#AccioLibrum – Seconda Tappa!

Buon pomeriggio Lettori e Maghetti!
Sembra ormai uno standard che io debba scusarmi per i ritardi, ma davvero non avrei saputo come scrivere prima di oggi questa tappa! Spero sarà comunque una piacevole lettura e un bel momento di condivisione per tutti! 😀 I capitoli per questa settimana sono stati particolarmente interessanti, quindi mettiamo da parte i convenevoli e passiamo alle chiacchiere librose!!!

CAPITOLI 6-11

In quel momento, proprio dietro di lui, passò un gruppetto di persone, e lui colse un brandello della loro conversazione
‘…pieno zeppo di Babbani, figurarsi…’

platform_9_3_4__two___hq__by_chronictortuga-d5k68lwFinalmente ad Hogwarts!!! Ecco quella sensazione di libertà che stavamo cercando, lontano dai Dursley, dai babbani *quanti non vorrebbero liberarsi dei babbani?!* e… sempre più vicini alla vera avventura!

E’ la fantasia a diventare sovrana: chi mai avrebbe pensato di attraversare una spessa colonna di mattoni e di non rompersi tutte le ossa? Anzi, di trovare dall’altra parte una meravigliosa locomotiva a vapore pronta a portarti verso la scuola più magica del mondo? Ecco perchè amo la Rowling *-*

Fantastico il primo incontro con la (quasi al completo) famiglia Weaslay e dolcissima la scelta di portare a noi lettori per primo il nome di Ginny! Il cerchio si è aperto, miei cari. Adesso non resta che proseguire e volare, pagina dopo pagina, fino alla fine *ok, non fatemi pensare all’epilogo dei Doni della Morte altrimenti piango!!!*

Immancabile e super tenero l’arrivo di Ron, con i suoi ginger hair e i vestiti usati dei fratelli maggiori, ma un animo dolce e spontaneo (a volte anche troppo)! Il viaggio in treno, fra chiacchiere, caramelle, topi malefici (Crosta, che te possino!!!) cioccorane e piccoli trucchetti di magia va a meraviglia e ci permette di incontrare finalmente il terzo tassello del puzzle: Hermione!
Col suo fare saccente e i suoi modi da “so tutto io” non risulta esattamente simpatica, ma io l’ho sempre trovata fantastica *anche io da piccola ero un po’ maestrina, non ditelo a nessuno shhhhhhh*. Quello davvero ODIOSO è Draco, lui e il suo stupido sangue puro… e le famiglie migliori di altre: dategli un pugno sul bel faccino pallido e sono contenta!!!

A quel punto, la professoressa Mcgranitt si fece avanti tenendo in mano un lungo rotolo di pergamena.
‘Quando chiamerò il vostro nome, voi metterete il cappello in testa e vi siederete sullo sgabello per essere smistati’ disse.

Tutti pronti per essere smistati?? Il nostro trio non può che finire a Grifondoro!!! Una scelta complessa quella del Cappello Parlante, ma mai sbagliata 😉 Da qui le nostre storie prendono  una strada tutta nuova, ricca di magia e misteri da svelare… Riassumere i prossimi capitoli sarebbe un’impresa ardua quanto inutile. Tra le lezioni, il quidditch, le prime uscite notturne fuori orario e soprattutto la festa di Halloween, Hogwarts riesce davvero ad abbracciare e sconvolgere la vita di Harry e del Lettore, catapultando entrambi in un vero tornado, fatto di sapori, odori, incantesimi, pozioni e sensazioni tutte nuove 😀 Dire che mi entusiasma andare avanti nella storia sminuisce decisamente l’euforia ^_^

A voi cos’hanno fatto provare questi capitoli?? Quale scena vi è rimasta particolarmente nel cuore?? Hogwarts è un vero spetacolo, non smetterò mai di dirlo *-*
Dato il mio ritardo ho deciso di slittare un po’ le date, quindi ci rivediamo qui il 25 luglio per la tappa FINALE!!! *-*


Harry Potter
e la Pietra Filosofale

Dal 1° al 7 luglio: capitoli 1 – 5 –>*QUI*

Dall’8 al 17 luglio: capitoli 6 – 11

Dal 18 al 25 luglio: capitoli 12 – 17 + conclusione

-> 26 luglio: calendario secondo romanzo

firma

#AccioLibrum – Prima Tappa!

Buongiorno Lettori e Maghetti!
Benvenuti alla prima tappa della nostra lettura di gruppo #AccioLibrum! Perdonate il ritardo di un giorno, ma ritrovarsi a luglio con la febbre ha leggermente destabilizzato i miei piani… Come da calendario, oggi commentiamo insieme i primi 5 capitoli del romanzo Harry Potter e la Pietra Filosofale!!! Com’è stato tornare (o magari entrare per la prima volta) nel mondo magico?

CAPITOLI 1-5

harry-potter-e-la-pietra-filosofaleIl signore e la signora Dursley, di Privet Drive numero 4, erano orgogliosi di poter affermare che erano perfettamente normali, e grazie tante.

