BlogTAG: Disney Book Tag!

BLOG TAGBuon pomeriggio Lettori!
Finalmente sono tornata 🙂 Questa settimana è stata mooolto intensa, non ho avuto un attimo di respiro, nè tantomento un briciolo di tempo per curare il web… ma oggi eccomi qui!!! Per dare una rinfrescata agli ingranaggi scribacchini, oggi facciamo un tag carinissimo <3 La Disney-Hyperion, la casa editrice americana legata al famoso marchio del caro e vecchio Walt, ha lanciato un nuovo “book tag” per celebrare l’uscita di un loro romanzo… come potevo non farlo?? <3

LA SIRENETTA
Un personaggio fuori dal suo elemento,
un “pesce fuor d’acqua”

cover aliceForse perchè lo sto leggendo proprio in questo momento (o meglio, riprenderò non appena l’articolo sarà online eheheh), ma la mia risposta non può che essere ALICE, protagonista del nuovo romanzo di Alessia Coppola ALICE FROM WONDERLAND. Salvata per strada da una coppia benestante di Guildford, la nostra protagonista non riesce ad adattarsi in nessun modo alle regole della buona società, e questo la porterà… Eh no, non vi dico nulla 😛 correte anche voi a leggerlo!!!

CENERENTOLA
Un personaggio che attraversa una profonda trasformazione

magicians-guild-uk-large-151x250Avevo tante idee per questa risposta, ma, volendone citare alcune per altri personaggi disney, sono andata per esclusione! La mia risposta in questo caso è SONEA, protagonista della TRILOGIA DEL MAGO NERO di Trudi Canavan. Nel corso dei tre libri la ragazza cresce e matura, arrivando a capire quanto le apparenze possano essere lontane dalla realtà. Mi piacque molto come trilogia e vorrei tanto rileggerla *se solo avessi il tempo* 🙁

BIANCANEVE
Un libro con un cast eclettico di personaggi

9788804628576-il-trono-di-spade-ed.-speciale_copertina_piatta_foHarry Potter non si può dire, perchè lo cito sempre!!! Alice di Carroll neppure, altrimenti diventa un copia-incolla!!! Ok, proverò ad essere originale ^_^ Cercando a fondo nel cassetto dei miei ricordi un cast ricco ed interessante, mi è venuta in mente una serie che ahimè non ho ancora cominciato (ma di cui seguo la trasposizione televisiva)… parlo delle CRONACHE DEL GHIACCIO E DEL FUOCO del caro sterminatore Martin! Il trono di spade è sicuramente una delle mie serie tv preferite, e vi prego di non spoilerarmi nulla perchè la nuova serie non la vedrò finchè non sarà completa XD Ora però devo necessariamente leggere i libri!!!!

LA BELLA ADDORMENTATA
Un libro che ti ha fatta addormentare

E se mi astenessi dal rispondere?? Posso??
Ok, non posso… qui entriamo nel circolo vizioso dei classici che non riesco proprio a leggere, come I MALAVOGLIA di Verga. Ci ho provato, anche parecchie volte, a riprendere questo romanzo ma non funziona. Non c’è alchimia fra noi! Consigli in proposito?

IL RE LEONE
Un personaggio che ha subito un trauma da bambino

La trilogia del PeccatoChi ha letto questa trilogia concorderà con me sulla indiscutibile bellezza della stessa!!! Parliamo della TRILOGIA DEL PECCATO di Liliana Marchesi, in questo caso di ANGELINE, la sua protagonista. Angeline non ha memoria del suo passato, se non ciò che suo fratello Adam le ha raccontato: è sopravvissuta d un incendio in cui entrambi i loro genitori sono deceduti!
Il mistero dietro tutto questo è complesso e meravigliosamente articolato! Super consigliata ^_^

LA BELLA E LA BESTIA
“A beast of a book”, ovvero un libro molto corposo
che inizialmente ti ha intimidito, ma poi hai
scoperto al suo interno una storia meravigliosa

9788804573319-i-pilastri-della-terra-nuova-edizione_carosello_opera_scale_widthIndubbia la risposta in questo caso: I PILASTRI DELLA TERRA del mio amato Ken Follett! Il primo romanzo che ho letto dopo la fine del liceo, la storia senza la quale non sarei chi sono oggi, probabilmente non sarei qui a scrivere per voi in questo momento! Molto importante per me… Le sue oltre mille pagine intimoriscono, ma la storia che racchiude è davvero speciale <3

ALADDIN
Un personaggio disposto a tutto
per i propri desideri, nel bene e nel male

Se leggiamo questa domanda in senso “negativo” sicuramente penso a DORIAN GRAY di Wilde, mentre in un’accezione “positiva” mi porta a rispondere IVY, protagonista del romanzo IL MONDO DI CENERE di Jeaniene Frost, pronta a fare qualunque cosa pur di salvare la sorella. Due romanzi diversissimi, ma possono entrambi soddisfare questa domanda 😀

MULAN
Un personaggio che finge di essere
qualcuno o qualcosa che non è

arton56640Ovviamente CLAIRE, protagonista de LA STRANIERA di Diana Gabaldon. Diciamo che è leggermente complicato da spiegare il perchè di questa risposta (senza fare spoiler), quindi leggetelo e risolviamo 😛 In realtà non sono ancora riuscita a finirlo perchè è gigantescoooo!!! Ma appena terminerò i vari studi universitari, fra una sessione di scrittura e l’altra, sarà uno dei primi romanzi che ho intenzione di terminare <3

TOY STORY
Un libro i cui personaggi vorresti
prendessero vita nella realtà

Tutta la mia libreria (esclusi i libri brutti)! Non ho intenzione di dare una risposta diversa da questa >_<

DISNEY DESCENDANTS
(film di prossima uscita su Disney Channel)
Il tuo personaggio “cattivo” o moralmente ambiguo preferito

la-stella-nera-di-new-york-bray-fazi-lain-280x403In questo caso mi butto su uno dei cattivi più terrificanti e meglio riusciti fra le letture che ho fatto: parlo di JOHN IL MALVAGIO, spettro serial killer del romanzo LA STELLA NERA DI NEW YORK di Libba Bray. Un personaggio inquietante, creato alla perfezione e portato a noi lettori con uno scritto di qualità altissima, nettamente superiore ai soliti romanzi per ragazzi. Quest’estate uscirà in America il sequel e io non vedo l’ora di leggerlooooooo 😀


Nel corso della settimana cercherò di rispondere ai vari tag a cui mi avete nominata <3 grazie di cuore!

firma

Spring Time Book Challenge – Info & TBR

11046520_370412839815796_5395148506871880614_nBuon pomeriggio Lettori!
Oggi voglio presentarvi una nuova maratona libresca! Lo so, lo so… molti di voi non le sopportano, ma io le ADORO!!! *-*

Questa è veramente semplice, credo possiate partecipare in tanti 😀 E’ stata creata da tre Youtuber, di cui conosco Spiccycullen (Valentina) e MissTortellino (Eleonora). Come tutte le maratone, anche questa si compone di alcune “prove” da superare. Ecco tutti i dati 😉

DAL 6 AL 19 APRILE

Vale qualsiasi tipo di libro
(romanzi, fumetti, graphic novel ecc.)

