Quando scoprono le carte, pensano di aver trovato l’incastro perfetto: lui non cerca l’amore e lei non ha tempo per trovarlo. Cosa c’è di più semplice? L’importante è che Tate si attenga alle uniche due regole che Miles ha imposto: non chiedere mai del passato e non aspettarsi niente dal futuro. Sembra facile, ma non lo è, perché il loro legame si fa sempre più stretto e rispettare i patti per Tate diventa sempre più arduo, fino ad apparirle impossibile. Quella che doveva essere solo una storia di passione travolgente rischia così di trasformarsi in un qualcosa di veramente spiacevole, l’ultima cosa di cui Tate avrebbe bisogno: un amore travagliato e fallimentare.

Voto: ★★★★

Recensione: *coming soon*


Miglior Romanzo LGBT
Aristotele e Dante scoprono i segreti dell’universo

aristotele-e-dante-LPSDL

Di solito i romanzi parlano di protagonisti “normali” che vivono avventure straordinarie. Questo è un romanzo al contrario, che ci rivela quanto è normale la vita di due ragazzi “speciali”: Aristotele e Dante. Dall’estate del 1987, nella città di El Paso, in Texas, seguiremo la più sensazionale delle scoperte umane: la crescita. Dal microcosmo della famiglia – con le sue regole, i suoi silenzi e le sue rigidità – al ring della scuola, fino allo sconfinato orizzonte della “vita di fuori”, quella che attende tutti tra aspettative e paure. Aristotele e Dante scopriranno i segreti dell’universo dentro se stessi, e finalmente accetteranno di amarsi.

Voto: ★★★★★

Recensione: clicca qui


Miglior Retelling
Alice fom Wonderland

alicefromwonderlandkindle

Cosa accadrebbe se Alice varcasse la dimensione di Wonderland?
Quanto labile diverrebbe il confine tra lucidità e follia?
Una strega, un sortilegio e un libro sono il principio di tutto. Alice non è più la bambina sprovveduta che vagheggiava tra labirinti di carte. È una giovane innamorata, alla ricerca della propria identità. Per trovarla viaggerà nel tempo e oltre il tangibile.
Scrittori, scienziati, circensi e matti sono i suoi compagni in uno straordinario viaggio verso una meta impossibile.
Sottomondo non è mai stato così sopra.
Che la magia abbia inizio, la tana del coniglio vi aspetta.

Voto: ★★★★★

Recensione: clicca qui


Miglior Romanzo Gotico
R.I.P. De Profundis

RIP-DE-PROFUNDIS-HD

Il patto tra il primo Venator e le tre Veggenti, stipulato in gran segreto, è più saldo che mai, e i cimiteri maledetti devono essere sigillati per sempre. Il Venator Borislav Todorov non può permettersi di perdere questa battaglia o la guerra, contro chi manovra la razza umana dall’inizio dei tempi, sarà persa. Egli dovrà affrontare i propri demoni, quelli che gli azzannano l’anima con brutalità senza dargli pace. La soglia dell’Inferno rimarrà aperta per permettere al valoroso Bor di oltrepassarla, al di là di essa, egli dovrà combattere il più arduo scontro della propria esistenza. In questo conflitto contro il tempo, il Venator coinvolgerà vecchi alleati, ma anche chi non conosce nulla dell’oscurità che avanza. Le Veggenti tenteranno di serbare ancora il segreto che le lega a lui, ma i membri dell’Avatara sono ormai vicini alla verità: il tempo della Rivelazione è alle porte. Bor è pronto a rischiare tutto per raggiungere lo scopo finale, ma ora il suo unico obiettivo è la giovane Asia, la Custode del cimitero del Wawel. L’Inferno lo attende e lui non desidera altro che bruciare. “L’immortalità induce a odiare la vita.” Secondo volume di “The R.I.P. trilogy”.

Voto: ★★★★★

Recensione: *coming soon*


Miglior Sequel
Impianto

51M-U7NVBOL._SX355_BO1,204,203,200_

Dopo essere stata strappata ad una vita che credeva sua, Kendall si è ritrovata immersa in un mondo completamente diverso da come le era apparso sino a quel momento. E proprio mentre era sul punto di scoprire l’origine del legame fra lei e Trevor, il leader degli Orfani, un susseguirsi di avvenimenti imprevedibili l’hanno costretta a separarsi da lui.
Kendall è ora nelle mani di Axel, che più di chiunque altro desidera riesumare i suoi ricordi perduti in modo tale da poter entrare in possesso dell’informazione che brama disperatamente.

Ma come la convincerà a collaborare?
Che effetto avrà l’innesto della Radice su di lei?
I giorni che trascorrerà nella sede del Mind comprometteranno l’opinione che si era fatta degli Orfani?
Oppure farà di tutto per trovare il modo di tornare al Mausoleo da Trevor?