Ho sempre adorato la scelta della Rowling di aprire il romanzo con dei personaggi che non fossero affatto magici, anche se indubbiamente legati ad Harry. Il mondo dei maghi, i gufi che volano di giorno, la pioggia di stelle cadenti… tutte queste “stramberie” viste con gli occhi dei Dursley sono decisamente più divertenti e acquistano un tono estremamente misterioso agli occhi di chi non conosce la storia di Harry.
Sin dalle prime pagine, Albus Silente si rivela indubbiamente come uno dei personaggi a cui ci si affezionerà di più nel corso della saga, insieme al gatto impalato ed immobile sul muretto di Privet Drive, che altri non poteva essere se non la MITICA Professoressa McGranitt (o McGonagall se state leggendo la nuova traduzione). Anche Hagrid (che arriva sulla moto di Sirius *-* citato in modo assolutamente non sospetto già qui), con i suoi modi un po’ rozzi e tanto tanto dolci entra irrimediabilmente nel cuore dei lettori, e riconfermerà la sua fantastica presenza nel capitolo 4, nell’isolotto sperduto insieme al neo undicenne Harry e la sua “famiglia”.

Ma arriviamo finalmente a Harry: orfano, crescuito da persone orribili in maniera tremenda, lasciato a dormire insieme ai ragni nel sottoscala… E’ immediata l’empatia che scatta fra il lettore e questo bambino, il cui destino è tutto ancora da scoprire! Epica come sempre la scena allo zoo, con il primissimo approccio in serpentese del giovane Potter e le conseguenze della sua incontrollabile magia.
Le lettere sono la ciliegina sulla torta: dalla posta, nelle uova, dal camino… e infine dalle mani di Hagrid, furente per la totale inconsapevolezza del bambino del suo passato!

‘Harry… tu sei un mago’.
Nella catapecchia piombò il silenzio. Si sentiva solo il frangersi delle onde e l’ululato del vento.
‘Che cosa sono, io?’ chiese Harry senza fiato.
‘Un mago, chiaro?’ disse Hagrid tornando a sedersi sul divano che gemette e si affossò ancora di più. ‘Anzi, un mago coi fiocchi,
direi, una volta che avrai studiato un pochetto. Con un papà e una mamma come i tuoi, che cos’altro poteva venir fuori?’

La rivelazione sulla sua triste e misteriosa storia sconvolge Harry, ma questo non lo frena dal seguire Hagrid verso la nuova vita che lo attende. Il capitolo del viaggio a Londra e degli acquisti per le strade di Diagon Alley è da sempre uno dei miei preferiti di tutta la saga. Un mix di comicità (per l’impacciato omone e il suo tentativo di amalgamarsi fra i babbani, con scarsi risultati) e novità sul mondo magico: il Paiolo Magico, dove tutti si emozionano alla vista di Harry, i folletti della Gringott e la camera blindata “713”, le compere nei negozi e infine (la mia preferita in assoluto) la scena da Olivander *-*

Adesso tocca a voi, miei magici Lettori! Cosa ne pensate? Qual è stata la scena che avete preferito?? 😀
Ci ritroviamo sempre qui il 14 luglio per commentare insieme i prissimi capitoli ^_^

Harry Potter
e la Pietra Filosofale

Dal 1° al 7 luglio: capitoli 1 – 5

Dall’8 al 14 luglio: capitoli 6 – 11

Dal 15 al 21 luglio: capitoli 12 – 17 + conclusione

-> 22 luglio: calendario secondo romanzo

firma

#AccioLibrum – ANNUNCIO LETTURA

Buongiorno Lettori e Maghetti!
Perdonate il mio ritardo. L’altro ieri si sono concluse le votazioni per la lettura di gruppo #AccioLibrum dedicata ad Harry Potter. Devo ammettere di essere particolarmente contenta del risultato, perchè in qualche modo potrebbe darci la possibilità di continuare la lettura della saga nei prossimi mesi 😀
Se avete sbirciato al volo nei risultati del sondaggio, allora saprete già che i due volumi vincitori sono…

 harry-potter-e-la-pietra-filosofale camera-dei-segreti

Per chi non lo sapesse (tutti i Potterhead soffrono nel sentire di babbani che non conoscono Harry) questi sono i primi due volumi della serie! La scelta mi sembra a dir poco perfetta… anche chi non (ri)legge la Rowling da tanto tempo può unirsi al nostro gruppo senza alcun problema ^_^ Ora vediamo come sviscerare la lettura nel corso delle prossime settimane a partire, ovviamente, dal primo volume 😀

Harry Potter
e la Pietra Filosofale

Dal 1° al 7 luglio: capitoli 1 – 5

Dall’8 al 14 luglio: capitoli 6 – 11

Dal 15 al 21 luglio: capitoli 12 – 17 + conclusione

-> 22 luglio: calendario secondo romanzo


Ci rivediamo quindi il 7 luglio per il commento ai primi capitoli… io già non vedo l’ora *-*

firma

#AccioLibrum – Lettura di gruppo “Harry Potter”

Buongiorno Lettori e Maghetti!
Oggi inauguro una piccola iniziativa nata qualche giorno fa nella testolina-vulcano *non si spegne, mi dispiace* e voglio assolutamente metterla in pratica ^_^ Parliamo di una lettura di gruppo dedicata al maghetto più famoso delle mondo libroso, Harry Potter! I libri della Rowling fanno parte di quella ristretta cerchia di romanzi che rileggo annualmente, quindi ho pensato: «Perchè non farlo tutti insieme?»
Partecipare è semplicissimo, le regole sono veramente basic! 😉