LE PROVE:

1. Una rilettura

2. Un libro dal titolo/cover/contenuto che ricorda la primavera

3. Un libro leggero con una storia d’amore

4. L’ultimo romanzo di una serie (perchè conclusivo o ultimo attualmente pubblicato)

5.  Un libro da leggere sotto l’albero = Leggi quello che vuoi!

6. Un libro da leggere in attesa dell’estate

La mia TBR

Dopo aver chiesto alle creatrici se le prove fossero cumulabili (ovvero se un libro poteva rispondere a più di un quesito) sono riuscita a creare una TBR decisamente fattibile! Spero di portarla a termine nei giorni della prova ^_^
Fatemi sapere in un commento se parteciperete, lasciate tutti i link ai video/post dedicati alla maratona 😀

E-LA-CHIAMANO-ESTATE-copertina E LA CHIAMANO ESTATE
di Jillian e Mariko Tamaki
(graphic novel – 317 pagine)
RiletturaAttesa dell’estate


LO HOBBIT11024698_365231940333886_6320531483987239559_n
di J.R.R. Tolkien
(romanzo – 374 pagine)
Cover che ricorda la primavera


51X64MxqinLIL LIBRAIO DI SELINUNTE
di Roberto Vecchioni
(romanzo breve – 70 pagine)
Leggi quello che vuoi


imageIL PRIMO BACIO A PARIGI
di Stephanie Perkins
(romanzo – 428 pagine)
Storia d’amore
Ultimo pubblicato
* di una serie

*Lo so che è il primo di questa trilogia romance,
ma a tutti gli effetti è l’ultimo (nonchè unico)
attualmente pubblicato in Italia.
Diciamo che dovrebbe starci…
almeno nella mia mente contorta ci sta!
ehehehehe XD

firma

BlogTAG: Valentine’s Day Book Tag!

BLOG TAGBuonasera Lettori <3
Oggi come avete visto è stata una giornata davvero piena… questa mattina ho pubblicato un blogtour e, ovviamente, le cose da fare non sono ancora finite! Per alleggerire un po’ la tensione di questi giorni ho deciso di fare un dolce tag libresco in collaborazione con il carinissimo blog A thousand lives!!! *Se non vi iscrivete subito al blog di Nadja, una tremenda maledizione scenderà su di voi e rimarrete zitelli e zitelle a vita… sapevatelo!!!* 😛

Coppia preferita di sempre
Quella relazione che vorresti anche tu!

12aHo riflettuto molto su questa domanda. Per quanto certe storie d’amore facciano appassionare tutte noi lettrici, qui si parla di quel tipo di relazione che mi piacerebbe avere nella vita, motivo per cui scelgo una coppia che probabilmente nessuno si aspetta: Arthur e Molly Weaslay.
Sembra strano, ma sono stati i primi a cui ho pensato appena ho letto “relazione che vorresti anche tu”. Probabilmente perchè il loro amore è forte, saldo, duraturo negli anni nonostante le difficoltà, anzi… ancora più unito nel momento del bisogno. Ecco, io mi auguro un domani di avere un amore come il loro 😀

Relazione mai iniziata
Tu avresti tanto voluto vedere quei due personaggi insieme, ma non è mai successo!

Questa è una domanda a cui davvero non so rispondere… Perché io sono quel genere di lettrice che addirittura preferisce vedere i personaggi che rimangono solo amici (senza necessariamente andare a creare la classica e scontata storia d’amore, certe volte inutile). Quindi una domanda del genere mi mette proprio in difficoltà XD *scappooooooooo*

La tua cotta letteraria
Un qualsiasi personaggio di cui ti sei innamrata

barbera_definitivoDato che, da brava lettrice qual sono, prendo spesso delle super “Literary Crush“, ovvero le cotte letterarie, vi citerò l’ultimo personaggio che mi ha davvero fatto battere il cuore! Parlo di M***o, protagonista è voce narrante del romanzo (che a  brevissimo vi recensirò) Ti scriverò prima del confine. Tranquilli, non mi sono sbagliata, nè ho dimenticato il vero nome del personaggio *stavate già pensando brutte cose vero??* Semplicemente non voglio rovinare la sorpresa di uno dei più bei romanzi letti negli ultimi tempi… Sappiate che l’umanità, la sincerità, la schiettezza di questo protagonista mi hanno rubato davvero il cuore!

La peggiore relazione
Una coppia che avresti voluto scoppiare

10689547_10152317830562322_7512181655987058723_nDiciamo che la risposta è un po’ un controsenso… perchè alla fine i due in questione si scoppiano davvero!!! *me felice*
Ma essendo una delle poche coppie (da quel che ricordo) che non ho proprio sopportato in fase di lettura, scelgo Esme e Mitchell dal romanzo Lo strano caso dell’apprendista libraria. Avessi avuto la possibilità sarei andata a spaccare la faccia a quel razza di rimbambito di Mitchell non so quante volte!!!! Oh mamma che odioso XD Ora capite perchè volevo con tutta me stessa che quei due si lasciassero definitivamente??

Il tuo triangolo amoroso preferito

Il Varco dell'ApocalissePersonalmente non amo i triangoli amorosi, ma ultimamente mi sono appassionata a quello (che a momenti sembra quasi un “quadrato”) della saga La Guerra degli Elementi di Veronika Santiago. Duncan, Aurora e Aisha già nel primo libro hanno fatto davvero penare tutti noi lettori, ma adesso che sto leggendo il secondo non so più dove sbattere la testa!!! Io sono e sarò sempre Team Aurora, ma mi rendo conto che Aisha è la persona più adatta per quel testone di Duncan… Ora ci si mette anche in mezzo Dean, voglio proprio vedere fino a che punto si contorceranno le budella dei nostri quattro protagonisti!!! *Ah, che guaio l’amore!*

La storia d’amore con finale tragico che preferisci
Una coppia alla “Romeo e Giulietta”
ma attenzione a non fare spoiler!

tumblr_mziyk8ssEX1sskn9qo1_500Penso sia di dominio pubblico il finale non tragico, ma molto molto triste del romanzo che ho scelto! Parlo del meraviglioso Colpa delle stelle di John Green e dei suoi protagonisti Hazel e Augustus. Una storia che mi è entrata nel cuore in un modo straordinario e che consiglio a tutti di leggere (a prescindere del finale!!!) 😉

Il peggior romanzo romance di sempre
Quel romanzo che proprio non faceva per te

Devo ammettere che su questa quasi non ho avuto dubbi… Le affinità alchemiche di Gaia Coltorti! Un libro terribile, una pseudo copia in chiave incestuosa di Romeo e Giulietta con altrettanto finale tragico e uno stile da farsi venire l’orticaria… Sulla cover dovrebbero mettere quelle scritte come sulle sigarette: “questo libro nuoce gravemente alla salute” XD