Voto: ★★★★★

Recensione: clicca qui


Miglior Serie Completa
La Trilogia di “Hunger Games”

5560009_283670

Quando Katniss urla “Mi offro volontaria, mi offro volontaria come tributo!” sa di aver appena firmato la sua condanna a morte. È il giorno dell’estrazione dei partecipanti agli Hunger Games, un reality show organizzato ogni anno da Capitol City con una sola regola: uccidi o muori. Ognuno dei Distretti deve sorteggiare un ragazzo e una ragazza tra i 12 e i 18 anni che verrà gettato nell’Arena a combattere fino alla morte. Ne sopravvive uno solo, il più bravo, il più forte, ma anche quello che si conquista il pubblico, gli sponsor, l’audience. Katniss appartiene al Distretto 12, quello dei minatori, quello che gli Hunger Games li ha vinti solo due volte in 73 edizioni, e sa di aver poche possibilità di farcela. Ma si è offerta al posto di sua sorella minore e farà di tutto per tornare da lei. Da quando è nata ha lottato per vivere e lo farà anche questa volta. Nella sua squadra c’è anche Peeta, un ragazzo gentile che però non ha la stoffa per farcela. Lui è determinato a mantenere integri i propri sentimenti e dichiara davanti alle telecamere di essere innamorato di Katniss. Ma negli Hunger Games non esistono gli amici, non esistono gli affetti, non c’è spazio per l’amore. Bisogna saper scegliere e, soprattutto, per vincere bisogna saper perdere, rinunciare a tutto ciò che ti rende Uomo.

Voto: ★★★★★

Recensione: *coming soon*


Miglior Serie Iniziata
(ma non completata)
La Saga “The Mortal Instrument”

15719795

La sera in cui la quindicenne Clary e il suo migliore amico Simon decidono di andare al Pandemonium, il locale più trasgressivo di New York, sanno che passeranno una nottata particolare ma certo non fino a questo punto. I due assistono a un efferato assassinio a opera di un gruppo di ragazzi completamente tatuati e armati fino ai denti. Quella sera Clary, senza saperlo, ha visto per la prima volta gli Shadowhunters, guerrieri, invisibili ai più, che combattono per liberare la Terra dai demoni. In meno di ventiquattro ore da quell’incontro la sua vita cambia radicalmente. Sua madre scompare nel nulla, lei viene attaccata da un demone e il suo destino sembra fatalmente intrecciato a quello dei giovani guerrieri. Per Clary inizia un’affannosa ricerca, un’avventura dalle tinte dark che la costringerà a mettere in discussione la sua grande amicizia con Simon, ma che le farà conoscere l’amore.

Voto: ★★★★★

Recensione: *coming soon*


Miglior Graphic Novel
Nimona

nimona-by-noelle-stevenson

La graphic novel d’esordio graphic dell’astro nascente Noelle Stevenson, è basato sulla sua web comic, amata e acclamata dalla critica, a cui la rivista statunitense Slate ha assegnato il premio Cartoonist Studio.
Nemesi! Draghi! Scienza! Simbolismo! Tutto questo e molto altro ancora vi aspettano in questo brillante, sovversivo, epico e irriverente fumetto di Noelle Stevenson. Caratterizzato da un epilogo esclusivo mai visto nel fumetto web, questa splendida graphic novel in full-color è perfetta per i fan del fumetto web e ne assicura una schiera di nuovi.
Nimona è un giovane mutaforma impulsiva e con uno spiccato talento per scelleratezza. Lord Ballister Blackheart è un cattivo con un piano di vendetta in mente. Come spalla e supercattivo, Nimona e Lord Blackheart stanno per causare dei gravi disastri. La loro missione: dimostrare al regno che Sir Ambrosius Goldenloin ei suoi amici presso l’istituto del “Law Enforcement e Heroics” non sono gli eroi che tutti pensano.
Ma, come piccoli atti di malizia iniziano a degenerare in una battaglia feroce, Lord Blackheart si rende conto che i poteri di Nimona sono oscuri e misteriosi come il suo passato. E il suo lato selvaggio e imprevedibile potrebbe essere più pericoloso di quanto sia disposto ad ammettere.