Per iscriversi al gruppo di lettura:

– Lasciare un commento qui sotto per confermare la vostra partecipazione.
Seguire il blog *altrimenti come potreste ricevere le notifiche sui nuovi incontri del gruppo di lettura?*
Votare nel box qui sotto il volume della saga che vorreste rileggere. LEGGEREMO I DUE PIU’ VOTATI

Il sondaggio si chiuderà giovedì 25 giugno, giorno in cui comunicherò i due romanzi scelti da voi! 😀 Facile no?


size500_hp_seb_harrypotter_detail1_5001

Che romanzo vorresti (ri)leggere?

View Results

Loading ... Loading ...

firma

LETTURA DI GRUPPO: R.I.P. Requiescat In Pace #4

IMG_5358Eccoci giunti al gran finale!!!
Data l’imminente pubblicazione di R.I.P. De Profundis, con le altre blogger abbiamo deciso di lasciare a voi il gusto di leggere e commentare il nuovo romanzo, senza togliere la sorpresa a nessuno <3 Partiamo quindi con le risposte di Eilan e poi scopriremo chi è stata la lettrice più attiva 😀


Damiana: Perché decide di restare (dopo il primo incontro) con i Custodi? Ma soprattutto perché non essendosi mai affezionato ad altri con la famiglia di Asia le cose cambiano? Per Lei o perché quella famiglia gli trasmette qualcosa? Ho la sensazione che abbia sentimenti che riesce a nascondere bene. Asia manifesta molto più palesemente I sentimenti ma lui… dietro la faccia da duro cosa si nasconde?

10849870_1378516809110593_4818877972773915092_nPenso tu ti riferisca alla famiglia Nowak, quindi non posso dire molto perché a questa domanda troverai risposta nei seguiti. Dietro la faccia da duro si nasconde un uomo normale con le proprie paure e tanta sofferenza, ma anche su questo ti rimando alla lettura dei prossimi romanzi.

Ramona: Scusate il ritardo, volevo chiedere ci sarà un approfondimento del passato dei due in modo più profondo? Ci saranno scene piccanti e romantiche tra i due fra una lotta e l’altra?

Il passato insieme, come coppia, no. Se ti riferisci ai trascorsi di vita, sarai contenta di sapere che ce ne saranno molti. Scene piccanti e romantiche? Diciamo pure che, come sai, la nostra protagonista al momento è impossibilitata a fare qualsiasi cosa… quindi… non saprei. Lo so sono cattiva, ma queste cose dovrete scoprirle, leggendo.


*rullo di tamburiiiiiiiiiiiiiiiiii*

Eilan ha riflettuto molto, chiedendo consiglio anche a me, Anncleire e Erika… ma alla fine la persona scelta come LETTRICE PIU’ ATTIVA è:

RAMONA

Complimentissimi e grazie per aver partecipato con così tanto entusiasmo alla nostra lettura! Grazie anche a tutti gli altri lettori e lettrici che ci hanno accompagnato in questo esperimento: siete stati carinissimi 😀
Il mio grazie va soprattutto e con grande grande affetto ad Eilan!!! Si è affidata a noi per questa idea e non posso che essere onorata e immensamente contenta di aver condiviso questo momento insieme a lei <3 *thaks BigSister*

Vi aspettiamo il 7 aprile
per correre sugli store
ad acquistare
R.I.P. De Profundis
!!!!

11040796_1417911985171075_719386637_n

LETTURA DI GRUPPO: R.I.P. Requiescat In Pace #3

IMG_5358Buongiorno a tutti!
Perdonate il ritardo, ma fra impegni e problemucci tecnici abbiamo dovuto rimandare XD oggi recuperiamo alla grande con il terzo appuntamento della Lettura di Gruppo e concludiamo il primo super blocco dedicato al R.I.P. Requiescat in Pace, per poi concentrarci nella prossima puntata al Prologo e al 1° Capitolo di R.I.P. De Profundis!!!! <3

Come nella precedente tappa vi lasciamo alle domande per Eilan e poi passiamo ai commenti 😉


Chiara: Nel 1755 l’abate parla di vampirismo, in realtà sono Incubi o Succubi. Usavano questo termine per descrivere chi tornava in vita?! Chi o cosa sono i brucolachi?! Bor segue Asia anche fuori dal cimitero… lui sa che le succederà qualcosa?! Quando parli di yang e yin sono solo come parte integrante del libro o ti interessa questa filosofia?!

10849870_1378516809110593_4818877972773915092_nAllora qui c’è da fare chiarezza. Succubi e Incubi sono storicamente demoni, non hanno a che vedere con il vampirismo o gli zombie. Sono io che come autrice ho voluto creare un tipo nuovo di vampiro, nasce dagli scritti del Calmet e si trasforma diventando un ibrido tra il vero vampiro, cioè quello descritto ai quei tempi, che non era altro che un morto che si risvegliava e andava a bere sangue, causare morti e malattia nei famigliari più stretti, e lo zombie. Nel brano originale dell’abate vi sono termini utilizzati a quei tempi, i “brucolachi” sono vampiri della tradizione greca.
Bor segue Asia ovunque perché sa che lei è in pericolo, non solo quando dona la pace ai morti, ma anche per altre ragioni che saranno chiare negli ultimi capitoli del romanzo.
Yin e Yang l’ho utilizzato per rendere alla perfezione il rapporto tra Bor e Asia, ma conosco questa filosofia grazie alla pratica del kung fu.