Il bacio più bello di sempre
Quella scena che rimarrà
per sempre nella tua memoria di lettore <3

Il modo migliore per rispondere in questo caso è farvi leggere…

532950_638746349580988_8122409982996565303_nE mentre i miei pensieri si perdevano nel battito accelerato delle sue emozioni, che mai e poi mai avrei creduto di poter scorgere, i nostri corpi si lanciarono nel vuoto.
L’aria gelida che mi pungeva la pelle del viso, le vertigini che scuotevano il mio corpo intrecciato a quello di Trev, la paura di perdere quell’impudente sfida lanciata alla morte. Nelle mie vene scorreva un mix di adrenalina, desiderio e terrore che non sapevo come controllare.
Ma ad impedirmi di impazzire, inaspettatamente arrivarono le labbra di Trev. Si posarono sulle mie, prima dolcemente, cancellando ogni cosa intorno a noi: il fiume, il senso di vuoto, il tempo; e poi con maggiore intensità, fino a privarmi del respiro che in quel momento, non era più la sola cosa a tenermi in vita.

RADICE (Liliana Marchesi)
Saga RIG #1

 divider_zpsae4d5737

E voi cosa rispondereste??? <3

Last Minute Read-a-thon!

10888005_10203017347744102_445969347_nBuongiorno miei adorati Lettori! In quest preciso istante comincia l’ultima maratona libresca dell’anno: la #LastMinuteReadAThon, maratona che parte oggi 28 dicembre e si concluderà alla mezzanotte del 31 dicembre, nell’istante in cui il nuovo anno verrà a farci visita!

Mi piace pensare di dedicare quegli ultimi momenti liberi “solo per me” alla lettura! Se vi va di unirvi a me in questa piccola ultima impresa librosissima ci sono quattro piccole regole da seguire ^_^

1. Leggere un libro trovato sotto l’albero Natale è appena passato: è bello dare subito spazio, nelle nostre letture, ad uno dei regali che abbiamo ricevuto!

2. Leggere un libro che abbiamo rimandato per tutto il 2014 Non mentite!!! C’è sempre un romanzo che ci rimane sul groppone durante tutto l’anno… E’ arrivato il suo momento!!!

3. Leggere un libro con del rosso in copertina Quanti di voi a Capodanno indossano qualcosa di rosso, perché si dice porti bene? Anche le nostre letture devono portarci fortuna 🙂

4. Leggere un romanzo legato al “Tempo” Il tempo scorre ed il nuovo anno si avvicina! Allora perchè non leggere un libro in qualche modo legato a questo tema? Magari un romanzo storico, una storia legata ai viaggi nel tempo, o un libro che segue più linee temporali… Usate l’immaginazione! 😀

Le sfide sono cumulabili ovvero un solo romanzo può rispondere a più requisiti contemporaneamente. Si può leggere qualsiasi cosa: romanzi, manga, graphic novels…

Ora che tuta la parte tecnina è conclusa vi mostro i due romanzi che leggerò:

 cover 10719012_10203961882662019_846061033_n

Il primo romanzo è TUTTA LA LUCE CHE NON VEDIAMO di Anthony Doerr. Con questo romanzo rispondo a due challenges: il libro trovato sotto l’albero (regalo di Mamma Lettrice) e il libro legato al tempo. Tutta la luce che non vediamo, infatti, è un romanzo storico, ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale, che segue la vita di due personaggi nel loro evolversi prima, durante e dopo la guerra.

Il secondo romanzo è L’EREDE DI TAHIRA di Linda Bertasi Grazie a questo romanzo, invece, rispondo alle challenges rimaste: il rosso sulla cover (meravigliosa) e un romanzo che attende da parecchio tempo. Devo ammettere, per correttezza, che non ho questo romanzo in libreria da tantissimo. Tuttavia, sin da quando mi è stato mandato dall’autrice, L’erede di Tahira ha subito numerosi per non dire troppi rinvii ed è assolutamente arrivato il momento di leggerlo!

Voi cosa leggerete in questi ultimi giorni dell’anno? Fatemi sapere <3

firma

Blogtour “Con un poco di zucchero” – 7ª TAPPA

Bannerblogtourconunpocodizucchero_zpsd4c9cc9b

Buongiorno Cincilettori!
Benvenuti alla settima tappa del Blogtour dedicato a CON UN POCO DI ZUCCHERO della dolcissima e simpaticissima Chiara Parenti!

La tappa di oggi è veramente speciale, perchè è dedicata alla Cinciartista più cincillosa che ci sia! Evelyn, che ha realizzato le illustrazioni non solo per questo romanzo, ma anche per la bellissima storia di Tonno e Apetta, Tutta colpa del mare!

Tappe:

7 novembre – 1° TAPPA – Presentazione Blogtour + Apertura Giveaway + Estratto
Insaziabili Letture
14 novembre – 2° TAPPA – Presentazione Dream Cast
Alla scoperta di libri
21 novembre – 3° TAPPA – Intervista all’autrice
Un lettore è un gran sognatore
28 novembre – 4° TAPPA – Recensione
Leggere Romanticamente
5 dicembre – 5° TAPPA – Le ricette di Tata Katie
Gilly in Booksland
12 dicembre – 6° – Recensione
Le passioni di Brully
17 dicembre – 7° TAPPA – Il romanzo a disegni
Le parole segrete dei libri
19 dicembre – 8° TAPPA – Le borse di Tata Katie e vincitore del giveaway
Dragonflywings

Regole per partecipare:

Dovete inviare un selfie originale, una foto o un’immagine che ritragga scene o personaggi del libro: insomma, che comunque richiami in qualche modo la storia di Katie Baker e Matteo Gallo.
La foto dovrà contenere il titolo del libro!
Postate le vostre fotine tra i commenti dei blog che partecipano al blogtour oppure su Facebook nella pagina dell’Evento dedicata: gli hashtag da utilizzare sono quello del romanzo #CUPDZ e quello della collana #YouFeel.
Avete tempo fino al 18 dicembre.