Voto: ★★★★★

Recensione: *coming soon*


Miglior Romanzo di un Autore letto per la prima volta quest’anno
Ragazze che scompaiono

Safarà_Ragazze_che_Scompaiono_Oliver_bassa

Dara e Nick erano inseparabili prima che un terribile incidente lasciasse il bellissimo viso di Dara sfigurato, allontanando irrimediabilmente le due sorelle. Quando Dara scompare il giorno del suo compleanno, Nick pensa che la sorella si stia prendendo gioco di tutti per vendicarsi di un destino insostenibile e crudele. Ma quando anche un’altra bambina di soli nove anni, Madeline Snow, svanisce nel nulla, Nick si convince sempre di più che le due sparizioni siano collegate; e quanto più Nick scopre della sua enigmatica sorella e della doppia vita che conduceva prima dell’incidente, meno è sicura di voler conoscere la verità. Tuttavia oramai la posta in gioco si fa sempre più alta, mentre gli eventi la spingono verso un passato perduto e un futuro impossibile, animati dalla volontà di svelare il legame apparentemente insondabile tra le due ragazze che scompaiono. In questo romanzo acuto e coinvolgente Lauren Oliver crea un mondo di intrighi, perdite e sospetti mentre due sorelle cercano di trovare il doppio filo che lega indissolubilmente le loro stesse vite.

Voto: ★★★★★

Recensione: clicca qui


Miglior Romanzo d’Esordio
Ti scriverò prima del confine

barbera_definitivo

M***o è stato ricoverato in una prestigiosa clinica privata dopo il Fatto che lo ha trasformato in un eroe nazionale e, suo malgrado, si ritrova al centro di un folle circo mediatico.
Tutti vorrebbero parlare con lui tranne Giulia, una ragazza ricoverata nella stanza 27, che non parla ma ama ascoltare. La ragazza, affamata di storie, gli propone un patto: M***o le racconterà la sua vita, senza pronunciare nomi e senza fare domande su di lei, mentre Giulia lo ascolterà e gli scriverà delle lettere.
Tra incontri rubati e storie da raccontarsi, M***o ricostruisce gli eventi che lo hanno condotto fino al Fatto e si lega a Giulia così profondamente che, quando le cose si mettono male, anche un eroe come lui deve rimettere tutto in discussione.
Diego Barbera prende la domanda “Hai mai avuto paura?” e la stravolge, attraverso lo sguardo di un ragazzo come tanti che forse, di paura, non ne ha mai avuta. Tra racconto di formazione e storia d’amore, Ti scriverò prima del confine è un libro che prende alla gola e che racconta, con il passo dell’incoscienza, un nuovo modo di guardare il mondo.

Voto: ★★★★★

Recensione: clicca qui


Miglior Romanzo Breve
Siara – Il sentiero d’oro

11224070_784487435004826_380040404114696446_n

Jerusalem, 3055 L’Apocalisse è venuta dall’alto, sotto la spregevole forma di bombe atomiche, capaci di distruggere quanto l’uomo, fino a quel tempo, aveva creato di buono e giusto. Siara ricordava soltanto una millesima parte dell’accaduto, adesso conosceva il freddo delle celle, il sangue nelle arene, la corruzione e l’immoralità di Melanize e lui, suo nemico senza volto. L’evasione è l’unica possibilità di salvezza, il ritorno a casa un’incertezza e la fiducia nel futuro manca. Nel deserto fino alle porte di Isra, cercherà la verità, incontrerà l’amore, l’avventura, la speranza, incosciente di quanto lei sia la salvezza di un intero popolo. Per ritrovare la sua vera natura dovrà perdere una parte di se stessa. Ma d’altronde, non desidera davvero la libertà?

Voto: ★★★★★

Recensione: clicca qui


Fatemi sapere nei commenti quali sono i vostri “best books” o, se per caso avete letto anche voi questi romanzi, cosa ne pensate in proposito! Iniziamo il 2016 in compagnia 🙂

firma

Liebster Award 4.0

Anche il 2015, ormai pienamente avviato, porta con sè dei graditi premi bloggerecci! Il mio quarto Liebster Award arriva dalla dolcissima Paola del blog Books… What else?, che vi invito caldamente a seguire <3

Ecco le regole per partecipare:
· Ringraziare il blog che ti ha nominato.
· Rispondere alle 10 domande.
· Nominare altri 10 blog.
· Porre 10 domande.
· Comunicare la nomina ai 10 blog scelti.

Le domande di Paola:

1. Perchè hai deciso di aprire un blog?

Il blog è stata un po’ una necessità, se così vogliamo dire! Seintivo il bisogno di condividere con altri lettori la mia grande passione. In realtà avevo pensato anche ad altre opzioni. Ma mettendole tutte sulla bilancia (con i loro pro e contro), capii che solo un blog avrebbe potuto darmi la possibilità di fare tutto ciò che volevo… Ecco quindi com’è nato questo piccolo angolo di cui non potrei essere più felice!!! <3

2. Ti sei pentito di aver aperto il blog? Perchè?

Pentita no, mai… Magari ogni tanto arriva quel periodo “no” in cui vedo tutto nero e mi viene voglia di chiudere, ma il sostegno di chi si è affezionato a me e a ciò che scrivo riesce sempre a riportarmi sulla strada giusta ^_^