Damiana: ma il loro primo incontro è quando appunto lo salva? e successivamente ci sarà questa amicizia tra i 2? ok sono troppo curiosa della storia nella storia… del loro passato. Bor non sembra un tipo che si affeziona facilmente. Quindi c’è un motivo, oltre ad Asia per il quale è molto legato alla famiglia dei custodi?

Sì, Damiana. Il Venator incontra per la prima volta Asia e il fratello in quell’occasione e diventerà molto amico di Jozef, come si dice negli ultimi capitoli del romanzo. Lui si lega in modo indissolubile ai Nowak perché prima di loro non si era affezionato a nessuno e questo li rende diversi ai suoi occhi.

Francesca: Leggendo il capitolo inedito, non ho potuto fare a meno di commuovermi per l’amore che c’è tra Asia e Jozef e di chiedermi da cosa nasce il soprannome di Asia!

Questa è una domanda molto carina. Quando Asia nacque, il padre la soprannominò Biancaneve, ma Jozef che aveva circa due anni, la vide brutta, rugosa e piena di capelli neri, così, la prima volta che la vide, disse che gli ricordava una scimmietta e da quel momento la chiamerà sempre così.


Ed ecco ora i nostri commenti sui capitoli conclusivi del romanzo… Qui c’è davvero tanto da sclerareeeeee XD

Anncleire

Non mi sarei mai immaginata una fine del genere, un tale cambiamento repentino. O forse me lo sarei dovuta immaginare dall’inizio, da quelle frasi a metà per bocca di Bor, quel suo scappare da spiegazioni dettagliate. Ma non ci fai mai l’abitudine ai colpi di scena, ai colpi che uno scrittore ti lancia contro e poi ti lascia a soffrire. No perché non bastano le inquietudini del cimitero, l’antro dell’Inferno pronto a spalancarsi, no, ci manca pure il cliffhanger finale. Il momento in cui giri l’ultima pagina e ti dici che no, non può finire così. L’ultima parte è davvero al cardio palma, e se alcune domande trovano risposta, altre pendono dal capo. I Venator devono ricorrere ad un sacrificio estremo per salvare Cracovia, ma siamo davvero disposti a farlo? Mentre leggevo mi chiedevo se davvero il sacrificio di uno fosse scusabile per la salvezza di molti. Ma è la guerra. Una guerra presuppone sempre due lati di una stessa medagli, i vincitori e i vinti. E quando si ha a che fare con il paranormale è ancora più difficile. Eilan è bravissima nel creare situazioni in bilico, e situazioni in cui si resta senza fiato. Perché andiamo chi è che non vorrebbe un Bor personale? Quello che mi ha colpito di più resta sempre quella giustapposizione di positivo e negativo, che rende la letture avvincente e memorabile. E insomma voglio RIP 2! *smirk*

Lettrice

Ricordo perfettamente la sensazione provata durante la prima lettura di RIP… Chiusa l’ultima pagina, corsi immediatamente su facebook a parlare con Eilan, chiedendomi se questa fine (pazzesca e totalmente disarmante) fosse solo il primo tassello di un nuovo inizio!
La mia domanda sussiste ancora, e continuerà a farlo fino a quando RIP2 sarà nelle mie manine… ma il bello dei libri è proprio questo no? Lasciare che il lettore si leghi indissolubilmente alla storia e ai suoi personaggi, fare in modo che rimanga sempre lì, pronto a continuare la lettura perchè non si può rimanere così, in bilico!
Eilan ha fatto una magia, ha stretto un nodo invisibile fra noi, tutti noi che abbiamo combattuto con Asia e Bor, e ci ha tenuti accanto a lei in attesa che le pagine potessero ricominciare a girare e le parole potessero prendere di nuovo vita sotto i nostri occhi. RIP2 è ormai vicinissimo, possiamo quasi già sentirlo accanto a noi grazie a questa rilettura (motivo per cui ringrazio Eilan per questa iniziativa affidata alle mie cure e a quelle delle mie dolcissime colleghe) <3
R.I.P. Requiescat In Pace è un romanzo che porterò sempre con me, questo è sicuro ^_^