Con un poco di zucchero
IL ROMANZO A DISEGNI

conunpocoevelyntxt

Ciao Evelyn, benvenuta fra Le Parole Segrete dei Libri! Partiamo con una domanda semplice 😉 Quando e com’è nata questa passione per il disegno?

hjcolpafefndrttxtÈ nata quando avevo circa tre anni e da allora ho sempre coltivato questa passione: man mano che io cresco, di riflesso si evolve il mio modo di disegnare. Ho iniziato da piccolissima, disegnando tutto ciò che inventavo con la fantasia. Le prime due volte che ho disegnato sono state: con la penna rossa sui mobili della cucina laccati di bianco e poi sulla testata del mio letto. Disegnavo davvero ovunque! Dopo, mi ricordo che guardando i cartoni animati, avevo deciso che volevo disegnare anche io le storie che inventato. Poi ho iniziato la scuola e sin dalle elementari i miei compagni di scuola mi chiedevano “Mi fai un disegno?”: tutti ne volevano uno fatto da me! In ogni classe che ho frequentato sono sempre stata “la disegnatrice”, la voce si spargeva in fretta anche le mie insegnanti lo sapevano e fortunatamente apprezzavano i miei disegni. Quando giocavo facevo finta di avere un canale tv dove andavano in onda le storie che inventavo. Mi sono appassionata di fumetti, in particolare W.i.t.c.h. (Disney) e di manga giapponesi, guardavo i classici Disney, i cartoni animati giapponesi ma anche Art attack e la Melevisione. A 11 è cambiato il modo di disegnare le mie storie: ho iniziato a creare delle vere e proprie tavole, complete di vignette e nuvolette con i dialoghi; così ho cominciato a creare fumetti. I miei compagni di scuola si facevano addirittura le fotocopie! Alle medie, la mia professoressa di disegno, ci aveva assegnato come compito di fare un disegno riguardante una poesia a nostra scelta dell’antologia di Spoon River e io ne ho fatto un fumetto; lei ha voluto esporlo alla mostra della scuola, dicendo che era “un capolavoro”. Parallelamente al fumetto, ho sempre fatto anche disegni di persone, occhi, animali e tutto ciò che mi veniva in mente di disegnare senza mai smettere! Fino alla terza media, trasformavo i quaderni in vere e proprie riviste con tutte le rubriche: i miei fumetti, le pubblicità, gli articoli, le notizie, i test. Sono andata alle superiori. All’età di 16 anni alcuni di questi disegni sono stati pubblicati nella posta di Lupo Alberto: mi aveva fatto piacere il fatto che proprio Silver, il “padre” di Lupo Alberto, avesse visto e commentato i miei disegni! Sempre alla stessa età, ero appassionata della saga Twilight di Stephenie Meyer. La casa editrice della serie, la Fazi editore, aveva organizzato, in occasione dell’uscita del terzo libro, un concorso a cui ho partecipato nella categoria “fan art”. Secondo il regolamento, i migliori disegni sarebbero stati esposti sia al Teatro Palladium di Roma sia sul sito, ed è proprio quello che era successo alla mia opera in gara! A 18 anni, su richiesta, ho scoperto anche un altro modo di disegnare diverso da come ero abituata a fare: prima disegnavo esclusivamente a mano libera, seguendo sempre il mio istinto, dopo ho iniziato e continuo a disegnare anche ritratti quindi in modo molto più razionale, seguendo delle linee ben precise e reali, basandomi sulle foto sia di persone che me li chiedono, sia di personaggi famosi che piacciono a me. Sempre alle superiori, l’insegnante di religione ci aveva fatto fare dei disegni natalizi per un asilo. Mi ero iscritta per un breve periodo al sito di DeAgostini Passion, dove i maestri dell’Accademia Disney davano suggerimenti agli aspiranti disegnatori e fumettisti.

Avevo caricato qualche lavoro per farli vedere a uno dei tutor, lo sceneggiatore Disney Alessandro Sisti, mi illuminò con i suoi consigli, dicendomi cioè che i miei disegni sono interessanti, espressivi e intensi e mi consiglió i leggere le graphic novel di alto livello, poiché è il romanzo a fumetti il genere delle mie storie; quando gli ho chiesto come si fa gavetta nel mondo dell’arte, mi ha risposto che ci sono tanti mondi ancora inesplorati dall’arte dove poter mettere in mostra i propri lavori. Ne ho fatto tesoro e l’ho proprio preso in parola! Pochi mesi prima della quinta superiore ho cominciato a creare il fumetto L’incubo di Biancaneve, terminato e pubblicato su Youtube nel 2013. Mi sono diplomata nel 2012.

Qualche mese dopo il diploma, ho iniziato a pubblicare e promuovere la mia arte sui social network e su YouTube. Sono nate tantissime collaborazioni e devo dire un enorme GRAZIE sia a chi offre la possibilità di una collaborazione sia a tutte le persone che mi seguono. Non ho mai fatto corsi/scuole di disegno, non ho fatto il liceo artistico, sono un’autodidatta. L’arte è nel DNA di famiglia ma ho costruito passo dopo passo il mio percorso da sola e in totale indipendenza, guidata dal mio grande amore per la creatività e la ricerca della bellezza. Questa è la mia strada!

Dove trovi l’ispirazione per le tue opere?

La vita è piena di cose che mi danno l’ispirazione! Una di queste è sicuramente la musica, perché mi evoca delle immagini: quando ascolto una canzone, immagino delle scene; quello che immagino lo traduco in disegni, poi creo i video con questi disegni. E’ così che nascono i miei videoclip musicali per i cantanti con cui ho collaborato e collaboreró. Questi video li carico poi nel mio canale YouTube!
Per fare un altro esempio, il mio fumetto Stella (che si trova sempre su YouTube, diviso in episodi) è proprio una storia sulla musica: la protagonista studia in un’accademia e il suo amico Theo è un aspirante rapper. Per disegnarli mi sono ispirata ai cantanti che vanno di moda attualmente. Inoltre l’idea per questo fumetto mi è venuta ascoltando “Per me per sempre” di Eros Ramazzotti, la canzone che dedicò a sua figlia, e io ho immaginato che fosse una canzone regalata da un padre alla figlia (Stella, appunto) rimasta orfana.
Oltre alla musica, trovo ispirazione proprio nelle persone, a volte anche da me stessa: osservo le espressioni, i modi di fare, gli stati d’animo, l’abbigliamento.
Anche i libri, i profumi, le foto delle pubblicità sulle riviste, sono tutte cose che mi permettono di far viaggiare la mente.
Sicuramente, i manga e gli anime giapponesi hanno influenzato profondamente il mio stile!
L’ispirazione si manifesta come un forte bisogno di creare qualcosa e arriva all’improvviso, non puoi programmarla ma puoi gestirla, come io sto imparando a fare.

Che tecniche usi per disegnare?

Solitamente uso la matita 2B, la matita a carboncino e la penna nera ma non necessariamente in quest’ordine.
Negli ultimi anni ho usato tutte e tre queste cose insieme e mi trovo bene.
Dopo aver scannerizzato i disegni, li coloro usando il computer.
In passato spesso disegnavo solo a matita o solo a penna e avevo anche sperimentato varie tecniche: i pastelli, i pennarelli, i pastelli a cera, gli acquerelli, le tempere ecc.

Come nasce l’idea di abbinare la fase digitale al disegno tradizionale?

Nasce per caso! La colorazione digitale è usata in campo professionale per la grafica da molti anni, i fumetti stessi, i cartoni animati e non solo, sono colorati col computer. Ho deciso di colorare anche io col computer quando ho trovato su Internet delle opere di altri artisti con colori pazzeschi ed effetti di luce molto particolari e volevo scoprire come facevano ad ottenerli! Facendo una ricerca, avevo trovato un tutorial dove era spiegato come un disegno in bianco simile al mio, sarebbe poi diventato a colori grazie alla colorazione digitale e quindi me li sono procurati. Inoltre, leggendo le offerte di lavoro nell’ambito artistico, tra i requisiti richiesti fondamentali ci sono sempre proprio la conoscenza di questi software!
I programmi per la colorazione digitale hanno talmente tante funzioni che ci vuole molto tempo per imparare ad usarle tutte ma ne vale veramente la pena! Mi diverte colorare con questi software e posso ottenere degli effetti inaspettati! Mi piace molto l’idea che tradizione e innovazione non siano in conflitto ma in armonia.