3. Perchè le persone devono seguire il tuo blog?

“Devono” non mi piace… XD
Diciamo che mi renderebbe davvero felice se altri lettori si unissero alla famiglia librosa di questo angolo virtuale perchè ci metto davvero tutta me stessa! Tanti impegni e tanti sacrifici in questi ultimi mesi mi hanno portato numerosi risultati, ma cerco sempre di migliorare! Il mio cuore è sparso in ogni articolo e attività che organizzo… Molti ne hanno rubato un pezzettino, lasciandomi in cambio una parte del loro: come blogger non potrei ricevere regalo più grande!!! <3

4. Quanto tempo dedichi al tuo blog?

Molto: non solo nella scrittura di articoli e recensioni, ma anche nella ricerca di attività che possono rendere il blog interessante ed originale! Siamo in tantissimi qui sul web a parlare di libri, cercare qualcosa di nuovo da fare è sempre bello!

5. Libro e film preferito?

Come posso sceglierne solo uno??? Ok, ci proviamo *barando un pochino, ve lo dico eh!!!*
LIBRO: il mio cuore abita stabilmente ad Hogwarts da tanti anni ormai, ma cerca sempre di viaggiare alla ricerca di nuove storie: per dirne giusto “una o due” 😉 ehehehe… quella di Tatiana e Alexander (Il cavaliere d’inverno), di Agnes Magnusdottir (Ho lasciato entrare la tempesta), del mio amatissimo professor Robert Langon o di Elisabeth e Darcy *ok, forse mi sono allargata troppo*

FILM: questa è proprio difficile, ne vedo talmente di tanti e belli!!! Mi butto su quello che in assoluto ho visto più volte in tutta la vita, sin da bambina: Tutti insieme appassionatamente, musical con Julie Andrews e Christopher Plummer!

6. Acquisti i libri online o in libreria? Nuovi o usati?

Sempre nuovi (tranne quando qualcuno mi regala qualche suo libro perchè se ne vuole liberare…) e quasi sempre online! Quest’ultima cosa solo perchè le librerie della mia città fanno SCHIFO e non hanno mai quello che cerco 🙁

7. Presti i tuoi libri agli amici?

No, perchè non tornano mai indietro… mi rompe mettermi come una zecca dietro l’orecchio a chiedere “Hai finito? Quando me lo riporti? Lo stai trattando bene?”… Evito, così nessun problema! 😉

8. Preferisci cartaceo o e-book?

Gli ebook sono comodissimi, sono praticied economici (soprattutto se si è appassionati del mondo self, dove il digitale è il primo canale di lettura)… Ma non c’è niente di più bello di un romanzo in cartaceo, nonostante siano in tanti a pensarla diversamente da me!
Sarà forse un’idea datata e poco tecnologica della lettura, ma il fascino del cartaceo non svanirà mai, per quel che mi riguarda <3

9. Un libro che hai particolarmente odiato/poco apprezato. Perchè?

Difficile pensarne ad uno solo… >_<
Uno che proprio non mi piacque fu Le affinità alchemiche di Gaia Coltorti (qui la recensione dettagliata, dove spiego nei dettagli i perchè, per come e per quando)! Una vera schifezza, almeno per i miei gusti!

10. Autori self publisher che apprezzi e perchè?

Io cerco di leggere molti self, perchè spesso riservano delle grandi sorprese per il lettore! Ecco alcuni nomi da tenere sotto controllo 😉 Non sono in ordine di preferenza, ma in base al numero di romanzi letti (e quindi più materiale su cui poter chiacchierare)
Liliana Marchesi, un’autrice dalla fantasia irrefrenabile e dalla penna precisa e coivolgente!
Eilan Moon, un cuore grande che si dona al lettore in ogni libro!
Marta Savarino, decisamente sottovalutata (purtroppo)… molto brava nel genere storico!
Marie Albes e Cristina Zavettieri, due autrici di cui ho letto un solo romanzo, ma è bastato quel poco per farmi innamorare!!!