Erika

Eccoci arrivati all’ultima parte. Di già? direte voi. Eh, sì, purtroppo ma non disperatevi perché RIP 2 è in arrivo a brevissimo. Ok, tornando a noi, noi che stiamo rileggendo RIP perché in astinenza, noi che lo abbiamo finito MESI FA e che non avevamo prospettive vicine di leggerlo (anche perché quando qualcosa ti piace così tanto vorrei che l’autrice scrivesse anche di notte e al massimo in 2 settimane fosse tutto pronto). Eilan è bravissime e velocissima ma, come tutti, ha anche una vita e quindi – we <3 you – abbiamo aspettato fiduciosi. Perché dopo aver fatto questo viaggio insieme ad Asia e Bor, aver scoperto una città affascinante come Cracovia, aver appreso dell’esistenza di questi cimiteri “maledetti” proprio terminare la lettura così mi ha spiazzato, anche se in positivo. In un crescendo d’azione – e di sviluppi personali – arriva un finale al cardiopalma, uno di quelli che ti fa quadrare tutto ma che ti spinge a non voler smettere di leggere e saperne sempre di più. E poi, alla fine ti rendi conto di aver conosciuto dei personaggi estremamente realistici, non perfetti ma perfettamente inseriti in una storia che funziona come un meccanismo ben oleato. La lettura è avvincente, non c’è un attimo di sosta, ogni scena è calibrata per non essere troppo lunga ed essere sempre funzionale al risultato finale. Bene, non mi dilungo oltre per non spoilerare ma se state leggendo queste poche righe e non avete ancora letto RIP sappiate che se amate gli Urban Fantasy ben scritti e ricchi d’azione, questa serie fa per voi. Se l’avete già letto, conosco la vostra ansia e – una volta in più – la condivido, ma sappiate che non può piovere per sempre e tra poco sarà qui per voi RIP2!

Vi aspettiamo
alla prossima tappa con
R.I.P. De Profundis

IMG_5363

 

LETTURA DI GRUPPO: Le risposte di Eilan #1

IMG_5358

Buongiorno Ragazze!
Ecco la seconda parte delle domande a cui Eilan ha risposto 😀

Marika: tu hai visitato molti dei luoghi descritti nel primo romanzo, è possibile che negli altri due compaiano città o comunque ambienti che ti abbiano rapita come la Polonia?

Non posso dirvi ora le ambientazioni dei prossimi due romanzi della trilogia, eviterei gli spoiler, però si alterneranno luoghi che ho davvero visitato e amato con altri che ho conosciuto grazie a ricerche e a suggerimenti di una valente archeologa di cui ancora non farò nome.

Chiara: Eilan perché la scelta dell’Ungheria e Polonia?! I termini che usi tipo avatara, Wawel, athame sono parole reali?! I nomi dei personaggi hanno un significato all’interno della storia?! Hai dovuto fare molte ricerche x date, luoghi e rituali?!

Perché Ungheria e Polonia? La gotica e misteriosa Polonia ho avuto l’immenso piacere di visitarla e di appurare che è l’ambiente ideale per questo genere di narrazione perché, come la descrivo io, non è frutto di immaginazione ma è davvero così -cimiteri maledetti a parte- L’Ungheria è stata una scelta quasi obbligata perché dovevo narrare le vita dell’abate Calmet e quindi ho dovuto cercare nella sua storia i luoghi dove si era recato.

10849870_1378516809110593_4818877972773915092_nNon ci sono termini inventati nel romanzo. L’athame è il pugnale sacro utilizzato dai pagani e dalle cosiddette streghe durante i rituali. Il Wawel è una antica zona, circondata da mura e posta su una collina al centro di Cracovia. Non vi è un cimitero antico nella realtà, questa è stata una mia libertà narrativa. Per quanto riguarda la parola “Avatara” deriva dal sanscrito e significa “discesa” cioè incarnazione di un essere divino. E qui mi fermo perché se entro troppo nel merito di questo termine rischio di svelarvi un po’ troppo della trama.
I nomi dei protagonisti li ho scovati nel web, cercando quelli che vengono usati in Polonia, per quanto riguarda i personaggi che appunto hanno questa origine. A seconda del luogo e della lingua di provenienza abbiamo i giusti nomi propri e cognomi che rendano reale la narrazione. In particolare per Asia ho cercato un nome piacevole che fosse anche un nomignolo oppure un diminutivo per rendere più simpatica e umana la protagonista. Ecco che ho scovato questo che proviene dal nome originale Joanna che vanta un diminutivo molto carino in polacco e dalla pronuncia originale davvero sexy: àscia.
Sì, certo mi sono documentata ancor prima di aver nella mente la storia. Ho letto tantissimo sugli scritti dell’epoca del Calmet e delle inquisizioni. I brani riportati all’interno del romanzo sono infatti originali. Ho fatto diverse ricerche, questa trilogia non è stata scritta con pura e semplice immaginazione. Le ricerche costano molta fatica e tanto tempo, ma danno grandi soddisfazioni.

Damiana: perché Bor viene inviato la prima volta a casa di Asia? Come fanno i custodi ad avere il potere del sangue? Perché nel cimitero del Wawel se è maledetto perché non fanno in modo di chiuderlo ed evitare nuovi risvegli?