Cosa significa per te tradurre storie in immagini?

Significa tutto! Sin da bambina, le persone che guardavano i miei disegni dicevano che sembravano “vivi”, come se si muovessero. Il compito di un artista è proprio quello di trasmettere tutta la sua interiorità, ed è il massimo quando le persone che guardano i miei disegni mi dicono di essersi immedesimati ed emozionati perché ho ottenuto proprio quello che volevo!

Che cosa hai più amato di “Con un poco di zucchero” e come hai deciso di farne delle illustrazioni? E di “Tutta colpa del mare”?

Li adoro entrambi! Tutti e due hanno uno stile moderno e fresco ma al tempo stesso romantico. Come me, la scrittrice ha un’anima da sognatrice!
I personaggi hanno un carattere ben costruito e definito, e non è una cosa scontata perché spesso nei libri ci sono personaggi che sono solo “nomi”. E sia nel primo che nel secondo romanzo, l’inizio è tranquillo, poi accade un evento che ribalta completamente le carte in tavola e da lì inizia la svolta, in meglio!
Di Con un poco di zucchero mi è piaciuta la trasformazione del protagonista, Matteo; stava vivendo un periodo di crisi ma poi è arrivata la magnetica Tata Katie che giorno dopo giorno, senza che lui se ne accorgesse, lo ha trascinato nel suo mondo, facendogli ritrovare l’equilibrio interiore.
Di Tutta colpa del mare ho amato il modo di ragionare della protagonista, davvero interessante; in apparenza può sembrare felice: è una donna realizzata con un lavoro che le permette di guadagnare bene, un fidanzato ricco, cosa può volere di più? In realtà non ha il coraggio di ammettere che non è la vita che fa per lei, fino a che non esagera col Mojito, durante una vacanza con le amiche in Versilia: l’alcool la inibisce e quindi riesce ad essere se stessa e a dire ciò che pensa. In più, incontra il suo primo amore per cui prova ancora qualcosa e i suoi sentimenti sono ricambiati! Quando torna a Milano, non è più la stessa persona di prima perché vede la sua vita in modo diverso e ognuno si dimostra per chi è davvero: il suo capo le offre un contratto a tempo indeterminato non per merito ma per comprare il suo silenzio riguardo alla sua avventura extraconiugale, poi scopre che il suo fidanzato non la ama. A quel punto prende la decisione più radicale della sua vita!
L’autrice stessa, dopo aver visto i miei lavori, mi ha chiesto di fare delle illustrazioni che rispecchiassero lo stile dei suoi due romanzi.

collage2bgh Lassuconunpocodizutxt

Qual è il tuo sogno nel cassetto?

Il mio sogno principale è sempre stato quello di fare della mia arte un lavoro e pian piano sta diventando realtà. Non ho mai tenuto nel cassetto questo sogno, anzi! E chiunque abbia visto i miei disegni mi ha sempre incoraggiata a mostrarli e a confrontarmi. Credo profondamente in me stessa e da un paio di anni, più che sognare, cerco di ragionare per obiettivi: ne ho tanti, sia piccoli che grandi. Li ho scritti su un foglietto e sono sicura che con i tempi giusti li depenneró uno ad uno. “Thoughts become things” (= “I pensieri diventano cose”) è il mio motto. Chi vivrà, vedrà!

Evelyn è presente su:

Youtube: www.youtube.com/Eve91virgo
Facebook: www.facebook.com/EvelynArtworks
Twitter: www.twitter.com/EvelynArtworks
Instagram: http://instagram.com/EvelynArtworks
Tumblr: http://evelynartworks.tumblr.com
We Heart It: www.weheartit.com/EvelynArtworks

 tuttacolpadelmaretxt (2)

Vi aspettiamo il 18 Dicembre
per decretare il
VINCITORE DEL GIVEAWAY
su Dragonflywings

Blogtour “Rebirth. I Tredici Giorni” – 5ª TAPPA

vaboBuongiorno Lettori!
Un grande ritorno sul blog oggi, quello di Alessia Coppola e del suo romanzo REBIRTH, I Tredici Giorni!

10863599_749381105115043_771827187_n

La bellissima Grace
Model: Alessandra Greco
Ph. Chiara Coppola

Con mio grande onore, ho un’ospite specialissima qui con me: la meravigliosa Grace, protagonista del romanzo, che si è offerta di rispondere ad alcune domande su di lei e sull’avventura che ha vissuto <3 Prima di passare all’intervista vi ricodo le regole del Tour e le date da non perdete per le prossime tappe 😀

Regole per partecipare:

*Iscriversi ai blog partecipanti e al blog dell’Autrice
(Anima d’Inchiostro);
*Mettere ‘mi piace’ alla pagina dell’Editore;
*Condividere l’evento sui social;
*Condividere il link del blog dedicato al libro;
*Condividere il link d’acquisto di Amazon.

Tappe:

*27 Novembre – Presentazione e anteprima del libro
(Il rifugio di un’anima sognante);
*1 Dicembre – Personaggi (DragonflyWings);
*4 Dicembre – Personaggi (Scrivere mi piace);
*8 Dicembre – Ambientazioni (Libri di cristallo);
*11 Dicembre – Intervista a Grace
(Le Parole Segrete dei Libri);

*14 Dicembre – Intervista all’autrice (Sil-ently  aloud/E scrivere);
*17 Dicembre – Estratti (L’angolo delle Topii);
*20 Dicembre – Curiosità sul libro
(Un lettore è un gran sognatore);
*23 Dicembre – Doppia Recensione
(B.among the little women/Semplice Lineare);
*28 Dicembre – Video recensione (L’ora del libro).

Il grande momento è arrivato!!! *rullo di tamburi*

covercompletargbNew Orleans, 1939
Le luci del teatro si spengono. Grace stempera il trucco di scena. Si specchia. Segue con lo sguardo una ruga. Si rende conto che il tempo scorre anche per lei. Ma lei non vuole invecchiare. Con il cuore in tumulto esce dal teatro. Ad attenderla c’è un uomo in nero che le promette l’eterna giovinezza.
E se riuscisse davvero a impedirle di invecchiare?
Grace stringe un patto con lui, ignorando che in realtà è un demone figlio della Morte. Un Chronat.
Da questo momento, ha tredici giorni per fuggire. Se il demone riuscirà a trovarla prima della mezzanotte del tredicesimo giorno, lei apparterrà alle schiere della Morte e diventerà un Chronat a sua volta. In caso contrario, sarà libera.

divider_zpsae4d5737

Ciao Grace, dolcissima Venere di Vetro, è un’immenso piacere averti qui! Ho seguito la tua storia per molto tempo. Poter chiacchierare un po’ con te mi rende estremamente felice!