I miei nominati e le domande

Ogni volta che ci sono “i nominati” sembra molto un reality televisivo XD comunque… ecco i blog a cui assegno il Liebster (non me ne vogliano i miei amici maschietti, ma questa volta solo donne) <3

Chiara (A zonzo fra le pagine)

Annclaire (Please Another Book)

Nadja (A thousand lives)

Diletta (Atelier di una lettrice compulsiva)

Anna (L’essenziale è invisibile agli occhi)

Erica (Erica Stori Blog)

Alessia (Anima d’Inchiostro)

Giada (Fantasticando sui Libri)

Stefania (Cricche mentali di un’aspirante scrittrice)

Libraia (Le Recensioni della Libraia)

Le mie domande:
1. Hai mai sognato di vivere in un libro? Quale?
2. Se dipendesse da te, quale romanzo sarebbe bandito da ogni libreria?
3. Se potessi scegliere un solo autore/autrice da incontrare, chi sarebbe e cosa gli/le diresti?
4. Parti per un viaggio, che libro scegli di leggere nel tragitto?
5. Il primo romanzo a cui pensi se ti dico… SINCERITA’
6. Il romanzo (tipologia in generale o libro specifico, scegli tu) che leggi quando sei triste
7. “Finalmente nelle mie mani”… qual è il libro di cui hai desiderato con tutta te stessa la pubblicazione?
8. Cosa ami di più e cosa proprio non concepisci del mondo libresco virtuale?
9. Panico!!! Stai leggendo una scena ad alto livello emotivo e sei in pubblico… cosa fai?
10. Quello spoiler che proprio non dovevi ascoltare!!! Per quale libro e come hai reagito?

firma

 

Premio Luce Interiore

Ben ritrovati Lettori del mio cuore!
Oggi voglio partire con un piccolo ma significativo riconoscimento che mi è stato dato dalla mia bilancina Chiara! Spesso ci capita di ricevere delle nomination per vari award di tipologie fra le più diverse, e sono davvero contenta di riceverne uno come questo, che mette al centro la spontaneità, la sincerità, l’umiltà del blogger <3

ECCO LE REGOLE

  1. Nnominare 10 blog che brillano di qualità speciali come spontaneità, sincerità, umiltà e disponibilità (quelle luci calde ed avvolgenti che lo differenziano da tenti altri)
  2. Avvisare i nominati
  3. Usare il logo del premio

Questa volta mi prenderò qualche minuto di più per elencare le mie nomination 😀 Non importa se avrete già risposto a questo premio, se qualcuno vi ha già nominato e non vorrete ripetervi… Per me è comunque un pensiero che voglio regalare con tutto il cuore!

Luca: E’ difficile trovare persone davvero buone, pulite, semplici e senza secondi fini a questo mondo… Luca è certamente uno di quei casi rari di Bella Persona, con le lettere maiuscole, senza se e senza ma!

Umanoalieno: Ne vogliamo parlare?! Un folle che ha conquistato la mia amicizia così, dal nulla! 😛 *hihihihi non resisto, ti devo prendere in giro per forza* Una voce fuori dal coro, con la parola giusta al momento giusto 🙂

Chiara: Un’amica, una compagna di viaggio, un vulcano di energia, una sorta di gemella separata alla nascita XD tanto tanto affetto <3

Imma: Ormai dichiarata mascotte ufficiale dell’E-zine, è una ragazza troppo divertente, senza peli sulla lingua e pronta a dire la sua! Tutte qualità che personalmente apprezzo moltissimo! 🙂

Simone: La bellezza dei blog è che ti permettono di conoscere tante persone, alcune belle, altre che avresti tranquillamente preferito evitare lungo la tua strada e altre ancora stupende… indovinate in quale categoria si colloca il nostro Zillyfree? 😀

Lucia: Una ragazza le cui parole aprono la strada ad un viaggio “tra sogno e realtà” <3 felicissima di averla conosciuta mesi fa, ancora più contenta adesso di saperla mia amica!

Diletta: il problema è quando hai troppe parole belle in testa e non sai quale usare per rendere giustizia a una persona… Un’altra bellissima persona incontrata nel mondo virtuale e che mi piacerebbe tanto poter abbracciare prima o poi <3

Vittorio: *non mi importa se non sei molto attivo ultimamente* 😛 Se si dovesse assegnare questo premio ad una sola persona, probabilmente andrebbe a questo rompiballs qui XD  quando si mette in testa qualcosa non lo schioda nessuno, soprattutto se si parla di correttezza e sincerità! Testardo fino al midoppo, però non puoi non volergli bene 😉

Antippa: se cercate un blog divertente, sincero e gestito da una bellissima persona allora correta a leggere questa fanciulla dalle mille e simpaticissime idee <3

Il decimo posto è dedicato a tanti altri blogger che meritano di entrare in questa lista: Rosie (Dragonfly Wings), Alessia (Anima d’Inchiostro), Ale (L’angolino di Ale), Luna (viaggioperviandantipazienti), Rosy (Live&Read), Elena (Parole Infinite), Evarachele (Coppetta gusto Collins e Mazzantini), Mara (Paveseggiando), Sonia (Solo 1 altra riga) Valentina (La biblioteca di Babele), Claprof (La biblioteca dell’anima), Carlo (Carlo Galli) e tanti tanti altri 😀

firma

The Very Inspiring Blogger Award 2.0

Buon pomeriggio amici e ben ritrovati dopo questa piccola breve pausa!
Spero che il vostro Ferragosto sia andato bene. Il mio, devo dire, magnificamente 🙂 Prima di partire, però, una persona speciale mi aveva assegnato un premio e sono qui per ringraziare e rispondere.