La motivazione per cui Bor conosce la prima volta Asia è spiegata nel brano del loro incontro non presente nel romanzo, ma scritto appositamente per il blog Atelier dei libri durante un giveaway. Questo mi suggerisce l’idea di renderlo più accessibile a tutti perché lì potrebbe appunto sfuggire. Comunque, in poche parole, i Venatores fanno controlli periodici nei sette cimiteri maledetti e si scambiano i vari compiti, ma il nostro guerriero approda a Cracovia a seguito di un avvertimento delle Veggenti che avevano visto un imminente pericolo per il fratello di Asia, all’epoca Custode con il padre.
Il “Come” fanno i Custodi ad essere i possessori del Potere del Sangue è accennato in due passi di questo primo romanzo, senza mai entrare nei particolari perché sarà qualcosa che verrà svelato meglio in futuro.
Questa è una domanda a cui posso non posso rispondere perché è alla base dell’intera trilogia e dell’agire dell’Avatara. Ci sono, a mio parere, degli spunti già comunque da alcuni discorsi qui, ma sarà tutto più chiaro nel secondo romanzo.

divider_zpsae4d5737

Se vi siete persi
i commenti e le domande
della seconda tappa
CLICCATE QUI

IMG_5363

LETTURA DI GRUPPO: R.I.P. Requiescat In Pace #2

IMG_5358Ciao a tutti Lettori e Lettrici!
Benvenuti al secondo appuntamento con la (ri)Lettura di Gruppo del romanzo R.I.P. Requiescat In Pace di Eilan Moon! Partiamo dando la parola alla dolcissima Eilan, che risponderà ad alcune tantiiiiiiissime domande che ha ricevuto! Le altre le pubblicheremo a breve, in un solo post sarebbe stato troppo caotico 🙂


Vi ringrazio per le interessanti e numerose domande sui primi capitoli del romanzo! Risponderò a tutte, in ordine di inserimento nei commenti di Giovedì scorso.

Damiana: Come ho già scritto anche su fb. mi piace il fatto che la storia inizi con loro 2 (Asia e Bor)che già si conoscono e hanno un trascorso alle spalle (e immagino che trascorso..^^_^^) Eilan… quando pensavi a Bor ovviamente lo hai creato guerriero da svenimento solo per noi? Ci sarà più in avanti un salto temporale ne passato nella narrazione?

10849870_1378516809110593_4818877972773915092_nUna delle particolarità, ma anche il mio personale marchio di fabbrica, è che nei miei romanzi troverete una caratteristica sempre presente e imprescindibile: l’originalità. Ecco perché, e dai vostri commenti ho visto che la scelta vi è piaciuta, ho deciso di raccontarvi una storia d’amore già vissuta e non al suo esordio. Damiana vuole sapere se il guerriero Bor l’ho creato apposta per le mie lettrici, la risposta è ovviamente positiva. Volevo un personaggio maschile unico e fuori dagli stereotipi del genere. Ecco che nasce un uomo di età già matura, coraggioso e fisicamente forte, ma dall’animo sensibile che si mostrerà tale poco a poco nella narrazione. Bor è ironico, un’ironia pungente la sua e i precedenti con la protagonista lo costringono a essere spesso brusco con lei, sul filo dell’insolenza e con il rischio che diventi antipatico al lettore.
I salti temporali saranno spesso presenti nell’intera trilogia.

Ramona: inizio col chiedere Eilan come è arrivata a scrivere una storia del genere? Ti sei ispirata a qualcosa? Ti è venuto in mente così, magari mentre dormivi?

Questa storia nasce da più elementi che mi hanno ispirata, primo fra tutti il clima misterioso e di pace eterna che si respira nei cimiteri. Tutte le sere porto fuori la mia cagnolona nel parco davanti a casa mia che confina con uno dei cimiteri della città. Vedere le luci rossastre, la cinta che delinea quella zona e la pace e il silenzio che vi regnano è stata per me la primissima fonte di ispirazione. Poi vi sono stati altri elementi: le letture storiche degli scritti dell’abate Calmet, l’origine del vampirismo, la reazione piuttosto moderna della regina d’Austria e molte altre piccole cose che pian piano hanno delineato la trama.

Le altre domande le troverete a
QUESTO LINK
appena sarà online


Passiamo ora ai commenti sui cinque capitoli letti per questa tappa <3

Erika

In questi capitoli entriamo nel vivo dell’azione, Asia non può più rinunciare al proprio compito e con il padre temporaneamente fuori servizio deve darci dentro e imparare a fronteggiare il pericolo che si trova davanti, da un lato fisicamente (divertentissima la scena in cui Bor le insegna a combattere) dall’altro armata di “sapere” e per questo il Venator ha un ruolo centrale. Ho amato particolarmente Asia in questi capitoli perché non è e non vuole essere una super donna, ha dei limiti e ne è consapevole, cerca di fare il massimo per superarli ma restando sempre se stessa con tutte le debolezze e insicurezze che la situazione comporta.
Infine, da citare, che in questa parte della rilettura torneremo ancora una volta nel nell’Ungheria del 1755: mi piacciono moltissimo questi cambi di prospettiva perché oltre ad arricchire la narrazione, sono confezionati veramente bene grazie ai diversi registri narrativi che Eilan è in grado di conferirgli. Insomma, la lettura diventa ora sempre più appassionante!