Il piacere è mio, ti ringrazio.

Partiamo con una domanda a bruciapelo: da dove proviene questa tua grande paura di invecchiare? Dopotutto è nella natura delle cose mutare con il tempo…

photo.php

Un’idea della nostra Grace
Model: Alessandra Greco
Ph. Chiara Coppola

Sì, è nella natura umana invecchiare. Ma io non potevo permetterlo. La giovinezza e la bellezza erano le uniche armi che avevo per difendermi. Non avevo altro. Perse entrambi, avrei dovuto rinunciare al mio lavoro, al mio pubblico. Non volevo perdere nessuno dei miei ammiratori. Non per fatua vanità o per egoismo, ma ero sola. Mi sentivo dannatamente sola e la mia unica famiglia era il teatro e la gente. Gli applausi del pubblico, era una carezza per me.

Leggere Wilde non ti ha insegnato nulla? L’eterna giovinezza ha sempre un prezzo… se potessi tornare indietro, ti comporteresti nello stesso modo?

Wilde, già. Ho amato Dorian, come se fosse realmente esistito. E non avrei mai creduto che una sorte simile alla sua, potesse capitare anche a me. Siamo stati maledetti dallo stesso demone, io e lui: la bellezza. Ma sai, non avrei sul serio creduto di stringere un patto con la Morte. A certe cose, nemmeno credevo. Eppure…
Se tornassi indietro, probabilmente commetterei lo stesso errore. Sai perché? La mia dannazione mi ha concesso di conoscere Ayku. Cadrei innumerevoli volte, se poi mi fosse concesso di vederlo.

Mi ha colpito tantissimo una tua frase: “le speranze riducano in poltiglia la ragione”. La pensi ancora così, dopo tutto quello che hai vissuto?

In un certo senso, il pensiero è ancora valido. La speranza alimenta l’illusione e mette a tacere la nostra capacità di razionalizzare.
É anche vero che la speranza è tutto ciò che rimane, dopo aver perso ogni cosa. E ora, in effetti, ciò che mi trasmette forza è l’attesa. Nel mio cuore spero e sento fortemente che rivedrò il mio Ayku. Non mi importa in quale tempo e in quale angolo di mondo.
Noi ci ritroveremo.

Il tuo primo incontro con lo Jupfer Ayku è stato davvero speciale, un meraviglioso mescolarsi di mitologia, ricordi, emozioni e comicità. Cos’hai provato in quel momento?

Il mio primo incontro con Ayku, è stato surreale. E non perchè lui fosse uno Jupfer. Ma perchè avevo la netta sensazione di conoscerlo già. Non so quando, ma sentivo che in qualche modo, i nostri destini si erano già incrociati.

Se potessi scegliere un solo momento della tua storia da poter rivivere adesso, quale sarebbe?

Potrebbe sembrarti scontato, ma rivivrei l’attimo del nostro bacio. Tutto ha avuto un senso, per mezzo di quel bacio.

Non mi importava più di nulla. Se dovevo morire, almeno volevo farlo con il suo sapore sulle labbra. Ero sempre stata sprovveduta e sconsiderata, ma non mi sarei rispermiata nemmeno quella volta. Lo volevo, a costo della mia vita.
Mentre viaggiavamo gli circondai il collo con le braccia e semplicemente lo baciai.
Mi aspettavo quasi che si ritraesse dopo i discorsi fatti, ma non lo fece. Mi strinse a sè e ricambiò con una dolcezza che fece perdere l’equilibrio alle mie ginocchia.
Ebbi brividi lungo tutto il corpo e una vampa di calore sbocciò nel mio ventre, sulla punta delle dita, sulle labbra.
La sua bocca fece breccia nella mia, come l’onda del mare che blandisce la conchiglia. Ayku mi accarezzò i capelli e le sue dita fremettero tra le mie ciocche. Percepii l’orlo dell’abisso, il picco del mondo, la perfezione. Tutto in quel solo, unico bacio.

Grazie di cuore Grace per essere scesa dalle mie parti e aver condiviso un pezzo importante del tuo cuore con noi!

Grazie a te per avermi dato l’occasione di parlare con qualcuno. Sai, non ci é concesso stare spesso tra gli umani. Un abbraccio di luce.

Vi aspettiamo il 14 Dicembre
per l’intervista ad Alessia Coppola
su Sil-ently  aloud e E’ scrivere

Bookish Academy Awards 2014

Buongiorno Lettori!
*Vi ricordate della vostra Lettrice? eheheh* In questi ultimi giorni mi sono nascosta dal web, troppo stanca per digitare qualsiasi parola sulla tastiera! Ma oggi sono tornata alla carica con un super articolo, dedicato a tutti i romanzi letti fino ad ora nel 2014!

Lo so, lo so… è un po’ presto per tirare le somme delle letture fatte nel corso del 2014! Tuttavia ho trovato questo simpatico Tag, grazie al quale posso cominciare a ricapitolare tutti i libri letti fino ad ora *per non parlare di quelli che ho in lettura al momento e quelli che vorrei leggere a dicembre… oh povera me!!!*
Alla fine dell’anno cercherò di creare una vera e propria top 10, ma per adesso mi limiterò ad attribuire alcuni premi 😀 Prendendo ispirazione dalle categorie del Premio Oscar, chi ha inventato il tag ci chiede di assegnare una serie di riconoscimenti alle letture fatte nel corso dell’anno 🙂 Pronti?

MIGLIOR ATTORE
Miglior Protagonista Maschile

il cavaliere d'invernoSenza alcun dubbio, l’Oscar va ad Alexander, giovane ufficiale dell’Armata Rossa, personaggio maschile principale del meraviglioso romanzo IL CAVALIERE D’INVERNO.
Dire che questo romanzo mi sia letteralmente entrato nel cuore, è dire davvero poco… Con le sue forti emozioni, i suoi personaggi, le loro storie: un tornado che ti travolge senza sosta. E in questo tornado un ruolo fondamentale è affidato al caro Shura, che con le sue scelte cerca di mettere in salvo la donna che ama, anche a costo di doverla allonanare. L’ho adorato <3

MIGLIOR ATTRICE
Miglior Protagonista Femminile

Ho lasciato entrare la tempestaUna scelta davvero difficile in questo caso, ma assegno l’Oscar a Agnes, protagonista di HO LASCIATO ENTRARE LA TEMPESTA. Un romanzo estremamente toccante e infinitamente doloroso, ma che raccoglie in sè un carico di emozioni che ti restano dentro per sempre. La protagonista, nel suo percorso verso la morte, trova uno spirago di felicità, quella gioia mai vissuta in vita, che renderà ancora più difficile il distacco dal mondo. Meravigliosa.