ECCO LE REGOLE:

  1. Ringraziare la persona che ti ha nominato. ✓
  2. Elencare le regole. ✓
  3. Condividere “sette fatti su di te”. ✓
  4. Nominare altri blog e lasciare un commento per fargli sapere che sono stati nominati. ✓
  5. Mostrare il logo del premio sul tuo blog e seguire il/la blogger che ti ha nominato. ✓

A nominarmi (con dolcissime parole) è stata Rosie, blogger (Dragonfly Wings) e admin del favoloso gruppo facebook Le ragazze del Dragonfly Cafe!

7 Fatti su di me

  • Non sono solita fare riletture dei romanzi che leggo, ma faccio qualce eccezione solo per alcuni he ho amato davvero (come Il Piccolo Principe, Harry Potter o Dieci Piccoli Indiani)
  • Soffro di insonnia dal 2010: se qualcuno di voi conosce qualche rimedio mi faccia sapere 😛
  • Adoro vedere i film e le serie televisive in lingua originale ed ascoltare le voci  e gli accenti degli attori
  • Sono una disordinata cronica, fatta eccezione per i libri <3
  • Da piccola sognavo di fare l’archeologa, esattamente come mia zia. Nel tempo le idee sono ovviamente cambiate!
  • Sono intollerante al lattosio (per fortuna non in maniera troppo forte) 😀
  • Ho da poco aperto un profilo Instagram (lalettricesegreta), se anche voi ne avete uno venitemi a trovare 😉

Detto ciò passiamo alle nomination!

Alla prossima Lettori!!!! <3

firma

Fantasia o realtà? SOLUZIONI

Buona sera miei cari!
È arrivato finalmente il momento di svelare le risposte al quiz di domenica scorsa. Lo ammetto: sono stata davvero cattiva, ho creato delle spiegazioni “plausibili” anche alle info false.
Ci sarà almeno un vincitore? Scopriamolo subito 😉

1. Ho una paura terribile dei piccioniMe ne vergogno molto, ma è VERO!

2. Mi piace molto la birra Diversamente da quello che molti di voi hanno pensato è FALSO, non mi piace proprio 🙁 troppo amara!

3. Non so andare in biciclettami vergogno anche di questa cosa, che è VERA!

4. Quando ero piccola ho fatto per tanti anni nuoto VERO

5. A Carnevale non mi sono mai travestita da principessaVERO

6. Non sopporto Lady OscarVERO (l’ho sempre detestata) 😛

7. Uno dei miei più cari amici è omosessualeVERO e lo adoro con tutto il cuore <3

8. Non ho mai letto nulla in una lingua che non sia la miaFALSISSIMO (mi piace tantissimo leggere in inglese)

9. Quando finisco un libro che non mi è piaciuto lo regalo a qualcuno o lo rivendo online FALSO, tengo tutti i libri che leggo (anche quelli che non mi sono piaciuti) perchè rimangono un ricordo del periodo della mia vita in cui li ho letti.

10. Ricevo sempre tantissimi libri come regalo al mio compleanno da parte dei miei amiciCon mio grande rammarico vi dico che è FALSO, l’unica persona che mi regala libri al mio compleanno è la mia meravigliosa mamma, nessun altro! Non chiedetemi perchè, non saprei darvi una risposta 🙁

sidebardividerDopo aver controllato le vostre risposte posso dire che il vincitore del gioco è…

NESSUNO

Sono stata davvero cattivella, non mi aspettavo che qualcuno indovinasse! Prometto che, se dovesse tornare il premio da queste parti, sarò più buona 😉

Alla prossima <3

firma

Fantasia o realtà?

Ringrazio di cuore Rosy (Live&Read) che è sempre estremamente dolce con me e anche questa settimana mi ha mandato un pensierino simpatco, un premio ma anche un gioco divertente da fare tutti insieme! Pronti a scoprire se dico o no la verità?

Ecco le regole:

1. Utilizzare il logo
2. Menzionare chi l’ha assegnato
3. Riportare le regole
4. Scrivere dieci caratteristiche o accadimenti personali e sfidare chi legge ad indovinare se e quando si mente
5. Nominare 10 blogger che si desiderano mettere a fuoco, comunicando loro di essere stati coinvolti
6. Pubblicare le risposte nei giorni successivi

La trovo un’idea simpaticissima ed estremamente divertente… quindi diamo il via al quiz!!!

1. Ho una paura terribile dei piccioni, li evito per strada: se sono sul marciapiede e non riesco a farli andare via, scendo e cambio strada. Vero o Falso?