Lettrice

Cinque capitoli particolari quelli che abbiamo vissuto in vista di questa seconda tappa. Cinque capitoli in cui al lettore non viene lasciato un attimo libero… Si passa da scene d’azione molto forti, a momenti di divertimento e tenerezza, e non dimentichiamo il salto temporale che aggiunge piccoli ma fondamentali tasselli al quadro complessivo della situazione!
Di pagina in pagina Eilan si riconferma un’ottima scrittrice, dando il giusto peso e la giusta intensità alle parole. I registri sono perfetti e ben studiati in base a ciò si vuole raccontare! Asia e Bor sono spettacolari, non riesci a non tifare per loro in ogni occasione, sia come Venator e Custode che come vera e propria coppia… li adoro 😀
Ci avviciniamo al gran finale!!! Io non vedo l’ora, e voi? <3

 Anncleire

Eilan è una di quelle narratrici che porta subito il suo lettore al centro dell’azione e non perde mai il polso della situazione. È questo che rende leggerla un’esperienza molto ricca e fermarsi, per via delle tappe, incredibilmente difficile. Ormai Asia è in ballo e deve ballare nonostante le sue ripicche e le recriminazioni. Vorrebbe dare una padellata in testa a Bor salvo poi saltargli addosso, eh ci sono scene di un’ilarità straordinaria e altre di una tenerezza disarmante, ma non mancano neanche scene cruente e pericolose.
È il mix che incanta, quell’insieme irrinunciabile di azione e romance, che mi ha colpito fin dall’inizio. Il cimitero è inquietantissimo, perché si sa che sta per succedere qualcosa, ma cosa, e si vive con l’ansia e il cuore in gola, consolati solo dalla presenza del Venator, siamo coscienti che con lui al fianco non può succedere niente di pericoloso. Il fatto è che Asia non ha mai abbracciato pienamente il suo compito di Custode, rassicurata dalla presenza del padre, e ora ne paga le conseguenze. Prepararsi è necessario, lo scontro una certezza, e combattere un obbligo. L’inferno non può spalancare le sue fauci e investire poveri innocenti spettatori. Ovviamente sono sempre per una grande storia universale che si dipana nel corso di secoli. Infatti non mancano accenni al passato, a quel passato che è la causa prima del presente. Una storia nella storia, che viaggia parallela, ma che converge nella necessità di capire chi sono i Venator, qual è il loro compito e il loro grado di coinvolgimento. In altre parole ci fornisce le basi per capire il worldbuilding e in qualche modo la simbologia della Trilogia, cosa che ho molto molto apprezzato. La commistione di elementi, e il grado di unità che Eilan è riuscita a ricreare è davvero molto interessante. È uno di quei libri che è davvero per tutti.
E poi insomma il lato sexy delle cose lascia molto spazio all’immaginazione…

Come sempre adesso la parola a voi <3 SCATENATEVI!!! 😀

Capitolo 8 di R.I.P. #1
letto dalla nostra Anncleire

IMG_5363

LETTURA DI GRUPPO: R.I.P. Requiescat In Pace #1

IMG_5358

Buongiorno Lettori!
Benvenuti al primo appuntamento con la Lettura di Gruppo di R.I.P. Requiescat In Pace di Eilan Moon! Non vedevo l’ora di cominciare questa nuova avventura librosa ^_^

Eccoci quindi prontissime, io e le mie colleghe Anncleire, amministratrice del blog Please another book, e Erika, del blog Wonderful Monster, per commentare e sclerare insieme a tutti voi che in questi giorni avete letto (o riletto) il primo capitolo di questa bellissima trilogia gotica <3

 Anncleire

995274_273602492787220_1699830109_n

©Corvinerium – DeviantArt

Sono molto molto contenta di partecipare a questa iniziativa, prima di tutto perché mi è piaciuto tantissimo il primo volume della R.I.P. Trilogy e poi perché sto conoscendo meglio Eilan e la trovo una persona fantastica. I primi capitolo ci gettano subito nel mezzo dell’azione. Veniamo subito a conosce Asia, una ragazza forte e determinata ma che ha sofferto molto. Una ragazza che deve prendere il coraggio a due mani e affrontare un pericolo ignoto. Il fatto che debba lavorare con il padre è davvero pesante per lei, ma quello che le pesa di più è il suo passato e soprattutto la partenza improvvisa e senza spiegazioni di Bor. Asia vorrebbe vivere come tutte le ragazze della sua età… invece deve adattarsi al suo compito di Custode. Certo inizialmente è tutto confuso, sappiamo solo che combatte il male, ma non è questa la cosa più bella? Quella lotta intestina e primordiale tra bene e male, che si consuma tra chi lotta per salvare l’umanità e chi invece si impegna per distruggerla. Per fortuna quando tutto precipita fa la sua comparsa Bor, il nostro Venator, bello, tenebroso e irresistibile. Un guerriero, duro, incapace di lasciarsi andare che nasconde molti segreti. Ed è insieme Asia e Bor devono cercare di scoprire cosa sta succedendo. E i pericoli sono dietro l’angolo, soprattutto una cosetta chiamata gelosia *smirk*
Eilan è straordinariamente brava… e leggerla è un piacere!