MIGLIOR FOTOGRAFIA
Miglior Colpo di Scena

Ormai lo sapete… la regina dei colpi di scena è Liliana Marchesi. Tutti i suoi romanzi sono un concentrato di adrenalina, suspance e fantastici colpi di scena che non lasciano altra scelta al lettore se non continuare fino a conclusione! Bravissima, con una fantasia senza limiti! L’Oscar è tutto suo 😀

22843529 La trilogia del Peccato

MIGLIOR COSTUME
Miglior cover

Quello delle cover è un mondo vasto, ricco di bravissimi grafici che trasformano le parole in immagini stupefacenti. Quest’anno ho avuto il piacere di conoscerne molte, ma sono rimasta particolarmente affascinata dai lavori di Elisabetta Baldan (qui la sua pagina facebook). E’ veramente molto brava, molti dei romanzi self che ho letto quest’anno avevano la cover realizzata dalle sue manine! 🙂

TI REGALO L'AMORE 10719012_10203961882662019_846061033_n unnamed

MIGLIOR ATTORE E ATTRICE
NON PROTAGONISTA
Miglior Spalla

10689547_10152317830562322_7512181655987058723_nL’oscar va a tutti i personaggi della libreria La Civetta, dal romanzo LO STRANO CASO DELL’APPRENDISTA LIBRAIA. Questo romanzo è stata una vera scoperta, molto più profondo e ricco di quello che mi sarei aspettata. Una rivelazione resa speciale anche da quella serie di personaggi che, seppur secondari, hanno arricchito notevolmente la storia, donandole un qualcosa in più e permettendo alla scrittrice di intrecciare piccole sottotrame a quella principale dedicata alla protagonista e alla sua deleterea storia d’amore.

MIGLIOR SCENEGGIATURA ORIGINALE
Miglior Trama/Mondo Inventato

Da grande amante dei Fantasy & Co. trovo molto difficile scegliere un solo mondo (con la trama ad esso legata)…
Tuttavia una serie (che non vedo l’ora di poter continuare con il secondo volume) mi ha davvero stregata e non posso non assegnarle l’Oscar: parliamo della saga La Guerra degli Elementi di Veronika Santiago! Se non l’avete ancora letta… FATELO SUBITO!!! 😀

01 Gli Eredi di Atlas - Copertina DEF Il Varco dell'Apocalisse

MIGLIOR SCENEGGIATURA NON ORIGINALE
Miglior Adattamento Cineatografico di un romanzo

Assegnare questo oscar libroso è davvero difficile, direi impossibile… nel corso del 2014 ho visto tantissimi adattamenti cinematognafici, uno più bello dell’altro! Motivo per cui vi lascio qui le locandine dei film che ho amato di più e vi consiglio caldamente di vederli.
Vi dico già che da gennaio 2015 ricomincerò a pubblicare “I film del Venerdì Sera”… ultimamente ho visto tantissimi flm che non posso non condividere con voi!

book_thief_xlg Divergent-poster Loc+Data_Resta_anche_domani
locandinapg1 storia-d-inverno-poster-italiano The_Giver_poster

MIGLIOR REGISTA
Un autore che hai scoperto quest’anno

Il figlio ribelleQuest’anno ho fatto tantissime scoperte, estremamente piacevoli! Ma sento di dover assegnare con tutto il cuore questo Oscar ad una persona che non solo si è rivelata una bravissima scrittrice, ma soprattutto una persona stupenda, in cui mi rispecchio moltissimo e che non vedo l’ora di poter conoscere di persona e stritolare in un super mega abbraccio: Cristina Zavettieri.
Non tutti sono così fortunati da poter approfonire la conoscenza con qualcuno, soprattutto a distanza… ma Cri, con le sue parole (sia nei romanzi che nella vita), mi ha conquistata <3 *ti voglio bene*

MIGLIOR COLONNA SONORA
Miglior colonna sonora di un libro
che è diventato un film


Can you hear my heart – Hans Zimmer
Tratto dalla colonna sonora del film STORIA D’INVERNO

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO
Miglior Racconto/Romanzo Breve

10531099_683137618406059_1286927698_nNon posso non premiare una storia che in poche pagine è riuscita a rubarmi cuore ed anima. Parlo ovviamente del racconto creato da Alessia Coppola, IL CUORE DI KORAL. Una storia breve che, tuttavia, lascia il segno. Alessia è un’eccellente scrittrice e nelle sue storie, anche quelle brevi, regala sempre qualcosa di meraviglioso al lettore 🙂
ps: a brevissimo l’anteprima del nuovo romanzo di Alessia, stay tuned!!!

MIGLIOR FILM
Miglior Autoconclusivo

Siamo giunti all’ultimo premio assegnato durante le cerimonie… quale sarà il miglior romanzo autoconclusivo del 2014? Dato che sono in vena di cattiverie…

Dovrete aspettare la fine dell’anno per saperlo!

Ebbene sì, per conoscere il nome del miglior romanzo (in quel caso non parlerò solo degli autoconclusivi, ma dei 10 romanzi che ho amato di più nel corso del 2014) vi toccherà aspettare dicembre, momento in cui avrò concluso tutte le mie letture e potrò parlare senza avere alcu dubbio! 😛

sidebardivider

Perciò vi rimando a domani con due super anteprime!!!

firma

Anti Bullying Week Readathon

Buongiorno Lettori!
Oggi voglio proporvi una maratona libresca davvero bella e molto significativa.

147983

Per supportare la Settimana contro il Bullismo, un’iniziativa che si svolgerà in Inghilterra dal 17 al 23 novembre, una youtuber inglese, Sarah Churchill, ha organizzato una read-a-thon a tema, proponendo una lista di circa 100 libri fra cui scegliere.

La maratona è molto semplice:
leggere più libri possibili nell’arco dei sette giorni.

In questo caso non è davvero essenziale quanti libri riusciremo a leggere in quei sette giorni, ma trovo molto molto bello porre l’attenzione su una tematica così seria, difficile ed importante come il BULLISMO.

Questo è il video introduttivo della maratona:

A questo link (qui) troverete la lista completa di tutti i romanzi proposti per la maratona. Ovviamente la lista è in inglese, ma numerosi romanzi sono stati tradotti e pubblicati qui in Italia, quindi dateci comunque un’occhiata 😀 Non sono solo romanzi dedicati interamente al bullismo, molti lo inseriscono come uno dei temi della storia, quindi non preoccupatevi: non ci si annoia mai 😉
Eccone alcuni:

18665794 17936775 unnamed

91o13sPo7VL._SL1500_ 1035_carrie_1203853393 1003

Che ne dite? Vi andrebbe di unirvi a me?

firma

Welcome October!

hello-october-tumblr-3

Buonasera amici!
Quanti di voi stavano aspettando questo meraviglioso mese? Io di certo 🙂 Innanzi tutto cantiamo tutti insieme Tanti auguri a teeeeee alla mia bilancina del cuore Chiara, perchè oggi è il suo 24° compleanno!!! <3

Questo primo giorno di Ottobre porta con sè tante novità, quindi mi prendo una giornata di pausa (per riorganizzare un po’ le idee) prima di tornare all’attacco e catapultarvi nel magico spirito dell’Autunno. Vi lascio una piccola anteprima di ciò che saranno le mie letture: no no… nessuna foto, ma una canzone per me mooolto speciale! Se non conoscete il film da cui è tratta *vergognaaaaaaa* XD correte a vederlo!