2. Mi piace molto la birra: l’ho assaggiata per la prima volta insieme ad i miei amici circa tre anni fa. Non pensavo mi sarebbe piaciuta e invece sono rimasta piacevolmente stupita. Vero o Falso?

3. Non so andare in bicicletta: hanno tentato in molti di insegnarmelo, ma l’impresa non ha mai sortito l’effetto desiderato. Vero o Falso?

4. Quando ero piccola ho fatto per tanti anni nuoto e ho anche vinto parecchie medaglie. Sono anche riuscita a stabilire un nuovo record. Vero o Falso?

5. A Carnevale non mi sono mai travestita da principessa. Alla mia mamma venivano sempre idee originali per i miei costumi! Non mi sono mai trovata ad essere la copia di qualche altra bambina alle feste. Vero o Falso?

6. Sono una grande amante dei cartoni animati, ma ce n’è uno che proprio non sopporto: Lady Oscar! L’ho sempre odiata con tutta me stessa e non sono mai riuscita a spiegarmi davvero il perché. Vero o Falso?

7. Uno dei miei più cari amici è omosessuale. L’ho conosciuto circa nove anni fa, quando ancora non aveva messo a fuoco la sua sessualità. Gli voglio un gran bene e non l’ho mai considerato diverso da me. Vero o Falso?

8. Non ho mai letto nulla in una lingua che non sia la mia. La trovo un’idea stupida, una perdita di tempo senza alcuno scopo, una tortura destinata a far venire un gran mal di testa a chi vi si cimenta. Vero o Falso?

9. Quando finisco un libro che non mi è piaciuto lo regalo a qualcuno o, se nessuno lo vuole, lo rivendo online. Bisogna far spazio alle cose belle e liberarsi di quelle brutte che non ci servono a nulla. Vero o Falso?

10. Ricevo sempre tantissimi libri come regalo al mio compleanno da parte dei miei amici. Regalarmi dei romanzi è sempre la loro prima idea, perché sanno di andare sul sicuro e di farmi contenta. Vero o Falso?

Ecco le mie nomination 🙂

Quanto sarete bravi a scoprire dove ho mentito?? Vedremo quanto sarò brava io a smascherare le vostre bugie!

firma

 

Una scorpacciata di premi: The Very inspiring blogger award + Premio sincerità e coerenza

Buona sera a tutti!
Approfitto di un brevissimo lasso di tempo per rispondere ad alcune delle nomination accumulate nel mio periodo di assenza.

Partiamo con il premio mandatomi da Gerardo, dal blog Frammenti Riflessi:

Le regole sono:
1. mostrare il logo del premio sul tuo blog e seguire il/la blogger che ti ha nominato;
2. ringraziare la persona che ti ha nominato;
3. condividere 7 fatti su di te;
4. nominare altri 15 blog e lasciare un commento per fargli sapere che sono stati nominati;
5. elencare le regole e visualizzare il premio;

7 Fatti su di me

  • Non piango mai quando sono triste, ma lo faccio sempre quando sono arrabbiata. E’ il mio modo di sfogare la rabbia.
  • Amo fotografare: anche se non ho mai fatto corsi né ho mai studiato, è una cosa che mi diverte e che adoro fare, soprattutto nelle occasioni speciali <3
  • Sono una grandissima fan di Tim Burton: Beetlejuice e Nightmare Befor Christmas sono fra i miei film preferiti in assoluto!
  • I gufi sono i miei animali preferiti, insieme ai cani e ai delfini
  • Quando ero piccola ero una bambina davvero bella, tant’è che un famoso marchio di vestiti per bambini chiese a mia madre se potessi fare la modella per loro, ma i miei genitori rifiutarono l’offerta! XD
  • (forse questa l’ho già detta in passato) Amo cantare, ho anche studiato parecchi anni in una scuola privata. Ora non frequento più, ma continuo a coltivare questa passione, per quanto mi è possibile.
  • Dato che ogni tanto mi è stato chiesto, ma non mi pare di aver mai risposto… Sono figlia unica <3

sidebardivider

Passiamo ora al premio assegnatomi da Rosy, che tutti conoscerete come Live&Read:

Le regole sono:
1. ringraziare la persona che ti ha nominato
2. rispondere a 10 domande
3. nominare successivamente altri blogger che vi sono sembrati sinceri e coerenti.

Domande & Risposte

1. Qual è la qualità che apprezzi di più nei tuoi amici?
La costanza… non nel banale siglificato di “esserci sempre”, ma come rappresentazione di un sentimento che c’è e rimane nonostante tutto

2. Se qualcuno che segui pubblica un post che non condividi o che non ti piace, come ti comporti? Scegli una di queste quattro risposte.
a) Fai finta di non averlo letto.
b) Metti “mi piace”
c) Commenti dicendo che è un bel post.
d) Commenti scrivendo che non sei d’accordo con quello che ha scritto e gli fai sapere qual è la tua opinione.