Lettrice

E’ trascorso parecchio tempo da quando ho varcato per la prima volta le porte del mondo di Asia, fatto di segreti, Custodi, Venator, Succubi e Incubi… R.I.P. Requiescat In Pace è un romanzo che sin dall’inizio mi era entrato nel cuore, aprendomi la strada verso il panorama letterario gotico a me sconosciuto fino ad allora; ma oggi, forse per il maggior legame che mi unisce all’autrice sia nel mondo letterario che privato, sto riuscendo ad apprezzare questa stora ancora di più, in ogni sua sfaccettatura.
La trama è avvincente e appassionante, ti cattura subito e ti tiene incollata alle pagine *interrompere al quarto capitolo… che sofferenza!!!*
Asia e la sua insofferenza al destino che per lei è stato scritto fanno subito innamorare il lettore. Scene d’azione cariche di pathos e un legame indissolubile fra la protagonista ed il Venator Bor *aaaaahhhhh Borislav!!! I miei ormoni danzano, sappiatelo* condiscono il tutto per creare le premesse perfette per una storia mozzafiato. Eilan… sei una grande <3

PS: finalmente una protagonista con le curve!!! Il mio corpo è tanto tanto felice di vedere un suo silime al comando di una storia così bella #curvyisthebest ahahahah XD

Erika

1458561_273152269498909_1182369149_n

©Corvinerium – DeviantArt

Eccoci arrivati ai primi cinque capitoli. Dopo il prologo, ammetto, Eilan mi aveva già conquistata (e dire che io i prologhi solitamente li salto) perché ha un linguaggio semplice, diretto, che ti catapulta subito dentro l’azione e i personaggi. Nei primi capitoli iniziamo subito ad assaporare la sottile inquietudine di una storia fortemente gotica nei contenuti, avventurosa nello svolgimento e adrenalinica nella consequenzialità dei fatti. Il fascino dei cimiteri (sì, li trovo affascinanti e creepy allo stesso tempo) è realizzato benissimo raccontando la storia di Asia, un futuro segnato, un futuro che le pesa ma che sa essere molto importante e per questo lo accetta. Il compito – impedire che i morti tornino – però è davvero enorme, soprattutto quando si accorge che qualcosa non va e si rende necessario l’intervento dei Venator tra cui il suo ex, Bor, ruvido e affascinante combattente. Okay, okay, non vi svelo altro perché dovete continuare a leggere, e scoprire man mano questo urban fantasy made in Italy davvero entusiasmante!

divider_zpsae4d5737

Ora tocca a voi!!! Com’è stata la lettura di questa prima parte? Quale scena ha suscitato in voi le emozioni più forti?

Il Prologo di R.I.P. #1
letto dalla nostra Anncleire

IMG_5363

R.I.P. Requiescat In Pace – Lettura di Gruppo & Giveaway!

IMG_5358

Ciao a tutti Lettori e Lettrici! Data l’imminente pubblicazione di R.I.P. De Profundis, l’autrice Eilan Moon mi ha proposto di organizzare, in collaborazione con altre due bravissime blogger, un gruppo di (ri)lettura per il primo romanzo della sua trilogia gotica, R.I.P. Requiescat In Pace!!! Pronti a scoprire come sarà organizzato il tutto?

LETTURA DI GRUPPO R.I.P. Requiescat In Pace

in collaborazione con Please another book e Wonderful Monster

RIP

Come si svolgerà la lettura?

La lettura di gruppo è stata suddivisa in maniera davvero molto semplice. A partite dal 12 MARZO, in ogni tappa commenteremo 5 capitoli (come riportato nel calendario qui sotto), mentre nell’ultima daremo uno sguardo in anteprima al prologo e al primo capitolo di R.I.P. De Profundis! Eilan sarà molto molto attiva in prima persona in questa nostra lettura! Parteciperà allo sclero matto e disperatissimo insieme a tutti noi e, soprattutto, risponderà ad ogni vostra domanda e curiosità sulla trilogia *Eilan preparati perchè ti facciamo neraaaaaaaaa* XD

IMG_5363

Cosa troverete in ogni tappa?

Di volta in volta, le amministratrici dei blog Please another book, Wonderful Monster ed io lasceremo il nostro personale commento-sclero sui capitoli letti. Poi toccherà a voi farci sapere cosa ne pensate!!! 😉

Dove si dovrà commentare?

Possiamo sclerare insieme qui o sulla pagina Facebook dell’evento! L’obiettivo è invadere il mondo virtuale con Asia e Bor <3 L’unica cosa che potrete fare solo ed esclusivamente qui sul blog sono le domande all’autrice! Capite bene che recuperare in giro per il web ogni vostra richiesta, curiosità o quesito per Eilan sarebbe impossibile! Quindi ogni cosa vi venga in mente, anche la più assurda, lasciatela qui sotto in un commento XD

Come si partecipa al giveaway?

Anche in questo caso la risposta è semplicissima:

IL LETTORE PIÙ ATTIVO VINCERÀ UNA COPIA DIGITALE DI R.I.P. DE PROFUNDIS!

Vi basterà quindi leggere (o rileggere) il romanzo insieme a noi, commentare, fare domande e chi più ne ha più ne metta XD Se avete un blog, inserite il banner dell’iniziativa!!! 😀

Lettura e Giveaway RIP Eilan Moon
<div align="center"><a href="http://wp.me/p4k7oj-X0" title="Lettura e Giveaway RIP Eilan Moon"><img src="https://leparolesegretedeilibri.files.wordpress.com/2015/03/img_5362.jpg?w=440" alt="Lettura e Giveaway RIP Eilan Moon" style="border:none;" /></a></div>

Al mio segnale… scatenate la Succube, il Venator e la Custode che sono in voi!!!