Noi ci ritroviamo sempre qui, domani, per iniziare insieme il nostro percorso libresco di Ottobre! Tante anteprime, tante novità e tante letture interessanti 🙂

BlogTAG: The Name Game Book Tag

BLOG TAGCiao a tutti miei cari lettori!
Oggi è stata una giornata davvero pesante, e anche triste per certi versi… motivo per cui ho deciso di tirarmi su il morale con un simpatico blog tag, non troppo impegnativo! Lo scopo di questo Name Game è quello di associare un romanzo ad ogni lettera del nostro nome.
Per rendere il gioco un po’ più simpatico e non ripetitivo, ho deciso di cercare i romanzi da abbinare non nella mia libreria, bensì nella mia chilometrica WishList! XD

L

Per la lettera L scelgo un romanzo che corteggio da quando è uscito: LANDLINE di Raibow Rowell. Ahimè è ancora inedito in Italia, come la maggior parte degli scritti di questa autrice. Landline, in particolare, è la sua ultima pubblicazione, dalla trama molto particolare!
Racconta la storia di Georgie, il cui matrimonio con Nate, di cui è ancora molto innamorata, è in crisi. In un modo davvero particolare e speciale (che non conosco nei dettagli e non voglio auto spoilerarmi, per ovvie ragioni di curiosità) Georgie riesce a comunicare al telefono con suo marito nel passato, quando ancora non erano sposati.

Non so bene come si evolvano le cose nel corso del libro, ma una storia così personalmente la trovo originale, molto tenera e accattivante. Quindi non vedo l’ora di poter mettere le grinfie su questo romanzo 🙂

E

 Per questa seconda lettera opto per una Graphic Novel: E LA CHIAMANO ESTATE di Jillian e Mariko Tamaki.
Chiamarlo fumetto mi sembra estremamente riduttivo, come per tante altre creazioni di questo genere. E la chiamano estate ci mostra la storia di Rose e Windy, due bambine molto legate che si ritrovano puntualmente ogni anno in vacanza nello stesso posto. La vita della piccola Rose viene sconvolta da una serie di problemi familiari e non solo, e sarà proprio la forte amicizia fra queste due bambine a donarle una speranza.

Queste sono le premesse di una storia che sono certa mi ruberà il cuore <3

T

Per la prima delle due T scelgo un romanzo di una delle mie scoperte dell’anno: TEOREMA CATHERINE di John Green. Dopo aver amato Colpa delle stelle, non posso non leggere almeno uno dei suoi altri romanzi.
Fra questi, appunto, c’è Teorema Catherine incentrato sul personaggio di Colin, deciso a scovare un teorema matematico in grado di prevedere se una storia d’amore è destinata a durare o no.”Peccato che la realtà sia fatta più di eccezioni che di regole. O forse è meglio così” si legge dalla sinossi. ^_^

L’idea mi sembra carina e la scrittura di John Green è molto molto piacevole, quindi ci sono tutte le basi per una lettura che non dovrebbe proprio deludere!

T

Come seconda T ho scelto LA TREDICESIMA STORIA di Diane Setterfield.
L’autrice ha creato una storia particolare, dove due generazioni a confronto riescono a trovare le risposte alle proprie domande solo unendosi e confrontandosi. Margaret, giovane antiquaria e appassionata di biografie, viene segretamente contattata da Vida Winter, scrittrice ormai anziana, che la incarica di scrivere la sua biografia.

Fino ad ora ho letto pochi romanzi dove l’attenzione dell’autore si focalizza su questo genere di rapporti. E’ una storia che spero un domani possa donarmi davvero tanto a livello emotivo!

R

 Lo sapete che nelle mie wishlist non possono mancare i fantasy, motivo per cui la scelta della R ricade su RAVEN BOYS di Maggie Stiefvater.
La protagonista del romanzo è Blue, giovane sensitiva che all’inizio del romanzo vede per la prima volta uno spirito: a causa di una profezia è destinata ad amare ed uccidere la persona che il suo potere le mostrerà per prima. Il prescelto è Gansey, uno dei Raven Boys (ragazzi corvo) soprannome dato agli studenti di una scuola privata, la Aglionby. Loro non si conoscono, eppure in qualche modo i loro destini sono irrimediabilmente legati.

La prosa della Stiefvater è veramente bella e musicale, specialmente se letta in lingua originale, quindi (nonostante la trama non mi faccia affatto impazzire) sono comunque curiosa di leggere il romanzo.

I

Un secondo romanzo in lingua, nonchè un fantasy (poi mi fermo, promesso) è THE IRON TRIAL scritto da Holly Black e Cassandra Clare. Primo capitolo della saga “Magisterium”, uscirà a novembre per Mondadori, con il titolo Magisterium – L’anno di ferro.
Dato che opterò per il romanzo in lingua originale, ve lo propongo proprio con quel titolo. Questa, come altre letture che farò nei prossimi mesi, fanno parte di un progettino che la vostra inarrestabile Lettrice sta per iniziare… quindi STAY TUNED! Su questo romanzo non so praticamente nulla, tranne che il protagonista è un orfano e entrerà in una scuola per maghi!
Devo dire che l’orginalità lascia a desiderare, perchè ho in mente già tre saghe con la medesima idea di base (Harry Potter, La trilogia del Mago Nero della Canavan, Tenebre e Ghiaccio della Bardugo), tuttavia sta ricevendo ottime recensioni e non voglio fissarmi sui miei pregiudizi.

C

Questa volta la scelta è nata propio dal cuore: il libro scelto è CHIAMAMI ANCHE SE E’ NOTTE di Michela Monferrini. Una storia già solo dalla sinossi molto dolce e toccante, che pone al centro l’amore specialche che si instaura fra un umano e il proprio cane e quel dolore della separazione che inevitabilmente prima o poi arriva. Una data che puntualmente ritorna nelle storie dei protagonisti e una frase “Chiamami anche se è notte” ripetuta spesso, nella speranza di sentire buone nuove a qualsiasi ora del giorno e della notte.

Un susseguirsi di paricolari e metaforiche coincidenze che non vedo l’ora di scoprire <3

E

indexUltimo, ma non per importanza, per la lettera finale ho scelto ESPLORIAMO IL DIABETE CON I GUFI di David Sedaris. Mettendo da parte che non basterebbe vendermi la casa per comprare tutta la mia wishlist, passiamo a questo romanzo decisamente fuori dai miei soliti standard! Un libro comico, una raccolta dei più divertenti saggi scritti da David Sedaris, definito dall’Entertainment Weeklythe preeminent humorist of his generation“, ovvero il comico per eccellenza della sua generazione 🙂

Ridere non fa mai male, se poi mi mettete un gufo (anche solo sterilizzato) in copertina io non posso resistere 😀

sidebardivider

Il tag è finito: invito tutti coloro che vogliano farlo a rispondere in un commento o sul loro blog!

firma