Io sono personalmente una scassa balls di proporzioni cosmiche, lo sono sempre anche nella vita di tutti i giorni… il mondo del web non mi ha visto, nè vedrà mai in modo diverso da ciò che sono realmente. La mia risposta è quindi la D, e vi assicuro che è già successo!
E se per caso non accade, è solo perchè non ho letto ciò che avete scritto per un motivo x qualsiasi… altrimenti sarei già lì pronta a dire il mio pensiero! 😛

3. Se qualcuno esprime un’opinione diversa dalla tua e ti dimostra sincerità nel dirtelo, come reagisci?
Bene, molto bene… mi piacciono le persone sincere che dicono ciò che pensano!
Quello che non sopporto è quando qualcuno ti dice prima una cosa e poi gira la frittata e te ne dice un’altra… lì mi scatta il sistema nervoso!

4. E’ legittimo non voler svelare la propria identità, ma fingi mai di essere quello che non sei? Hai mai pubblicato informazioni false su di te?
Non ho mai finto nulla sulla mia persona, pur mantanendo la mia identità nascosta dietro un nick! Preferisco non dire, piuttosto che dire bugie. Tutte quelle cose che avete letto su di me sono vere, le altre semplicemente sono un mistero 🙂

5. Qual è la cosa che ti da più fastidio nel comportamento degli altri?
L’ipocrisia e la mancanza di rispetto.
Una risposta assolutamente banale, lo ammetto. Ma rispetto e sincerità sono gli unici valori che pretendo di vedere negli altri: se ci sono quelli tutto il resto viene da sè! *L’avete capito che state parlando con un’intransigente colossale che si segna tutto e non  dimentica mai nulla delle persone che conosce??*

6. Qual è la cosa che non ti piace di te stesso/a e che vorresti cambiare?
In fin dei conti non so se cambierei il mio essere così tanto dura con gli altri (oltre che con me stessa). Pensandoci bene, in un certo senso mi aiuta molto essere così… Non è certamente la cosa più bella del mondo non credere nella bellezza dei sentimenti altrui, tranne quando sei certa che essi ci siano realmente, ma spesso una corazza così spessa porta a farsi meno male.
Quindi sì, ammetto di non piacermi molto, ma comunque non mi cambierei…

7. Che voto daresti alla tua bellezza da 0 a 10?
Vi basta NO COMMENT come risposta? Io e la mia “bellezza” siamo a lite e non ci parliamo da circa 21 anni 😛

8. Che voto daresti alla tua intelligenza da 0 a 10?
9- (nove meno) *modesta eh?!*

9. Che cosa sceglieresti tra vivere da solo/a ma con tutto il denaro che vuoi e avere tanti amici ma essere povero.
La seconda, che rappresenta esattamente ciò che sono adesso <3

10. Per quale motivo hai aperto il tuo blog? Cerchi mai di vendere qualcosa o fare proselitismo?
Penso si sia capito ormai: scrivo e leggo perchè sono due cose che amo fare. Non guadagno nulla, se non tanti sorrisi e una dose quotidiana di felicità! Vi mostro solo ciò che ritengo interessante o che vorrei assolutamente condividere, esattamente come farei con degli amici 😉 Qualora un domani dovessi iniziare a ricavare qualcosa da questo blog ve lo direi in maniera trasparente, esattamente come ho fatto per ogni cosa fino ad ora 😀

Sia per un premio che per l’altro non ho proprio il tempo per scrivere le nomination XD Nei prossimi giorni ve le posterò o vi contatterò privatamente per assegnarli 😉
Abbiate un po’ di pazienza… sono un po’ incasinata ultimamente! Un abbraccio a tutti

firma

Regala un Raggio di Sun

Buondì Lettori e Lettrici del mio cuore!
Tornare a scrivere un articolo che non sia un semplice “COMUNICAZIONE DI SERVIZIO” è una gioia immensa!

Parto oggi col recuperare un po’ tutti i premi che ho ricevuto in questi giorni, iniziando con il dolcissimo pensiero mandatomi da Sun!

Non si vince nulla, nessuna nomina, nessuna domanda ma solo il piacere di regalare un sorriso scaldato da un raggio di sole a chi si vuol bene.

Un’unica e piccola regola:
Postare la foto del premio e citare chi ve lo ha donato quando lo donerete a vostra volta,  riportando la motivazione:

Regalare un sorriso scaldato da un raggio di sole a chi si vuol bene.

 Il mio Raggio di Sun scalda il cuore di…

Un bacio a tutti!!!! <3

firma